30.6 C
Milano
sabato, Luglio 20, 2024

Milano,

Testo di  Maurizio Pavani

 

  La Lombardia nello scenario turistico nazionale e internazionale

 
Gli "Stati Generali del Turismo in Lombardia" si sono svolti lunedì 18 aprile 2011 presso l’Aula Magna dell’Università Bocconi in via Roetgen 1 a Milano. Un appuntamento rilevante per tutto il comparto che ha visto coinvolti operatori del settore e rappresentanti delle istituzioni. Il programma degli interventi, dopo il saluto ai convenuti formulato da Bruno Pavesi (Consigliere delegato Università Bocconi), ha visto:
Prima sessione
La Lombardia nello scenario turistico nazionale e internazionale – con gli interventi di Roberto Formigoni (Presidente Regione Lombardia); Antonio Tajani (Vicepresidente Commissione Europea con delega a Industria, Turismo e Spazio); Michela Vittoria Brambilla (Ministro del Turismo); Letizia Moratti (Sindaco di Milano); Fabio Dadati (Assessore al Turismo Provincia di Lecco e Coordinatore Gruppo di lavoro UPL Turismo); Stefano Maullu (Assessore Commercio, Turismo e Servizi Regione Lombardia).
Il turismo in Lombardia: una lettura fra dati e tendenze, Magda Antonioli (Università Bocconi); Forme istituzionali e modelli organizzativi: Francesco Morandi (Università degli Studi di Sassari).
Seconda sessione
Turismo lombardo: sfide e opportunità – con gli interventi di Alberto Barcella (Presidente Confindustria Lombardia); Carlos Hernandez (Direttore Palacio de Congresos di Madrid); Alberto Mina (Direttore Affari Istituzionali Società di Gestione Expo 2015); Michele Perini (Presidente Fiera Milano); Pier Giorgio Piccioli (Presidente Confesercenti Lombardia); Carlo Sangalli (Presidente Confcommercio Lombardia)
Terza sessione
Turismo lombardo: attrattività e competitività – Risorse culturali e siti Unesco – con gli interventi di Giovanni Puglisi (Rettore Università IULM e Presidente Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO); Turismo montano, Mario Cotelli (Consigliere APT Bormio); Terme e territorio, Filippo Fernè (Presidente Terme di Sirmione); DMC, Alessandro Rosso (Consorzio Turismo Expo 2015); Low cost e collegamenti con l’Europa, Renato Ravasio (Amministratore delegato Sacbo); Sinergie col sistema camerale, Sergio Valentini (Direttore Promozione e Sviluppo dei Territori Unioncamere Lombardia); Risorse enogastronomiche, Gualtiero Marchesi (Maestro di cucina in Franciacorta); Informazioni statistiche a livello locale, Giorgio Zini (Direttore APT Livigno); Monteisola e il premio Eden, Pietro Giuseppe Ziliani (Sindaco di Monteisola); Aree protette naturali, Milena Bertani (Presidente Parco del Ticino); Segmento lusso: ricettività e servizi, Giorgio Caire di Lauzet (Presidente Dream&Charme); Infrastrutture tecnologiche, Fabio Lazzerini (Amministratore delegato Amadeus Italia); La filiera integrata dell’accoglienza, Lino Stoppani (Presidente FIPE).
Gli Stati Generali si sono chiusi con l’intervento di Stefano Maullu (Assessore Commercio, Turismo e Servizi di Regione Lombardia) che ha posto l’accento sul concetto di promozione turistica, ora anche attraverso il web e telefonini: "La Lombardia è una delle più belle e ricche regioni d’Italia per quantità e qualità di attrattività turistiche: la straordinaria presenza di risorse artistiche, culturali e paesaggistiche (montagne, laghi, colline, pianura) la rendono un formidabile polo di attrazione per le forme di turismo più varie, dal turismo culturale a quello ricreativo, dal turismo d’affari a quello enogastronomico, dal turismo che cerca un assoluto relax a quello attivo e sportivo. I dati provvisori di Éupolis Lombardia – ha continuato l’assessore – testimoniano, per il 2010, per la nostra regione, un flusso turistico positivo sia per i visitatori italiani (14.444.090 presenze, +3 per cento rispetto allo scorso anno) sia per gli stranieri (16.682.771 presenze, con un significativo +8 per cento). In totale – ha ricordato Maullu – la Lombardia ha visto nel 2010 la presenza di 31.126.861 turisti con numeri interessanti anche sui 13 sistemi turistici di Lombardia, con i laghi che ancora una volta fanno da capofila: quasi 6.300.000 visitatori per la Riviera del Garda Bresciano, oltre 3 milioni per il Lago di Como e 1,4 milioni per il sistema Po di Lombardia (province di Pavia, Lodi, Cremona e Mantova). Per la montagna, l’Adamello si attesta prima meta lombarda in assoluto per durata media del soggiorno (4,9 giorni) e le località turistiche della Valtellina (con oltre 400km di piste) superano in totale la soglia dei 2 milioni di presenze. Un dato eccezionale: la sola Livigno, tra dicembre 2010 e marzo 2011, ha venduto più di 780.000 skipass. Regione Lombardia – ha sostenuto l’assessore – sta operando per definire un sistema di produzione e promozione che coinvolga e unisca le destinazioni turistiche alla formidabile capacità di far rete delle singole imprese presenti nel territorio. La promozione del turismo come Regione Lombardia – ha concluso l’assessore – sarà orientata sempre più all’e-tourism/e-commerce nell’ambito di una strategia digitale all’avanguardia e investendo sull’utilizzo di moderni canali di comunicazione come il web 2.0 e la telefonia mobile per dimostrare come l’identità della Lombardia non sia solo economica e produttiva, ma anche turistica, culturale ed enogastronomica". (Fonte Lombardia Notizie – Regione Lombardia).

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles