#inLombardia c’è tanto da scoprire

0
659

La campagna di comunicazione 2017 di Regione Lombardia sul turismo

 L’iniziativa è affiancata dal contest internazionale “Scopri e Vinci”, un memory game online volto a far conoscere i tesori del territorio

 

Milano, dicembre 2017 – Promuovere la Lombardia in chiave turistica e attrattiva attraverso i suoi territori e la sua offerta esperienziale, raggiungere nuovi mercati e ampliare quelli già esistenti. Sono questi gli obiettivi della nuova campagna di comunicazione multicanale Turismo InLombardia, on-air dal 26 novembre fino al 31 gennaio 2018.

Il turismo lombardo continua a crescere ed è un settore strategico per Regione Lombardia, che punta a diventare la prima regione italiana in questo ambito e che, durante la legislatura, ha investito risorse per oltre 80 milioni di Euro nella promozione e nel sostegno alle imprese.

È in questo contesto che si inserisce la nuova campagna di comunicazione “#inLombardia c’è tanto da scoprire”, che viene veicolata a 360 gradi con affissioni, stampa, radio e tv, canali digital e social, fino al guerrilla marketing, con un investimento complessivo di circa 1 milione e 700 mila euro.

Attraverso uno stile emozionale, coinvolgente e un tono di voce diretto ed empatico, la campagna vuole mettere in luce i singoli territori e le tematiche esperienziali legate a driver quali laghi, montagna, cultura, benessere.

Lo scopo della campagna è consolidare la Lombardia come grande destinazione turistica e valorizzare il turismo come driver di sviluppo economico, in una logica di attrattività integrata.

Per raggiungere un pubblico più vasto possibile, nella selezione dei mezzi quali affissioni e videowall si è puntato su luoghi di grande flusso turistico, capaci di intercettare sia il mercato italiano sia straniero, per un totale di 8.000 spazi fisici prenotati. Ne sono un esempio le installazioni collocate in 13 hub aeroportuali nazionali ed europei (in particolare con la domination realizzata agli arrivi non Schengen di Malpensa, per dare il WELCOME ai turisti #inLombardia), nelle 10 principali stazioni ferroviarie nazionali (tra cui la domination della Stazione Centrale di Milano) e in luoghi chiave come Piazza di Spagna a Roma e Campo San Bartolomeo, a 20 metri dal Ponte di Rialto a Venezia, catalizzatori dell’interesse dei visitatori stranieri e di quelli nazionali.

All’estero, Regione Lombardia ha voluto puntare in particolare su Londra, con affissioni dinamiche sui caratteristici bus a due piani, e su New York, con circa 7.200 passaggi programmati su due maxischermi a Times Square.

 La campagna #inLombardia c’è tanto da scoprire avrà visibilità nei prossimi mesi, con una maggiore concentrazione nelle prime settimane di dicembre e durante le festività, periodo in cui il pubblico è tendenzialmente più ricettivo alle proposte di viaggio, per poi proseguire nel mese di gennaio su canali web e social.

Spazio anche alle iniziative speciali: dal 2 al 10 dicembre, in concomitanza con l’evento “L’Artigiano in Fiera” in programma a Rho Fiera Milano, l’infopoint InLombardia si animerà con degustazioni, incontri con testimonial ed attività tematiche legate alla promozione del territorio.

 

Alla campagna sarà inoltre affiancato il contest internazionale Scopri e Vinci, promosso da Regione Lombardia, attivo da dicembre 2017 a gennaio 2018.

Il contest, sviluppato in 2 lingue, sarà supportato da una campagna attraverso un sito dedicato, dove l’utente potrà registrarsi e partecipare al gioco, di tipo memory game, scegliendo di saperne di più su una delle 7 esperienze turistiche proposte nella regione (Enogastronomia, Wellness e relax, Laghi, Arte e cultura, Urban-Lifestyle, Sport & Active, Cicloturismo). Fra gli utenti che avranno partecipato e completato il memory game correttamente è prevista un’estrazione finale, che verrà effettuata entro febbraio 2018.

Questa campagna – ha dichiarato l’assessore allo Sviluppo economico di Regione Lombardia Mauro Parolininon ha precedenti in Lombardia: è una delle iniziative integrate di promozione turistica condivise con i territori più importanti che abbiamo messo in campo. Negli ultimi anni il turismo lombardo è cresciuto in qualità e numeri, con progressi positivi sorprendenti. E il settore si è affermato oggi come uno degli asset primari di sviluppo economico regionale: possiamo contare su un’offerta ricchissima, con una varietà esperienziale senza pari. Forti di questo ci presentiamo al mercato interno e quello internazionale per consolidare il trend di crescita, creare nuove opportunità e, soprattutto, per accendere un riflettore su quanto la Lombardia sia bella da scoprire”.

Scheda di approfondimento

 

La nuova campagna di comunicazione Turismo InLombardia, promossa da Regione Lombardia fino a fine gennaio 2018, mette in luce i singoli territori e le tematiche esperienziali ad essi collegate quali laghi, montagna, cultura, benessere.

Sette in particolare i soggetti della campagna, declinati su affissioni, dinamiche aeroporti, stazioni, bus, stampa:

  1. Sito Unesco Mantova Sabbioneta (MN)
  2. Lago di Garda Sirmione (BS)
  3. Passo del Tonale (BS)
  4. Ponte delle Barche, Bereguardo (PV)
  5. Galleria Vittorio Emanuele II, Milano
  6. Bormio, Valtellina (SO)
  7. Val di Mello, Valtellina (SO)

 

Sito Unesco Mantova Sabbioneta (MN)

Sabbioneta è un borgo caratteristico nella provincia di Mantova, patrimonio Unesco dal 2008.

La sua particolarità risiede nell’assetto urbanistico, basato sulla visione moderna e funzionale del Rinascimento, con una pianta a scacchiera delle vie e una conformazione a forma di stella a sei.

La cittadina deve inoltre il suo fascino a diversi monumenti storici: la cinquecentesca Chiesa dell’Incoronata, Palazzo della Ragione, antica dimora della Comunità e del vicario ducale, e il Palazzo Ducale, centro della vita pubblica e amministrativa del piccolo Stato di Sabbioneta.

Caratteristica inoltre la passeggiata fuori dalle mura, da cui si possono vedere i resti della Rocca e scoprire la cerchia muraria a forma di stella irregolare.

 

Lago di Garda Sirmione (BS)

Il lago di Garda con la sua varietà paesaggistica e il caratteristico clima mite è una meta molto ambita dai turisti, italiani e non, sia per chi è in cerca di una parentesi rilassante, sia per chi preferisce vacanze attive. La cittadina di Sirmione è un esempio emblematico delle offerte del territorio: racchiude infatti un ricco patrimonio storico e artistico (oltre al centro storico facilmente visitabile a piedi, meritano una visita le Grotte di Catullo, la Chiesa di San Pietro in Mavino e la Rocca Scaligera) e offre al contempo possibilità di completo riposo alle rinomate Terme, famose per le proprietà curative delle acque termali, o sulla vicinissima spiaggia Giamaica, uno dei litorali più suggestivi del Garda, dove prendere il sole e fare il bagno in acque cristalline.

I turisti più attivi possono inoltre godere della possibilità di un tour in motoscafo, da cui ammirare i numerosi borghi che si affacciano sul lago.

 

Passo del Tonale (BS)

Il Passo del Tonale è una delle più rinomate stazioni sciistiche del nord Italia. Posizionato tra i gruppi Ortles-Cevedale e l’Adamello-Presanella, sul Passo del Tonale si può praticare ogni tipologia di sport invernale a contatto con una natura incontaminata: vi si trovano infatti oltre cento chilometri di piste con tracciati adatti sia ai principianti che ai più esperti sciatori, lo snowpark Freestyle Arena e boschi perfetti per passeggiate con le ciaspole ai piedi.

Per chi ama provare sport meno convenzionali, la zona offre anche l’opportunità di praticare lo scialpinismo, immergendosi nella natura e andando alla scoperta delle testimonianze Prima Guerra Mondiale, e lo snow tubing, disciplina che prevede la discesa libera a bordo di un gommone.

In estate il Passo del Tonale è luogo di partenza per escursioni alpinistiche e in mountain bike, ma anche escursioni in quota e nordic walking.

 

Ponte delle Barche, Bereguardo (PV)

Il Ponte delle Barche di Bereguardo, in provincia di Pavia, è uno degli ultimi e rarissimi esempi di ponte di chiatte in Italia. Situato sulle sponde del fiume Ticino, ne segue la portata e, quando il livello d’acqua si alza, le barche galleggiano.

Il comune di Bereguardo è all’interno del Parco Naturale del Ticino, un territorio fortemente caratterizzato dal fiume e dalla sua valle, che rappresenta un’eccellenza nel panorama faunistico del territorio della Pianura Padana.

Il fiume Ticino è stato sempre confine naturale tra civiltà e regnanti, che hanno abbondantemente fortificato questa area strategica con torri di avvistamento e castelli, di cui è ricca l’intera area: in particolare al centro di Bereguardo si trova il castello visconteo, edificato nel XIV secolo, circondato dai ben visibili resti del suo antico fossato.

 

Galleria Vittorio Emanuele II, Milano

La Galleria Vittorio Emanuele è uno dei luoghi simbolo del capoluogo lombardo. Tappa obbligatoria per chi vuole visitare Milano, raccoglie in sé turismo culturale e shopping, lungo una passeggiata coperta di ben 196 metri sul braccio più lungo che collega Corso Vittorio Emanuele a Piazza della Scala.

Tra le attrazioni artistiche di maggior rilievo ricordiamo il lucernario con struttura in ferro e vetro, i pavimenti in marmo con mosaici alla veneziana, la volta con le 4 lunette rappresentanti i continenti.  Uno dei punti più visitati è senz’altro l’ottagono centrale che ospita il famoso toro: la tradizione consiglia, a chi desidera fare ritorno nel capoluogo, di fare una piroetta col tacco sopra i testicoli dell’animale.

La Galleria Vittorio Emanuele è soprannominata oggi il salotto del centro, amato dai milanesi e dal turismo. Contiene negozi prestigiosi e famosi caffè, librerie storiche, oltre all’ingresso posteriore della Ricordi Feltrinelli, tra i megastore più grandi d’Italia.

Molto suggestiva infine la passeggiata sul tetto della Galleria, da cui ammirare la città dall’alto: lo sguardo potrà spaziare dalle guglie della cattedrale, passando sui tetti del centro fino a scorgere le Alpi.

Bormio, Valtellina (SO)

Bormio, alle porte del Parco Nazionale dello Stelvio, è tra le località più rinomate in Alta Valtellina e delle Alpi Orobiche.

Offre numerose e diversificate le possibilità per gli amanti degli sport, in particolare quelli invernali:

Il comprensorio sciistico di Bormio e Valli (Bormio, S.Caterina Valfurva, Valdidentro e Valdisotto) conta 115 chilometri di piste con diversi livelli di difficoltà, tra cui la famosa pista Stelvio, dotata anche di impianto di illuminazione per sciare in notturna.

Nell’area di Bormio c’è poi la possibilità di praticare arrampicata su ghiaccio, sci di fondo, scialpinismo e telemark, senza dimenticare le innumerevoli escursioni nel Parco dello Stelvio con le ciaspole ai piedi, con i cani da slitta e con i cavalli.

Gli appassionati di snowboard e freeride, inoltre, possono godere rispettivamente dello snowpark a Bormio 2000 e di due zone per il fuori pista dove è possibile surfare in massima sicurezza.

Al palazzo del ghiaccio coperto si possono praticare pattinaggio, hockey ed è inoltre presente una delle poche piste di curling in Italia.

In estate, chi non vuole proprio rinunciare allo sci anche può godere del ghiacciaio dello Stelvio, la più vasta area sciabile estiva delle Alpi, mentre gli amanti del trekking e del nordic walking possono immergersi nella natura incontaminata del Parco dello Stelvio, seguendo gli oltre 600 km di tracciati, percorribili anche in mountain bike.

Da ricordare infine la presenza di un campo da golf a nove buche e delle famose terme, le cui acque sono particolarmente indicate per la curare la pelle e le malattie delle vie respiratorie, oltre che per il trattamento delle sindromi reumatiche.

 

Val di Mello, Valtellina (SO)

La val di Mello è una valle alpina in provincia di Sondrio, compresa nel Parco del Bernina, del Disgrazia, della Val Masino e della Val Codera, dichiarata nel 2009 riserva naturale regionale.

Il territorio è un vero e proprio paradiso per gli amanti della natura, adatto sia per gli amanti delle escursione tranquille con la famiglia, sia per i rocciatori e gli appassionati di bouldering.

Caratterizzata da una rigogliosa vegetazione e da ruscelli che formano alcuni laghetti, punti perfetti per una sosta rigenerante, la Valle è ricca di numerosi prati per il pic-nic e di rifugi dove pranzare con piatti tipici valtellinesi, come i pizzoccheri e la polenta taragna.

Grazie alle pareti e placche granitiche alte e verticali che vi si affacciano, la Val di Mello è oggi uno dei più frequentati centri internazionali di arrampicata.

 

 

 

Maggiori informazioni:

Sito: in-lombardia.it e sapore.in-lombardia.it

Hashtag di destinazione: #inLombardia

 

CONTATTI:

Ufficio Stampa: press@exploratourism.it

 

CONTATTI UFFICIO STAMPA CLOSE TO MEDIA – società fondata da Elisabetta Neuhoff

T +39 02 70006237

Alessandro Pavanati: alessandro.pavanati@closetomedia.it

Silvia Tavola: silvia.tavola@closetomedia.it

Lucia Bruno: lucia.bruno@closetomedia.it

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here