ll sistema termale italiano e le terme internazionali a confronto

0
397

Le Terme  tornano a far parlare di sé, riconquistando il successo del passato, quando principesse, regine, politici, attori e personaggi famosi le frequentavano per piacere, oltre che per mantenersi in forma e in salute. Se ne parlerà durante il Convegno inaugurale aperto al pubblico di mercoledì 20.
Il Vicepresidente nazionale di Federterme Aldo Ferruzzi, ci parlerà dell’eccellenza italiana delle acque e dei trattamenti termali nostrani  mentre il focus sulle terme europee sarà l’intervento di Raffaella Caria, segretario esecutivo dell’Associazione che raduna tutte le principali Terme storiche E.H.T.T.A., l’onorevole Massimo Tedeschi ci parlerà del ruolo dei Comuni Termali (ANCOT)e infine l’ultimo intervento sarà dedicato ad una “case history” europea significativa, quella della destinazione benessere Slovena che grazie alla presenza del Direttore dell’Ente Sloveno per il turismo, Aljosa Ota, svelerà i numeri e l’importanza del comparto ternale nel mercato turistico sloveno.

Vediamo qualche numero relativo al sistema termale italiano:
dall’ultimo Rapporto Federterme(2015) si evince, dai numeri delle presenze, che crescono i giovani maschi che si recano alle terme, i bambini in età pediatrica, le persona della terza età attive e desiderose di fare esperienze nuove, di relax e benessere termale, di turismo, di nuovi stili di vita ma crescono anche i portatori di patologie croniche dell’invecchiamento.
Il progressivo invecchiamento della popolazione determinato da un lato dalla caduta del tasso di natalità e a dall’altro dall’allungamento della vita media è in continua crescita. Per farsi un idea di tale processo basta confrontare l’indice di vecchiaia (che si ottiene facendo il rapporto fra la popolazione con almeno 65 anni di età con la popolazione di 0-14 anni) che è passato dal 60% nel 1978,  al 93% nel 1991 per arrivare ad oggi ad oggi con un balzo 158% (anno 2015).
L’ Italia con i suoi  756 stabilimenti idroterapici (terme, centri di talassoterapia etc) si colloca al 5° posto in una graduatoria mondiale dopo Cina, Giappone, Germania, e Russia. Il 48,7% delle aziende termali è collocato al Nord, il 36,2% al Sud e il 15,1 % al Centro Italia.
Questi sono alcuni dei numeri che ci fanno capire come l’incidenza del settore del Turismo “medico” riserva delle potenzialità che in parte sono rimaste inespresse, da un lato a causa della crisi economica del nostro paese dall’altro forse per una lentezza nella risposta alle rinnovate esigenze di una popolazione in costante e forte cambiamento. Negli ultimi anni infatti è andata a consolidarsi una nuova concezione della salute intesa non solo più come cura delle malattie, ma anche come miglioramento psico-fisico della persona.
Un cambiamento rivolto al ceto medio-alto della popolazione, ma non solo, che ha fatto registrare un attenzione crescente agli stili di vita, ad una alimentazione più sana, ad una regolare attività fisica, e una certa serenità interiore. Il 30,4% delle persone con almeno 25 anni pratica almeno una volta la settimana attività fisica, mentre i giovani dai 18 ai 22 anni scelgono per le loro vacanze mete relax dove poter praticare yoga o meditazione ( dati International Travel Survey di Momondo).
Questi cambiamenti si sono riversati nel mondo delle terme che hanno registrato un flessione dell’età media del cliente, scesa al 47% la quota degli anziani, mentre è salita del 10% la percentuale dei ragazzi fino a 17 anni di età e al 43% quella degli adulti dai 18 ai 64 anni.
E’ fra il pubblico giovane infatti che si afferma il bisogno di mantenersi in forma, di prendersi cura di sé, e di trascorrere un periodo di “vacanza” in un ambiente di relax e immerso in un ambiente naturale.
Ecco quindi  ritrovate le parole chiave di questi 3 giorni all’insegna del “Turismo del Benessere”:  vacanze, salute, cura.
Nei giorni successivi tanti gli incontri per parlare di terme e spa, e tendenze del mercato, a partire da  Giovedì 21 con l’ osservatorio sulla “Vacanza Benessere” analizzata nelle sue varie declinazioni da parte di alcuni fra i media di settore. Vacanza benessere e sport, Vacanze benessere e turismo congressuale, Vacanza Benessere e famiglia, Vacanze Benessere e approccio olistico , saranno solo alcuni dei temi affrontati dai rappresentanti delle diverse testate fra cui Il Giornale, Yoga Journal, Meeting & Congressi, Bimboinviaggio.com, Turismodelbenessere.com, Agenda Viaggi.it. 
In contemporanea in un’altra sala il focus sarà diretto ai più piccoli: un Laboratorio Tematico per identificare le cure, i benefici termali rivolti ai bambini e agli adolescenti e anche i servizi che si possono trovare per loro all’interno di una Spa “ Le Terme per i Piccoli”.
Non poteva mancare una finestra dedicata alla comunicazione di Terme e Spa per individuare le nuove strategie e gli approcci vincenti che dal concept portano ad una comunicazione efficacie su tutti i canali social e i media, a cura di Blu Communication e Tmp Group. Un intervento speciale quello dedicato ad “Acque Territori e Cosmesi” per scoprire come il prodotto debba parlare al territorio viceversa.
Di medicina fisica riabilitativa, prevenzione e problemi cardiovascolari si parlerà durante la tavola rotonda “Alle Terme per Curarsi” con la partecipazione, tra vari relatori della dottoressa Petra Kampić Lazić, specialista in medicina fisica e riabilitativa alle Terme KRKA (Slovenia).
Non ci nascondiamo che l’efficacia delle cure termali riscuote nel mondo medico valutazioni assai diverse che vanno dalla piena accettazione fino allo scetticismo. Dobbiamo anzitutto puntualizzare che la medicina termale non deve definirsi “alternativa”,  ma piuttosto “complementare e sequenziale” rispetto alla medicina ufficiale, che comunque detiene la valutazione e il controllo delle terapie termali” un esempio fra i temi proposti nell’intervento del prof. Coccheri dell’Università di Bologna.
Il pomeriggio di Giovedì si apre con il laboratorio tematico (h.15,30) dell’arch. Simone MicheliFondatore di “Architecturak Hero”, docente presso IP Design e Scuola Politecnica di Design a Milano, che parlerà della “Spa come Opera” , mentre in un’altra sala il focus sarà su “Acque minerali e salute” (h.15,30). Durante questo laboratorio tematico il prof. Ferdinando Mannello – Università Urbino, accennerà alle importanti novità nella ricerca sulle proprietà delle acque sulfuree  in relazione al sistema vascolare.  L’informatica per la gestione delle Spa sarà l’intervento condotto da Massimo Lenzi del Gruppo Zucchetti, mentre di Spa Revenue parlerà Dario Benedetto di Spa Industry . Il pomeriggio di giovedì vedrà protagonista la Slovenia, prima nella presentazione del libro/e-book guida di Cinzia Galletto “ Slovenia Spa Destination” a cura dell’Ente per il Turismo Sloveno, e a seguire la presentazione delle “Terme Krka” un esempio di “buone pratiche” di una delle principali destinazioni termali slovene

Venerdì, la giornata sarà dedicata al Workshop Turistico BTTB (h.9,30 -17,30) organizzato da Retesystem  e in mattinata l’attenzione sarà per la presentazione a pubblico e stampa della prima Spa a brand “Nuxe Paris” in Italia (h.11,30). Sempre venerdì uno spazio dedicato agli addetti ai lavori a cura di Spa Industry per fornire gli strumenti necessari partendo dal progetto, e arrivando alla gestione e alla formazione del personale di Spa e Centri Benessere.
La Borsa del Turismo Terme & Benessere, rappresenta l’appuntamento promo commerciale più atteso dagli operatori turistici italiani ed esteri che vi parteciperanno. “Il Workshop potrà contare sulla presenza  di Tour Operator, Agenzie, Cral e Associazioni provenienti da diverse nazioni europee come Germania, Svizzera, Inghilterra, Norvegia, Irlanda, Stati Uniti e Russia, oltre che nazionali.” – afferma Nicola Ucci, titolare di Retesystem, società organizzatrice dell’evento.

L’appuntamento dal 20 al 22 settembre al Palazzo delle Stelline è aperto al pubblico sia per i convegni che nell’area espositiva. Patrocinata da FEDERTERME, E.H.T.T.A (European Historic Thermal Town), GIST – Gruppo Italiano Stampa Turistica, Luiss e Spa Industry, conta fra i media-partner anche il quotidiano Il GIORNALE.
La sede è quella prestigiosa e centrale, nel cuore di Milano, Il Centro Congressi Palazzo delle Stelline http://www.stelline.it/it/centro-congressi/home/centro-congressi.html

PATROCINI
FEDERTERME, E.H.T.T.A-ASSOCIAZIONE EUROPEA DELLE CITTA’ STORICHE TERMALI, GIST – GRUPPO ITALIANO STAMPA TURISTICA, LUISS BUSINESS SCHOOL, ANCOT-ASSOCIAZIONE DEI COMUNI TERMALI
PARTNER e SPONSOR
QC TERME, ENTE DEL TURISMO SLOVENO, KRKA TERME (SLO), SPA INDUSTRY
MEDIA PARTNER
IL GIORNALE,  YOGA JOURNAL , BIMBOINVIAGGIO, TURISMODELBENESSERE, AGENDAVIAGGI, EDIMAN

CONCEPT e ART DIRECTOR SPA FORUM – Cinzia Galletto
ORGANIZZAZIONE PARTE ESPOSITIVA e BTTB – RETESYSTEM

PER L’ACCREDITO STAMPA
http://www.turismodelbenessere.com/accredito-stampa/

Per il programma aggiornato
http://www.turismodelbenessere.com/wp-content/uploads/2017/09/HUB-TERME-2017-PROGRAMMA-GENERALE-4.pdf

Ulteriori aggiornamenti ai siti:
www.blu-communication.com
www.turismodelbenessere.com

Ufficio stampa e comunicazione per HUB Turismo Terme & Benessere:
Blu Communication , Torino
Tel 011 5184535 cell.340-1381553 segreteria@blu-communication.com
Ufficio stampa e comunicazione per HUB Turismo Terme & Benessere

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here