9.4 C
Milano
giovedì, Febbraio 22, 2024

QUANDO LE TERME DIVENTANO SENSORIALI

 

Tra acque calde, argille e silenzio, Chianciano offre un’esclusiva esperienza termale. In un territorio dove il tempo e gli uomini creano capolavori del gusto custoditi in antiche cantine.

 Testo di Elena Pizzetti

 

Natura e design insieme per inventare il benessere. Succede alle nuove Terme Sensoriali di Chianciano all’interno del grande parco dell’Acqua Santa: 1.300 mq che l’architetto Paolo Bodega ha declinato in diversi ambienti per creare delicate esperienze sensoriali che coniugano terme e principi olistici. A giocare insieme sono l’acqua termale, le pietre, gli oli essenziali, i colori, la musica, gli aromi, il fango e la geometria. Grazie alla tecnologia e all’architettura, ogni elemento esprime la sua forza in un diverso trattamento da vivere in sequenza secondo quattro percorsi: depurativo, riequilibrante, energizzante e rilassante. Tutti iniziano con la camminata nel fiume: un percorso che si snoda per 14 metri su ciottoli levigati di torrente e consente di effettuare un piacevole massaggio plantare passando attraverso getti alternati di acqua termale calda e fredda. L’acqua termale bicarbonato-solfato calcica delle piscine interne ed esterne, affacciate sul verde del parco, offre momenti di relax da trascorrere tra diversi idromassaggi. Imperdibile l’esperienza di galleggiare leggeri nella vasca salina riempita con acqua termale e sali del Mar Morto. Un momento di relax per il corpo e la mente, ma anche di depurazione, perché i sali, per legge osmotica, facilitano l’eliminazione di scorie e tossine. Molto piacevole il bagno nella vasca sensoriale con acqua termale riscaldata, essenze fitoterapiche e musica sott’acqua.
Accanto a sauna e bagno turco, da provare è la sauna etrusca: un ambiente caldo-umido arricchito con gli aromi della lavanda, dalle virtù tranquillizzanti, o del rosmarino, stimolante. Per un viaggio sensoriale in se stessi c’è poi la stanza del silenzio interiore: un luogo che ricrea l’atmosfera del grembo materno dove gli unici rumori sono il battito del cuore e il ritmo del respiro. Due ambienti sono dedicati all’aromaterapia con essenza di cedro e arancio per rilassare e cannella per infondere energia. Il piano di sotto è il regno della terra con il Melmarium: la grotta delle argille tutta in travertino dove si può scegliere tra diverse tipologie di fanghi termali arricchiti con fitoessenze. L’argilla impregnata di acqua termale è molto plastica e facile da stendere: ognuno se la applica su corpo, viso e capelli come in un divertente gioco. Per evitare che il fango secchi e facilitare così la penetrazione dei minerali, si sosta poi nel calidarium a 55 gradi. Una lunga doccia calda termina l’applicazione. L’ultimo momento è riservato alla piramide energetica realizzata con l’orientamento e le proporzioni di quella di Cheope. Se è vero che le piramidi sono in grado di convogliare l’energia cosmica, sostare sotto questa piramide in scala ricarica le batterie. Magari completando con qualche trattamento nel centro benessere che utilizza prodotti cosmetici termali. Altro modo per darsi tono, meno esoterico ma di certo non meno piacevole, è quello di fare un’escursione a Montepulciano, spartiacque tra la Val d’Orcia e la Val di Chiana, e patria del Nobile, uno dei grandi rossi toscani. Etrusca nell’origine e rinascimentale nello spirito, Montepulciano è lontana da scenari per uso e consumo turistico. Conserva gioielli come il tempio di San Biagio, il palazzo municipale firmato da Michelozzo, e numerosi palazzi nobiliari che, in alcuni casi, nascondono autentici scrigni sotterranei: le cantine. Come quella del Redi: una vera "cattedrale" definita dalla BBC come la cantina più bella del mondo. Suddivisa in tre navate da alti pilastri di 6,70 metri che sorreggono archi a tutto sesto e volte a crociera, in sacrale silenzio questo tempio protegge l’invecchiamento del vino mantenendolo a temperatura e umidità costanti tutto l’anno. Grandi botti di rovere e barrique francesi conservano il Nobile, mentre gli archi e le volte a ridosso della rupe sulla quale poggia il palazzo creano ambienti e cunicoli suggestivi che dai ritrovamenti fossili denotano origini antichissime. Come probabilmente sono i fantasmi, sereni custodi di questo incredibile luogo.

 

Info: Terme Sensoriali, Terme di Chianciano (SI), www.termedichianciano.it, tel. 848 800 243

 

Quanto costa 
– Pacchetto di tre giorni Frutti Rigeneranti: 2 percorsi sensoriali, 1 trattamento alla vitamina a papaya corpo/ viso,1 trattamento vitaminizzante, 1 massaggio rilassante, 2 tisane + 2 pernottamenti con prima colazione in Hotel 3 stelle: 293 euro, 4 stelle 305 euro.
– pacchetto di due Giorni Purificanti: 1 percorso sensoriale depurativo, 1 massaggio endodermico tonificante gambe e glutei, 1 trattamento viso riequilibrante all’argilla, 1 tisana rilassante + 2 pernottamenti con prima colazione in Hotel 3 stelle 200 euro, 4 stelle 212 euro.

 

I pacchetti invernali:
Inverno sul Mediterraneo
Trattamento viso/corpo
Idratante antiossidante all’ olio di oliva
con peeling al basilico e massaggio finale.
Euro 70,00

Benessere Di-vino
Trattamento viso/corpo
Vitaminizzante antiossidante con mosto d’uva e moscato
con massaggio all’ olio di vinaccioli e macerato di rosmarino. Euro 70,00

Profumi autunnali
Trattamento viso/corpo
Rimineralizzante e drenante con geleé di noce e marroni
d’ india con massaggio aromatico al limone, cipresso e santoreggia. Euro 70,00

Ringiovanire per il Nuovo Anno
Trattamento viso/corpo
Scrub sale e argilla con idratazione profonda e massaggio al collagene. Euro 55,00

 

 

 

Articolo pubblicato su Itinerari e Luoghi dicembre 2008

 

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles