In Maremma il cuore verde (e blu) di un paradiso ecosostenibile

0
255

 

di Elena Pizzetti

Riva Del Sole Resort & SPA ha fatto dell’ecosostenibilità la sua filosofia e della sicurezza il suo imperativo

 

 

27 ettari di pineta lambiscono una spiaggia di sabbia finissima bagnata dal Mar Tirreno. Un angolo di Maremma incantato, preservato e custodito. È l’universo verde e blu, profumato di resina e salsedine, di Riva Del Sole Resort & SPA, struttura dove da 60 anni il rispetto per l’ambiente, proprio della cultura svedese della proprietà, si è unito con successo al calore dell’ospitalità italiana e alla qualità del made in Italy.

Un hotel con 155 camere, un residence di 182 appartamenti e una spiaggia privata immersi in un ambiente incontaminato. Sono 22 anni consecutivi che l’area di Riva del Sole si classifica tra le spiagge italiane di qualità e anche quest’anno ha ottenuto il riconoscimento della Bandiera Blu dalla Fee (Foundation for Environmental Education).

Salubrità e sicurezza: Riva Del Sole Resort & Spa è il primo VERIFIED Resort sul Mar Tirreno in Toscana certificato da Sharecare, azienda sanitaria digitale, con la quale la struttura collabora per convalidare i rigorosi protocolli sanitari, insieme a Forbes Travel Guide, l’autorità globale dell’ospitalità.

“Gli ampi spazi di cui disponiamo sia all’interno sia all’esterno ci consentono di offrire il distanziamento richiesto dalle norme di sicurezza, senza nulla togliere alla possibilità di godere della pineta, della spiaggia e di tutti i punti di ristoro” spiega il Managing Director Carlo Castelli. 

Così in spiaggia, come attorno alle piscine e in pineta, i lettini sono distanziati, sanificati e controllati da personale dedicato, mentre le piscine sono dotate di monitoraggio automatico del cloro, settato sui valori consigliati dall’OMS. Sicurezza anche in camera, dove i protocolli di disinfezione prevedono procedure specifiche per l’igienizzazione delle zone toccate più frequentemente. Inoltre quest’anno si può scegliere se avere o meno le pulizie giornaliere, per evitare gli ingressi di estranei.

Ma torniamo all’aria aperta, dove si può giocare a tennis, praticare windsurf e diversi sport acquatici, allenarsi lungo il percorso fitness attrezzato in pineta di oltre 1 km o in palestra, accessibile su prenotazione, così come il Centro benessere e la spa. Ampia anche l’offerta gastronomica, firmata dall’executive Chef Bruno Coletti, che spazia da una vera e propria “esperienza culinaria” al Ristorante “La Palma”, fresco del restyling curato dalla designer Eva Khoury, al Riva’z Pizzeria & Grill, dotato di terrazza.

Ovunque batte il cuore verde del resort, plastic-free già dal 2020: bici e auto elettriche con stazione di ricarica a disposizione, attenzione a evitare gli sprechi, raccolta dei rifiuti differenziata e pannelli solari. Nelle vicinanze si possono raggiungere la Riserva Diaccia Botrona, le pinete del Tombolo, di Roccamare e di Poggio Ballone, il Santuario dei Cetacei, oppure, lungo itinerari naturalistici, il Castello di Colonna a Vetulonia, con la sua area archeologica, e Torre di Cala Galera, tra Castiglione della Pescaia e Punta Ala.

Info: www.rivadelsole.it.

Articolo pubblicato su Stile il 16 maggio 2021

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here