4.4 C
Milano
venerdì, Aprile 19, 2024

All’Excelsior Hotel Gallia di Milano la versione Luxury Collection di “Discover the other Italy”

Marche, Treia, antico borgo fondato sui resti di una città romana, 110 km da Pesaro. di Massimo Feliziani.

Il tour lungo più di un anno di Discover the other ITALY (discovertheotheritaly.com), mostra fotografica itinerante con i patrocini di Expo Milano 2015, dell’Ente Nazionale del Turismo e del FAI – Fondo Ambiente Italiano realizzata dal team di ScalEasy Communication, si conclude in una location icona dell’ospitalità di lusso italiana e meneghina: fino al 31 ottobre è in esposizione all’Excelsior Hotel Gallia, Hotel Luxury Collection di Milano, con un estratto che valorizza alcuni degli scatti più belli e apprezzati qui e all’estero.

“Con l’Esposizione Universale, Milano si è affermata sempre più protagonista sulla scena internazionale, ma questo evento straordinario è un’ occasione unica e irripetibile per far conoscere anche il resto del Paese, soprattutto quelle tante mete fuori dalle consuete rotte turistiche che meriterebbero maggiore interesse da parte del pubblico”, ha detto il Direttore dell’hotel Marco Olivieri. “Per questo, Excelsior Hotel Gallia, iconico punto di riferimento Milanese storico albergo rinato in occasione di Expo dopo essere stato sottoposto ad un meticoloso e completo lavoro di restauro del palazzo, con l’aggiunta di una nuova ala moderna, ha scelto di ospitare Discover the other ITALY rassegna che offre innumerevoli idee di viaggio in tutto il Paese, attraverso scatti di luoghi, monumenti, arti e tradizioni da scoprire o riscoprire. Nella hall, negli spazi del Convention Center e ai piani delle camere si possono ammirare splendide gigantografie che incorniciano antiche tradizioni come la Festa di San Giovanni Battista a Fonni in Sardegna o la fusione di una campana ad Agnone, in Abruzzo, o ancora le mirabili vette delle Alpi Agordine, in Veneto, o paesaggi quasi lunari come i calanchi in Basilicata e Calabria. Il settimo piano è invece la splendida location della preziosa gallery di ritratti firmata Giovanni Gastel, inserita nel progetto Discover the other ITALY per rappresentare, attraverso i volti di personalità come Renzo Piano, Santo Versace, Arnaldo Pomodoro, Ferruccio Ferragamo, Monica Bellucci e Giovanni Allevi, le mille sfumature del genio, della cultura e dello stile Made in Italy”.

Basilicata 9 copia Basilicata, Venosa, Chiesa della SS. Trinità, Parco Archeologico, 101 km da Matera. di Arcangelo Palese.

Scopo di questa mostra nella mostra è anche quello di raccogliere fondi per il restauro di Villa Arconati, seicentesca dimora nota come la “piccola Versailles”, dove Discover, realizzata con un format completamente diverso, è allestita nell’antica limonaia già dall’1 maggio, per restarvi fino al 31 ottobre. Tutte le stampe esposte all’Excelsior Hotel Gallia sono pezzi unici anch’essi in vendita: il 100% del ricavato andrà sempre al restauro della villa.

Contemporaneamente, la rassegna è in visione fino a fine settembre anche alla Slate Gallery di Vaughan, seconda tappa in Canada dopo quella nell’importante castello-museo Casa Loma di Toronto. Nei mesi scorsi, dopo aver decollato nell’agosto 2014 dall’Art Port Gallery dell’Aeroporto Internazionale di Costa Smeralda in Sardegna, sono stati realizzati i prestigiosi allestimenti a Palazzo Regione Lombardia e nei principali food store di Eataly, e all’estero, oltre a quelli canadesi, quelli all’Art Mall Center K11 di Shanghai e al St. Regis Corniche e Nation Towers di Abu Dhabi.

Calabria 10 copiaCalabria, Palizzi Superiore, uno dei siti paleolitici più antichi d’Europa, 60 km da Reggio di Calabria. di Alfonso Morabito

Il CONCEPT

Tra le peculiarità del progetto, c’è quella di essere una campagna di promozione del territorio nazionale che ha alla base il concetto di “sistema Italia”, collegando le singole destinazioni rappresentate al capoluogo regionale e questo stesso a Milano-Expo. In questo modo, grazie a semplici didascalie, ciascun visitatore può ricostruire subito decine di itinerari visivi, che diventano essi stessi veri e propri spunti di viaggio. Da qui la definizione e creazione del marchio GeoExhibition, ideato e realizzato, come l’intero progetto Discover, da un team tutto al femminile: ne fanno parte Lorenza Scalisi, giornalista professionista specializzata in viaggi, la collega Silvia Frau, la fotografa Chiara Cadeddu e la graphic designer Veronica Paterlini.

A creare il percorso espositivo di Discover sono 210 occasioni di viaggio, 10 per ognuna delle 20 Regioni, con borghi, monumenti, arti e tradizioni da riscoprire. L’excursus visivo è stato costruito sul concetto della scoperta dell’altra Italia, non con le icone mondiali del turismo ma con le città e i segni particolari di territori meno conosciuti e altrettanto spettacolari. Ecco così apparire sotto la voce “Veneto”, il Tempio Olimpico di Vicenza e la piazza Prato Della Valle di Padova al posto di Venezia e Verona, interpretate quest’ultime da una visione insolita di Burano (senza canali e acqua), e da una meravigliosa villa veneta “fuori porta” e a meno di 10 km dall’Arena. In Campania, niente Napoli, Pompei o “Piazzetta”, bensì una sontuosa dimora alle pendici del Vesuvio, la villa romana di Oplontis e la Certosa di Padula, la più grande d’Italia. In Sicilia, spazio alla Magna Grecia di Segesta al posto della Valle dei Templi di Agrigento e alle isole di Linosa e Levanzo, fra le più suggestive (e meno battute) del Meditteraneo, rispettivamente degli arcipelaghi delle Pelagie e delle Egadi.

Altra novità del progetto, a realizzare gli scatti sono stati 21 fotografi selezionati in tutta Italia fra centinaia di candidati e originari per lo più della Regione di riferimento, autori capaci di interpretare il territorio dove sono nati o hanno scelto di vivere.

felline, essicazione di pomodori, a 120 km da brindisi (1),BASSAPuglia, Felline, essiccazione dei pomodori in un’antica masseria, 120 km da Brindisi, 1 h 40 di volo da Milano/Expo. di Roberto Rocca.

UNA MOSTRA NELLA MOSTRA

A questa esposizione sul territorio, come si diceva, si affianca una galleria di ritratti di volti noti firmata da Giovanni Gastel, Presidente AFIP (Associazione Fotografi Italiani Professionisti). “Questa parte della mostra nasce dall’idea di unire per la prima volta le nostre eccellenze turistiche e quelle delle grandi personalità che l’Italia la fanno conoscere e con il loro impegno la promuovono nel mondo,” spiega Lorenza Scalisi. Questo ulteriore sforzo creativo, che ha richiesto il coinvolgimento di ciascuno dei 26 personaggi, non è fine a se stesso ma ha l’intento di raccogliere fondi per il restauro di Villa Arconati: il 100% del ricavato della vendita di tali ritratti andrà infatti al recupero di questa preziosa testimonianza architettonica di Castellazzo di Bollate, a pochi minuti dal centro di Milano e dal sito di Expo, oggi location di eventi internazionali come il Festival di Villa Arconati (per l’acquisto, info sul sito www.discovertheotheritaly.com). A fare da collante fra Discover e la Gallery Gastel, uno dei dieci scatti di Milano: suggestivo set la Fontana di Diana della “piccola Versailles” di Milano, con al centro il celebre artista jazz Paolo Fresu.

Scapoli, isernia, ItalyMolise, Scapoli, costruttore di zampogna, 132 km da Termoli. di Francesco Morgillo.’

L’OSPITE SPECIALE

Unico contributo straniero in un progetto che parla italiano al 100% è quello di Guy Lalibertè, fondatore del Cirque du Soleil, che durante i sei mesi di Expo porterà in scena a Milano un nuovo format del più celebre spettacolo circense del mondo. Visionario come pochi, Guy aveva sognato fin da piccolo di vedere la Terra attraverso le nuvole, quelle nuvole che gli avevano ispirato i suoi primi spettacoli. Nel settembre 2009 il suo sogno – l’ennesimo – diventa realtà, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), in orbita 350 chilometri sopra la Terra. Così, dal “viaggio fuori orbita” nasce Gaia, un volume di fotografie sorprendenti, ora in vendita sul sito onedrop.org/gaia, per sostenere i progetti di ricerca di acqua in zone aride della Terra. Punto di contatto con Discover sono due foto della Sicilia e dell’Etna: un progetto d’arte e insieme un aiuto concreto all’ambiente, in perfetta sintonia con i temi di Expo 2015, “Nutrire il Pianeta, Energia per la vita”.

Starwood Hotels & Resorts: Sara Migliore cell. 335 7756847 sara.migliore@starwoodhotels.com; excelsiorhotelgallia.com

Per Discover the other ITALY: Lorenza Scalisi cell. 3392544759, lorenza.scalisi@gmail.com; discovertheotheritaly.com

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles