23.2 C
Milano
martedì, Luglio 23, 2024

Sulla macchina del tempo per una notte Vinci l’Eta’ del Bronzo e un giaciglio in una vera palafitta del Lago di Ledro

Riparte il concorso "Vinci una notte nella palafitta" promosso dall’Assessorato al Turismo del Comune di Ledro: dal primo marzo chi ha sempre sognato di viaggiare nella quarta dimensione può iscriversi al sito http://www.vallediledro.com/concorsopalafitte2014. Saranno dodici i coraggiosi vincitori che a luglio viaggeranno nel passato fino a raggiungere il 5.000 a. C., periodo del tardo Neolitico. Una vita tra uomini vestiti di pelli, battute di caccia in gruppo con arco e frecce e serate rischiarate dal fuoco ad ascoltare gli sciamani. Per i più fortunati una notte da trascorrere nelle capanne delle palafitte di Molina, dichiarate "Patrimonio dell’Umanità" dall’UNESCO. Un’esperienza sorprendente nello splendido contesto naturale della Valle di Ledro

Chi da bambino non ha mai sognato di poter navigare controcorrente sulle onde del tempo, vedere i millenni scorrere come se fossero secondi e trovarsi, in una sola notte, nel mezzo delle più diverse epoche della storia dell’uomo? Ecco che questa sorprendente esperienza può diventare reale, almeno per 24 ore, grazie alla singolare "macchina del tempo" messa a punto dall’Assessorato al Turismo del Comune di Ledro.
Dal 1° marzo s’inaugura infatti la seconda edizione del Concorso "Vinci una notte nella Palafitta": basta compilare il form al sito http://www.vallediledro.com/concorsopalafitte2014 per partecipare all’estrazione di un "viaggio nella quarta dimensione" con destinazione Età del Bronzo (attenzione: le iscrizioni terminano il 30 giugno!). Saranno dodici i fortunati che il 13 luglio verranno estratti e arruolati per questa straordinaria esperienza che li condurrà cinquemila passi indietro nel passato, nel tardo Neolitico, per condividere la vita del Popolo dei Laghi che in quegli anni lontani abitava la Valle di Ledro.
Uomini vestiti di pelli che avevano cominciato a coltivare e macinare cereali, piccoli gruppi di cacciatori armati di arco e frecce che si spingevano nei boschi del lungo lago in cerca di cibo, sciamani che danzavano intorno al fuoco. E poi la vita nelle capanne di paglia e legno di Molina, dichiarate "Patrimonio dell’Umanità" dall’UNESCO, uno dei più importanti villaggi di palafitte dell’arco alpino. Qui due persone potranno trascorrere la notte in un contesto che riproduce fedelmente gli usi, i costumi e le sensazioni vissute dai "Sapiens" di quell’epoca. A tutti verranno impartite lezioni di tiro con l’arco, abilità imprescindibile per la sopravvivenza tra i primitivi: ma niente paura, per cena non sarà necessario essersi procacciati delle prede, ci penserà l’organizzazione a servire il Menu, reinterpretando gli ingredienti e i sapori dell’Età del Bronzo. Altro che ricette della nonna, qui si parla della genuina cucina degli avi, da gustare con posate di legno oppure… con le mani!
Se parteciperete a questo concorso potrebbe capitare proprio a voi l’opportunità di scoprire un volto inedito della Valle di Ledro, non solo luogo pittoresco e incontaminato tra il Lago di Garda e le montagne trentine, ma scrigno che racchiude resti di antichissimi insediamenti umani, dove la Storia ebbe inizio e dove si può tornare a essere… primitivi per una notte.

 

CONSORZIO PER IL TUR
ISMO DELLA VALLE DI LEDRO
Via Nuova, 7 – 38067 Ledro (Pieve)
Tel. 0464 591222 – Fax 0464 591577
www.vallediledro.com
Ufficio stampa
Valeria Zanoni
cell 393 0552272
valeria@tree-ideas.it

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles