23.2 C
Milano
martedì, Luglio 23, 2024

ARTE, BELLEZZA E…MUSICA A VERONA

Testo di Grazia Paganuzzi

Verona antica, Verona la bella, sempre affollata e festosa nei giorni di vacanza, ma intima e silenziosa nelle vecchie vie all’ombra dei nobili palazzi d’epoca. Qui lo spirito può finalmente trovare riposo, lontano dalla folla e dalla luce abbagliante che nelle belle giornate di primavera-estate inonda e arroventa piazza Bra, la sua piazza più vasta e più nota, resa celebre dall’antica Arena.

 

L’Arena: un’imponente testimonianza della potenza dell’antica Roma, allora accoglieva i gladiatori, oggi è il Tempio della Musica Lirica.
Le sue note si sentono echeggiare nel silenzio di antiche stradine come via S.Anastasia, su cui si affacciano qua e là botteghe di vecchie cose, mentre in fondo si approda alla bella chiesa che le dà il nome. Oppure si può sentire risuonare davanti ai riflessi luminosi del fiume, sul lungadige, ascoltando il mormorio dei flutti, davanti al ponte di Castelvecchio, antico baluardo Scaligero, insieme al suo castello. Dalle sue aperture e feritoie lo sguardo spazia lungo tutto il corso d’acqua, seguendo il volo dei candidi gabbiani che disegnano cerchi nell’aeree, abbassandosi e risollevandosi davanti alle case a graticcio, e poi sorvolando i ponti fino al più antico, di origine romana, il ponte Pietra, così come i resti del Teatro vicino. Da qui raggiunge infine la verde collina delle Torricelle, sotto cui si stende Verona. La musica raggiunge l’apice quando il cielo da azzurrino diventa blu, tempestato di stelle, e nell’Arena si sono spente le ultime luci delle innumerevoli candeline, che all’inizio di ogni spettacolo la accendono di un’unica fiamma. Così salgono da Castelvecchio alle Torricelle le note di "Va’ Pensiero sull’Ali dorate, va’ ti posa sui clivi e sui colli…", i versi di libertà del " Nabucco"(di Verdi), oppure nelle strette vie davanti alle arcate e le bifore di palazzi, teatro nei secoli di tanto amore e dolore, gli acuti di "Amami Alfredo, amami quant’io t’amo…", le parole appassionate di Violetta e del suo sacrificio(nella "Traviata"), o di "O dolce Aida…", dolcissima dichiarazione di lui all’amata nell’imponente opera di "Aida"(entrambe sempre di Verdi), che qui nell’Arena, per la sua vastità, trova il miglior teatro di tutto il mondo. Le trombe di Aida, gli acuti di Violetta e del suo dolore, il coro della "zingarella" nel "Trovatore" e il tormentoso amore di padre nel "Rigoletto"(ancora di Verdi), a cui risponde sottile , prima di spegnersi, la dolcissima voce della figlia amata :"Lassù nel cielo, vicino alla madre, in eterno per voi pregherò…" si levano al di sopra del borbottìo e dei bisbigli della folla, con i suoi giudizi e piccole passioni, per celebrare i sentimenti più profondi e autentici, oltrepassando così il tempo per raggiungere l’eterno…
Ad esse si alternano le note di un’altra musica infinita che proviene dal Teatro Filarmonico. Antico teatro ricostruito più di una volta, in particolare dopo un disastroso incendio, ospitò il piccolo Mozart che vi tenne un concerto da bambino. Nella sua biblioteca, oltre ai secolari libri, si trova anche una preziosa collezione di strumenti musicali antichi . Le sue note si levano al di sopra degli spalti del Castello, o delle Arche Scaligere, le tombe degli antichi signori di Verona, della magnifica piazza Dante, che ne evoca il Poeta, qui ospitato esule.
Sono le note immortali di Beethoven, Vivaldi, Mozart, Haydn, Haendel, Bach e molti altri, che parlano senza parole ricongiungendo qui arte e storia, amore e dolore, la vita umana quando viene riconosciuta nel suo valore più intrinseco e unico.
Grazia Paganuzzi
Teatro Filarmonico: il prossimo concerto si terrà:
lunedì 23 giugno, ore 20,30
con la Berliner Philarmoniker Orchestra, musiche di Chaikovskij, Brahms. Per informazioni: www.accademiafilarmonica.org
Arena: le prime tre opere della prossima stagione estiva saranno:
Ballo in Maschera (G.Verdi): la prima : venerdì 20 giugno
Carmen (Bizet) : la prima : sabato 21 giugno
Aida (G.Verdi): la prima: sabato 28 giugno
Per informazioni: www.arena.it

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles