Liguria: mare, libeccio e resina

0
2051

di Luciana Francesca Rebonato

“Foto Archivio Agenzia Regionale “In Liguria”

 

Nel disegno del territorio ligure è riassunta tutta la vocazione della regione: un arco, punteggiato da borghi aggrappati alla terra e proiettati sul mare. E con le due estremità a oriente e a occidente che si fronteggiano, quasi volessero assurgersi a polene di una nave. Su fondali e crinali la destinazione incentra il suo fascino, soprattutto “l’altra Liguria”, quella meno famosa, con il sole che filtra fra i rami e non dalle onde. La Liguria delle fragranze con accordi di resina, mentre quelle salmastre arrivano sospinte dal libeccio: fra parchi e aree marine protette vi sono ben 60 mila ettari di bellezza allo stato puro. Un ambiente ancora intatto per praticare escursioni e passeggiate alla scoperta di boschi e vallate nascoste e paesi dove si praticano ancora le attività tradizionali all’insegna di un turismo ecosostenibile: Parco Nazionale delle Cinque Terre, Parchi Naturali Regionali di Montemarcello-Magra, Porto Venere, dell’Aveto, di Portofino, dell’Antola, del Beigua, di Bric Tana e di Piana Crixia e delle Alpi Liguri. http://bit.ly/1nmbcRP.

Il Parco di Portofino domina il Golfo del Tigullio e offre panorami mozzafiato tra i colori di un mare profondo, la roccia della costa e il verde intenso della vegetazione mediterranea. Ma oltre alla natura, nel parco domina anche la storia: l’abbazia della Cervara, a picco sul mare tra Santa Margherita e Portofino e l’abbazia che si affaccia sulla splendida baia di San Fruttuoso di Capodimonte, per arrivare sino ai giorni nostri con il Centro Internazionale di Sculture all’Aperto allestito nel Castello del Barone von Mumm, dove l’arte si fonde con la natura. Il parco si raggiunge in battello via mare e a piedi. Una natura bellissima e incontaminata, con luoghi unici come il lago delle Lame, da cui partono diversi sentieri che guidano ai laghetti della zona e al Monte Aiona. Per gli amanti delle gite a cavallo si possono percorrere scenografici percorsi sulle tracce dei cavalli selvaggi, con accompagnatori qualificati .parcoaveto.itunamontagnadiaccoglienza.ithttp://on.fb.me/1hitvsT.

Il Parco del Beigua propone percorsi con vista mozzafiato sospesi tra il mare e le cime innevate delle Alpi. Al suo interno il Geopark fa parte di una lista prestigiosa di 87 Geoparchi riconosciuti dall’Unesco. Itinerari di sport con percorsi misti o di trekking a partire dalla costa fino ai paesaggi mozzafiato dell’Appennino genovese. Trekking di più giorni ed escursioni a cavallo all’interno del Parco del Beigua.

Poi ecco il Parco di Montemarcello Magra, da scoprire a piedi lungo i numerosi e suggestivi sentieri, in canoa sul Vara, in battello risalendo il fiume Magra durante un’escursione di “birdwatching” o degustando prodotti tipici, passeggiando tra i fiori e le piante dell’Orto botanico di Montemarcello o in bicicletta percorrendo le lunghe piste ciclabili che costeggiano il fiume, il Parco offre ai suoi fruitori sempre nuove e piacevoli alternative, per tutte le età e per tutti i gusti. Tra i nuovi servizi c’è anche un servizio navetta che collega l’Alta via del Golfo, con partenza da Calice al Cornoviglio, all’Alta Via dei Monti Liguri..

Last but not least, gli eventi legati al territorio. Dal 6 maggio al 2 luglio, infatti, la Liguria propone la campagna “Parchi Aperti in Liguria”, che prevede un ricco calendario di eventi e iniziative promosse dai vari parchi della regione, uniti sotto l’hashtag #parchiaperti. La rete dei parchi della Liguria si compone di un parco nazionale, nove parchi naturali regionali, l’Alta Via dei Monti liguri, quattro riserve naturali regionali e numerose aree protette di terra e di mare. Il calendario completo degli eventi “Parchi Aperti in Liguria” è disponibile nella sezione dedicata del portale www.turismoinliguria.it e su www.beactiveliguria.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here