16.8 C
Milano
mercoledì, Aprile 17, 2024

Val Rendena e Val di Sole: avviata la nuova stagione invernale

di Edoardo Stucchi

La neve vi aspetta da Campiglio a Marilleva, da Ponte di Legno-Tonale a Malè con Pejo

Piste preparate con meticolosa attenzione e servizi innovativi: ecco come le ski aree della valle solandra si sono preparate ad accogliere gli appassionati della neve nelle tre grandi ski aree della Val Rendena e della Val di Sole (Campiglio Dolomiti di Brenta con Folgarida Marilleva, Pontediegno-Tonale e Pejo 3000).

Campiglio Dolomiti di Brenta

Una delle novità per la stagione sciistica è rappresentata dall’allargamento e dallo spianamento della pista Genziana, il tracciato di rientro da Madonna di Campiglio verso Folgarida: nella parte finale è stata inoltre ridotta la pendenza affinché risulti meno impegnativa per gli sciatori meno esperti e al contempo più facile da gestire per innevamento e sistemazione della pista. Confermato invece “Starpass”, grazie al quale gli sciatori e gli snowboarder più affezionati avranno la convenienza di non dover prepagare abbonamenti a inizio stagione, mentre gli occasionali potranno sciare senza troppi pensieri: “Starpass” permette infatti di pagare soltanto per quanto si scia, assicurando uno sconto fino al 5% durante l’intera stagione invernale. Sono previste due soglie massime di spesa nelle 3 località della Skiarea Campiglio Dolomiti di Brenta (tra cui, appunto, Folgarida Marilleva): è infatti possibile ottenere una riduzione fino all’80% sulle sciate successive, raggiunto il primo scaglione, e del 100% (gratis, dunque), arrivati al secondo (tutte le info sono consultabili su www.ski.it/starpass).

Pontedilegno-Tonale

“Prima compri, più risparmi”. Con “Smart Skipass” sarà possibile accedere alle 4 ski area del comprensorio (Ghiacciaio Presena, Passo Tonale, Ponte di Legno e Temù con un risparmio fino al 25%. Soltanto i più rapidi, però, potranno usufruire della promozione: lo sconto, infatti, è “dinamico” e per ogni giornata della stagione invernale è previsto un numero limitato di skipass “giornalieri”, “2 giorni consecutivi” e “a ore” acquistabili – esclusivamente online – ad un costo inferiore rispetto alla biglietteria. A partire da questa stagione invernale, pure gli skipass da 3 e da 4 giorni consecutivi sono diventati Smart. La vendita sarà attivata una volta ufficializzata la data di apertura delle piste (prevista per sabato 25 novembre). Info e acquisti direttamente sull’e-shop del Consorzio Pontedilegno-Tonale: www.pontedilegnotonale.com/it/skipass-e-risalite/smart-skipass.

Tra le novità, anche quella riguardante la seggiovia “Valena”, ancora più comoda e performante: avrà una portata oraria di 3.000 persone e un tempo di percorrenza di 2,18 minuti, che renderà più rapido l’accesso allo snowpark e alla pista blu utilizzata dai principianti (e pure per lo sci notturno). Anche per l’imminente stagione invernale il comprensorio Pontedilegno-Tonale ospiterà eventi sportivi di carattere internazionale, come la Coppa del Mondo di ciclocross (appuntamento per domenica 10 dicembre, ai laghetti di Vermiglio), che in passato ha lanciato alla ribalta mondiale campioni del calibro di Mathieu Van der Poel, Wout Van Aert e Tom Pidcock, e gli World Winter Games, il più grande evento di sport invernali riservato agli atleti “Over 30”, in programma dal 12 al 21 gennaio 2024 in Lombardia e nella trentina Val di Sole, dove i borghi interessati saranno Passo del Tonale (sci alpinismo e snow run), Vermiglio (sci da fondo, combinata nordica e biathlon) e Pellizzano (salto speciale dal trampolino HS38 e HS 66).

Pejo 3000

Il nuovo bar-ristorante “MYTHE” vivrà la sua prima stagione invernale completa: la struttura, che sostituisce la costruzione originaria realizzata dalla SAT (Società Alpinisti Tridentini) nel 1908 e andata distrutta nel 1916, sorge in alta Valle della Mite all’arrivo della funivia PEJO 3000 ed è stata completata in circa due anni con l’apporto di diverse aziende locali. Tra le caratteristiche principali del nuovo bar-ristorante “MYTHE” anche un menù che valorizza il territorio, attraverso le sue eccellenze enogastronomiche. Mythe, infatti, si propone come una vetrina dei prodotti tipici da degustare: dai panini (i nomi richiamano alcune delle inconfondibili cime della Val di Peio) alle birre artigianali del birrificio Pejo, oltre a una selezione di Trentodoc e grappe trentine. Dalle finestre della struttura, a 3mila metri di quota, è possibile ammirare le vette che hanno ispirato i gustosi menù.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles