20.6 C
Milano
martedì, Giugno 25, 2024

Leonardo Massa, MSC Crociere: buone feste a tutti noi

Nel saluto di Leonardo Massa, country manager Italia di MSC Crociere, agli addetti ai lavori, tutta la soddisfazione dell’ottimo lavoro svolto e dei risultati conseguenti per la compagnia, complice l’arrivo delle nuove navi, la rimodulazione degli itinerari e le ide innovative che non smettono mai di essere messe in campo

MSC: il 2023, migliore di sempre

«Il 2023 che si sta chiudendo è stato il miglior anno nella storia di MSC in termini di volumi di traffico sviluppati. Devo anche rimarcare che parallelamente a quanto fatto dalla compagnia, si inquadra in un anno che ha appresentato, anche per tutta l’industria crocieristica italiana, un anno da ricordare.

Msc

Non ci sono ancora i numeri ufficiali di Clia (Cruise Lines International Association) ma posso stimare in circa un milione centomila gli italiani che hanno scelto la nave da crociera come destinazione per le proprie vacanze».

Il precedente record risaliva al 2019, anno in cui i passeggeri avevano toccato il numero di 920 mila: il 2023 ha fatto registrare un incremento notevole.

«Queste importanti cifre – prosegue Massa – rappresentano alcune realtà: MSC Crociere ha una organizzazione solida e “naviga” verso successi sempre maggiori, il mercato italiano gode di uno stato di salute invidiabile, e ai nostri connazionali il concetto di vacanza in crociera piace sempre più, e l’Italia si afferma per la sua posizione strategica sempre più quale centro nevralgico, anche a livello mondiale, per questa industria. Nel 2023 oltre 12 milioni sono stati i turisti che hanno transitato nei nostri porti. Il settore continua a segnare record e ormai lo spettro della pandemia ha un po’ esaurito le sue paure indotte, sebbene si stia sempre all’erta, il che ci consente di guardare al 2024 con grande entusiasmo».

L’intermediazione gioca sempre un fattore importante nell’assetto commerciale di MSC, tanto che l’80% circa dei passeggeri proviene dal canale delle agenzie di viaggio. Questo conferma il fatto che le adv sono non solo centrali per il presente, ma lo saranno anche per i prossimi 4 o 5 anni.

Cpenaghen
MSC Euribia

Parlando poi del nuovo anno, per l’industria delle crociere il 2024 è già iniziato: di fatto circa il 40% delle proposte del nuovo anno sono già state allocate ed è tornato in auge quel principio di pianificazione che tanto piace all’industria turistica: l’advanced booking, che prima della pandemia aveva contraddistinto l’industria delle crociere permettendo una attenta pianificazione  e ottimizzazione delle risorse.

«Oggi siamo ritornati ai livelli uguali o addirittura superiori a quelli del pre pandemia – conclude Massa – Le crociere si prenotano sempre più con larghissimo anticipo e infatti non solo è già disponibile la programmazione del 2024 ma anche quella del 2025».

Massimo Terracina
Massimo Terracina
Giornalista dal 1987 si è sempre occupato di sport e turismo, con incursioni su radio e tv. Ha sempre la valigia pronta per esplorare il mondo, inesauribile fonte di spunti. Viaggiare allarga la mente. "State viaggiati" (con licenza)

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles