7.5 C
Milano
domenica, Febbraio 5, 2023

Dopo due anni il ritorno di Norwegian Cruise Line in Australia

Norwegian Spirit debutta in Australia dopo un restyling da 100 milioni di dollari. L’imbarcazione della Norwegian Cruise Line (NCL), nel corso della stagione invernale 2022/2023, per la prima volta dal 2020, tornerà a visitare destinazioni eccezionali in Australia e Nuova Zelanda.

La proposta della compagnia “innovativa” per eccellenza, offre una scelta di sette crociere open-jaw fino a marzo 2023 da Sydney e Auckland, che consente di essere esplorare destinazioni come Napier, Tauranga e Fiordland in Nuova Zelanda e Melbourne, Burnie ed Eden in Australia.

La Norwegian Spirit tornerà nei suoi homeport locali di Sydney e Auckland per la seconda volta nel dicembre 2023. Norwegian Spirit è entrata per la prima volta nello spettacolare porto di Sydney con a bordo ospiti di oltre 20 nazionalità, rivelando il suo magnifico restyling da 100 milioni di dollari, il più costoso ed esteso mai realizzato da NCL.

Norwegian
Harry Sommer

«L’Australia e la Nuova Zelanda sono mercati incredibilmente importanti per noi, sia come mercato di partenza sia come destinazione, e siamo intenzionati a rimanere in questa regione a lungo»  spiega Harry Sommer, presidente e ceo di NCL.

Il New South Wales è la capitale australiana delle crociere. Prima della pandemia, l’Australia era il mercato crocieristico più in rapida crescita per popolazione al mondo, con il NSW in testa al ranking. Questo ritorno rappresenta un’ottima notizia per l’industria turistica del NSW, che sostiene le imprese locali, i fornitori e l’economia dello Stato in maniera fattiva.

La Norwegian Spirit, con una capacità di 2.032 ospiti (in doppia occupazione), è ricca di attività e non ha nulla da invidiare alle altre navi presenti nella regione. Completamente ridisegnata nel 2020 da prua a poppa pensando soprattutto agli adulti, vanta caratteristiche nuovissime come la Thermal Suite nella ricercata Mandara Spa, che comprende una spa, una sauna, una doccia e lettini riscaldati con vista sull’oceano; la sontuosa piscina Spice H2O che si trasforma in un cocktail lounge e in un nightclub all’aperto al tramonto, nonché la migliore cucina italiana contemporanea presso il sorprendente Onda by Scarpetta.

Norwegian

Metà dei 912 membri dell’equipaggio della nave sono dedicati all’offerta food&beverage di bordo, così che gli ospiti potranno godere di un’esperienza unica, immersi completamente nella destinazione, con piatti personalizzati in base alle mete visitate, come il rack of lamb arrostito e il barramundi alla griglia. Sostenendo i produttori e i fornitori locali, gli ospiti possono anche gustare una vasta gamma di prodotti locali e di qualità, tra cui il barramundi, l’agnello, le uova, il latte, lo yogurt e la frutta e la verdura fresca, come bacche, ananas, banane, lattuga e peperoni.

La fornitissima selezione di vini locali comprende le migliori etichette australiane e neozelandesi come Wynn’s Coonawarra e Wolf Blass della Barossa Valley, 19 Crimes dell’Australia sudorientale, Matua Marlborough della Nuova Zelanda e Georg Jensen Hallmark Cuvee della Tasmania..

Massimo Terracina
Massimo Terracina
Giornalista dal 1987 si è sempre occupato di sport e turismo, con incursioni su radio e tv. Ha sempre la valigia pronta per esplorare il mondo, inesauribile fonte di spunti. Viaggiare allarga la mente. "State viaggiati" (con licenza)

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles