Spa esclusive dove la rémise en forme assicura relax e risultati

0
4097

di Stefano Passaquindici ed Elena Pizzetti

 

Medicali, termali, talassoterapiche, olistiche. Affacciate sul lago, nel centro delle città, in cima a colli coltivati a vite o immerse negli ulivi, ecco alcune strutture dall’ Alto Adige alla Puglia, dal Piemonte alla Toscana, che applicano programmi efficaci in grado di garantire, oltre al relax e al piacere, anche benefici concreti.

 

Le terme, un tempo considerate luoghi per anziani e malati, sono ormai da tempo tornate in auge e vengono frequentate da una clientela diversa, trasversale e sempre più giovane. Il passaggio importante è stato quello, come nel caso di Abano Terme, di saper trasformare luoghi solo di cura con i fanghi e l’acqua termale in località di attrazione dove rilassarsi, divertirsi, riposarsi, godere in tutte le stagioni delle piscine anche all’aperto, prendersi cura di sé con massaggi e trattamenti. E il piacere e il relax delle spa è diventato così popolare che ormai quasi tutti gli hotel italiani hanno creato un loro centro benessere per attirare clienti anche al di fuori dei canonici periodi di vacanza.

Tra città, laghi e montagne

Certo, tra spa (salus per aquam) e centro benessere c’è una grande differenza ma, per chi cerca relax, svago, saune, bagni turchi e massaggi, anche i luoghi non termali vanno benissimo.
E in quest’ottica nel centro di Milano al sesto e settimo piano dell’Excelsior Hotel Gallia, la spa Shiseido, la più grande hotel-spa di Milano, accoglie con l’essenzialità delle linee e dei materiali zen. Oltre alle quattro cabine, offre una piscina, un centro fitness, la stanza del sale e l’esclusiva Private Spa Suite. Ben trenta i rituali, sempre personalizzati dallo Spa Senses Menu: una selezione di oli essenziali, musica e refreshment tra i quali scegliere. Da provare l’esclusivo Timeless Ritual che coinvolge il meglio dei trattamenti viso e corpo. Info: www.excelsiorhotelgallia.com/it/shiseido-spa.

Non è un luogo comune. Il Grand Hotel Tremezzo è un indirizzo esclusivo, uno di quelli che una volta scoperti non si vorrebbero più lasciare. Brilla sulle rive del lago di Como con le sue cinque stelle lusso, conquistate grazie a struttura e offerta di primo livello. Qualche esempio? 20mila mq di parco con piscina, solarium e green-design; proposta gourmet firmata Gualtiero Marchesi e una SPA di mille mq che, tra sauna vista lago e area relax con affreschi e mosaici, appena restaurata, si è già aggiudicata riconoscimenti internazionali. Info: www.grandhoteltremezzo.com.

In Alto Adige il Rosa Alpina Resort di San Cassiano in Alta Badia è un giusto mix di antiche tradizioni, ingredienti naturali e ricerche di avanguardia. La spa, una delle più celebrate dell’arco alpino, ha riaperto la stagione 2016 con un restyling importante. In mezzo alla natura offre piscina coperta con vista sui boschi, una nuova area relax, sauna e cabine. Seguendo un’idea che unisce formule scientifiche a rare piante di montagna i trattamenti rigenerano non solo la pelle ma anche i muscoli. Da provare il Rohini, studiato per il viso, che illumina e purifica. Info: www.rosalpina.it.

In Veneto nel mondo delle acque termali quelle salsobromoiodiche, dalle virtù antifiammatorie e drenanti, trovano applicazione nella Spa Tea Rose dell’Hotel Mioni Pezzato di Abano Terme (PD). La nuova linea cosmetica acquaBeauty, a base di acqua termale, viene applicata in sinergia con differenti principi vegetali per trattamenti viso antistress, anti-età, detox, idratanti, contorno-occhi e per il corpo. Si va dal trattamento termale anti-cellulite con impacco a base di acqua termale, edera, limone, caffè, ippocastano e basilico a quelli idratanti e decontratturanti. In una cornice di grande relax con le nuovissime piscine termali appena inaugurate di 1.200 mq, dove rilassarsi grazie a oltre 150 postazioni idromassaggio. Info: www.hotelmionipezzato.it.

adlerterme2 copia

In Toscana verdeggiano le colline della Val d’Orcia e si ammantano d’azzurro all’imbrunire, mentre l’acqua termale della piscina riflette gli aranci e poi i rosa del cielo al tramonto. Pennellate di colore sulle nuvole, sull’acqua e sui pensieri. E poi appollaiati nella nuova sala relax, osservando la magia illuminata della Rocca d’Orcia. Pure emozioni all’Adler Thermae Spa Resort (nella foto sopra), pochi minuti dalla piazza d’acqua di Bagno Vignoni: trattamenti al latte e miele, all’olio, alla fitomelatonina e all’uva, cucina genuina, percorsi in natura e nel calore tra saune e vapori. Info: www.adler-thermae.com.

 

Nel mondo delle clinical beauty

X18_2O5J2261 copia
Esistono poi delle Clinic Beauty Spa con programmi che seguono metodologie specifiche, come l’Albereta, suggestivo Relais & Châteaux a 5 stelle in Frnaciacorta, dove Chenot ha trasferito la sua filosofia di benessere che coniuga i principi della medicina cinese con le più evolute tecniche della medicina occidentale. Nell’Espace Chenot Health Wellness Spa un team di 30 professionisti accompagna l’ospite in un percorso studiato per riportare l’organismo al suo benessere psicofisico, attraverso tecniche di detossinazione e riequilibrio dei canali energetici. Il punto di partenza è una diagnostica approfondita che si avvale di test non invasivi di ultima generazione volti a “misurare” l’età biologica come, oltre al check-up biofunzionale e quello dello stress ossidativo, l’analisi delle intossicazioni da minerali e metalli pesanti e la misurazione dell’età delle arterie. E, se al nuovo ristorante LeonFelice l’esperienza gourmet è di altissimo livello, non si scherza neppure al ristorante Benessere, dove le ricette di Dominique Chenot, supervisionate dallo chef Fabio Abbattista, si traducono in gustosi menù detox e biolight . Info: www.albereta.it.

Esterno02vp copia
Villa Paradiso Clinical Beauty e alla Maison du Relax Relais Benessere a Gardone Riviera sono due strutture ma un unico concetto di rémise en forme applicato da 28 anni con successo. Complici i numeri: a Villa Paradiso i 48 ospiti sono accuditi da uno staff di 100 persone, di cui 25 impegnate nella spa, e 8 medici. Ogni mattina, dopo la misurazione bioelettronica funzionale dello stato organico, il medico imposta il lavoro dell’équipe: chef, massofisioterapia, estetica, attività fisica. I trattamenti estetici si avvalgono di tecnologie all’avanguardia, alte professionalità e una linea ad hoc estremamente performante. In base alle singole necessità si opta per un regime dietetico detossinante-riequilibrante o di calo-peso (attorno alle 1.000 calorie) che in media assicura una perdita di 2-3 chili la settimana fino a 4 – 5 se si è molto in sovrappeso. Senza rinunciare al gusto, perché lo chef Cristian Duca, autore di un utilissimo libro di ricette, sa come appagarlo nonostante la leggerezza degli alimenti, delle cotture e dei condimenti Info: www.villaparadiso.com.

a01.tif
Sempre in tema di acqua, ma questa volta di mare, puntiamo a sud fino alla Masseria San Domenico a Savelletri di Fasano (BR), dove la spa talassoterapica utilizza l’acqua del vicino Mar Adriatico, prelevata a 400 m di profondità, filtrata, ricca di minerali e oligoelementi. In sinergia con le alghe ricche di minerali e vitamine, ha effetti anti-age e detossinanti. Tra i trattamenti must: la Douche d’Evian, massaggio rilassante con gli oli essenziali marini sotto micro getti di acqua di mare, e la “Thalatherm”, impacco di fanghi in un vapore caldo seguito da freschi getti marini. Info: www.masseriasandomenico.com.

