TRIP ADVISOR: LA FORZA DELL’INDIPENDENZA

0
6511

 Trip Advisor: la forza dell’indipendenza

 

Testo di Gabriele Eschenazi

 

Quello che non è riuscito a Marx con i proletari, è riuscito invece a Trip Advisor, che ha unito virtualmente nella sua web community i viaggiatori di tutti i paesi del mondo. Sono 25 milioni ogni mese i visitatori di questo sito, dove si trovano 15 milioni di recensioni di viaggio su oltre 700mila tra alberghi, ristoranti, attrazioni
turistiche. Al fenomeno Trip Advisor il Gist ha dedicato il 4 giugno il primo appuntamento della serie Gist intervista…….L’incontro ha visto in particolare la partecipazione di Marc Charron, direttore generale di Trip Advisor per l’Europa. Charron, preceduto da un introduzione del presidente del Gist Stefano Passaquindici, ha spiegato i principi che regolano Trip Advisor e ha risposto alle
domande del moderatore, Gabriele Eschenazi e dei colleghi presenti in sala. Trip Advisor, ha detto Charron, riporta i giudizi assolutamente imparziali dei viaggiatori, non vende alcun servizio turistico, ma ha dei partner commerciali, che sono quelli ai quali viene indirizzato chi, dopo aver letto una recensione, intenda effettuare una prenotazione. E’ questa modalità "pay per click" a rendere il sito redditizio. Tra i partners di Trip Advisor ci sono:
Expedia, hotels.com, American Airlines, Venere e altri. Nel sito di Trip Advisor ogni viaggiatore può dare e ricevere informazioni. Ci sono in particolare gli indici di popolarità degli alberghi spesso corredati anche da immagini delle strutture: non foto asettiche da catalogo, ma "foto candid" come stanze con letti disfatti, bagni in disordine, reception poco accoglienti.
Anche le destinazioni di viaggio hanno la loro hit parade e così scopriamo che le isole esotiche della Nuova Zelanda sono in testa alla Top 100 mondiale e che l’Italia è ancora il paese europeo più apprezzato a livello mondiale. Tra le compagnie aeree, invece, è la Virgin a risultare la più gettonata per le dotazioni a bordo, mentre la Singapore Airlines vince per la qualità del cibo.
Le informazioni che i viaggiatori danno attraverso Trip Advisor sono utili a tutti gli operatori del turismo compresi i giornalisti. E se qualcuno, ad esempio un albergatore o un ristoratore, si sente danneggiato dalle recensioni dei viaggiatori ha diritto di replica.
Il pluralismo, insomma, è garantito. Per la versione italiana
cliccate su: www.tripadvisor.it.

 

UFFICIO STAMPA

Federica Bochicchio

Competence S.r.l.

Corporate & Marketing Communication

P.zza E. Duse, 2 – 20122 Milano

Tel. (+39) 02 8738.7499 -.7739 – Fax 02 99985857

www.competencecommunication.com

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here