2.1 C
Milano
sabato, Gennaio 28, 2023

CON BIT 2012, MILANO AL CENTRO DEL BUSINESS TURISTICO

GLI EVENTI DEL FUORI BIT ESTENDONO A TUTTA LA CITTÀ LO SPIRITO DELLA MANIFESTAZIONE, 
DOVE 2.000 ESPOSITORI DA 120 PAESI SI INCONTRANO IN OLTRE 85 MILA MQ
 

• Bit mette Milano e l’Italia al centro
• Migliaia di operatori economici da tutto il mondo a Milano per quattro giorni
• New entry Laos, Isole Cayman e Angola, ritornano Filippine, Georgia, Martinica
• Nei workshop Bit BuyItaly e Bit BuyClub percentuali record di nuovi operatori
• 13 seminari sull’innovazione e una Destination Room per l’incontro con le destinazioni
• Bit Community per stare in contatto con i mercati tutto l’anno
• 2000 espositori da 120 paesi su una superficie di 86.000 mq.

Milano, 15 febbraio 2012 – Un evento che per quattro giorni fa di tutta Milano la capitale mondiale del viaggio. E ne rafforza, tutto l’anno, il ruolo centrale nel business turistico mondiale. Tutto questo è la 32a Borsa Internazionale del Turismo che si tiene al quartiere fieramilano a Rho, da giovedì 16 a domenica 19 febbraio, all’insegna del concept "New Bit, New Business".

Da due anni, lo stretto legame che unisce Bit alla sua città è diventato ancora più vivace e produttivo grazie a Fuori Bit, una sorta di "fuori salone" che coinvolge l’intera città con un calendario di appuntamenti che vanno dalla musica e la cultura all’enogastronoma, dagli eventi alle mostre fotografiche. E che vedranno protagonisti paesi dei cinque continenti: come Grecia, Irlanda, Polonia, Portogallo, Serbia o Slovenia dall’Europa; il Marocco dal Nord Africa, Filippine e Malesia dall’Asia.

"Da 32 anni Bit è uno degli appuntamenti fieristici che contribuiscono maggiormente alla proiezione di Milano sui mercati globali – commenta Marco Serioli, Direttore Divisione Exhibitions di Fiera Milano – e porta in città migliaia di operatori economici da tutto il mondo. Che possono così saggiare sul campo le opportunità di business offerte dalla nostra città e dal nostro paese, sia come meta di flussi turistici, sia come mercato per le destinazioni internazionali. Fuori Bit rende tangibile a tutti i cittadini questo ruolo, trasformandolo anche in un momento di incontro tra culture e portando vantaggi a tutta la collettività".

Ma è soprattutto dentro la fiera che l’incontro tra culture si trasforma in opportunità di crescita economica per Milano, la Lombardia e tutto il sistema paese. Si comincia con la conferenza inaugurale, giovedì 16 febbraio alle ore 10:30, che affronterà il tema "Il turismo come strumento di sviluppo e le opportunità offerte da Expo 2015 al Paese" alla presenza del Ministro degli Affari Regionali, Turismo e Sport, Piero Gnudi.

Si prosegue nei quattro giorni di manifestazione dove, grazie a tempi e percorsi dedicati rispettivamente agli Operatori e ai Viaggiatori, quest’anno ci sarà più tempo e spazio per ottimizzare l’efficacia della visita. In particolare, l’area Tourism Collection (pad. 5-7) sarà aperta esclusivamente agli Operatori da giovedì 16 a sabato 18 febbraio (ultimo giorno chiusura alle 16.30), mentre le aree Italy (pad. 1-3) con le regioni del Bel Paese e The World (pad. 2-4) con le destinazioni internazionali saranno aperte dal 16 al 19 febbraio agli Operatori e, nel weekend, anche ai Viaggiatori con percorsi tematici.

Sempre più orientata al business, Bit ha lanciato in questi giorni un programma pilota di match making che permette agli espositori di entrare in contatto con tutti i visitatori professionali preregistrati. Espositori che quest’anno saranno circa 2.000 da 120 Paesi e si incontreranno in un’area espositiva di oltre 85 mila metri quadrati.

Tra i Paesi presenti per la prima volta in Bit spiccano Laos, Isole Cayman e Angola, mentre ritornano Filippine, Georgia, Martinica. Nel totale dei Paesi si segnalano anche Argentina, Cipro, Cuba, Egitto, Etiopia, Germania, Giappone, Giordania, Indonesia, Iran, Maldive, Malesia, Marocco, Messico, Nepal, Paesi del Sud Pacifico, Polonia, Spagna, Sri Lanka, Thailandia, Tunisia, Zambia.

E ancora, tanti protagonisti nuovi nei due workshop. A Bit BuyItaly, dedicato al prodotto Italia (venerdì 17 e sabato 18 nell’Area Tourism Collection, pad. 5-7), saranno new entry ben il 43% degli oltre 500 Top Buyer selezionati con criteri d’eccellenza da 50 Paesi, in particolare dai Paesi BRIC (Brasile, Russia, India e Cina) e dai Paesi dell’est (Repubblica Ceca e Polonia). Forti anche i mercati più tradizionali come USA e Germania. Bit BuyClub, il workshop dedicato all’associazionismo e unico in Italia che coinvolge le associazioni estere (giovedì 16 febbraio, Area Tourism Collection, pad. 5-7), farà incontrare oltre 200 seller nazionali e internazionali selezionati con 100 buyer da 19 Paesi, dei quali il 77% nuovi.

Ma le occasioni di incontro e di business non si esauriscono con le aree espositive. Il ricco programma culturale è forte di 13 seminari dedicati a temi innovativi, nella Travel Training Room al pad. 5. Nella Destination Room al pad. 4 sarà invece possibile conoscere più da vicino le destinazioni, con una formula diretta e coinvolgente.

L’innovativa Bit Community, inoltre, attiva online tutto l’anno, veicola informazioni e contenuti multimediali per rendere ancora più performante e continuo il contatto tra gli Operatori e i business maker. La presenza di Bit sui principali social network, infine, completa e amplia ulteriormente e su scala mondiale i contatti possibili con i protagonisti e i temi della manifestazione.

 

 

Ufficio Stampa Fiera Milano
Rosy Mazzanti – Simone Zavettieri
tel. 02 4997.7457 e-mail simone.zavettieri@fieramilano.it

Flaviana Facchini Relazioni Pubbliche
tel. 339 6401271 e-mail flavianafacchini@gmail.com

 

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles