Il GIST ad Agrietour

0
332

Si svolge dal 15 al 16 novembre ad Arezzo Fiere la diciottesima edizione di AGRIETOUR, IL SALONE DELL’AGRITURISMO. 

 

 

il Salone Nazionale dell’Agriturismo e dell’Agricoltura multifunzionale (15-16 novembre), organizzato da Arezzo Fiere e Congressi, torna con una due giorni dedicata esclusivamente agli operatori del settore. Punto di riferimento per l’agriturismo per 18 anni, il più importante a livello nazionale nell’offerta di incontri e confronto rivolti esclusivamente al mercato professionale, il Salone ha contribuito allo sviluppo e alla diffusione dell’ospitalità rurale.

Fiore all’occhiello della manifestazione, il workshop B2B, che vedrà ancora una selezionata e cospicua presenza di buyer, provenienti da tutto il mondo, interessati a scoprire l’offerta nazionale. Sono previsti tour operator da Brasile, Canada, Cina, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Italia, Norvegia, Olanda, Polonia, Regno Unito, Russia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria, Usa. Saranno loro a confrontarsi con l’offerta delle più importanti regioni italiane in termini di agriturismo, come Toscana, Puglia, Lazio, Umbria, Marche, Campania e Basilicata, Lombardia e altre ancora. Sarà ancora il modello del “matching day” a caratterizzare l’evento che aprirà la manifestazione.

Quest’anno in programma master e seminari sulle tecniche di analisi e valutazione della customer satisfaction, sui modelli di turismo esperienziale, sulla ristorazione leggera e la somministrazione di prodotti tipici. Infine come sviluppare la fattoria didattica e alcuni saggi sull’educazione nutrizionale. In programma anche numerosi seminari “in pillole” con case history di successo a disposizione dei partecipanti.

Il GIST, conscio dell’importanza del settore agrituristico, che ha registrato una crescita ininterrotta negli ultimi venti anni, sarà presente ad Arezzo con un punto dedicato. Claudio Pina, Edoardo Stucchi e Ada Mascheroni contribuiranno ai momenti formativi con seminari dedicati alla comunicazione e all’uso dei social media.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here