12.7 C
Milano
giovedì, Aprile 18, 2024

La Strada del Vino Colli Euganei ospita il Trentino

Condividere. Spesso questa è la chiave della crescita e del successo. La Strada del Vino dei colli Euganei e Sapori del Trentino si incontrano per scambi di idee che generino occasioni di crescita comune in una due giorni “didattica”.

Così, accogliendo il desiderio espresso da Strada del Vino e dei Sapori del Trentino di visitare il territorio euganeo, Strada del Vino Colli Euganei, i prossimi 19 e 20 febbraio, ospiterà l’organizzazione trentina per farle scoprire il patrimonio culturale, la bellezza naturale, i sapori e l’enologia dei Colli Euganei.

Strada del Vino Colli Euganei: un’iniziativa di condivisione

Un’iniziativa, quella di Strada del Vino Colli Euganei, mirata alla condivisione delle esperienze, delle strategie per fare sistema attraverso le caratteristiche di territori italiani preziosi nella loro unicità, ma in grado, dialogando, di fare rete nella promozione turistica. 

Strada del vino
VIlla Vescovi

Sono queste le eccellenze che il turismo italiano offre e eche capiscono l’importanza del confronto per migliorare in una visione virtuosa di crescita congiunta per offrire ai visitatori il meglio dei territori.

Dal trentino giungeranno 15 realtà imprenditoriali fra cantine, distillerie, B&B, ristoranti, scuole di formazione, consorzi a scoprire le attività di alcuni soci di Strada del Vino dei Colli Euganei, per scambiare opinioni e condividere esperienze.

Eccellenze del territorio veneto saranno i casi di studio per la controparte trentina.

L’Abbazia di Praglia, che, oltre al secolare patrimonio artistico e culturale, conserva i tesori dei suoi prodotti d’erboristeria e della sua storica cantina vinicola; Villa dei Vescovi, prima residenza rinascimentale in contesto veneto che oggi è un bene del FAI in continuo dialogo col territorio; il Museo Luxardo, moderna e elegante testimonianza della storia della famiglia Luxardo, produttori del noto Maraschino, che va di pari passo con la storia di un tragico momento della Seconda Guerra Mondiale; l’eleganza attuale del più antico ceramificio di Este, Este Ceramiche Porcellane che riforniva, via canale, i nobili della Serenissima.

Strada del vino
Il suggestivo setting del Museo Luxardo

E poi ancora gli storici locali di stagionatura del Prosciutto Veneto Dop del Salumificio Fontana; alcune cantine e frantoi che rappresentano l’eccellenza del territorio; il frantoio Evo del Borgo che produce extra vergine di oliva dagli ulivi di Rasara, Pendolino, Frantoio, Leccino, dei campi a  soli 800 metri dal frantoio; Vignalta, storica azienda vinicola, pioniera che più di 40 anni fa ha avviato la propria produzione di eccellenza ad Aqruà Petrarca.

Ma anche Cà Lustra, azienda vinicola nota per la sua attitudine alla sperimentazione, all’innovazione e alla ricerca, alle nuove sfide. Produce in biologico nella valle di Faedo, condotta dalla nuova generazione della famiglia Zanovello. Quota 101 a Torreglia, prima azienda vinicola euganea ad ottenere la certificazione “Casa Clima Wine” per la propria cantina inserita nella natura senza impattare su di essa. Produce vini da vigneti condotti secondo i principi dell’agricoltura biologica. Il gruppo in visita sarà ospite a cena presso il ristorante Afazenda di Torreglia, dove degusterà un menù a base di prodotti stagionali abbinati ad una selezione di vini di altre quattro aziende vinicole euganee.

Queste le tante opprotunità di confronto che non significa la riproduzione di modelli ma un arricchimento di particolari e di esperienze, magari non riproducibili in toto ma che possono offrire spunti di miglioramento e rettifica di pratiche già di per sè vincenti.

Strada del vino
Roberto Gardina

«Siamo onorati di accogliere i colleghi della Strada del vino Trentino, la loro visita gratifica il lavoro che abbiamo svolto fino ad ora e il confronto con operatori di una destinazione affine alla nostra lo arricchirà ancora di più», commenta Roberto Gardina, Presidente di Strada del Vino Colli Euganei.

«Nel corso degli anni Strada del vino Colli Euganei ha accolto e ha visitato a sua volta altre destinazioni turistiche, con l’obiettivo di migliorare i nostri progetti e la nostra ospitalità. Ricambieremo la visita ai colleghi trentini a marzo con alcuni nostri associati».

Un momento di piacevole scoperta, dunque, ma soprattutto un’apertura al dialogo fra territori che insieme rappresentano una fondamentale risorsa per il turismo italiano.

Massimo Terracina
Massimo Terracina
Giornalista dal 1987 si è sempre occupato di sport e turismo, con incursioni su radio e tv. Ha sempre la valigia pronta per esplorare il mondo, inesauribile fonte di spunti. Viaggiare allarga la mente. "State viaggiati" (con licenza)

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles