22.9 C
Milano
martedì, Luglio 16, 2024

Corsica a pedali

Testo di Edoardo Stucchi

 

Quest’anno gli appassionati della bicicletta avranno un motivo in più per scegliere come luogo di vacanza la Corsica.

Dal 29 giugno al primo luglio, infatti, in occasione del centenario del Tour de France, le prime tre tappe si svolgeranno nell’isola del Mediterraneo e precisamente a Porto Vecchio, Bastia, Ajaccio e Calvi. Un’occasione per visitare questa meravigliosa terra di vacanze, un connubio ancestrale fra mare, montagne, fiumi e sport di tutte le discipline. Nessuna delle isole del Mediterraneo, infatti, assomiglia alla Corsica, nemmeno la Sardegna, con la quale condivide, al sud, spiagge finissime e mare turchese. In nessun altro territorio europeo potete trovare, tutte insieme, le tipologie di paesaggi che caratterizzano questa grande isola del Mediterraneo: spiagge caraibiche, fondali da sub, scogliere a picco sul mare, montagne che lambiscono le spiagge, fiumi e laghi balneabili, riserve marine e botaniche. E un sole che colora di rosso le rocce al tramonto.
Il Tour vi porterà a visitare le quattro città delle vacanze corse, ciascuna con la sua caratteristica. Bastia, porta d’entrata principale, sia in aereo, sia in nave, luogo di partenza per visitare la propaggine più a nord dell’isola, il "Dito", la penisola rocciosa di Cap Corse, una sorta di riviera della Corsica, con piccole insenature, paesi di pescatori e porticcioli come Erbalunga e Centuri e la famosa Nonza, un gioiello di architettura con la spiaggia grigia vietata ai bagni a causa delle scorie di una vecchia miniera. Percorrendo il "Dito", a piedi lungo i sentieri o in auto fra boschi e distese di vitigni, arriverete alla Portofino della Corsica, chiamata St. Florent, porta d’accesso al deserto des Agriates con le spiagge più belle di tutta la Corsica, da Lotu a Saleccia, raggiungibili soltanto in barca o a piedi, fino alla spiaggia di Ostriconi, una lingua di sabbia incontaminata che scende in un mare cristallino.
Per gli amanti delle spiagge e della vita notturna, Porto Vecchio, al sud, vi farà vivere un’atmosfera caraibica, fino a Bonifacio, dall’atmosfera più italiana che francese, con il suo porto simile a un fiordo norvegese, falesie a picco sul mare che ospitano un lussureggiante campo da golf e gli isolotti dell’arcipelago di Lavezzi, con l’isola di Cavallo e l’isola Piana.
Risalendo l’isola sul versante ovest, dopo un susseguirsi di insenatura da Propriano a Sartene si arriva al capoluogo Ajaccio, dove la costa comincia a diventare aspra per aprirvi la strada verso Porto, un gioiello della natura chiuso a sud e a nord da falesie rosse a picco sul mare.
Ma se amate i toni più selvaggi della vacanza, la regione della Balagne, la più a nord della Corsica, affacciata sul mare di fronte alla Liguria, vi riserva un soggiorno fantastico, fra acque cristalline e riserve marine, il verde dei castagneti, il profumo della macchia mediterranea, la freschezza degli alpeggi estivi, i chilometri di sentieri di montagna fra i più belli al mondo, sport dell’acqua e di terra, gite a cavallo e allenamenti sulle buche del campo da golf di Reginu. E’ come mettere insieme i più bei luoghi della Liguria, come Santa Margherita e Rapallo, con dietro le Dolomiti, farciti di una cultura contadina che vi farà apprezzare le bellezze naturali in un’atmosfera moderna, con un pizzico di mondanità determinata dalla presenza di Vip al porto di Calvi, con le loro imbarcazioni prestigiose, che richiamano la curiosità dei turisti. A Calvi la vacanza è en plain air. L’immensa baia, con la sua spiaggia di 5 chilometri riserva uno spazio per l’asciugamano di tutti, con aree riservate per chi ama la vita comoda, ma anche spazi infiniti per chi vuol vivere il mare in completa autonomia, portandosi in spiaggia lettini e ombrelloni e quanto occorre per il pic nic. Ovunque voi risediate, in città o in pineta, in albergo o in camping, potrete scendere al mare a piedi, trovare lo spazio più adatto per voi, i vostri bambini e perché no, anche per il vostro cane, e sguazzare in acque limpide mai pericolose. Non meravigliatevi se in spiaggia vedete passare escursionisti con scarponi e racchette, ritornano dalle escursioni sulle montagne, qui le più alte della Corsica. La baia, che ospita in pineta il più vecchio villaggio in stile Mediterranee, il C.O. Soleil de Calvi, e le vicine spiagge fino a Ile Rousse sono collegate da un trenino che ogni ora, dalle 9 alle 19, vi porterà negli angoli più belli di questa parte della Corsica, indicati con nomi fantasiosi: dal Pain de sucre, alle spiagge di Lumio, dal porticciolo di Sant’Ambrogio, dall’acqua limpidissima, sede di un villaggio Mediterranee, alla vivacissima Algajola; un paesino tipico e suggestivo in stile genovese, con la spiaggia di Aregno, dalla caraibica spiaggia di Giuncheddu a quella di Bodri, confinante con l’omonimo campeggio, fino a Ile Rousse. Ma in auto potete proseguire fino alla baia di Lozari, un arco di spiaggia e mare confinante con la pineta, per vivere gli sport dell’acqua in piena natura.

 

Informazioni

La Corsica si raggiunge dall’Italia e dalla Francia con le navi della Corsica Ferries (199.400.500) in partenza da Savona, Livorno e Nizza che farà anche da base per la carovana del Tour e con quelle della SNCM francese (tel. 02. 55231592), oppure con Moby Line da Genova e Livorno (ma soltanto nel periodo estivo). In aereo si può arrivare facendo scalo a Nizza per Bastia o Santa Caterina, l’aeroporto a pochi chilometri da Calvi.

 

 

 

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles