20 C
Milano
mercoledì, Maggio 22, 2024

La Riserva Hai Bar Yotvata di Israele premiata al Travel Animal Award

La Riserva Hai Bar Yotvata è stata eletta migliore oasi naturalistica nella categoria estero dal GIST, Gruppo Italiano Stampa Turistica, nell’ambito del Travel Animal Award 2024

il 13 aprile a Napoli, nell’ambito della manifestazione QuattroZampeInFiera, sono stati assegnati i premi della prima edizione del GIST Animal Travel Award, progetto realizzato in collaborazione con il magazine  QuattroZampeInFiera, media partner insieme al magazine Quattrozampe, con il patrocinio di A.N.M.V.I. Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani e con il supporto degli sponsor 2.8 Design for dogs e RAREMOOD.it.

I premiati alla prima edizione del Travel Animal Award

La Presidente del Premio Animal Travel Award Isabella Goldmann, insieme a Alessandra Aspesi – responsabile comunicazione e marketing di Quattrozampeinfiera e Federica De Simoni – direttore editoriale del magazine QuattroZampe, ha assegnato i riconoscimenti ai vincitori di cinque diverse categorie (Italia e Mondo) votate da un panel di 6 giurati, colleghi e soci Gist: Ornella  D’Alessio, Maria Paola Gianni, Franca Iannici, segretario generale del premio, Enzo Radunanza, Massimo Terracina e Sonja Vietto. Hanno collaborato alla realizzazione del premio i consulenti scientifici Raimondo Colangeli, vice Presidentedell’ANMVI e medico veterinario, e Gabriella Lombardo Giassetti giornalista. 

Mariagrazia Falcone ritira il premio credit: Gaia Recchia

La riserva biblica

La riserva di Hai Bar Yotvata è conosciuta come la riserva biblica, dove cioè vengono conservati gli animali della Bibbia e con essi vengono proposti percorsi didattici. È questo e molto di più. È anche e soprattutto un luogo dove sono stati salvati animali “Biblici” in estinzione come l’orice bianco. La designazione principale di questa riserva infatti sin dalla sua istituzione è quella di acclimatare e riportare in natura gli erbivori del deserto. Ad oggi sono state reintegrate con successo due specie: l’onagro (asino selvatico asiatico – Equus hemionus) e l’orice arabo (Oryx leucoryx). Ha ritirato il premio Mariagrazia Falcone, direttore Ufficio Stampa & Pr – Turismo Religioso Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo.

Riserva Hai Bar Yotvata
Riserva Hai Bar Yotvata – credit: Doron Nissim

Dove si trova

L’oasi di Yotvatah è a mezz’ora di macchina dalla città di Eilat dove è stato avviato il progetto rivoluzionario per il ripristino della fauna selvatica in condizioni di libertà. La riserva si trova sulle saline di Yotvatah (su entrambi i lati della Aravah Road), tra le scogliere di Hashayarot a ovest e il confine giordano a est, coprendo un’area di circa 32.000 dunam. È una regione arida e desertica (precipitazioni annue con solo 25 mm di pioggia), ma relativamente ricca di vegetazione: in grado quindi di ospitare una varietà elevata di animali. Questo è il motivo per cui quest’area è stata scelta per il progetto unico di ripristino di alcuni dei grandi animali recentemente estinti.

Riserva Hai Bar Yotvata
Riserva Hai Bar Yotvata- credit: Doron Nissim

L’impegno per la tutela dell’ambiente

“È con grande gioia e orgoglio che accogliamo questo riconoscimento che vuole premiare tanto la varietà del territorio israeliano quanto l’impegno per la tutela dell’ambiente e del territorio, grazie allo straordinario impegno dell’Autorità dei Parchi e del Ministero del Turismo” ha dichiarato Kalanit Goren, direttrice dell’Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo a Milano.

Riserva Hai Bar Yotvata
Riserva Hai Bar Yotvata – credit: Doron Nissim

Info: www.gist.itnew.goisrael.com/it/

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles