Gist Travel Stories Award: ecco i vincitori della prima edizione

0
525

PREMIO LETTERARIO GIST 2021

 

TRAVEL STORIES AWARD

NARRAZIONI DI VIAGGIO

  Antichi linguaggi e Nuove Contaminazioni del racconto turistico

 

18 Ottobre – Caffè Letterario – Oval Lingotto Fiere

 

 

Il 18 ottobre si è conclusa la 23esima edizione del Salone internazionale del Libro di Torino. Un’edizione di grande successo di pubblico a testimonianza di un fermento culturale che non si è spento dopo questi anni difficili ma al contrario è sempre più presente. Fra gli eventi dell’ultimo giorno anche la Premiazione dei vincitori della prima edizione del Premio Letterario Gist Travel Stories Award.

Cinzia Galletto , Presidente Premio – “Felice e soddisfatta di questa prima edizione del Premio Letterario che ha avuto il privilegio di essere ospitata in quella che, grazie ai risultati di questa edizione, si è laureata come la più importante Fiera Internazionale dedicata all’editoria. La partecipazione dei candidati è stata di altissima qualità. Gli interventi dei premiati, ognuno per una categoria dedicata ad un senso Tatto Vista Udito e i giurati hanno vivacizzato il Salotto con contenuti di livello e di grande interesse per il pubblico presente”.

Cinzia Galletto, Presidente e ideatrice del Premio, ha aperto l’evento e dopo aver portato i saluti di Sabrina Talarico Presidente Gist, ha introdotto il concept del premio dedicato alle narrazioni di viaggio che in questi ultimi anni hanno subito delle profonde trasformazioni nei linguaggi e nei canali di comunicazione.

Comunicazione che oggi più che mai viene declinata attraverso i sensi, che diventano le tre categorie del premio: TATTO , VISTA, UDITO. Canali attraverso i quali percepiamo storie e racconti di viaggio che in maniera diversa puntano alle emozioni tramite ciascuno dei nostri sensi. La CARTA STAMPATA per il TATTO, la RADIO e i PODCAST per l’UDITO E I CANALI SOCIAL e WEB per IL LINGUAGGIO VISIVO.

Il viaggio è come se si smaterializzasse e dalla carta stampata passa a vista e suono. Sensi ed emozioni cambiano i linguaggi che ci fanno viaggiare, anche quando spostarsi nel mondo diventa difficile…. perché, forse ancora di più in questi tempi, la voglia e il desiderio di viaggiare, anche solo con la fantasia, aumentano.

Tre premi per tre categorie: Udito, Tatto, Vista.

Date le tante le candidature rilevanti e di qualità ricevute il compito della giuria non è stato semplice nel scegliere i tre vincitori.

Per l’Udito, rappresentato nel logo di Kiki Guindani dalle onde, radio e podcast, è stato premiato Maurizio Di Maggio, Radio Montecarlo, con la sua trasmissione “Di Maggio sempre in viaggio”.

Storico conduttore e disk jockey, Di Maggio (nella foto a sinistra) con serietà e allegria ha continuato anche durante il lockdown a portare messaggi di libertà e scoperte pure dietro a casa: è così che il viaggio di prossimità è diventato il focus di tante trasmissioni. A presentarlo il giornalista Dario Bragaglia che ha raccontato Di Maggio dagli albori ad oggi con molta verve.

Sono stati citate altre candidature interessanti quali il podcast dell’Ente del turismo delle Fiandre, Percorsi italiani di Daniela Minicucci di Radio RaiPlay e la trasmissione ormai cult di Claudio Agostoni, On the Road, Radio Popolare.

 

Per la sezione Tatto dove erano presenti libri, reportage di riviste cartacee e collane, è stato scelto il libro introspettivo La montagna dentro, di Hervé Barmasse, ed. Laterza che racconta il rapporto con la montagna e il rispetto che richiede. Carmen Rolle, giornalista molto legata alla carta stampata, lo ha presentato nel suo lato più privato.  “Un libro non nuovo ma che nel 2021 è giunto alla decima edizione. Un canto alla montagna, al Cervino, in chiave intima e emotiva. Nella sua autobiografia Hervé Barmasse parla senza la protezione del grande scalatore”.  L’autore ha presenziato tramite un video di saluti.

Molte le candidature Tatto, tutte meritevoli. È stato difficile scegliere fra libri fotografici e reportage, come il libro di Marco Casiraghi Grecia: Isole. Un racconto per immagini e quello di Maria Teresa Montaruli Ho voluto la bicicletta, arrivato secondo nella classifica.

Per  sezione Vista Claudio Pelizzeni con @TripTherapy, presentato da Elisabetta Pina che lo aveva anche candidato scovandolo fra i tantissimi profili IG.

Claudio Pelizzeni @TripTherapy,

Sul suo canale Instagram racconta il viaggio sostenibile ed esperienziale e si distingue per la sua capacità di trasmettere un messaggio positivo e profondo condividendo con il pubblico i suoi sogni.

Un cambiamento radicale di vita quello di Claudio, che come tanti sognano, ha lasciato il posto fisso in banca per cercare la sua strada. E tanta ne ha fatta con i libri, le immagini, i video. Per questa categoria è stato particolarmente complicato scegliere perché i progetti erano tanti, trasversali e articolati.

Fra le candidature votati anche Safar di Carla di Carla Diamanti, progetto innovativo che porta il viaggio dentro casa.

Una menzione speciale a Fraintesa di Francesca Barbieri. Esperta di social media marketing, blogger e viaggiatrice, Francesca è mancata il 2 aprile scorso.  Dalla diagnosi della malattia aveva deciso di fare il giro del mondo per raccogliere fondi per la ricerca contro il tumore al seno. Purtroppo però il suo viaggio si è interrotto prima di terminarlo. Ma Francesca continua a esserci e a lanciare il suo messaggio con il libro Vivi ogni giorno come se fosse il primo (Piemme) e con la raccolta fondi per Airc lanciata con l’hashtag #grazieFraintesa che in soli cinque giorni ha raccolto 140mila euro, destinati a un progetto intitolato a Francesca, per proseguire il suo impegno nel sostenere sia la ricerca che la sua passione per i viaggi.

Il premio ideato e presieduto da Cinzia Galletto si avvale di una GIURIA composta da giornalisti appartenenti al Gruppo Italiano Stampa Turistica specializzati in turismo e di grande esperienza nel settore del giornalismo e della narrativa di viaggio: Dario Bragaglia, Gisella Motta, Piera Genta, Teresa Scacchi, Carola Vai, Carmen Rolle, Elisabetta Pina.

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here