Italy Family Hotels: la neve a misura di bambino

0
370
Credit: @Hotel Andes

Accudimento dei neonati già dalle prime settimane di vita, posizione privilegiata per raggiungere piste e impianti e ambientazioni da favola

 

 

Vacanze sulla neve tutti insieme, per sciare, divertirsi e svagarsi davvero: gli Italy Family Hotels garantiscono soggiorni che soddisfano le esigenze di tutti, grandi e piccoli. E così, oltre ad offrire tutta l’attrezzatura che serve in camera e al ristorante, proposte gastronomiche dedicate e l’intrattenimento per i ragazzi, alcuni hotel propongono l’assistenza ai neonati già dalle prime settimane di vita – in modo che mamma e papà possano godersi le gioie della montagna con la sicurezza di aver affidato bambini anche piccolissimi alle mani più fidate. Altre strutture si trovano a pochi passi dagli impianti di risalita o direttamente sulle piste, così da facilitare il più possibile, per i bimbi, l’inizio e la fine dello sci. Voglia, infine, di vivere una favola e tornare tutti bambini? Negli hotel con spazi e camere a tema è possibile farlo davvero, immedesimandosi in alcune delle fiabe più conosciute, per momenti davvero speciali.

 

IN HOTEL, COME AL NIDO

Grandi spazi sicuri, ideali per giocare, gattonare o cimentarsi nei primi passi. All’Hotel Bad Ratzes a Castelrotto, all’Alpe di Siusi, i bebè vengono accuditi nelle aree luminose e colorate della sala arcobaleno, sotto l’attenta supervisione delle tate. Nella tariffa della pensione è incluso il servizio di baby-sitting nel Nido del Benessere per i neonati fin dal primo mese di vita, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 08.00 alle 15.00 e, su richiesta, anche la sera per la cena. Anche presso il Familienhotel Sonnwies di Lüsen, in Val d’Isarco, ci si prende cura dei neonati piccolissimi, fin dalla terza settimana di vita, con assistenza garantita per 60 ore settimanali e inclusa nel prezzo del soggiorno. E quando mamma e papà tornano dallo sci, si può fare un tuffo tutti insieme nelle quattro piscine a diverse profondità, pensate proprio per i bebè, con temperatura dell’acqua a 35 gradi e tanti morbidi giocattoli per divertirsi in compagnia.

                             credits@Hotel Bad Ratzes

Come al nido, ma in vacanza, e in formula All Inclusive: all’Alpino Baby Family di Andalo i piccoli da un mese fino ai tre anni vengono seguiti dal lunedì al venerdì, dalle 08.30 alle 20.30, da maestre esperte secondo un approccio montessoriano. Negli spazi Gaia Baby – Infant Club i piccoli giocano, mangiano e fanno la nanna con la baby-sitter, che li porta anche in passeggiata all’aria di montagna, sul passeggino a sei posti. Tappetini morbidi per incoraggiare la motricità, grandi cuscini dove riposare e tanti oggetti da spingere e afferrare: sono gli spazi dedicati ai bambini dai sei mesi ai tre anni dell’Alpholiday Dolomiti Hotel di Dimaro in Val di Sole. Qui, personale esperto e in continua formazione accudisce i più piccoli tutti i giorni della settimana, senza interruzioni dalle 09.00 alle 21.30, utilizzando anche il ballo, i giochi di gruppo e la musicoterapia – e il servizio è incluso nel pernottamento.

 

 

LA PISTA È QUI

Indumenti, tuta, casco, guanti e scarponi – vestirsi per lo sci è già una piccola impresa, soprattutto se i bambini sono numerosi. Per questo diventa tattico avere le piste da sci nelle immediate vicinanze dell’albero. L’Hotel Andes Family & Wellness, a Vigo di Fassa, si trova appena sotto le comode funivie che portano al Catinaccio. Per chi ama lo sci, ma non conosce le zone, l’hotel propone l’Esperienza Skitour: uscite accompagnate alle quali possono partecipare anche i bambini che già sciano bene. In alternativa, i piccoli possono essere affidati agli animatori dell’hotel, che li accompagneranno sulle piste, li aiuteranno a indossare gli scarponi e li consegneranno ai maestri di sci, mentre i genitori sono in uscita.

credits@Hotel Andes Family & Wellness

Piste innevate e panorami dolomitici: l’Hotel Maria di Nova Ponente è posizionato direttamente sul comprensorio sciistico di Obereggen, in uno scenario naturale meraviglioso, tra boschi e montagne, con vista sul Catinaccio e il Latemar. Da qui si parte, tutti insieme o con il maestro, per praticare lo sci alpino, ma anche per fare sci di fondo, camminare nella neve fresca con le racchette da neve o divertirsi con lo slittino. Anche l’Hotel Sporting Ravelli , in Val di Sole, si trova ai margini del bosco e ai piedi degli impianti di risalita per le piste Marileva 2.000. Al ritorno dallo sci, genitori e bambini possono rilassarsi nella Spa, con piccola piscina dedicata ai più piccoli. In Piemonte, a Frabosa Soprana, l’Hotel Miramonti offre il campo scuola innevato artificialmente dedicato agli ospiti più piccoli e situato davanti all’albergo: qui i giovani sciatori possono familiarizzare con la neve, insieme ai maestri della scuola di sci di Frabosa, prima di avventurarsi su piste e impianti, appassionandosi alle vacanze in montagna.

 

ABITARE IN UNA FAVOLA

Poche cose piacciono ai bambini quanto le favole, e al Family Hotel Biancaneve di Selva di Val Gardena sembrerà loro proprio di abitarne una: la storia della fanciulla e dei suoi amici nanetti accompagna tutta la vacanza, e si ritrova  dipinta o inscenata negli ambienti della spa, nella lobby e nella spaziosa sala giochi, e una Biancaneve vestita proprio come nell’animazione di Disney visita regolarmente l’hotel. Una vera favola – forse la più bella – si vive al Mirtillo Rosso Family Hotel di Alagna, dove è Natale tutto l’anno, e dove le vacanze in montagna assumono un’aura di magia. Il 24 e il 25 di ogni mese, Santa Claus e il suo assistente arrivano in albergo, per intrattenere i bambini, pranzare, giocare con loro e – naturalmente – consegnare i regali. Punti di rosso nell’arredamento, rami d’abete e decorazione discrete ricordano agli ospiti, grandi e piccoli, che il Natale è soprattutto uno stato d’animo. Chi non ha sognato, da bambino, di dormire in un bosco? All’Hotel Arcangelo a Pellizzano in Val di Sole si può (quasi) fare. Le camere a tema, come quella del picchio o quella del bramito, si ispirano nell’arredamento ad alcuni degli animali che abitano le cime. La stanza della Bàzega (slittino, in dialetto locale), invece, è decorata con elementi che ricordano il passatempo gioioso e spensierato della slitta – per sentirsi fra paesaggi innevati anche quando è ora di andare a dormire. Anche i profumi del bosco, poi, aiutano a riposare bene: la camera “Profumo di Bosco” del Park Hotel Sport di Andalo è caratterizzata da ambienti dallo stile alpino, che sprigionano un fresco profumo d’abete, che si sposa alla vista sulle Dolomiti di Brenta.

credits@Hotel Arcangelo

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here