Malta: un crescendo di novità

0
335

 

Che sia un viaggio d’affari, studio o piacere, l’arcipelago nel Mediterraneo ora soddisfa anche i visitatori più esigenti

 

di M. Vittoria De Matteis

 

L’isola fra l’Italia e l’Africa conferma il suo trend di crescita. Oltre ai tanti connazionali – e relativi parenti – che viaggiano da e per l’Italia, l’arcipelago ha vinto la sfida con le altre destinazioni sud europee, garantendo uno standard d’eccellenza su una superficie ridotta, che gode di una posizione geografica e di un clima invidiabili. Cercando di attrarre un turismo sempre più d’elite, la Repubblica di Malta punta sul recupero delle sue bellezze, dove il cliente possa fare – del suo soggiorno – un’esperienza “storica”. Molte le strutture che offrono “vacanze esperienziali” (corsi di cucina maltese, ceramica, tombolo) e l’offerta culturale è crescente, non solo nella Capitale.

 

RICETTIVITA’ ALBERGHIERA

l’anno scorso a Valletta 2018, Capitale Europea della Cultura, il governo maltese – e nello specifico proprio Malta Tourism Authority – ha stanziato fondi per le ristrutturazioni dei palazzi dei centri storici per ricavarne b&b ed hotel di charme, anche perchè in città monumento come Valletta (che è anche patrimonio UNESCO) è assolutamente vietato erigere palazzi nuovi che sconvolgano l’assetto urbano. Il progetto di finanziamento si chiamava il Palazzini Scheme  http://www.mta.com.mt/template.aspx?id=276)

Tra i tantissimi boutique hotel che sono stati inaugurati in questi anni, segnaliamo questi due: 1. https://www.cugogranmalta.com/ Realizzato recuperando parte delle mura fortificate di Senglea, una delle celebri Tre Città che si affacciano sul Gran Porto Monumentale di Valletta e sulle acque blu pervinca di Malta, il Design Hotel Cugó Gran Macina Grand Harbour prende il nome dalla grande gru in acciaio nero, conosciuta con il nome maltese di maċina, che qui si trovava e che un tempo veniva utilizzata per issare i pesanti alberi maestri delle imbarcazioni costruite nei cantieri maltesi. Frutto di un interessante lavoro di recupero e conversione di uno spazio storico, l’Hotel Cugò Gran Macina, fa parte del più grande progetto di rigenerazione urbana conosciuto come Cottonera Regeneration Project ed è destinato a diventare un punto di riferimento per chi vuole vivere Malta seguendo un mood di totale eleganza.

2. https://66saintpaulsmalta.com/ Questo boutique hotel è l’unico dotato di una spa nel centro della capitale maltese. Esso stesso è un monumento, trovandosi in un antico palazzo nei Lower Barakka Gardens: entrandovi rimarrete sorpresi di essere accolti dall’atmosfera rilassante e suggestiva creata tra le possenti mura di pietra. Appena aperto – all’interno di – incantevole palazzo-museo al centro de La Valletta del marchese De Piro www.casaroccapiccola.com

DATI ARRIVI

Ancora un anno con segno positivo per l’arcipelago mediterraneo. Gli arrivi totali internazionali del 2018 sono saliti del 13,8%, ma se si circoscrive il dato ai soli turisti, la percentuale è addirittura del 14,3%. Osservando anche gli altri valori, possiamo notare un segno più anche per il totale delle notti trascorse nell’arcipelago, che cresce del 12,5%, e per la spesa totale, salita dell’8%, superando i 2,1 miliardi. Lieve ma costante negli anni il calo della durata media del soggiorno (-0.2% nel 2018). Questo dato testimonia il pieno successo delle campagne intraprese da Malta Tourism Authority volte alla promozione della destinazione come meta ideale di short break, che decretano anche il pieno successo di Valletta come meta culturale al pari di tutte le altre capitali europee.

Altrettanto chiaro il successo delle azioni di destagionalizzazione messe in atto da MTA: queste infatti continuano a veder aumentare lo share di arrivi fuori dalla stagione estiva. Se osserviamo i trimestri del 2018, il numero di presenze viene così suddiviso: gennaio-marzo 15,9%; aprile-giugno 28,8%; luglio-settembre 33,7%; ottobre-dicembre 15,6%.

Altro dato disponibile che avvalora il successo delle politiche turistiche maltesi, è quello che dettaglia le preferenze riguardanti la sistemazione scelta dai turisti: se il 63,5% ha preferito le strutture alberghiere e il 23,6% ha optato per altro tipo di accommodation a pagamento, un interessante 12,8% ha soggiornato in strutture non a pagamento, evidenziando quanto sia sostanzioso il mercato immobiliare di stranieri che sempre più scelgono Malta per investire nell’acquisto di case vacanza.

Per quanto riguarda il nostro paese, l’Italia resta solidamente il secondo mercato di riferimento, aggiudicandosi il 15% di share con 390.607 arrivi nel 2018, indicativi di una crescita del 7,4% rispetto all’anno precedente. Il 2018 è stato l’ottavo anno consecutivo di aumento dei volumi turistici dall’Italia. In salita anche il numero di notti trascorse a Malta dagli Italiani (+11,3%) che raggiungono la cifra di 2.411.465, così come è cresciuta del 3,3% la spesa media. Ben 17 le città italiane collegate da voli diretti con Malta. Inoltre possiamo attribuire il merito di questi risultati anche alla campagna ‘Malta Oltre Ogni Racconto’ che ha promosso una Malta di tipo più esperienziale e ha saputo trasmettere a differenti segmenti il nuovo appeal delle isole.

Se le statistiche internazionali rilevano un aumento omogeneo di arrivi in tutte le fasce di età, la principale crescita di osserva nella fascia 0-24 (+25,4%).
Il piano marketing per il 2019 ha già confermato gli investimenti per campagne OOH, stampa, radiofoniche e digital, così come una consistente quantità di azioni in co-marketing con i tour operator’.

 

COLLEGAMENTI AEREI

Continua quindi l’attenzione per Malta data dai professionisti del settore, dimostrata dal fatto che le compagnie aeree continuano ad investire su nuovi collegamenti verso l’arcipelago. Per la stagione estiva 2019 sono infatti stati annunciati 4 nuovi voli dall’Italia. Volotea, compagnia spagnola di riferimento per il turismo estivo, grazie alla sua rete di collegamenti verso le più belle isole del Mediterraneo, ha in programma per la prossima estate voli diretti per Malta in partenza dagli aeroporti di Genova e di Verona a partire da giugno 2019. Entrambi i voli saranno operati una volta la settimana. Anche Ryanair, già operativa da numerose città italiane, consolida l’interesse per Malta e preannuncia l’aggiunta di due nuovi collegamenti da Perugia e Lamezia Terme per lo schedulato estivo, confermando allo stesso tempo le rotte introdotte nel 2018 da Pescara e Napoli. Non da meno ovviamente Air Malta, compagnia di bandiera maltese, che continua coi collegamenti da e verso la Sardegna anche in inverno e ha già riconfermato la linea diretta con Venezia per la prossima estate. Air Malta inoltre favorisce gli agenti di viaggio con una speciale offerta espressamente dedicata a loro. Per incentivare i viaggi di familiarizzazione a Malta, Air Malta offre agli ADV biglietti di A/R a 40€ per i voli in partenza da Catania, Fiumicino, Palermo e a 50€ per i voli in partenza da Cagliari e Milano (offerta disponibile al link) da utilizzarsi fino al 31 marzo 2019. All’offerta di Air Malta sono associate anche tariffe alberghiere agevolate concordate con numerose strutture dell’arcipelago e disponibili qui.

Air Malta da Roma Fiumicino opera in codeshare con Alitalia, ampliando ulteriormente gli operativi disponibili dalla capitale.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here