SiteMinder svela un considerevole calo delle prenotazioni dirette per gli alberghi italiani

0
187
Daniele Di Bella, Vicepresidente EMEA presso SiteMinder

 

2 Maggio 2019, Londra, Regno Unito – Una recente analisi condotta da SiteMinder, la piattaforma per acquisizione di ospiti leader del settore alberghiero, evidenzia una importante diminuzione delle prenotazioni dirette per gli hotel in Italia. Si prevede che le vendite alberghiere online raggiungeranno quota 11,6 miliardi di euro nel 2019, e che le prenotazioni dirette scenderanno al 20% del totale delle vendite. Percentuale piuttosto esigua rispetto a dieci anni fa, quando le prenotazioni dirette costituivano ben il 94% delle vendite totali pari a 7,4 miliardi di euro.

Stando ai dati raccolti da Euromonitor International, si stima un ulteriore calo del 4% entro il 2023, il che significherebbe che le prenotazioni dirette potrebbero generare appena 2,1 miliardi di euro, ovvero soltanto il 16% del totale delle vendite previste per quell’anno (pari a 13,8 miliardi di euro). Inoltre, tale cifra rappresenta un ribasso non indifferente rispetto al 2012, annata straordinaria per le prenotazioni dirette con un fatturato di 7,1 miliardi di euro.

I dati di questa analisi emergono in concomitanza alla pubblicazione del Resoconto nazionale sulle opportunità di prenotazione per gli hotel in Italia redatto da SiteMinder. Il report svela un incremento delle vendite alberghiere online negli ultimi anni, grazie a una crescente dimestichezza con il mondo digitale acquisita dai viaggiatori di svariate fasce di età. Le app per dispositivi mobili sono state protagoniste di una veloce espansione, a testimonianza della sete di informazioni e offerte last minute da parte dei viaggiatori.

Daniele Di Bella, Vicepresidente EMEA presso SiteMinder, ritiene che il declino delle prenotazioni dirette sia il risultato di una formula in cui le agenzie di viaggio online rappresentano la forza trainante delle vendite per la maggior parte degli albergatori.

“Negli ultimi dieci anni abbiamo osservato un incremento costante delle vendite alberghiere in Italia. Siamo passati da un fatturato pari a 7,4 miliardi di euro nel 2009 a ben 11,6 miliardi di euro quest’anno, tuttavia il declino della distribuzione diretta è allarmante”, afferma Di Bella.

“Gli albergatori si trovano a dover fronteggiare una concorrenza spietata, è dunque importante offrire agli ospiti servizi ed esperienze che si contraddistinguano. Il soggiorno di ciascun ospite ha inizio con il processo di prenotazione online. Per questo è fondamentale che gli hotel si concentrino sulle strategie di distribuzione diretta, in modo da poter convertire gli utenti in ospiti direttamente sul sito della struttura. Tutto ciò è possibile soltanto comprendendo a fondo quali siano le aspettative dei potenziali ospiti.”

Secondo quando riportato da SiteMinder, i turisti in arrivo nel bel paese aumentano costantemente, nello specifico provenienti da Germania, Francia e Regno Unito, i quali rappresentano i mercati principali del turismo italiano. Le coppie costituiscono il gruppo di viaggiatori più rilevante (22,8%), attratte dalla ricchezza culturale e gastronomica dell’Italia.

 

 

Chi è SiteMinder

In un mondo di opzioni fatto su misura per i viaggiatori più curiosi, SiteMinder accompagna gli albergatori alla conquista di territori inesplorati sfruttando il potere della tecnologia. Le soluzioni semplici, intelligenti e all’avanguardia di SiteMinder, la piattaforma per acquisizione di ospiti leader del settore alberghiero, potenziano la connessione tra hotel e ospiti durante tutte le fasi del percorso di prenotazione. Oltre 30.000 hotel in 160 Paesi hanno deciso di affidarsi a tali soluzioni, grazie alle quali ricevono mediamente più di 87 milioni di prenotazioni e generano oltre 28 miliardi di dollari in ricavi ogni anno. Per maggiori informazioni, visitare www.siteminder.com.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here