28.1 C
Milano
sabato, Luglio 20, 2024

Cortina Skiworld: in preparazione per le Olimpiadi

Cortina Skiworld èil Consorzio degli esercenti Impianti a Fune di Cortina d’Ampezzo, San Vito di Cadore, Auronzo e Misurina. Un gioiello panoramico parte del carosello di Dolomiti Superski che riunisce 8 società per un totale di sette aree sciabili: (Faloria – Cristallo, Tofana – Pocol, 5 Torri – Giau , Falzarego – Lagazuoi, San Vito di Cadore, Auronzo, Misurina) con oltre 70 piste da sci, di cui 13 nere.

Cortina
La Funivia del Lagazuoi photo crediti www.bandion.it

I suoi 35 impianti di risalita rappresentano la porta di accesso alle Dolomiti di Cortina: in pochi minuti si entra in uno scenario incantato, fatto di vette innevate, piste bianchissime, crode, guglie, e quei panorami famosi nel mondo tanto da essere inseriti nel patrimonio dell’umanità.

Non manca molto al “disgelo” ma a Cortina c’è ancora neve.

CORTINA
Marco Zardini

«Approfittate delle belle giornate prima che la stagione finisce -incita Marco Zardini, presidente di Cortina Skiworld – Una buona colazione, una foto al panorama dalla terrazza del Lagazuoi e si parte per uno ski tour fino alle Tofane. Dal Lagazuoi si scende per la pista Falzarego fino ad arrivare al Col Gallina, che questo weekend ospita la Cortina Skimo Cup, competizione di sci alpinismo, disciplina olimpica per la prima volta nell’edizione olimpica Milano-Cortina 2026, gare valide per l’assegnazione del titolo italiano».

Con lo sci alpinismo sono 12 le discipline sportive che hanno trovato casa a Cortina nel 2023 confermando il territorio come punto di riferimento per gli sport invernali, anche in chiave paralimpica.

Noto per essere il primo ad inaugurare la stagione invernale sulle piste di Cortina, il Col Gallina con la sua pista e l’omonimo rifugio è un punto panoramico e un concentrato di natura, divertimento e autentica ospitalità. Si prosegue in direzione Bai de Dones, dove si può approfittare di una sosta – caffè a Baita Bai de Dones proprio accanto alle piste. Da Bai de Dones si prende la nuovissima cabinovia Cortina Skyline fino a Son dei Prade. Inaugurata a Natale 2021, questo impianto è molto di più di un collegamento sciistico.

Cortina
La Forcella Rossa e…piccolo piccolo Kristian Ghedina in salto

Il viaggio, di circa quindici minuti, è un’immersione nella natura maestosa della Regina delle Dolomiti, un volo d’angelo che copre un dislivello di 242 metri in un tragitto di oltre 4,5 chilometri. Giunti a Son dei Prade si scende verso la partenza della seggiovia Olympia e una volta in fondo si prende questa seggiovia per risalire a Son dei Prade. Scesi dall’impianto si va a destra con la pista Coston del Falco per poi prendere a Rumerlo la Tofana Express (seggiovia a sei posti). Si scia quindi fino a Pié Tofana e si prosegue giù per il Muro de Ra Cioures in direzione Colfiere. Da qui, alla stazione intermedia, si sale sulla cabinovia Freccia nel Cielo.

La prima e nuovissima cabinovia di Cortina, 47 cabine dotate di 10 posti a sedere, è stata inaugurata a dicembre 2019. In parte riprende la linea della precedente funivia, ma la grande differenza è la stazione intermedia  in località Colfiere che permette agli sciatori di “ricircolare” sulle piste in quota, senza necessariamente dover tornare a valle. La creazione della stazione intermedia ed il contestuale rinnovo delle piste Col Druscié A e Col Drusciè B ha dato nuovo vigore e interesse a questa zona della skiarea delle Tofane rendendola una delle più tecniche ma anche delle più glamour.

Bai de DOnes

Punto di riferimento enogastronomico per sciatori e amanti della montagna è il Masi Wine Bar, ideale per fermarsi e godersi un ottimo bicchiere di Amarone affacciati sulle piste Druscié A e B, teatro delle gare della Coppa del Mondo di Sci e delle Olimpiadi. È il momento perfetto per testare le piste degli atleti: la Vertigine, una delle piste nere più selettive di tutto il comprensorio; la pista Stratofana Olimpica, conosciuta come Olympia delle Tofane, tra le più belle e famose d’Italia grazie al suo pendio e ai cambi di pendenza, alla lunghezza, alla qualità dell’innevamento e della manutenzione e non ultimo al contesto naturale in cui si trova.

In particolare il tratto noto come Schuss di Pomedes è uno dei passaggi più spettacolari di tutta la Coppa del Mondo di sci. La pista Labirinti, invece, è un tracciato assai impegnativo, tanto da essere scelto come tracciato per lo slalom gigante maschile dei Mondiali di sci Cortina 2021. In particolare questa pista ha subito un recente restyling per ospitare la rassegna iridata (allargamento, livellamento e ammodernamento impianto innevamento programmato).

Cortina
Rifugio Scoiattoli

E se siete ancora qui domenica…con le giornate che si allungano e le temperature sono più miti ma in molte zone ancora si scia, come nell’area Cortina Delicious – Ski area Lagazuoi 5 Torri Giau Col Gallina ancora si scia, per festeggiare l’arrivo della primavera e della bella stagione la famiglia Lorenzi del Rifugio Scoiattoli propone una domenica all’insegna della musica in un contesto panoramico meraviglioso. In questa giornata speciale – domenica 2 aprile – sarà possibile ascoltare la musica del dj Zen fino al tramonto e provare la vasca botte all’aperto riscaldata con vista sulle 5 Torri. La festa in musica con dj avrà inizio alle ore 11.00 e terminerà alle ore 17.00, per l’occasione la seggiovia delle 5 Torri rimarrà aperta dalle ore alle ore 9.00 alle ore 18.00.

Un programmino niente male…

Massimo Terracina
Massimo Terracina
Giornalista dal 1987 si è sempre occupato di sport e turismo, con incursioni su radio e tv. Ha sempre la valigia pronta per esplorare il mondo, inesauribile fonte di spunti. Viaggiare allarga la mente. "State viaggiati" (con licenza)

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles