Benessere in Catalogna

0
2057

Mare, sole, enogastronomia, design e movida. Ma anche storia, archeologia e trattamenti rilassanti, tra acque termali in villaggi di fascino modernista, tecnologici centri di talassoterapia e raffinate wine-spa.

 

di Elena Pizzetti

Con ben 77 strutture specializzate tra terme, talassoterapia, spa e centri medici, la Catalogna si rivela una nuova destinazione benessere che, alla frizzante atmosfera delle ramblas di Barcellona, unisce i musei d’arte di Sitges, i resti romani di Tarragona, le acque mineromedicinali di La Garriga, le degustazioni di ottimi vini del Penedès con relativi trattamenti al mosto, e le splendide piscine di acqua di mare riscaldata dei centri talassoterpici sulla costa Daurada dal design minimalista e molto coraggioso. Così, quello che doveva essere solo un weekend a Barcellona, può trasformarsi molto facilmente in una vera e propria vacanza benessere: basta noleggiare un’auto e avere almeno una settimana a disposizione, quindi scegliere tra un soggiorno termale, talassoterapico o uno più orientato alla vinoterapia che comprende anche interessanti esperienze a tavola. La cucina catalana riserva infatti molte sorprese. Grazie al genio di giovani chef ormai affermati in ambito internazionale, sta vivendo un momento di grande innovazione. I piatti tradizionali a base di pesce, verdura e carne vengono rivisitati con fantasia ed equilibrio, mantenendo sempre quella carica di gioiosa pienezza dei sapori e dei profumi tipica anche dei colori, del design e delle musiche catalane.

 

La Garriga: tra acqua e modernismo

A soli quaranta chilometri a nord di Barcellona e a 250 metri sopra il livello del mare, La Garriga era il luogo dove i cittadini di Barcellona amavano avere una seconda casa per trascorrere riposanti weekend, immersi in un’aria particolarmente salubre, nell’acqua termale e nel verde dei giardini. E infatti conserva tutto il fascino delle "villes d’eaux" di primo Novecento: le ville sono in stile Modernista (la versione spagnola del Liberty), la tranquillità è di casa, i parchi e i giardini offrono riposanti passeggiate. L’acqua, conosciuta fin dai tempi dei Romani, sgorga a 59°C e contiene bicarbonato, cloruro di sodio e fluoro, silice e materia organiche che la rendono particolarmente untuosa al tatto. Ideale per combattere dolori reumatici e artrosi, oggi viene proposta anche attraverso trattamenti benessere che prevedono bagni di vapore, docce ad affusione o a lancia, bagni all’argilla rossa, fanghi e maschere estetiche. Per cogliere i punti salienti della storia di questa cittadina termale si può partire dalla villa romana de can Terres, molto ben conservata e monumento nazionale: nata come centro per la coltivazione di viti e olivi, fu realizzata nel I secolo AC e dotata di un grande balneum privato di 200 mq attrezzato con tepidarium, caldarium, sudatorium, frigidarium.Dalla ludica epoca romana si passa ai fasti termali del primo Novecento: La Garriga si arricchisce di fontane e ville caratterizzate da ferro battuto, azulei, balconi (casa Barbey, Torre Iris, la Bomboniera e casa Barraquer tra le più famose) ad opera dell’architetto modernista Manuel Joaquin Raspall.

 

Gli hotel termali

Oggi la proposta termale di La Garriga è stata rinnovata grazie a due strutture alberghiere molto interessanti. L’Hotel Termes La Garriga, è una vera chicca di 22 camere con giardino e terrazze interne, piscina e spa, dove si effettuano, docce ad effusione e a lancia, bagni di vapore termale e impacchi di fango ottenuto macerando l’argilla nell’acqua mineromedicinale.La struttura ha anche realizzato una linea di prodotti cosmetici termali omonima. Le camere, molto luminose, sono arredate con raffinatezza: ferro battuto, cotone bianco e lino, porcellane locali. L’hotel offre intimità, tranquillità e relax.
Molto più ampio il Gran Hotel Balneario Blancafort, uno Small Luxury Hotels of the World di 128 camere e 28 suite. La struttura modernista originaria è stata ampliata realizzando altri due corpi vicini e una spa di ben 3.000 mq che ospita anche il Blancafort Medical Centre, specializzato in termalismo, dietologia, medicina estetica e attrezzato con tecnologia d’avanguardia.
Il centro termale si articola in una grande piscina con idromassaggi e nel bagno romano-celtico, un’area con tre vasche a differenti temperature, docce terapeutiche, bagno di vapore termale, sauna e area relax con lettini massaggianti. L’acqua, ricca di solfato, ha proprietà sedative ed è particolarmente indicata per lenire problemi di pelle.
La spa ha un’area per i massaggi chiropratici, cranio-sacrali, linfodrenanti, fisioterapici, un’articolata offerta di idroterapia, fanghi e alghe, un ambiente orientale dove si effettua il rituale balinese, massaggi tailandesi, agopuntura e bagni nell’argilla rossa, ottima per ammorbidire la pelle e rilassare la muscolatura. Da provare la nuova Stanza del Sultano: una sontuosa spa privata per trattamenti molto esclusivi a base di polvere di perle, oro, oli pregiati e sale. Si tratta di veri e propri rituali di bellezza, che provengono da Bali e Zanzibar, della durata di più ore ai quali vengono associati trattamenti indiani, alla frutta esotica e allo yogurt. Tra le linee cosmetiche vengono adottati i prodotti cosmetici termali spagnoli di Paola&Olivia, ottimi anche per le pelli più sensibili, che utilizzano come base estratti di orchidea. Coccole anche a tavola con l’offerta di cinque differenti ristoranti: D’Ors Gourmet, il ristorante enogastronomico che offre cucina mediterranea; Sotto L’acqua, che propone sempre cucina mediterranea ma dietetica; El Olivo con cucina tipica; Iwaki Restaurant, asiatico; ed El Rincon de Lola, che offre la possibilità di cenare in giardino sotto le stelle.
Oltre che caratterizzare la cucina, la creatività artistica è un fiore all’occhiello anche negli ambienti comuni. L’hotel ha infatti la particolarità di essere stato trasformato dal suo proprietario in una grande galleria d’arte. Nella hall, nei corridoi e nei ristoranti ha creato punti mobili di colore e di plasticità collocando parte della sua collezione di statue e quadri contemporanei.
Molte anche le attività sportive disponibili: gli amanti del golf possono scegliere fra tre campi tra i quali è molto suggestivo il Club Golf Muntanya, parte integrante del parco naturale di Montseny.

Costa Daurada: Talassoterapia e design

Gli abitanti di Barcellona la amano molto per la sua atmosfera un po’ bohémienne, la posizione arroccata a picco sul mare, i locali trendy, i musei e le gallerie d’arte. Sitges, a soli venti chilometri dalla capitale catalana, è un antico borgo di pescatori oggi visitato da amanti dell’arte e da giovani nottambuli. Con circa 50 euro si può dormire in case storiche trasformate in piccoli hotel di charme come El Xalet (www.elxalet.com).
Merita una visita il Museu Cau Ferrat, l’abitazione-studio di Santiago RusiÑol, padre del modernismo catalano, ricavata in due vecchie case di pescatori. Oggi ospita ancora la sua collezione personale che comprende anche quattro Picasso giovanili e due tele de El Greco. Vicini si trovano il Museo Maricel, un antico ospizio del Trecento che ospita una collezione eclettica di opere d’arte, e il Palau Maricel de Terra, aperto solo in estate. Qui si può visitare la collezione dell’americano Charles Deering, uomo d’arte che alla fine dell’Ottocento iniziò ad accumularvi oggetti e dipinti.
Numerosi i ristorantini sul mare dove mangiare dell’ottima paella (da provare quella di Fragata www.restaurantefragata.com) e i locali notturni dove di notte si accende la movida: lungo la Calle del Pecado una dozzina di locali in preminenza gay (ma anche gli etero possono entrarvi) offrono musica e drink fino al mattino e ovunque sono numerosi i club dove infilarsi per ballare e divertirsi.

Le Meridien RA Beach Hotel & Spa

Situato a El Vendrel, al centro della costa Daurada direttamente sul mare di fronte all’esclusiva spiaggia di Sant Salvador, Le Meridien RA Beach Hotel & Spa è uno degli hotel più singolari di Spagna. Nato come colonia per l’infanzia, è stato completamente ristrutturato nel 2004. Nonostante il puro minimalismo molto coraggioso dell’insieme, è un’architettura vibrante, ricca di superfici dove l’acqua scorre creando giochi di rumori e di riflessi. Al centro di due edifici disposti ad elle si trova un grande specchio di acqua immobile che la sera riflette la luce della luna e delle stelle, mentre di giorno si trasforma in un angolo di cielo. Una soluzione geniale che pone l’acqua al centro di questo incredibile albergo. La Ra Wellness Thalasso Spa è un universo di quiete: la piscina di acqua di mare riscaldata si trova su una bella terrazza coperta, con solarium esterno che ricorda il ponte di una grande nave dal quale si può ammirare il mare. Natura e tecnologia permettono un’offerta di trattamenti molto ampia che spazia dalla classica talassoterapia all’ayurweda, ai riti di bellezza e benessere orientali. Fiore all’occhiello della spa è il centro de La Prairie "The Art of Beauty", tra i più esclusivi d’Europa.
Da provare i trattamenti talasso con docce specifiche, idromassaggi e impacchi di alghe dagli effetti drenanti e idratanti, i bagni aromaterapici, la riflessologia plantare nelle versioni marina, thai e aromaterapica.
Tra le ultime proposte: il massaggio Champi cranio-sacrale di tradizione hindù e il trattamento rivitalizzante e stimolante al caviale. Nuovi anche il rituale detossinante al tè verde con peeling, bagno, impacco e massaggio, l’esfoliazione turca, il trattamento rigenerate alla rosa moschita e bulgara e quello corpo modellante, eseguito con canna di bambù. Si ispirano al vicino Penedès, la regione dei migliori vini catalani, i prodotti di vinoterapia dagli effetti antiossidanti e stimolanti per il microcircolo. Ottimo anche il riposo: le 126 camere e 12 suite sono arredate con ogni comfort e dispongono di visuali sul mare.

 

 

Il Penedès: contemplazione e vinoterapia

Verdi colline coltivate a vite si rincorrono lungo l’orizzonte mentre sullo sfondo domina incontrastato il massiccio del Montserrat: il Penedès è da percorrere con la calma che la migliore campagna merita per essere apprezzata e goduta. Già nota ai romani che iniziarono a coltivare la vite, questa regione permette di visitare numerose cantine per degustare i migliori vini della zona. Famoso il Cava, lo spumante spagnolo; ottimi anche lo Chardonnay, lo Xarelo, la Malvasia di Sitges e, tra i rossi, il Garnacha, lo Syrah dal profumo di violetta, il Merlot, il Cabernet Sauvignon.
Per soggiornare non c’è niente di meglio che una wine spa di raffinato design come Can BonastreWine Resort: in cima a una collina con un paesaggio dolcissimo ricoperto da oltre 60 ettari di vigneti, questo albergo di sole dodici camere è un mondo a sé, un’oasi dove design e materiali naturali esaltano la bellezza della natura circostante. Ogni camera è dotata di ampie finestre sulla campagna e offre un comfort assoluto: anche una semplice doccia qui si trasforma in un momento di benessere tra musica, visuali, prodotti da bagno originali che richiamano i profumi della terra, materiali naturali e raffinati arredi. La spa, inaugurata di recente, offre trattamenti di vinoterapia, una piscina coperta e la possibilità di contemplare il panorama circostante. Così come la terrazza dove si prende la prima colazione e dove ogni mattina l’alba inscena uno spettacolo straordinario per colori e delicatezza.
Nella proprietà si producono vino e olio secondo le regole dell’agricoltura biologica e si organizzano momenti di degustazione e corsi.
La cucina, improntata a prodotti locali freschissimi, è di grande raffinatezza e ricca di profumi. Da provare l’agnello, ma anche il cioccolato caldo è un’esperienza unica.

 

 

 

INFO

Hotel:
– Gran Hotel Balneario Blancafort, La Carriga (Barcellona), tel. +34 93 860 5600 www.balnearioblancafort.com
– Termes La Garriga, La Carriga (Barcellona),tel. +34 93 8717 086 www.termes.com
– Le Meridien RA Beach Hotel & spa, El Vendrell (Tarragona) tel. +34 977 69 42 00 www.lemeridien.com/ra
– Can Bonastre, Masquefa (Barcelona) tel. +34 93 772 8767 www.canbonastre.com

Per ricevere info sulla Catalogna:
– Catalogna Turismo, via Montebello, 27 20121 Milano
– Tel. 02 87393573, info@catalogna-turismo.it www.catalunyaturismo.com

– Strade dei vini del Penedès www.enoturismealtpenedes.net

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here