 

Oasi a pochi chilometri dal confine italiano

image001 copia

E’ un vero “tempio dell’acqua”, rilassante e tonificante, a seconda della temperatura e dei sali minerali contenuti. Aqua Dome, a Längenfeld nella valle dell’Ötztal, conta ben 12 piscine tra interne ed esterne con acqua a 34 – 36°C. Colpiscono per la leggerezza aerea i tre grandi bacini sospesi, saggio architettonico in acciaio e pietra, dove si galleggia nell’acqua salina ninnati dalla musica subacquea, ammirando le vette o le stelle il venerdì sera, quando le terme sono aperte fino a mezzanotte. Intrigante la vasca sospesa di acqua solforosa termale mossa dagli idromassaggi, mentre se si vuole nuotare c’è una piscina più fresca di 25 m. Un vero e proprio percorso acquatico con tanto di corrente collega le vasche esterne a quelle interne, dove è custodito il vasto Mondo delle saune: tradizionali e con gettata di vapore, scrub, luci o aromi speziati, Ce n’è per tutti i gusti: panoramica con il camino centrale, a più piani, con il fieno e gli oli essenziali. Senza contare il bagno di vapore tradizionale, quello salino e alle erbe di montagna. Per rinfrescarsi si sosta nella grotta con piscina di acqua salata, nelle fresche vasche di reazione a 13°C o nella grotta di ghiaccio. E, se si desidera spogliarsi proprio di tutto, c’è anche una piscina termale di 20 m, dove è consentito il naturismo. Per il relax si spazia da sale con lettini ad acqua ad ambienti alpini. E per chi non si accontenta ci sono numerosi trattamenti che utilizzano alghe, sali e prodotti alpini. Un’esperienza a parte è la spa 3.000, panoramica e riservata ai clienti dell’Hotel: un percorso nei sali cristallizzati nelle rocce e nel legno profumato dei boschi tra scrub di sale e cristallo con polvere di ametista, docce con magnesio o selenio, profumi di menta e lavanda nella sauna alle erbe, relax davanti ai camini o negli idromassaggi esterni. E tra un bagno e l’altro si può godere l’ultima neve nell’area sciistica attorno a Sölden con ben 150 km di piste. Info: www.aqua-dome.at.

Il Kurhaus Cademario Hotel & Spa a Cademario, a 12 chilometri di strada da Lugano, è costruito a 850 metri d’altitudine ed è il più elevato Wellness Hotel del soleggiato canton Ticino; lo circondano dieci ettari di parco, di bosco e di campi coltivati. Cademario è una piccola perla montana nella regione del Malcantone; ha un clima particolare per cui il sole vi splende più a lungo che altrove in Svizzera. Qui la DOT.Spa rappresenta il cuore attorno al quale si sviluppa l’intera filosofia del Kurhaus. Su una superficie di 2.200 metri quadrati l’ospite ritrova il punto fermo della propria persona. Gli interni della spa richiamano i cinque elementi geomantici: l’acqua sgorga da fonti e cascate naturali, il legno è quello delle betulle e degli alberi attorno all’hotel, il fuoco scoppietta nei camini accesi, la terra è racchiusa nei rivestimenti di pietra, mentre il metallo, grande ricchezza mineraria, è disciolto nell’acqua di sorgente della Spa. L’oasi di benessere è suddivisa in più zone, sia dentro, sia fuori. Dalla piscina coperta si passa direttamente a quella a cielo aperto in cui l’acqua è mossa da vortici e da getti massaggianti e da dove il paesaggio sul lago e sulle montagne è ancora più spettacolare. D’estate gli ospiti più dinamici possono praticare il nuoto nelle corsie della piscina sportiva esterna orlata da un manto erboso corredato di sdraio e di snackbar. Nelle dieci cabine irrorate dalla luce naturale del giorno ci si prende cura degli ospiti con trattamenti curativi ed estetici. L’offerta medica si focalizza soprattutto sulla prevenzione. Il Kurhaus è inoltre uno tra i primi Wellness Hotel svizzeri a proporre anche l’idrocolonterapia, un vero toccasana per depurare e rigenerare l’organismo intero. La splendida DOT.Spa permette inoltre di sperimentare i bagni di contrasto con le acque sorgive di Cademario che sembrano sgorgare dalle rocce della suggestiva grotta in cui sono scavati. Una cascata d’acqua salina e una doccia multisoffione rendono ancora più intensa la sensazione di benessere che il centro dei bagni salini e bagni idroterapici procura. Anche nel reparto dedicato alle saune l’esperienza è indimenticabile e completa: hammam, tepidario salino sauna svedese e biosauna, non manca nulla. Tra il mondo acquatico e la palestra vi è la stanza del camino che invita al relax. NelIa zona fitness la mattina si alternano quotidianamente diversi corsi ed è possibile prenotare un personal trainer per l’allenamento privato. Nella stagione più calda vengono proposte attività ginniche all’aperto. Informazioni: www.kurhauscademario.com.

 

Articolo pubblicato su espansione aprile 2016

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here