29.5 C
Milano
martedì, Luglio 16, 2024

Lagazuoi Winning Ideas Mountain Awards: i premi e ipremiati

È giunto il tanto atteso momento. Oggi Lagazuoi Winning Ideas Mountain Awards, il progetto curatoriale originale del polo espositivo Lagazuoi EXPO Dolomiti, annuncia ufficialmente i vincitori della quarta edizione.

Lagazuoi Winning Ideas Mountain Awards
Lagazuoi Expo – Manaz Productions

Ogni premio assegnato rappresenta la conferma dell’intuizione che ha portato alla sua creazione: l’ispirazione viene dal fatto che le terre alte riuniscano infatti tutte le condizioni che favoriscono la creatività. Un territorio difficile, a volte estremo, dal punto di vista climatico e ambientale, e le comunità che lo abitano spinte a trovare un diverso rapporto fra di loro e con il territorio, sviluppando strategie differenti rispetto alla pianura o alla città.

La quarta edizione di LWIMA ha selezionato, grazie ad esperti e professionisti, aziende, startup e comunità che hanno sfruttato nel modo migliore le potenzialità della montagna per raggiungere nuove soluzioni dando vita a materiali dalle caratteristiche uniche, nuove forme di socialità, mettendo alla prova i paradigmi della digitalizzazione, individuando percorsi non ancora battuti.

agazuoi Winning Ideas Mountain Awards
Stefano Illing ideatore deli Lagazuoi Winning Ideas Mountain Awards (photocredit Mauizio Fossati)

L’edizione 2023 dei Lagazuoi Winning Ideas Mountain Awards si arricchisce di una finestra dedicata alla comunicazione, con Lagazuoi WIMA+: due riconoscimenti speciali che valorizzano i migliori servizi giornalistici dedicati alle terre alte, uno creato in collaborazione con GIS, i Giornalisti Italiani Sciatori e l’altro con il GIST, Gruppo Italiano Stampa Turistica. Un modo per ribaltare la consueta narrazione legata alla montagna, troppo spesso appiattita da una narrazione avulsa, ed esaltare il racconto di un territorio vivo e ancorato alla contemporaneità, moderno e creativo.

La mostra dei progetti vincitori sarà inaugurata, oggi, I aprile 2023, a Lagazuoi EXPO Dolomiti e resterà visitabile fino al lunedì di Pasquetta, il 10 aprile. Riaprirà, successivamente, con l’inizio della stagione estiva a giugno e sarà in esposizione fino a marzo 2024.

Lagazuoi Winning Ideas Mountain Awards: i progetti vincitori.

Lagazuoi
Neyland Padded Jacket di Vaude

Categoria Abbigliamento e Attrezzatura di montagna Vincitore: Neyland Padded Jacket di Vaude.
A selezionare le proposte, la testata Sciare Mag diretta dal giornalista Marco di Marco
Giuria: Antonello Marega, Presidente di EPSI, Max Cassani, La Stampa, Stefano Illing, Lagazuoi EXPO Dolomiti

Gli scarti diventano materie prime preziose per il nuovo modello di giacca di Vaude. Con gli pneumatici fuori uso si produce il materiale di base, un poliammide riciclato, con un processo che riduce le emissioni di CO2 fino al 60%. E con le bottiglie di plastica PET si rende la fodera interna fortemente isolante e calda. Con queste e altre caratteristiche la nuova giacca di Vaude, dal design casual e contemporaneo, è pronta ad affrontare un weekend in montagna, sfidando vento, pioggia e freddo.

Lagazuoi
Farmfluencers of South Tirol

Categoria Servizi e App di montagna – Vincitore: Farmfluencers of South Tirol
A selezionare le proposte, la testata The Pill, diretta dal giornalista Denis Piccolo
Giuria: Andrea Macchiavelli, docente di Economia del Turismo presso l’Università di Bergamo e l’Università di Milano Bicocca, Giovanni Moro, caporedattore centrale del sistema DOVE, Stefano Illing, Lagazuoi EXPO Dolomiti

Lontano dai luoghi comuni, nascono i primi contadini influencer: dai masi del Trentino e delle aree circostanti prende le mosse un nuovo modo di raccontare la vita rurale attraverso una rete indipendente di ribelli e rivoluzionari dell’agricoltura altoatesina producendo contenuti, fra cui podcast e cortometraggi bilingui e accessibili a un vasto pubblico. I Farmfluencer si appropriano ironicamente dei codici e dei linguaggi dei social per promuovere una narrazione nuova, fresca, fonte di ispirazione per la nuova generazione.

Lagazuoi
Consorzio per la Tutela del Fornaggio Roccaverano DOP

Categoria Produzioni Enogastronomiche di montagna – Vincitore: La Scuola della Roccaverano
A selezionare le proposte, la testata Italia a Tavola diretta dal giornalista Alberto LupiniGiuria: Emanuele Boselli, professore associato di Scienze e Tecnologie Alimentari presso la Libera Università di Bolzano, Luigi Cremona, giornalista e critico enogastronomico, Ing. Stefano Illing, Lagazuoi EXPO Dolomiti

I produttori caseari diventano maestri nella piazza centrale di Roccaverano, il borgo più alto della provincia di Asti. All’interno di un’aula della vecchia scuola elementare, nasce il primo showroom dedicato al celebre formaggio Robiola DOP e alla scuola della Roccaverano, centro di documentazione, si ascoltano le storie dei produttori: si parte alla scoperta dei masi e degli itinerari di gusto, si scoprono le varie stagionature di questa specialità unica, vincitrice dell’Italian Cheese Awards nella categoria “fresco” nel 2021.

Lagazuoi Winning Ideas Mountain Awards: i premi speciali dedicati alla comunicazione:

Francesca Sancin

Premio Speciale GIS – Giornalisti Italiani Sciatori
Giuria – Roberta Serdoz, caporedattrice TGR Lazio, Jacopo Orsini, redattore de Il Messaggero, Stefano Illing, Lagazuoi EXPO Dolomiti.
Premiato il servizio di Francesca Sancin, andato in onda su Tg3 il 25 settembre 2022, un approfondimento equilibrato, privo di cliché, che racconta come chi lavora in montagna sperimenti costantemente soluzioni allo scopo di adattarsi al contesto ambientale. In questo servizio la montagna si qualifica come luogo di innovazione e di fiducia nel futuro.

Chiara Todesco

Premio Speciale GIST – Gruppo Italiano Stampa Turistica
Giuria – Gisella Motta, giornalista e fotografa specializzata in reportage di montagna, Maurizio Maria Fossati, giornalista di Quotidiano Nazionale, Stefano Illing, ideatore di Lagazuoi EXPO Dolomiti.
Vince l’articolo di Chiara Todesco, pubblicato l’11 dicembre 2022 su La Stampa, dal titolo “Dagli impianti alle iniziative delle località alpine: sei casi virtuosi di montagna green”. Il testo è una panoramica su progetti virtuosi e percorsi positivi, eco-sostenibili e tecnologici che stanno intraprendendo diverse località montane, sottolineando il potenziale innovativo di chi opera in montagna.

Massimo Terracina
Massimo Terracina
Giornalista dal 1987 si è sempre occupato di sport e turismo, con incursioni su radio e tv. Ha sempre la valigia pronta per esplorare il mondo, inesauribile fonte di spunti. Viaggiare allarga la mente. "State viaggiati" (con licenza)

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles