Vienna la pi

0
813


Testo di Giovanni Stefani

 

Turismo, l’Austria punta molto sul mercato italiano. A Milano e a Roma ha presentato i suoi nuovi cataloghi con un ampio ventaglio di offerte. Il direttore dell’Ente nazionale austriaco per il turismo è Fritz Bauer. Direttore, come sta andando il turismo italiano in Austria?
"Siamo molto contenti per l’andamento. Sono tempi difficili, ma abbiamo visto, nonostante la crisi economica, un aumento dei turisti italiani in Austria. E’ un leggero aumento, 2 per cento, ma lo vediamo come un risultato molto positivo".
– Come sta andando questo 2012?
"L’inverno, nonostante la scarsità di neve che abbiamo avuto in Austria, così come in Italia, è andato molto bene: nei primi tre mesi dell’anno abbiamo registrato un aumento del 2 per cento".
– Quali sono le vostre aspettative per l’estate 2012?
"Noi speriamo di ripetere, più o meno, il successo dell’anno scorso e pensiamo che anche per quest’anno gli italiani scelgano l’Austria come destinazione. Speriamo in una modesta crescita".
– Quali sono le destinazioni preferite dagli italiani?
"La destinazione numero uno è senz’altro Vienna: la nostra capitale ha avuto una crescita enorme. Al secondo posto c’è il Tirolo, seguono il Salisburghese e la Carinzia, che è tradizionalmente la meta preferita degli italiani che vivono nel Nordest, e in Friuli Venezia Giulia in particolare".
– Quali sono i "prodotti" che lanciate quest’estate? Su che cosa puntate?
"Riassumiamo l’offerta dell’Austria per gli italiani sotto due titoli. Uno è "Culturisssimo", con tre esse, che stanno per storia, scoperta e spettacolo, con cui offriamo vacanze brevi, di tre-quattro giorni, sempre intorno ad una manifestazione, ad un evento culturale. L’altro è "Settimana Verde": è una vacanza che offriamo esclusivamente in Italia. Come dice il nome, sottolinea l’aspetto verde e naturale. Si declina in tre categorie: vacanze con movimento, benessere e scoperte".

 

Servizio andato in onda in "Estovest", Radio1 Rai, domenica 17 giugno 2012

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here