8.8 C
Milano
sabato, Aprile 20, 2024

Un invito a scoprire la Lombardia

Testo e foto di Maurizio Pavani 

 

Strutture ricettive, bed&breakfast, agriturismi, campeggi, villaggi turistici e rifugi alpini, montagne, valli e sentieri, fiumi, laghi e torrenti, impianti, piste di sci e ciclabili con tanto escursionismo a fil di cielo. Tutto e di più per poter ammirare le infinite bellezze del territorio e praticare innumerevoli sport che fanno della Lombardia una tra le regione principe del turismo sportivo

 

Bello essere turisti in Lombardia! Accolti e coccolati in strutture ricettive capaci di soddisfare ogni esigenza. Si spazia dagli hotel extralusso ai bed&breakfast senza tralasciare agriturismi, campeggi, villaggi turistici e perfino rifugi alpini per una vacanza tutta colorata di verde e azzurro anche grazie ai numerosi centri benessere e strutture termali che propongono relax a 360 gradi. Ma in Lombardia il turista non è statico, anzi è molto dinamico considerato che anche dall’estero cresce la domanda di turismo attivo e partecipativo con tanto sport e salutari attività all’aria aperta. Allora, fare turismo sportivo in Lombardia non è poi così difficile, basta solo scegliere il periodo adatto alla disciplina che si vuole praticare e organizzarsi un po’. Una natura generosa ha dotato il territorio di ogni condizione morfologica: dalle più alte vette della corona alpina fino al clima mite dei laghi e della pianura. Qualunque sia lo sport che s’intende praticare, dall’arrampicata sul ghiaccio al paracadutismo, dallo sci di fondo al rafting, si è nel posto giusto. Se poi lo sport si vuole viverlo come spettatori non c’è che l’imbarazzo della scelta grazie alle innumerevoli competizioni organizzate nel territorio lombardo, una regione tutta da vivere. Sport in Montagna: la montagna lombarda è il paradiso degli sciatori con i suoi vasti comprensori sciistici e i suoi moderni impianti di risalita: ben 110 cime che superano i 3000mt lungo i cui declivi si sviluppano oltre 70 rinomate stazioni sciistiche servite da 390 impianti che collegano oltre 12.300km di piste da discesa. Lungo le vallate si snodano più di 590km di piste di sci da fondo che arricchiscono i percorsi naturalistici con oltre 2.620km di sentieri segnalati e più di 770km di percorsi pedonali, ciclabili e di mountain bike. Su tutte la Valtellina e la Vallecamonica sono gli scenari sciistici di maggior rilievo. Cerniera tra nord e sud Europa, la Valtellina è un’ampia regione alpina che corre tra Italia e Svizzera, Lombardia e Cantone dei Grigioni, per quasi 200km proprio nel centro delle Alpi per dividersi in cinque aree: Alta Valtellina, Media Valtellina, Sondriese e Valmalenco, Bassa Valtellina, Valchiavenna. La Valcamonica invece è la maggiore delle valli bresciane con 1000kmq di superficie. Ubicata nella parte nord orientale della Lombardia, inserita a cavallo tra la zona prealpina e quella alpina. Sci alpino e Snowboard: scivolare sulla neve fresca respirando l’aria frizzante della montagna. Questo e molto altro per gli appassionati di sport invernali. Fulcro centrale della corona alpina è l’Alta Valtellina, uno dei paesaggi montani più belli d’Italia, meta prediletta degli sciatori grazie a località d’eccellenza come Madesimo, Santa Caterina di Valfurva, Bormio o Livigno. Il "Tibet lombardo", una volta meta preferita dai turisti tedeschi, oggi di tanti italiani e stranieri attratti da un mix di antiche suggestioni e moderne attrezzature. La scelta è vasta: dal tradizionale sci alpino all’ultimo trend in fatto di snowboard con gli attrezzatissimi snowpark di Livigno, Bormio, Madesimo, Chiesa Val Malenco, Piani di Bobbio, Spiazzi di Gromo e Aprica). Carving o arrampicata su ghiaccio completano l’offerta insieme a piste blu, rosse e nere e moddrini impianti di risalita con possibilità di scegliere lo skipass più adatto. Sci di fondo: si parte dalle più esigue piste della provincia di Varese e Pavia, passando per quelle di Brescia, Lecco, Como, per arrivare infine alle sconfinate piste di Bergamo e Sondrio. Bergamo offre 116km di piste la cui altitudine media di collocazione si aggira intorno ai 1200mt. La provincia di Sondrio offre agli appassionati ben 226km di piste, situate ad un’altezza media di 1466mt. Alpinismo & Free Climbing: il Monte Pasquale, il Cristallo, l’Adamello, il Corno Baitone sono tra le mete più ambite degli scalatori mentre una delle migliori pareti artificiali attrezzate della regione si trova a pelo d’acqua, sul Lago di Lecco. Nelle numerose località montane e anche nelle città sono presenti palestre indoor per il free climbing. Per cimentarsi invece sulla nuda roccia si può andare in provincia di Lecco, dove i famosi Ragni hanno chiodato quasi tutte le vie ma anche nelle province di Bergamo, Brescia, Como, Sondrio e Varese sono presenti numerose pareti. Sci Alpinismo: nella Val Brembana hanno luogo disparate gite come quella sul Monte Arete dove la neve rimane a lungo farinosa, priva di pericoli, fatta eccezione per il breve tratto a monte della baita quotata 1939mt. Sempre in Val Brembana merita di venir provata l’escursione di due giorni sul Monte Cabianca con un itinerario di grande soddisfazione, riservato ad esperti alpinisti e da effettuarsi soltanto in condizioni di neve sicura. Spostandoci nell’Alta Valtellina, troviamo l’ Ortler, cima dall’altezza di 3905mt collegata alla parte Valtellinese da Santa Caterina Valfurva. Questa zona offre ottime possibilità scialpinistiche sia su ghiacciai, sia su altri terreni. Sport acquatici: se l’acqua è il vostro habitat naturale, la Lombardia è la regione che fa per voi. Con i suoi laghi, fiumi e torrenti sono infatti innumerevoli le possibilità di fare sport acquatici: torrentismo e rafting hanno trovato in Bassa Valtellina un ambiente particolarmente adatto, tra scivoli naturali e gole che fanno provare brividi unici. Gli appassionati di canoa e kayak si danno appuntamento sui corsi d’acqua delle valli bresciane e bergamasche dove i fiumi Brembo e Oglio offrono condizioni perfette. Chi preferisce veleggiare a pelo d’acqua può scegliere tra i numerosi laghi lombardi, da quello di Garda a quelli di Como e d’Iseo, dove sono diverse le scuole che mettono a disposizione strutture e insegnanti di altissimo livello per praticare la vela e lo sci d’acqua. Vela, windsurf, kite surf: nonostante l’assenza del mare, l’abbondanza di fiumi e laghi rende la Lombardia un vero e proprio paradiso per gli amanti degli sport nautici. La vela trova una cornice ideale nel Lago di Como; in Alto Lario sono presenti prestigiosi circoli con una lunga tradizione. Canoa, kayak, rafting, canottaggio: la pratica degli sport a remi è molto diffusa in Lombardia e richiama soprattutto i giovani. Sono tanti i fiumi e i torrenti a disposizione degli appassionati, spinti verso questi sport dall’amore per la natura e l’avventura. L’ambiente più adatto è sicuramente la Valtellina con una decina di percorsi da brivido: salti, scivoli naturali e discese nelle gole a tutta velocità garantiscono forti emozioni. I corsi d’acqua della valli bergamasche e bresciane, come il Brembo e l’ Oglio, sono una meta ideale anche per canoa, kayak e rafting. Qui le acque precipitano a valle fendendo le rocce, attraversando strette gole e aumentando progressivamente di velocità. Immersioni: i fondali dei laghi lombardi possono riservare scoperte affascinanti e scorci inaspettati tanto quanto gli splendidi paesaggi di cui si gode in superficie. Le profondità del lago di Garda conservano le tracce delle antiche popolazioni che hanno abitato la zona, qui infatti si trovano i resti di villaggi palafitticoli risalenti all’età preistorica oppure ci si può insinuare all’interno di relitti di imbarcazioni, scortati dai persici e dalle bottatrici. Per chi desidera prendere il brevetto, ci sono diverse scuole nelle località lacuali della Lombardia che offrono assistenza e attrezzature per praticare in totale sicurezza questo sport. Sci nautico e Wakeboard: oltre alla possibilità di praticare la vela, quando il vento si placa gli splendidi laghi lombardi diventano lo scenario perfetto per praticare lo sci nautico. Sul Lago di Como si possono provare lo slalom o il wakeboard. Sport all’aria aperta: una vera e propria palestra a cielo aperto, dove è possibile fare sport coniugando divertimento, relax e natura. In Valtellina come in Val Chiavenna o nello splendido Parco dello Stelvio, sono infatti molteplici i percorsi per gli escursionisti, per gli appassionati di arrampicata o alpinismo. Si tratta di un piacere unico e irripetibile, inoltrandovi tra verdi pascoli e laghetti alpini, resterete sorpresi da un cervo di passaggio o da un fiore mai visto. Dalle vette più alte fino alla pianura moltissimi sono gli itinerari e le piste ciclabili per gli appassionati delle due ruote: in sella dunque per godere degli scorci del Garda o tra le sinuosità dei colli mantovani, alla scoperta di incantevoli casolari o di borghi medievali dove concedersi un dolce ristoro. Nella provincia di Varese si trovano numerosi centri ippici per gli appassionati di equitazione. Se poi quello che vi attrae è il green, allora questa è la regione che fa per voi, dato che in Lombardia si trovano circa un quarto dei campi da golf dell’intero territorio nazionale. Escursionismo : il trekking è uno dei modi migliori per apprezzare la Lombardia. Un’escursione in montagna, sui laghi o lungo i fiumi sono solo alcune delle possibilità che l’escursionista può scegliere per un’avventura attraverso sentieri indicati e dotati di segnaletica. Un turismo ecocompatibile che coniuga escursionismo, natura e cultura; è un viaggiare lento tra profumi e le suggestioni che la Lombardia sa offrire, con le sue tradizioni, con il contatto con la gente, ed è un importante veicolo per la valorizzazione delle tradizioni locali e per la rivalutazione dei piccoli centri. Non mancano poi le possibilità per una gustosa sosta enogastronomica e per trovare un’accoglienza di qualità nei numerosi rifugi e agriturismi. Cicloturismo e Mountain Bike: mille paesaggi, mille strade; ripide salite o percorsi pianeggianti; le alternative sono tante sia per i professionisti e gli appassionati che possono percorrere le strade del Giro d’Italia, sia per i turisti che vogliono concedersi una rilassante passeggiata lungo le innumerevoli piste ciclabili. Da Mantova verso Milano, attraversando le campagne cremonesi e lodigiane, la bicicletta è il mezzo ideale per scoprire antichi casolari e castelli ricchi di storia, tra sapori e suggestioni di una terra generosa. Percorsi ed aria di montagna sono invece caratteristici della Valtellina, costeggiando l’Adda o affrontando i terrazzi di Teglio, tra il profumo dei vigneti e dei meleti. Equitazione: grande varietà di paesaggi e un ottimo livello delle infrastrutture sportive fanno della Lombardia una meta ideale per gli appassionati dell’ equitazione. Nella provincia di Milano e nel resto della regione sono attivi numerosi centri ippici, in grado di soddisfare le esigenze di chi si dedica a questo sport affascinante. A cavallo si possono scoprire le bellezze naturali dell’incantevole Sentiero Italia, tra le cime maestose e il rilassante verde dei pascoli. Per gli amanti degli sbalzi di adrenalina, si può scendere in pista per provare il piacere della velocità; sul sito www.turismo.regione.lombardia.it è possibile consultare la sezione dedicata agli itinerari per scoprire i percorsi più belli da seguire a cavallo, nella cornice mozzafiato dei paesaggi lombardi. Golf: la Lombardia rappresenta un contesto naturale di prim’ordine per parlare di golf. Una superficie complessiva di quasi 24000kmq consente di veder realizzati ben 59 impianti sportivi dedicati a questo sport. Parlando di campi , il percorso di gioco più articolato è quello del Golf Club Monticello (Como) che ospita due percorsi completi di 18 buche, ma ve ne sono tanti (per la precisione 6) che delle previste 18 buche ne hanno addirittura 27 (vale a dire tre distinti percorsi da nove buche). Sono poi 19 i campi prettamente convenzionali a 18 buche, mentre quelli con solo 9 buche sono 10. A tutto questo si devono aggiungere i campi promozionali (9) e i campi pratica (13). Pesca: vivere la pesca vuol dire immergersi nella natura meravigliosa degli scenari lacustri e fluviali della Lombardia. I veri appassionati sanno che questo è il vero piacere. La pesca è prima di tutto rifugio e relax e in Lombardia le possibilità e gli itinerari tra cui scegliere sono tanti e tutti caratterizzati da una particolare varietà di fauna ittica. Ci sono i laghi di Mantova, il fiume Oglio dove trovare abbondanza di anguille, trote, lucci e persici; il lago d’Iseo e quello di Garda, dove si può andare alla ricerca del carpione, pregiatissima specie che qui ha trovato il suo habitat. Sport d’aria: guardare il mondo dall’alto, insieme alle creature del cielo: è quello che provano gli appassionati dell’aria che in Lombardia trovano condizioni perfette per dedicarsi a sport come il deltaplano e il paracadutismo. All’interno della vasta e splendida cornice tra il lago di Garda e il lago d’Iseo, si possono infatti sorvolare montagne alte 2000mt sfruttando le correnti d’aria calda ascensionale, perfette per il volo libero. Altrettanto perfetto è anche il monte Cornizzolo, uno dei più noti e frequentati siti di volo libero in Italia. Per coloro che vogliono provare l’ebbrezza dell’altitudine, è possibile scegliere tra numerose scuole che mettono a disposizione professionisti del volo e strutture altamente tecniche per svolgere questi sport in totale sicurezza. Se poi il vostro sogno è quello di diventare piloti allora ci sono gli Aeroclub e diverse scuole presenti in tutte le province lombarde, molte delle quali hanno una lunga tradizione sportiva alle spalle che consente di ottenere il brevetto per poter spiccare il volo. Deltaplano e Parapendio: paesaggi mozzafiato con ottime correnti ascensionali rappresentano un vero paradiso per gli appassionati del volo libero. La zona del gardesano e del lago d’Iseo permette di coprire col parapendio distanze consistenti. Anche chi non ha mai provato queste discipline può tentare, sperimentando uno dei tanti corsi messi a disposizione dalle scuole presenti su tutto il territorio lombardo. Volo a motore e Paracadutismo: solo i piloti possono assaggiare la sensazione di infinita libertà. Alcuni volano per hobby, altri per lavoro, altri ancora per spostarsi velocemente da una parte all’altra; ma tutti sono accomunati da una vera e propria passione. Gli aeroclub della Lombardia sono presenti in tutte le province e vantano una lunga tradizione per realizzare questo sogno grazie a corsi organizzati per il rilascio delle licenze di volo a tutti i livelli. Tutti possono intraprendere questi corsi, possedendo i requisiti minimi: 16 anni e buone condizioni fisiche per poter partecipare a lezioni di teoria e pratica, infine, il battesimo del volo sarà vostro. Nell’ultimo decennio moltissimi appassionati si sono avvicinati sempre più al paracadutismo grazie anche alle svariate scuole presenti sul territorio. Questo sport estremo si suddivide in diversi stili. Il Free Style consiste nel volare in caduta libera in diverse posizioni "verticali" con velocità che variano dai 200 ai 500km/h, gli Atmonauti volano in diagonale con un determinato rapporto tra angolo e velocità di traiettoria del corpo. Più spettacolari sono lo Skysurf con l’ausilio di una particolare tavola fissata ai piedi del paracadutista con la quale si possono eseguire movimenti tridimensionali in caduta libera; infine il Relative Work, disciplina di gruppo che può essere praticata agonisticamente da squadre composte da 4, 8 o 16 elementi e consiste nell’esecuzione in caduta libera di figure prestabilite in un determinato tempo. Sport a motore: due o quattro ruote, il piede sull’acceleratore e la strada che scorre veloce. La passione per gli sport a motore è particolarmente viva in Lombardia con molti club che riuniscono gli appassionati della velocità e tante strutture (autodromi, motodromi e percorsi per motocross) dove si svolgono gare di livello anche internazionale. Per tutte le informazioni su strutture ricettive, bed&breakfast, agriturismi, campeggi, villaggi turistici, rifugi alpini, itinerari, impianti, piste, circuiti, fiumi, laghi; insomma di tutto e di più sul turismo in generale e sul turismo sportivo in particolare, potete connettervi al sito web di Regione Lombardia, al seguente indirizzo: www.turismo.regione.lombardia.it

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles