9.4 C
Milano
domenica, Febbraio 25, 2024

TCLUB: TUTTE LE NOVITA’ 2008 IN DETTAGLIO

TCLUB: TUTTE LE NOVITA’ 2008 IN DETTAGLIO

 

Milano, 5 marzo 2008 – La programmazione per l’estate del 2008 – con validità fino a ottobre – include, oltre ai già preannunciati TClub Allamanda e TClub Berenice, con aperture rispettivamente previste per giugno e settembre, un nuovo resort, 12 nuovi hotel e un’avventura lungo le pendici del Kilimangiaro in Tanzania.
Il resort TClub Dhar el Bhar, ubicato a soli venti chilometri dall’aeroporto di Djerba, grazie alla sua ubicazione nel centro della cittadina, è consigliato anche a coloro che desiderano alternare una vacanza balneare al piacere di visitare piccoli villaggi e scoprire la ricchezza delle tradizioni tunisine. Si tratta di un piccolo hotel di charme, realizzato nella tipica architettura locale. E’ caratterizzato da un ampio patio fiorito dove si affacciano 19 camere e 7 suite, tutte diverse tra loro, accuratamente arredate e contraddistinte, soprattutto, dal colore rosso, arancio e azzurro. Dal patio si accede anche al bar, al ristorante (che offre cucina internazionale e tunisina) e al piccolo giardino che conduce alla spiaggia attrezzata.
Dhar el Bar offre agli ospiti anche un piccolo centro benessere e un servizio di navetta per il vicino Golf Club di Djerba. Per un pacchetto 8 giorni/7 notti, quote a persona in camera doppia con trattamento di mezza pensione a partire da 930 euro per le partenze da Milano e di 850 euro per quelle da Roma.

La sezione TClub Hotel si arricchisce, invece, di nuove strutture, vicine e lontane, che rispecchiano appieno la filosofia del brand di Hotelplan Italia. Ecco quindi che nell’area del Mediterraneo compare per la prima volta il Bill & Coo Suites and Lounge di Mykonos, un design hotel composto solo da 22 suites, ubicato a Megali Ammos, a soli 10 minuti dall’animato centro di Mykonos. Il colore predominante è il bianco tipico delle case cicladiche, ma non mancano comunque tocchi di colore.
Seguendo la rotta di Cristoforo Colombo, TClub approda ancora una volta ai Caraibi con ben 6 strutture tra Giamaica, St. Barthelemy e Bahamas. La patria dei rasta e della musica raggae si propone con il The Caves Negril, lo Strawberry Hill e il Jake’s Resort. Il primo, situato all’estremità occidentale di Negril, è composto da soli 10 cottage circondati da un giardino tropicale che lascia poi spazio alle acque turchesi del mare caraibico. Frequentato dal jet set internazionale, è la scelta ideale per chi apprezza esclusività, intimità e un luogo romantico poco comune. Lo Strawberry Hills si erge in posizione elevata sulla cima di una montagna della catena delle Blue Mountain. Solo dodici cottage in stile georgiano che racchiudono l’Aveda Concept Spa, tra le 40 migliori al mondo. Un punto di partenza privilegiato per scoprire il territorio circostante, sia verso la montagna, con arrampicate sulle cascate e passeggiate nei Giardini Botanici, che verso il mare. Infine il Jake’s Resort, l’ideale per chi cerca una vacanza lontano dai classici luoghi turistici e desidera rilassarsi su una solitaria spiaggia giamaicana. Un’esperienza unica in una piccola villa stile casbah con arredamenti semplici che rispettano lo stile locale. A St. Barthelemy , la più esclusiva espressione dello chic francese ai Caraibi, TClub propone Le Sereno, ubicato a Gran Cul de Sac, sulla cosa est dell’isola. L’hotel, progettato dal designer parigino Christian Liaigre, è composto da un diadema di suite e ville sulla spiaggia accuratamente distribuite all’interno di un curatissimo giardino e affacciato su una delle più belle spiagge dei Caraibi, in un’ansa ben protetta dalle onde grazie alla presenza del reef. Infine le Bahamas, con le isole di New Providence e Eleuthera, si presentano con il Compass Point e il Coral Sands. Il primo è un piccolo (solo 8 cottage) pittoresco resort che spicca da lontano per i suoi colori vivaci ed è perfetto per chi apprezza la semplicità e il comfort di un piccolo e atipico hotel. Il Coral Sands sorge su Harbor Island ed è affacciato sulla famosa spiaggia di sabbia rosa; uno dei più bei boutique hotel dei Caraibi, consente di vivere una

vacanza balneare all’insegna del relax e della privacy senza rinunciare a un po’di shopping, grazie alla vicinanza della caratteristica cittadina di Dunmore.

Muovendosi nell’emisfero australe TClub conquista anche Cile e Sud Africa. In Sud America tre strutture della prestigiosa catena Explora: Explora Patagonia, Explora Atacama e Explora Rapa Nui.
Explora Patagonia è situato all’interno del parco nazionale di Torre del Paine circondato dall’impressionante Cordigliera; un hotel unico , costruito in questo angolo remoto di mondo, sulle rive del lago Pehoè, da dove si gode di un panorama incredibile e da cui si parte alla volta di emozionanti escursioni alla scoperta di una natura incontrastata e di spazi infiniti e incontaminati. Explora Atacama è un’oasi nel deserto omonimo. Una distesa di terra animata dal mistero delle civiltà pre-colombiane andine i cui resti storici sono segni indelebili e dove ancora oggi le antiche e millenarie tradizioni si mantengono vive nella vita quotidiana dei piccoli villaggi. L’hotel è un vero e proprio villaggio costituito da 20 abitazioni le cui forme originarie sono state mantenute proprio per rispettare la cultura locale. Un rifugio ospitale e invitante. Infine, Explora Rapa Nui sull’Isola di Pasqua, famosa per i "moais", le gigantesche sculture di pietra testimoni della storia e del passato, ma ancora oggi avvolte nel mistero. La posada presenta un’architettura nuova, suggestiva e perfettamente integrata con l’ambiente circostante, nel pieno rispetto della natura per esaltarne ancora di più i tratti caratteristici.

Muovendosi verso oriente TClub approda anche in Sud Africa con una proposta nella città di Cape Town e una nel cuore del Parco Kruger. L’Ellerman House & Villa è un hotel un storico situato sulla Kloof Road, in una tranquilla zona residenziale nel prestigioso quartiere di Bantry Bay, nella più antica città del Sudafrica. Un tempo residenza storica di Lord e Lady Ellerman, la struttura è stata completamente rinnovata nel pieno rispetto dello stile e dell’architettura originale. L’eleganza, lo charme e la tranquillità fanno di questo hotel un luogo dove trascorrere momenti piacevoli in un ambiente ricco di storia.
E poi tutta l’emozione di avvistare i "big five", l’incontro con i mitici animali che popolano i grandi parchi comodamente alloggiati presso il Tinga Private Game Lodge, nel cuore del Parco Kruger, alla confluenza dei fiumi Sabi e Sands. La struttura è stata costruita in stile coloniale ispirandosi alle sistemazioni utilizzate dai primi pionieri durante le esplorazioni.

Senza lasciare l’Africa TClub si tinge di avventura con "Kilimangiaro Climb", due partenze ad hoc (30 luglio e 17 settembre) per scalare la vetta più alta del continente. Un percorso di trekking attraverso banani, piantagioni di caffè e foresta, una salita per arrivare a toccare prima i 4.600 m d’altitudine e giungere infine al paesaggio lunare di Stella Point (quota 5.735 m) gustando un’alba indimenticabile sul Mawenzi.
TCLUB: UN’ESTATE ALL’INSEGNA DELLE NOVITA’

Milano, 5 marzo 2008 – Continua con successo il cammino di TClub che, anche grazie all’incremento delle strutture proposte in catalogo, segna – nonostante il blocco quasi totale di una delle destinazioni di punta quale il Kenya – un fatturato in linea con quello dello stagione invernale dello scorso anno.
"Già oggi – commenta Claudia Fugazza, responsabile TClub- possiamo ritenerci soddisfatti dell’andamento del brand e del successo che continuiamo a raccogliere grazie ai nostri esperti, il contributo culturale alla vacanza più apprezzato dai nostri clienti. Protagonisti che raccontano della natura, del mare, delle stelle, di storia e di arte, di cultura e di folclore, ma anche scrittori di fama che parlano di libri, dei loro libri e dello scrivere, quali Folco Quilici, Sandrone Dazieri, Valerio Massimo Manfredi, Luca Bianchini e Massimo Picozzi"
Molte le novità per l’estate del 2008, con il nuovo Dar el Bhar a Djerba – che entra a far parte dei TClub Resort – e, con lui, una nuova destinazione, la Tunisia. Djerba si aggiunge all’Allamanda a Seychelles e a Berenice che saranno ultimati in tempi utili per la stagione estiva.
Tra i TClub Hotel molte le novità che vedono protagonista il mare, soprattutto i Caraibi, con sei strutture in Giamaica, Bahamas e St. Barthelemy, e il Sud-America con lì’inserimento delle strutture Explora in Patagonia, nel deserto di Atacama e sull’isola di Pasqua. New entry anche per il Mediterraneo con il Bill & Coo di Mykonos e per il Sud Africa con due proposte. Altra novità per l’estete: un pacchetto avventura sulle pendici del Kilimanjaro.
Oggi, quindi, TClub conta 8 resort e 26 hotel, sparsi un po’ in tutto il mondo.
Anche il camino sulla strada dell’ecosostenibilità continua con successo, un impegno che ha portato, lo scorso dicembre, a TClub il premio Impresa Ambiente -selezione italiana dell’European Business Awards for the Environment – istituito dalla Direzione Generale Ambiente della commissione Europea nel 1987, per promuovere le organizzazioni e le aziende che abbiano contribuito e si siano distinte in un’ottica di sviluppo sostenibile, rispetto ambientale e responsabilità sociale.
Dopo gli studi e le analisi, dopo la redazione dei manuali di intervento per migliorare gli aspetti ambientali, dopo le informative redatte per gli alberghi e per i clienti – una serie di monografie dedicate ai resort, di cui l’ultima, fresca di stampa, vede protagonista iI TClub Tsarabanjina in Madagascar -, già si è passati alla fase più operativa con l’introduzione di pannelli solari, lampadine a basso consumo, elettrodomestici a risparmio energetico, ecc.

TCLUB SEMPRE PIU’ ECO

Milano, 5 marzo 2008 – Il cammino sulla strada dell’ecosostenibilità e verso un turismo più consapevole continua con grande successo, tanto da aver portato, lo scorso dicembre, il brand di Hotelplan Italia – unico nel settore turismo – ad aggiudicarsi il Premio Impresa Ambiente 2007 nella categoria "Miglior gestione" per il costante impegno dimostrato nella creazione e nello sviluppo del progetto "La cultura dell’ambiente", realizzato da TClub in collaborazione con Punto 3.
"Essere stati premiati come unica azienda di turismo tra ben 137 progetti presentati è indubbiamente un grande riconoscimento – dichiara Claudia Fugazza responsabile TClub -, è la testimonianza di un apprezzamento per l’opera di sensibilizzazione del cliente sulle tematiche del turismo sostenibile. Ma questo implica anche un impegno ancora maggiore per il futuro".
Prosegue, quindi, attivamente la collaborazione con Punto 3 – la società di consulenza di Ferrara che crea e realizza progetti per lo sviluppo sostenibile – che continua nel programma di valutazione e monitoraggio dei TClub Resort finalizzato a migliorare la gestione delle attività che generano impatto sull’ambiente, fornendo anche ai gestori locali alcune fondamentali linee guida che consentono di ridurre il consumo di risorse e la produzione di rifiuti inquinanti. Gli esempi di buone pratiche ambientali messe in atto dagli albergatori hanno anche dato vita al manuale "La cultura dell’ambiente nei TClub", dove gli esperti di Punto3 hanno sintetizzato quanto è stato fatto per il risparmio energetico, dell’acqua e per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti: dai pannelli solari alle lampadine a basso consumo, dall’utilizzo dell’acqua salata e dei prodotti biodegradabili ai contenitori ricaricabili per i set da bagno, dalla raccolta differenziata all’impiego di elettrodomestici "verdi".
Riconfermata anche la stretta partnership con LifeGate e con il progetto Impatto Zero: la TClub Card e la nuova edizione del TNews – il magazine quadrimestrale nato con l’intento di promuovere un turismo di qualità con contenuti legati all’ambiente, alla cultura, alla musica e alla tradizione dei vari paesi – che, nell’ultima edizione, vede il Madagascar come protagonista, con il TClub Resort Constance Lodge Tsarabanjina, i piccoli lemuri tipici dell’isola e poi ancora la natura con l’incanto della foresta, i miti e le leggende tra magia e spiritualità e alcune curiosità sulla cucina malgascia e il benessere dalle foglie dell’albero Ravintsara.
E infine Impatto Zero, filosofia che TClub ha abbracciato fin dall’inizio e che, ad oggi, ha consentito il riforestamento di 120.960 mq nel Parco del Ticino e di 162.856 mq in Costa Rica.

Ma l’impegno di TClub prosegue anche nello scovare gli esperti più insoliti che affianchino gli ormai classici biologo marino, naturalista, egittologo, astronomo, l’esperto di trucco o di teatro, ecc. E’ questo il caso, ad esempio del maestro di scherma antica e moderna. Affascinante e antichissima, è tra i primi sport che l’uomo abbia mai praticato e si propone come paradigma e rappresentazione della vita: "tempo, misura, strategia e natura sono presenti in ogni momento della nostra esistenza". La scherma è studio prima di tutto di se stessi, poi dell’avversario e della tecnica. E’ una disciplina che attraversa tutte le epoche.

Per informazioni www.tclub.com

Ufficio Stampa:

Paola Caniggia

Ilaria Sartori

ufficiostampa@tclub.com

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles