4 C
Milano
martedì, Febbraio 7, 2023

BIT 2023: i nuovi stili di viaggio spingono la ripresa del turismo

Si avvicina l’appuntamento con BIT – Borsa Internazionale del Turismo, che si terrà “in presenza” all’Allianz MiCo da domenica 12 a martedì 14 febbraio 2023.
E’ proprio lì che ogni anno si fa il punto primaverile sullo stato dell’arte del settore turistico italiano.

Oggi è già possibile tracciare un bilancio dell’anno che va a chiudersi e provare a delineare le prospettive future.
Finora le entrate da turismo internazionale in Italia, nel 2022, hanno superato i 23 miliardi; a novembre le prenotazioni aeree internazionali verso il nostro paese sono aumentate del 65% sul 2021

BIT
I padiglioni affollati di BIT

Nel mondo gli arrivi internazionali hanno ormai raggiunto il 65% dei livelli pre-pandemici e solo nel terzo trimestre 2022 sono stati pari a 390 milioni; l’Europa guida la ripresa e nello stesso trimestre ha raggiunto l’81% e BIT desidera inserirsi a livello espositivo in questo scenario.

Il 93% degli italiani tiene conto della sostenibilità degli itinerari e programmi di viaggio nelle decisioni da prendere; il turismo lento, consapevole, naturale e all’aria aperta traina il rilancio

Graduale ritorno verso i numeri pre-Covid
Secondo elaborazioni di ENIT su dati ISTAT, UNWTO e Banca d’Italia, nel 2022 l’Italia si posiziona al quarto posto nel mondo per i flussi da turismo internazionale con entrate pari a 21,3 miliardi di euro, in crescita del +22,7% sul 2020. Un affondo di ENIT sull’autunno indica che a novembre il nostro Paese presenta il più alto tasso di saturazione delle strutture prenotate tramite Online Travel Agencies fra i principali Paesi europei (37%), mentre la saturazione del non alberghiero è stimata al 39%; e nello stesso mese l’Italia ha il più elevato incremento delle prenotazioni aeree internazionali, +65% sul 2021.

A conferma dell’interesse per il Bel Paese nelle intenzioni di viaggio per i prossimi mesi, con il 9% delle preferenze l’Italia è seconda solo alla Francia (11%) e a pari merito con la Spagna. Il 62% dei rispondenti sta pianificando spostamenti intraeuropei nella stagione invernale e il 70% sta organizzando un viaggio nei prossimi sei mesi (+4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno): tanti gli spunti che saranno presenti a questo proposito in BIT 2023.

BIT

L’Europa continua a guidare il rimbalzo. Tra gennaio e settembre la regione ha accolto 477 milioni di arrivi internazionali, pari al 68% del totale mondiale, toccando l’81% dei livelli pre-pandemici. Si tratta di un dato più che raddoppiato rispetto al 2021 (+126%), alimentato soprattutto da una forte domanda da altre regioni del mondo e, in particolare, dagli Stati Uniti. Particolarmente robusta la performance del terzo trimestre, che ha fatto registrare arrivi pari al 90% dell’equivalente periodo nel 2019.

Sono i nuovi stili di viaggio ad alimentare la ripresa
L’attenuarsi di pandemia e precauzioni di viaggio certamente ha agevolato la ripresa ma, la vera spinta, pare venire dall’evoluzione della coscienza civile del viaggiatore.
Il Sustainable Travel Report 2022 promosso da Booking, che ha intervistato 30 mila rispondenti in 32 Paesi, mostra scelte più consapevoli, sostenibili e rispettose durante tutta l’esperienza di viaggio, a partire dalla prenotazione. Il 93% degli italiani, e l’81% su scala globale, considera importante viaggiare in modo sostenibile.

Il nuovo viaggiatore vuole vivere soprattutto esperienze che “fanno sentire bene” che si tratti della vacanza di prossimità, o del viaggio-avventura che si rimanda da prima dei lockdown: in ogni caso, la ricerca è orientata verso la natura, attività all’aria aperta ma, in primo luogo, esperienze autentiche che lo facciano sentire in sintonia con il “genius loci”.

BIT

Ne è esempio un esempio il turismo lento dei cammini, che stanno allargando gli orizzonti da quelli spirituali ai cammini improntati al benessere, o le “vie del”, che dopo il vino e l’olio, stanno conquistando nuove specialità come la “birra artigianale”, mentre cantine e frantoi si aprono sempre più anche all’ospitalità sul modello dell’agriturismo.

Insomma si sta ridisegnando la mappa del da farsi in vacanza.
Per stare bene occorre anche sentirsi a proprio agio, assistiamo a un ritorno del glamping, a cui si affianca però anche un desidero di attività più dinamiche, o addirittura estreme, come risposta al fermo forzato del lockdown: accanto al cicloturismo cresce il mountain biking, grazie all’avvento dell’assistita, con il trekking si impongono anche l’arrampicata, il free-climbing e il bouldering (l’arte di scalare i massi), ma anche attività che coniugano mente e spirito come l’aerial yoga, che si pratica in sospensione sugli elastici, meglio se all’aria aperta.

BIT 2023 sarà un palcoscenico speciale per le nuove tendenze. Si parlerà in Bringing Innovation Into Travel, il format di eventi che affianca il percorso espositivo articolato nelle tre aree Leisure, BeTech e MICE Village.

Massimo Terracina
Massimo Terracina
Giornalista dal 1987 si è sempre occupato di sport e turismo, con incursioni su radio e tv. Ha sempre la valigia pronta per esplorare il mondo, inesauribile fonte di spunti. Viaggiare allarga la mente. "State viaggiati" (con licenza)

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles