11.3 C
Milano
mercoledì, Febbraio 21, 2024

LA BAVIERA

testo di ANNA BORGONI 

Alla presentazione presso lo spazio Noy di Milano sono intervenuti Jens Huwald, Heidy Boecher dell’Ufficio Centrale di Baviera Turismo, Corinna Born dell’Aeroporto di Monaco, Michael Kraus di Air Dolomiti, Simone Zehpfenning dell’ufficio di Algovia Turismo e vi hanno preso parte oltre 200 giornalisti e addetti del settore.
Facilmente raggiungibile e relativamente vicina, la Baviera, è una destinazione di grande popolarità che attrae per l’accoglienza e la gioia di vivere: l’esuberanza bavarese si concilia molto bene con lo spirito mediterraneo! Tra le novità di quest’anno, alcune proposte abbinate ai maggiori eventi culturali e alle manifestazioni artistiche in un’atmosfera inconfondibile e autentica. Un modo per risvegliare le proprie passioni a cospetto del bello, ritrovando le emozioni e i moti interiori ma anche avventurandonsi nelle oasi di relax, per rigenerarsi. Monaco, capoluogo bavarese d’arte e cultura conquista per il suo fascino "verde, " per la suggestione dei vasti parchi e giardini, dei giochi d’acqua delle fontane delle dimore storiche e delle residenze dei sovrani bavaresi. Invita a rilassarsi ma anche a farsi coinvolgere dall’intensa vita culturale dei suoi 56 teatri e 41 musei, tra cui Die Alte Pinakotek con splendori del passato e la Lenbach House, con rilevanti opere del romanticismo monacense, che seducono non solo i cultori d’arte ma anche tutte le anime sensibili.
Anche il linguaggio universale della musica e delle umane passioni è rappresentato a Monaco da 2 teatri lirici e da 3 grandi orchestre sinfoniche. L’intensa stagione musicale 2009 vede la partecipazione di interpreti di talento internazionale.
L’evento artistico più atteso per il 2009 è l’inaugurazione del Museo Brandhorst di arte moderna e contemporanea, realizzato sulla base del progetto anglo-tedesco di Matthias Sauerbruch e Luisa Hutton. Ospiterà la collezione privata di Udo e Anette Brandhorst con opere della seconda metà del XX secolo, di Cy Twoby, Andy Warhol Jean-Michel Basquait e John Chamberlain. www.museum-brandhorst.de
Atmosfere di trascinante allegria nell’Oktober Fest e nel ventaglio di eventi e festival flolcloristici e eno-gastronomici con specialità bavaresi. E’un terra di richiamo per buongustai, dove i sapori e il gusto della birra sono legati allo stile di vita. www.muenchen-tourist.de

Al turismo culturale si affianca la varietà paesaggistica delle quattro regioni bavaresi scandite da identità storiche, artistiche e gastronomiche ben definite. Il Land germanico più esteso e "verde", è percorribile in bicicletta, seguendo una fitta rete di sentieri ciclabili. Trascorrere delle vacanze dinamiche all’aria aperta a contatto con la natura e nelle suggestive cittadine medioevali, a dimensione umana, e con un’elevata qualità della vita, diventa una priorità.
Sempre in tema artistico Murnau, cittadina d’arte sul Lago Staffelsee, situata tra Muenchen e Garmisch Partenkirchen celebra quest’anno il centenario della nascita del movimento pittorico non figurativo "Der Blaue Reiter" (Il Cavaliere Azzurro), che segnò l’evoluzione verso la pittura astratta. Fondato da artisti e intellettuali tra cui Wassily Kandisky e Gabriele Muenter presso la Muenter-Haus, nel 1908, dove si riunivano i membri del Cavaliere Azzurro. Il luogo di grande suggestione ispirò i maestri. www.murnau.de

Bayern Tourismus, cura e promuove l’immagine della Baviera da circa 9 anni con offerte di pregio e qualità. Positivo il trend del turismo dall’Italia verso la Germania, considerato il terzo mercato.
Il flusso di visitatori più numeroso a Monaco nel 2008, dopo quello americano, è stato italiano, con 237.924 arrivi e 499.654 pernottamenti. Mirate strategie e azioni promozionali del Bayern Tourismus marketing coinvolgono oltre a esperti e addetti del settore, gli aeroporti, gli enti fieristici, le associazioni di categoria e le realtà economiche in una prospettiva sinergica di valorizzazione dei prodotti di nicchia e di interventi innovativi. Sono circa 1.100 i partner protagonisti del comparto turistico bavarese. Oltre alle nuove tendenze del mercato dell’industria dei viaggi, con offerte di nicchia e a tema, comprensive di arte, cultura, feste in costume tradizionale ed eventi, visite a città, si aggiungono "Wellvital", il benessere su misura, con strutture ricettive in località di cura e vacanza; proposte per le famiglie con bambini; il business travel; il turismo verde con visite e escursioni nei Parchi e Giardini segreti di Baviera. In particolare tra i giardini botanici spiccano quelli dell’Università di Wuerzburg con ben 10.000 specie di piante da tutto il mondo e l’orto officinale del Deutches Medizinhistorisches Museum di Inglostadt, con coltivazioni di erbe curative e medicinali. Il prestigioso marchio Sightsleeping hotels, raggruppa 27 hotel esclusivi destinati ai cultori del bello. Ambientate in suggestive atmosfere culturali, le dimore storiche rivelano un’hotellerie ricercata, con vere gallerie d’arte selezionate tra sfarzosi castelli e antiche fortezze. Non mancano nell’offerta alcune ardite architetture moderne e progettazioni di design all’avanguardia. Sybille Wiedenmann, Direttore Generale di Bayern Tourismus Marketing, sottolinea l’importanza del turismo culturale in Germania, che conta un’utenza di 8 milioni di appassionati e punta oltremodo su strutture, espressioni di tradizioni e modernità, con opere contemporanee d’avanguardia in ambientazioni prestigiose, facenti parte del patrimonio architettonico nazionale. www.bavieraturismo.it

Positivi i dati 2008 dell’aeroporto di Monaco che segna un incremento del traffico di passeggeri. L’hub aeroportuale internazionale della Baviera registra un flusso di oltre 34,5 milioni di persone (circa il 2% in più rispetto al 2007) collocandosi al settimo posto tra gli scali top ten d’Europa e al 27° del mondo. Il Flughafen München, vanta un trend positivo di cui beneficia anche Air Dolomiti, la compagnia regionale italiana del gruppo Lufthansa e membro di Lufthansa Regional, che rappresenta il primo vettore non tedesco dello scalo bavarese con i suoi oltre 310 voli settimanali da e per numerosi aeroporti italiani: Ancona, Bologna, Firenze, Genova, Milano Malpensa, Pisa, Roma Fiumicino, Torino, Trieste, Venezia e Verona. "Porta d’ingresso privilegiata per l’Italia" – spiega il presidente e ceo di Air Dolomiti, Michael Kraus " la Compagnia ha recentemente festeggiato l’arrivo di nuovi cinque Embraer 195 con oltre 116 posti, che si affiancano alla flotta Atr- Bae. Si tratta di vettori con una capacità totale incrementata del 17%. Nell’ottica dell’ottimizzazione dei network regionali di Lufthansa, Air Dolomiti, collega lo scalo bavarese con diverse città europee. Denominata anche "Limousine con le ali", Air Dolomiti nasce nel 1989 dall’intuizione dell’imprenditore italiano Alcide Leali, che intravide un potenziale strategico nel trasporto aereo interregionale. www.airdolomiti.it
www.munich-airport.de

Tra le novità : "Scoprire l’Algovia a piedi", il piacere dell’escursionismo in un area estremamente verde. Posta a sud-ovest della Baviera, la regione dispone di circa 7.000 chilometri di sentieri escursionistici ben segnalati, a diverse altitudini. Numerose le proposte "su misura" di alberghi, ristoranti e baite, sullo sfondo delle maestose Alpi d’Algovia. Vacanze ideali per le famiglie e gli sportivi tra le valli o nel dolce paesaggio collinare, a un altezza di circa 700 metri. Fiore all’occhiello del territorio la tradizionale accoglienza e la cucina. In fattorie e baite, si può degustare il famoso Bergkäse, il vero "formaggio di montagna" della zona. www.algovia.it
Il sentiero escursionistico Kneipp Wanderweg, si snoda da Bad Groenenbach a Bad Wörishofen, oltrepassando l’abbazia benedettina barocca di Ottobeuren, uno dei complessi sacri più grandi e meglio conservati di tutta la Germania. Un percorso sulle tracce di Sebastian Kneipp, considerato il padre della medicina globale moderna nonché il fondatore dell’idroterapia. Da visitare a Katzbrui, un vecchio mulino del XVII secolo, unico in tutta la Germania e un museo, testimone della civiltà contadina, all’interno di un’area naturalistica protetta. Info: www.katzbrui-muehle.de www.tourismus-fuessen.de
Nella media montagna pascoli, foreste e pittoreschi villaggi, sentieri escursionistici e la ruralità dei siti offrono una grande varietà ambientale e culturale. L’Hoernertour, il sentiero panoramico sotto i monti Hörner Kette, offre una spettacolare vista su tutta la regione. www.wannenkopfhuette.de

 

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles