Slovenia, inesauribile fonte di sorprese

0
481
La Slovenia riserva ai suoi visitatori emozioni autentiche. Tutte le bellezze d’Europa riunite in questo Paese posto a due passi dall’Italia dove, dalle splendide cime innevate delle Alpi Giulie, si giunge in poco tempo alla costa, attraversando vallate mozzafiato, foreste secolari, vigneti. Senza dimenticare le eleganti cittadine, la verdissima pianura Pannonica, i centri termali, i ristoranti di lusso, i boutique hotel, le numerose attività all’aria aperta….i castelli. La capitale, Lubiana, è stata insignita del titolo di Capitale Verde Europea nel 2016nel biennio 2018-2019 il Paese sta festeggiando il suo Anno della Cultura.

Tra gli eventi più rilevanti dell’anno troviamo: 

Il Carnevale in Slovenia (23 febbraio – 6 marzo 2019) è un periodo vivace che accende l’intero paese. Durante le sfilate si trovano sia i tradizionali personaggi del Carnevale sia le maschere che riflettono la società. In alcune località si tramandano già da secoli, di generazione in generazione, usi e personaggi come la maschera più famosa, il Kurent di Ptuj, già inserita nella lista dei patrimoni dell’Unesco dal 2017. 

Il Festival Lent di Maribor (21-29 giugno 2019) è il più grande festival sloveno all’aperto e uno dei più grandi in Europa. All’inizio dell’estate, Maribor si trasforma in un gigantesco palcoscenico e un vivace incrocio di espressioni artistiche, culture e lingue da tutto il mondo che ogni anno accoglie circa mezzo milione di visitatori. 

Il Festival Ljubljana, che oltre a vantare una tradizione molto lunga (dal 1953), è uno dei più grandi e più importanti della regione, un’esperienza artistica unica. Ogni estate (luglio e agosto) prevede concerti di orchestre di fama mondiale e performance di rinomati artisti nel centro di Lubiana in piazza del Congresso e nell’ex convento Križanke, un gioiello unico di architettura medievale, restaurato dal famoso architetto Jože Plečnik.

La biennale d’arte grafica di Lubiana (7 giugno 2019 – 29 settembre 2019), che si svolge dal 1955, è una delle manifestazioni d’arte grafica più grandi del mondo.

La nazione si prepara, infine, a festeggiare il 2020 come l’anno della Gastronomia, con limportanti personalità che si continuano ad affermare sul panorama internazionale. Tra queste Ana Roš, Best Female Chef del Mondo 2017, la principale ambasciatrice della cucina slovena, che crea i propri capolavori nel suo ristorante Hisa Franko usando solo prodotti locali della Valle dell’Isonzo; Tomaž Kavčič, chef europeo più innovativo del 2017, con il suo Pri Lojzetu, dove continua ad affinare la sua tecnica rivoluzionaria della piastra di sale, che gli consente di utilizzare il sale integrale delle saline di Pirano per una cucina pura e genuina; Bine Volčič, il giovane giudice di Masterchef Slovenia, che con il suo Monstera Bistro è stato uno dei primi chef sloveni a stabilire il concetto della cosiddetta “zero waste cuisine”. Senza dimenticare l’aspetto enologico: i vini selezionati delle 3 regioni vinicole slovene (Collio sloveno e del litorale, Slovenia Pannonica e della Bassa Carniola) con 14 distretti vinicoli sono tra i migliori al mondo per qualità.

www.slovenia.info

Lubiana_Vista sul castello di Lubiana

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here