Penisola Calcidica, oasi green nell’azzurro del mare Egeo

0
359

di Maurizio Maria Fossati  (da IL GIORNO del 25 giugno 2022)

 

Un paradiso per chi ama la natura incontaminata e i cibi genuini. L’ideale per il relax e il turismo lento

 

Turisti per caso? No, per passione e professione. Così questa volta abbiamo visitato Halkidiki, la regione della Macedonia centrale che si sviluppa sulle tre “dita” della Penisola Calcidica, accanto a Salonicco.

Un viaggio “green” organizzato da Halkidiki Tourism Organization con il supporto di Eleni Sarikosta, Greece Therapy.

 

AMATE i paesaggi incontaminati? Le mille sfumature del mare, che da blu diventa verde smeraldo? Le spiagge bianche? E, non ultima, la cucina genuina? Allora la Penisola Calcidica (Halkidiki), in Grecia, fa al caso vostro. Una regione dove sole, natura, relax e turismo “lento” sono assicurati.

Quest’anno, le acque cristalline che circondano i 550 km di spiagge delle tre “dita” della Calcidica hanno ricevuto ben 96 bandiere blu, primato di tutta la Grecia. Ma non solo. L’isola di Ammoulani, nel golfo di Monte Athos, alla radice del “dito” più a est, è candidata a essere la seconda isola greca riconosciuta “green” (dopo Halki).

Ammoulani, infatti, partecipa al progetto europeo “GR-Eco Islands” per lo sviluppo ecosostenibile del turismo. Al via, quindi, una green economy supportata dalla produzione autonoma di energia eolica e solare. Obiettivo la totale decarbonizzazione ambientale.

L’isola, che è fuori dai comuni itinerari turistici, conta circa 600 abitanti tra pescatori e agricoltori. Su Ammoulani il tempo sembra essersi fermato: una strada di pochi chilometri collega il porticciolo con le 2 spiagge principali Alykes e Megali Ammos. Il resto è tutto da scoprire con le barche a noleggio.

 

“Vogliamo proporre l’isola all’eco-turismo responsabile, cioè a chi rispetta l’ambiente – dice  Nikitas Margitakis, presidente dell’Associazione dello Sviluppo dell’isola -. Offriamo natura incontaminata per gli amanti del mare, del diving, del trekking e del birdwatching con un habitat di 150 specie di uccelli e oltre 650 varietà di piante”.

Per chi desidera meditazione e spiritualità, invece, ci sono i traghetti che portano ai monasteri (una ventina) di Monte Athos, area dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Ma attenzione, l’ingresso è vietato alle donne.

Tutti insieme, invece, nelle taverne della Calcidica possiamo gustare le eccellenze di una cucina tradizionale genuina e gustosa. Splendide aragoste, polpi grigliati, vari tipi di pesce mediterraneo sapientemente cucinati e sfilettati. Ma anche carni di maiale, vitello e pollo alla griglia, polpettine, insalate greche in numerosissime varianti, creme  (tzatziki, taramosalata, melitzanosalata) servite con pita, souvlaki, moussaka, dolmadakia e così via. Il tutto annaffiato con ottimi vini locali o col classico Retsina, il vino bianco alla resina di pino. Oli biologici exravergini di oliva, come il locale Thallon, miele biologico, come il Passion Forest Honey. Grappe raffinatissime come l’Abelon Organic Grape Spirit. Un vero paradiso anche per il palato.

 

Info: Halkidiki Tourism Organisation, Eleni Sarikosta Greece Therapy

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here