30.6 C
Milano
sabato, Luglio 20, 2024

Turismo in Grecia, lo stato dell’arte

Giovedì 29 aprile u.s. si è tenuto il Webinar sulla “Ripresa del turismo in Grecia” post coronavirus con giornalisti, tour operator e agenzie di viaggio.

Ospite speciale Sofia Zacharaki vice ministra del Turismo greco che ha risposto alle domande dei giornalisti Patrizio Nissirio (Ansa) e Giacomina Valenti.

Sofia Zacharaki ha dichiarato il grande sostegno al popolo  italiano e il suo invito ai viaggiatori Italiani di visitare la Grecia.  La vice ministra ha sottolineato  la grande fratellanza e l’amicizia che lega la Grecia con  Italia: Negli ultimi anni gli italiani hanno sostenuto la Grecia e noi vogliamo rinnovare la fiducia anche quest’anno. E’ stato fatto un accordo tra i due paesi per aprire le frontiere  e dal 19 aprile  si potra’ viaggiare verso la Grecia senza l’obbligo di quarantena.  E’ obbligatorio il tampone negativo (PCR) entro 72 ore, certificato della vaccinazione in inglese e la documentazione PLF da compilare on line ( www.travel.gov.gr).   Stiamo aspettando – continua Sofia Zacharaki– dopo l’accordo ufficiale dalla comunità europea di creare il certificato digitale del vaccino ma questo sarà effettuato non prima del 15 giugno. A nome del Governo greco e del Ministero del Turismo, vorremmo fare sapere ai turisti italiani  che abbiamo compiuto ogni sforzo umanamente possibile affinchè si sentano al sicuro nel nostro paese. La  salute è la nostra priorità assoluta e non negoziabile. Le cinque regole di difesa  che ha adottato il Governo greco sono:

  1. vaccinazione veloce e a tappeto di tutte le piccole isole ( meno di 100abitanti) e in maniera graduale saranno vaccinati tutte le isole entro giugno.  All’ isola di Karpathos con 6000 abitanti la metà della popolazione ha già ricevuto il vaccino.
  2. Self test  gratuiti, li possono effettuare gli abitanti e sono offerti dal ministero della sanità pubblica (EODY)
  3. Controlli di self test sono obbligatori per gli impiegati statali, chi si occupa della ristorazione , dipendenti dei trasporti pubblici e navi commerciali. L’esito dovrà essere inserito sulla piattaforma aperta dal Ministero della Salute.
  4. Anche in  Grecia continentale la vaccinazione prosegue in ritmi rapidi. In questo momento stanno ricevendo il vaccino la fascia d’età tra 30-40 anni.
  5. Il 14 maggio apriranno  le frontiere ai turisti di altre nazionalità e per questo motivo stiamo collaborando con le principali località turistiche  per  rafforzare le strutture sanitarie. Previsto poi dal 3 maggio la riapertura bar e ristoranti con chiusura 23.00.

Vorrei ribadire  -conclude Sofia Zacharaki – le regole per i viaggiatori che vogliono visitare la Grecia:  dal 19 aprile decade l’obbligo di isolamento fiduciario di sette giorni precedentemente imposto ai viaggiatori provenienti dai Paesi UE, area Schengen, Regno Unito, USA, Emirati Arabi Uniti, Serbia e Israele, purché, al momento dell’ingresso in Grecia, siano in possesso di un test molecolare negativo o siano vaccinati.

I turisti che arrivano in Grecia dall’estero devono infatti esibire un certificato PCR negativo effettuato in un laboratorio diagnostico. Il test deve essere effettuato entro e non oltre le 72 ore prima dell’arrivo. Il test è obbligatorio per tutti, compresi i bambini di età superiore ai 5 anni, indipendentemente dalla situazione epidemiologica del Paese di provenienza. L’unica eccezione si applica ai vaccinati. Se il viaggiatore ha completato la vaccinazione per il Covid-19 (ovvero sono trascorsi 14 giorni dall’ultima vaccinazione, a seconda delle dosi richieste) e possiede un certificato, allora non è richiesta la prova di un test negativo.

Tutti i certificati devono essere scritti in inglese e devono contenere i dati anagrafici corrispondenti a quelli riportati sul documento di viaggio (passaporto o carta d’identità).

Sofia Zacharaki ha concluso il suo intervento ricordando il premio “ Clobal Champion Award fot COVID-19 CRISIS MANAGEMENT”  che ha ricevuto Il Ministro del turismo Theoharis Haris in un evento speciale durante la conferenza globale annuale del WTTC che si terrà quest’anno a Cancun, in Messico

Il World Travel and Tourism Council (WTTC) ha assegnato alla Grecia il massimo riconoscimento internazionale per il suo esempio globale di apertura sicura del paese al turismo nonostante la pandemia COVID-19

Il Console Onorario di Grecia a Milano dott. Nicolas Sakkaris dopo un breve saluto ha confermato la sua disponibilità ad assistere ed informare i residenti in Lombardia che desiderano a trascorrere le loro vacanze in Grecia.

Grigoris Tasios Presidente della Federazione nazionale degli albergatori greci (POX) ha espresso il suo sostegno al popolo italiano e ha fatto riferimento alle frontiere aperte tra Grecia e Italia: “La Grecia aspetta i turisti italiani e speriamo di poter avere al più presto una risposta positiva. Ci sono tante isole in Grecia che  ‘vivono’ grazie ai turisti italiani ma dobbiamo anche tenere conto che la sicurezza conta più di ogni altra cosa. La sicurezza è unica e non riguarda solo le isole ma tutta la Grecia. In questo momento non ci sono prenotazioni ma siamo fiduciosi che tra giugno e luglio con la certificazione digitale arriveranno anche le prenotazioni. Come rappresentate non solo degli albergatori  ma di un intero settore ( ristoranti, crociere, impiegati ecc) posso garantire che stiamo lavorando in maniera consistente per la sicurezza delle strutture, ristoranti  e  personale. E’ obbligatorio due volte alla settimana che il personale se non è vaccinato deve effettuare  il self test ed inserire l’esito alla piattaforma del Ministero della salute”.

Tasios ha spiegato inoltre le misure di sanificazione delle strutture ricettive: “In Grecia dopo il 1° maggio  cominceranno ad aprire gli alberghi delle grandi città, in seguito entro fine maggio quelli stagionali ed infine dopo la verifica della federazione ellenica saranno aperti  tutti gli alberghi. Le regole sono le stesse per tutte le strutture: sarà comunicato ad ogni ospite all’arrivo delle misure di sanificazione e di distanziamento all’ interno della struttura, gli hotel potranno essere riempiti al 100%,  il buffet sarà aperto agli ospiti con i guanti,  mascherine obbligatorie per il personale e ospiti all’ aperto e ambienti chiusi, checkout alle 11,00 e check in dopo le 15.00,  spa solo su richiesta, A/C non funzionante nelle parti  comuni degli alberghi ma nelle camere è  sotto la responsabilità individuale. Alle 23:00 sarà in vigore il coprifuoco.     

Sulle spiagge sarà obbligatorio mantenere 4m di distanza tra le sdraio. Nei ristoranti i tavoli potranno ospitare fino a 6 persone e ogni persona deve avere 1m di distanza.
Le spiagge libere sarà  responsabilità individuale per le misure di distanziamento.

Giorgos Leontaritis vice governatore della Regione del sud Egeo ( Cicladi e Dodecaneso) durante la teleconferenza ha confermato: “Non ci sono ancora prenotazioni ma siamo fiduciosi che dopo l’ apertura delle frontiere il 14 maggio  i viaggiatori cominceranno a progettare il loro viaggio nelle nostre isole. Siamo positivi perchè  questi mesi abbiamo lavorato duramente per creare le difese giuste: vaccinazioni rapide ed efficaci. La nostra Regione cosi amata dagli italiani ha rinforzato con personale  gli ospedali principali : Syros, Naxos, Kos, Rodi, e Santorini e abbiamo a disposizione  3 elicotteri ed aliscafi per ogni urgenza.

Durante il webinar ha parlato anche Gianni Donati della compagnia aerea greca Aegean Airlines : “ L’Italia è il terzo mercato per l’Aegean e siamo pronti per partire con nuovi voli appena le frontiere saranno aperte e la richiesta  aumentera. In questo momento dobbiamo seguire i protocolli  UE e dal 14 maggio voleremo da Milano-Venezia-Bologna-Roma-Napoli-Catania-Pisa con 31 collegamenti in Grecia  con modalità diverse come orari e date. Ci sono anche i voli diretti che collegano l’ Italia con le isole Creta – Iraklio, Santorini, Mykonos, Corfù- Saremo in grado di aumentare i collegamenti  in base alle richieste”.

Alla chiusura della conferenza stampa abbiamo avuto modo ci condividere un momento creativo: lo chef Aristotele Megoulas  direttamete dal frantoio e agriturismo Thiako a Corfù ha preparato per noi un’insalata greca alla corfiota.

La seconda parte della teleconfenza è stata dedicata alla presentazione di diverse  località e strutture in Grecia di alto livello: Penisola Calcidica con  la resp. Marketing dir. Tania Akritidou, la Regione delle isole del sud egeo con il vice governatore Giorgos Leontaritis , Il comune dell’isola di Samos  con la guida  Antonios Solounias, il Comune dell’ isola di Karpathos con il rep. Marketing Andreas Tsagkaris, Unione Regionale dei Comuni delle Isole Ionie ,  l’ associazione degli albergatori dell’ isola di Cefalonia e Itaca, Elivi hotels a Skiathos, Sani e Ikos resort Halkidiki, Lindos Aqua Terra, Dexamenes sea side Amaliada – Peloponneso , Ploes hotel Syros,  Ammoudia villas Corfù, Acrotel hotels Halkidiki.

Hanno partecipato il tour operator luxury Viaggi dell’ elefante Ecoluxury , i tour operator specializzati Carlo Terracciano (Viaggi Oggi), Fausto Baldin (KarlItalia) e Alexandra Grinis (Kalimera, la vera Grecia).

Eleni Sarikosta resp. comunicazione

info@viaggioxte.it

www.greecetherapy.it

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles