9.7 C
Milano
sabato, Aprile 20, 2024

MILANO MARITTIMA NON TRADISCE NEPPURE A FINE ESTATE

Negli alberghi di Select Hotels Collection, in primo luogo il Palace Hotel di Milano Marittima, ma anche il Grand Hotel Aurelia e il Grand Hotel Gallia, soggiornare a fine estate è un’esperienza unica, perchè si punta a raggiungere l’armonia del corpo e della mente. Elemento fondamentale, oltre le opportunità e gli eccezionali servizi offerti da Select Hotels Collection, il mare Adriatico che, a fine estate, vede esaltate le sue caratteristiche migliori.
L’estate dei vacanzieri è ormai finita, ma Select Hotels Collection di Milano Marittima, la catena alberghiera di Antonio Batani non "chiude i battenti". Nei suoi alberghi di punta, primo fra tutti il Palace Hotel*****, ma anche all’ Hotel Aurelia**** e al Grand Hotel Gallia****, non mancano proposte appositamente studiate per chi ha deciso di trascorrere le proprie ferie in un periodo meno affollato e chiassoso, lontano dal caos dei mesi di punta. I tre alberghi, infatti, si sono conquistati fama internazionale proprio in virtù di alcune caratteristiche peculiari che esulano dalla generalità delle offerte, pur validissime, degli altri hotels. Strutture eleganti, ampi spazi, personale efficiente e specializzato, servizi di prim’ordine non sono più sufficienti. Oggi il turista vuole perseguire, quando è in vacanza, l’euritmia, vale dire l’armonia interiore che è frutto di benessere e cura del corpo. Ecco perchè al Palace Hotel***** all’Hotel Aurelia**** e al Grand Hotel Gallia**** vengono proposti alla clientela menù di gran qualità e ottimi vini. La gastronomia, d’altra parte, resta uno dei numerosi punti di eccellenza degli alberghi che fanno capo all’imprenditore Antonio Batani. E’ noto, infatti, come solo i migliori diplomati che escono dalle più prestigiose scuole alberghiere operino nelle cucine della Select Hotels Collection. Ma non basta. Al ristorante è disponibile una carta dei vini, accuratamente predisposta con la collaborazione di stimati enologi e sommelier di fama internazionale. A ogni piatto, quindi, il suo vino per creare accostamenti positivi nel confronto di gusti e sapori diversi. Dopo aver reso grazia al palato, le tre eleganti strutture offrono, in aggiunta, le condizioni per il raggiungimento del benessere psicofisico, e lo fanno offrendo ai propri clienti centri benessere, modernamente attrezzati, in cui operano professionisti qualificati, che seguono l’ospite, passo passo. L’armonia infatti, è un mix che si ottiene calibrando, con dosi sapienti, le necessità del corpo e della mente senza dimenticare l’ambiente esterno che gioca un ruolo fondamentale nell’umore delle persone. Ecco, allora, che il mare di fine estate contribuisce al recupero psicofisico. Dalla spiaggia, infatti, si cominciano a ritirare gli ombrelloni, simboli colorati di un turismo balneare, che ha già dato appuntamento all’anno prossimo, ma il mare è sempre lo stesso, anche se sembra riprendersi lentamente i suoi spazi, generosamente concessi a chi aveva fame di sole, divertimento, tintarella e chiasso. La spiaggia, fortunatamente, non brulica più di persone e solo qualche turista passeggia sull’arenile. E’ il mare di fine estate, con le sue atmosfere romantiche e solo apparentemente malinconiche, che mostra il meglio di sé. L’acqua è pulita e calma, la temperatura mite al punto da non proibire ancora qualche bagno, la trasparenza consente di vedere per diversi metri in profondità pur su una fondale sabbioso qual è quello Adriatico. L’aria è più fresca, meno umida e il sole consente esposizioni tranquille senza paure di fastidiose scottature. La sera, poi, si può tirare tardi nello splendido locale Pineta Visionnaire Luxury Hall, meta dei numerosi vip che durante l’anno trascorrono le loro vacanze nella città romagnola. Ma non basta. Milano Marittima offre un’opportunità in più. Attraversare la millenaria pineta, cantata da Dante nel canto XXVIII del Purgatorio, risulta essere, infatti, un esercizio disintossicante per lo spirito e benefico per la salute. Dati certi, forniti dall’Associazione "I Patriarchi della Natura" testimoniano, infatti, che il milione e 200 mila pini, censiti in pineta, sono in grado di produrre 10 mila tonnellate di ossigeno distruggendo, nel contempo, 30 mila tonnellate di anidride carbonica. E poi visitare le saline di epoca etrusca, dove si produce il "sale dolce di Cervia" famoso in tutto il mondo per le sue proprietà organolettiche e per l’assenza di solfati di magnesio, di calcio, di potassio e di cloruro di magnesio, quelle sostanze per lo più insolubili, che danno ai sali nazionali quel retrogusto amarognolo meno gradito al palato. E, infine, addolcire la gola con il miele di melata di pineta, vale a dire il prodotto della raccolta delle api sugli aghi di pino della pineta di Cervia.

 

Tutto questo è possibile, a fine estate, a Milano Marittima. www.selecthotels
PeS1/30/9201/0
Dolp’s Studio s.a.s. – Via Piero Maroncelli n. 19 – 47100 Forlì
Tel. 0543-31148, Fax 0543-456692, E-mail dolps.vannidolcini@tin.it
www.dolpsstudio.it cell. 335 5710451

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles