ITHIC: la prima conferenza in Italia sullo sviluppo alberghiero

0
226

IT.H.I.C. Italian Hospitality Investment Conference 2019 andrà in scena il prossimo 8 ottobre al Palacongressi di Rimini: un evento interamente dedicato agli investimenti immobiliari e al real estate nel settore alberghiero

 

IT.H.I.C., Italian Hospitality Investment Conference 2019, andrà in scena il prossimo 8 ottobre al Palacongressi di Rimini: un evento interamente dedicato agli investimenti immobiliari e al real estate nel settore alberghiero, ideato e organizzato da Teamwork, durante il quale si potranno ascoltare speech tenuti dai principali leader del settore e avere l’opportunità di fare rete e approfondimento incontrando coloro che hanno investito con successo in Italia.

ITHIC è più di una conferenza: non solo seminari, ma anche incontri face-to-face con la possibilità di stringere accordi di business con figure chiave del real estate alberghiero.
Testimonial internazionali ed esperti italiani nei vari campi dell’hotel real estate: Sir Rocco Forte di Rocco Forte Hotels, Lorenzo Giannuzzi di Forte Village, Jerome Lassara di AccorHotels, Joerg Metzner di KKR, Oliver Harnish di Emaar Hospitality Group, Alcide Jr. Leali di Lefay Resort & Spa, sono solo alcuni nomi degli speaker confermati al momento.
Verranno approfondite le nuove tendenze del mercato hotel real estate, si troveranno risposte agli interrogativi che riguardano l’andamento del mercato immobiliare, oltre a scoprire come indirizzare al meglio gli investimenti.

Tantissime le occasioni di fare rete grazie alla presenza di partner prestigiosi tra cui: ReStar Real Estate, Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, Eleganzia Hotels & Spa, Forte Village, Rocco Forte Hotels, Paref, Fosun, Emaar, CBE, AccorHotels, Camplus, Nomisma, KKR, Str, Pkf Hotelexperts, CBRE, The European House Ambrosetti, JSH Hotels & Resorts, Cdp, Colliers International, The Leading Hotels of the World, Best Western, Choice Hotels, Mandarin Oriental Hotel Group, World Capital, Nctm, Italian Asean, Hotel Analyst, Horwath HTL, Coldwell Banker Commercial, Bocconi, Hotel Seeker, HNH Hospitality, Lefay, Ostello Bello e LHM Lab&Hotel Management.

Tra i partner istituzionali: Associazione Italiana Confindustria Alberghi e Ance.

L’evento è aperto ad albergatori, agenzie immobiliari, società di consulenza, architetti, fondi di investimento, istituti bancari, studi legali e di progettazione nel settore hospitality e a tutti coloro interessati ad incontrare aziende leader del settore e a conoscere a pieno il mondo del real estate e la sua evoluzione.

Per registrarsi → http://bit.ly/2JHORDh

SAVE THE DATE
8 ottobre – Palacongressi di Rimini

Per informazioni → info@ithic.it / 054157474

 

 DESIGN 

Vora Boutique Hotel

Sui bordi del cratere, il Vora Boutique Hotel, progettato a Santorini dal team ateniese K-studio è costituito da tre ville sovrapposte con suggestive camere scavate nella roccia

di Laura Verdi

Previous Next

Un design unico e drammatico che celebra l’energia della tradizione architettonica vernacolare e del vulcano, ai margini del quale è realizzato. E il Vora Boutique Hotel, progettato a Santorini dal team ateniese K-studio per volere di un committente visionario originario dell’isola.

Costruito in quattro anni completamente a mano, data l’inaccessibilità del sito ai mezzi meccanici, l’hotel è realizzato su un sito in forte pendenza, il che ha comportato lo studio di soluzioni spettacolari che hanno permesso di sfruttare la complessità del luogo per ottenere delle visuali mozzafiato godendo dei rinomati tramonti delle isole greche.

Il piccolo complesso è costituito da tre ville, due delle quali, in sovrapposizione, sono di recente costruzione mentre quella più in alto sulla scogliera è frutto della riqualificazione di una tradizionale villa già esistente. Tre camere scavate nella roccia, in successione verso l’interno della montagna, alla ricerca del fresco durante le soleggiate giornate estive: è questo il layout che caratterizza le tre costruzioni.

Pietra vulcanica e grassello di calce

K-studio ha lavorato su tre concetti ben evidenti nel progetto: il vernacolo tradizionale, la pietra vulcanica e la ricerca totale della privacy, garantita a tutte le location. Ogni villa è indipendente, con punti di vista esclusivi, ha terrazza sul mare e piscina bordo sfioro che creano un curioso senso di assoluto così come sono, quasi a sbalzo sull’Egeo.

Non potevano mancare le forme arrotondate tipiche dell’architettura locale e le finiture in grassello di calce che danno un’impronta materica alla realizzazione. Gli interni sono sobri ed elegantissimi, giocati sui colori del beige, interrotti dai toni più scuri del legno carbonizzato e del ferro brunito degli arredi, in parte disegnati dallo studio di progettazione, in parte realizzati da artigiani locali.

EVENTI

Hotel REvolution

Un progetto innovativo che ripensa totalmente i format dell’ospitalità, dalla struttura al layout a ogni singolo elemento tecnico e di arredo. In scena a Host, dal 18 al 22 ottobre

Previous Next

Alla prossima edizione di Host – Fiera Milano dal 18 al 22 ottobre – verrà presentato Hotel REvolution, un innovativo progetto d’albergo-ristorante nato per rispondere alle esigenze reali e universali dell’hotellerie e dei suoi ospiti, ripensando totalmente i format dell’ospitalità, dalla struttura al layout a ogni singolo elemento tecnico e di arredo. Non un format commerciale “chiavi in mano”, ma un insieme di criteri di progettazione e di prodotti, ideati o selezionati dallo studio di architettura Massimo Mussapi – designer e architetto esperto in progettazione per l’industria dell’ospitalità – in partnership con primarie aziende del comparto.

L’evento espositivo, promosso e organizzato dall’associazione nazionale Comufficio e da DA.RI srl permetterà ai professionisti e visitatori di vedere un inedito progetto fatto di arredi contemporanei, per un locale realizzato con costi contenuti, in cui trovare una pausa dalla fredda ipermodernità, ma senza rinunciare all’innovazione più spinta, alla tecnologia e anche alla sostenibilità. Una nuova ospitalità morbida, plastica, inclusiva ed empatica.

Il mondo dell’ospitalità nel suo complesso non ascolta abbastanza  le vere istanze che vengono dalla società, troppo spesso si piega alle mode e si appiattisce su un’idea astratta e stereotipata di business”, sottolinea Massimo Mussapi, “Il progetto Hotel Revolution che porto quest’anno a Host è un manifesto di valori  positivi dove si sperimentano nuovi paradigmi dell’ospitalità. E’ uno sprone a essere autentici, senza paura di essere semplici, perché questa è la chiave del vero business, oltre che della soddisfazione personale. Ma è anche una scatola magica, colma di prodotti, idee, suggestioni sorprendenti e inedite che si identificano nei valori di questo Manifesto della Nuova Ospitalità, e da questo traggono ancora più senso, fascino e forza di persuasione”.

In un’area espositiva di 300 metri quadrati (Hall 11, Stand U47 – Z56) i visitatori potranno vedere e toccare con mano soluzioni originali e inedite, come l’innovativo modulo reception, tre sofisticate collezioni per il buffet e la tavola, affascinanti arredi per la camera e per gli spazi comuni. Ma ci sarà anche molto altro: lampade motorizzate, decori mozzafiato per le superfici, arredi tecnologici, soluzioni per l’acustica ambientale, curiosità intelligenti, oggetti unici, introvabili. E poi, progetto nel progetto, un nuovo interessantissimo format per il benessere in hotel, dove protagonista sarà uno “specchio magico”, una sorpresa tutta da scoprire…

 

DESIGN

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here