4.5 C
Milano
venerdì, Dicembre 2, 2022

Scopri #l’Italia che non sapevi

Le Regioni italiane insieme per una strategia di promozione turistica

Ulteriori sviluppi per il progetto nato dal Piano di Promozione Nazionale 2020 del Ministero del Turismo tra questi: 21 creators internazionali in 189 borghi, 21 video-ricette per raccontare l’enogastronomia regionale, una mini-guida online edita da Lonely Planet Italia.
Inoltre, si è concluso il contest #LitaliaCheNonSapevi: a partecipare sono stati in 676 con 4436 opere tra foto, video, racconti e podcast.

In occasione del TTG Travel Experience di Rimini, in programma dal 12 al 14 ottobre, nella prima giornata di Fiera le Regioni italiane, insieme, hanno presentato gli sviluppi della strategia di promozione turistica “Scopri l’Italia che non sapevi” facente parte del Piano di Promozione Nazionale 2020 del Ministero del Turismo.

Il progetto, lanciato prima dell’estate e nato da un accordo di programma tra il Ministero del Turismo e la Commissione Politiche per il Turismo – coordinata dalla Regione Abruzzo – della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, in collaborazione con ENIT, continua il suo percorso vincente attraverso nuove fasi che le Regioni Umbria, Marche, Emilia-Romagna  – in qualità di capofila – stanno portando avanti per la valorizzazione degli asset quali i borghi, il turismo lento e quello turismo attivo.

Continuano le visite sul portale viaggio.italia.it con contenuti inediti che le Regioni hanno fornito e che presto, grazie al lavoro strategico della Regione Abruzzo, verranno migrati sul Tourism Digital Hub (TDH). Si tratta di un’attività volta a uniformare e standardizzare i contenuti, per una vera raccolta digitale dell’offerta nazionale. A tal fine è iniziata una fase preliminare di content management su: borghi, cammini, paesaggi, sapori e vacanza attiva.

E proprio ai fini di promuovere 189 borghi sono nel nostro Bel Paese 21 creators internazionali provenienti da Germania, Austria, UK, USA, Francia e Spagna; per 210 giorni complessivi questi stanno visitando le regioni partecipando ad attività esperienziali ai fini di realizzare contenuti inediti e autentici, a partire dai social con #viaggioitaliano e @viaggio.italia.it. Li stessi creators produrranno anche 21 articoli adv sui loro siti e 63 contenuti in un mix di testi e foto che andranno ad arricchire il portale ufficiale del progetto “Scopri l’Italia che non sapevi”.   

Ma l’Italia fatta di turismo slow vuol dire anche lasciarsi contagiare dai sapori e dai profumi della tavola. Ogni regione contribuisce in un modo differente. E dunque ecco 21 videoricette visitabili su portale ufficiale create per diffondere la cultura locale del cibo come parte integrante di un viaggio. Ogni piatto ha un prodotto IGP o DOP e a questo è accostato un vino del territorio. Che si preferisca la carne, il pesce, o i vegetali qui c’è solo che l’imbarazzo della scelta, da nord a sud.

Dunque, l’Italia delle meraviglie, degli angoli più nascosti, di quell’inaspettato che è lo stesso che ha catturato l’attenzione della giuria del contest #LitaliaCheNonSapevi. In attesa di scoprire i vincitori, uno per ogni regione, che verranno premiati con 500 euro ciascuno, qui al TTG sono stati diramati i numeri. A partecipare sono stati in 676 per un totale di 4436 opere divise in 3789 foto, 451 video, 184 racconti e 12 poadcast 

E non è finita qui. Tra le azioni pensate non manca neppure una collaborazione con Lonely Planet Italia che ha edito una mini-guida digitale consultabile sul loro sito e su viaggio.italia.it. L’obiettivo è raccontare le peculiarità legate a un luogo o ad una esperienza che si può fare nelle 19 regioni italiane più le due province autonome, fuori dai percorsi più battuti, sempre nell’ottica di far conoscere: “l’Italia che non sapevi”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles