6.3 C
Milano
sabato, Dicembre 3, 2022

NASCE TOURING, IL NOSTRO MODO DI VIAGGIARE: LA RIVISTA MENSILE DEL TOURING CLUB ITALIANO SI RINNOVA

La rivista di turismo più letta in Italia rinasce in collaborazione con National Geographic Society

Milano, 28 marzo 2012 – Il Touring Club Italiano presenta Touring, il nostro modo di viaggiare, la nuova versione del mensile che da aprile raggiungerà le case di oltre 300.000 soci. Molto più di un cambio di denominazione: la nuova rivista si giova della collaborazione della prestigiosa National Geographic Society che ha concesso al Sodalizio i diritti di pubblicazione del magazine Traveler già presente in altri 14 paesi. Un importante accordo che porta a conferire al mensile dell’Associazione un respiro internazionale con servizi, foto e rubriche di qualità.
Touring non è l’unica novità editoriale della storica Associazione dei viaggiatori. Il nuovo periodico sarà online sul sito internet http://www.touringmagazine.it. Un ulteriore modo per i Soci di consultare, sfogliandola elettronicamente la rivista oltre che di accedere agli approfondimenti, alle photo e video gallery e alle informazioni relative ai viaggi, ai weekend, e ad altre news messe in rete dalla redazione. Contemporaneamente, sarà sviluppata un’App per i tablet. Per i primi tre mesi l’accesso ai contenuti del sito sarà aperto anche per i non Soci.

Nessuna tra le testate periodiche italiane di approfondimento turistico-culturale può vantare una continuità di pubblicazione dalle radici così antiche quanto la rivista che il Touring Club Italiano edita ininterrottamente da quasi 120 anni: il primo numero uscì, infatti, nel gennaio 1895.

Da sempre il magazine del TCI ha potuto vantare firme prestigiose per i suoi reportage: da Dino Buzzati ad Eugenio Montale, da Grazia Deledda a Leonardo Sciascia, da Montanelli a Brera, passando per Paolo Monelli, Piero Chiara, Luca Goldoni, Vittorio Feltri, Sergio Romano, Enzo Biagi, Carlo Cassola, Mario Cervi sino a Beppe Severgnini.

La rivista Touring è ora diretta da Silvestro Serra a cui è stata affidata la delicata sfida di raccontare l’evoluzione della filosofia e dei valori del Touring Club nel terzo millennio, mantenendo un equilibrio tra la tradizione di credibilità e autorevolezza del Sodalizio e la realtà del viaggio culturale contemporaneo.

Il piano editoriale della nuova testata prevede un livello qualitativo e divulgativo elevato, in linea con la miglior tradizione del Sodalizio: qualità grafica e fotografica, contributi importanti di autori, giornalisti, scrittori, storici dell’arte e geografi. Insomma, viaggiatori eccellenti e capaci di trasferire ai Soci-lettori contenuti e valori di un turismo di conoscenza, al di là degli stereotipi di consumo: sarà il "nostro modo di viaggiare", come promette il sottotitolo della rivista.

Tra le novità ci saranno rubriche dedicate ai viaggi sostenibili, alla mobilità alternativa, ai viaggi con gli animali, ai giovani. Non mancherà una focalizzazione sul crescente fenomeno dei viaggi low cost con particolare attenzione a quelle mete che offrono a prezzi ragionevoli dei forti contenuti e spunti di interesse. Ancora una nuova sezione, 48 ore in un’altra città, per chi volesse cogliere in poco tempo il meglio di una destinazione senza perdere momenti preziosi.

Il Touring, che notoriamente ha fatto della tutela dell’ambiente, del territorio e del paesaggio la sua bandiera, ha deciso di utilizzare carta eco-compatibile grazie alla quale sarà possibile risparmiare 5,61 ettari di foresta ripiantata, paragonabile all’estensione di 8 campi di calcio (un campo di calcio standard sono 0,71 ettari), che assorbirà CO2 per 280,56 tonnellate, l’equivalente del peso di 56 elefanti africani (peso medio 5 ton).

"Questa iniziativa è solo la prima di una lunga serie che porterà una ventata di grande rinnovamento all’interno del Touring Club Italiano" – dichiara Franco Iseppi Presidente TCI – "Nel 2012, puntiamo ad aumentare il numero dei Soci, ci riusciremo venendo incontro alle esigenze del nuovo turista e contemporaneamente potenziando le nostre capacità di tornare ad essere una vera authority, morale e culturale nel settore del turismo."

"Per questi motivi abbiamo pensato a un naturale aggiornamento di contenuti e a un radicale riposizionamento della nostra rivista radicalmente cambiata anche nella grafica e nel formato – prosegue il Presidente TCI – Di qui l’ampliamento dei temi trattati e l’inserimento di firme prestigiose che raccontino le loro esperienze di viaggio".

"Da quando è stato fondato oltre un secolo fa, il Touring Club Italiano è diventato un punto di riferimento in Italia per tutti i viaggiatori" – afferma Terry Adamson, Vice Presidente Esecutivo di National Geographic Society – "Con Touring, abbiamo l’obiettivo di ampliare ed approfondire i reportage dell’Associazione sulle destinazioni nazionali ed internazionali attraverso storie coinvolgenti, fotografie e consigli pratici che hanno reso il Touring Club un compagno di viaggio insostituibile per i propri Soci".

Il Touring Club Italiano nasce nel 1894 su iniziativa di un gruppo di giovani illuminati imprenditori milanesi tra i quali Luigi Vittorio Bertarelli e Federico Johnson. Oggi il Touring è un’Associazione privata che persegue obiettivi di interesse pubblico, a favore dell’Italia e dei cittadini; il Touring propone ai propri Soci strumenti, servizi, iniziative, manifestazioni sul territorio, convegni ed eventi e collabora a fianco delle Istituzioni per la tutela della ricchezza artistica e ambientale che offre il nostro Paese.

 

 

GPGASSOCIATI-Tel.026696.606
Maria Alessio Ruffo- maria.alessio@gpg-associati.it
Riccardo Giusti- r.giusti@gpg-associati.it-3472243161

TOURINGCLUBITALIANO
Tania Rao Torres- tania.raotorres@touringclub.it- 02/8526214- 349/3371029
Chiara Catella- ufficio.comunicazione@touringclub.it- 02/8526338

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles