In Svizzera il turismo riparte con il programma “Clean & Safe”

0
1213
La Capanna Alpe Salei a 1'777m Onsernonetal, Ticino. Suisse. tout naturellement. La Capanna Alpe Salei a 1.777 m in Ticino Copyright by: Switzerland Tourism - By-Line: swiss-image.ch/Andre Meier

“Clean & Safe”: un nuovo marchio per rafforzare la fiducia degli ospiti e tornare a viaggiare in sicurezza.

 

Dal 27 aprile la Confederazione ha rallentato le misure restrittive passando dal lockdown alla riapertura progressiva di tutte le attività. In questa fase di transizione, dominato dal desiderio di tornare alla normalità ma anche dalla preoccupazione per la propria salute, è emersa una forte necessità di igiene e di sicurezza. Per questo motivo il settore turistico ha creato il marchio “Clean & Safe” che attesta il rispetto delle misure protettive da parte delle strutture e rafforza, così, la fiducia degli ospiti nei confronti della Svizzera come destinazione di viaggio sicura. L’iniziativa fa parte del piano di rilancio elaborato da Svizzera Turismo per far ripartire il turismo domestico e estero già da quest’estate.

 

Il ritorno alla normalità: le tappe per il turismo

Con il rallentamento delle restrizioni – annunciato dal Consiglio Federale il 16 aprile in 3 tappe (27 aprile, 11 maggio e 6 giugno) – sono ripartite progressivamente tutte le attività produttive, commerciali e scolastiche. La popolazione ha riconquistato le sue libertà abituandosi a una nuova normalità. Gli hotel, i musei e i ristoranti hanno riaperto i battenti l’11 maggio; il 6 giugno sarà la volta degli impianti di risalita, della navigazione e delle attrazioni turistiche mentre l’apertura delle frontiere è prevista in due tranche: il 15 giugno con Austria, Francia e Germania ed entro il 6 luglio con l’Italia e tutti gli altri Paesi dell’area Schengen. Questa apertura graduale delle infrastrutture turistiche è molto positiva ma deve sposarsi con la nuova esigenza di sicurezza e di igiene, espressa dagli ospiti.

Info aggiornate su restrizioni e allentamenti: Ufficio federale della sanità pubblica.

Info aggiornate su apertura confini: Segreteria di Stato delle migrazioni (vedi comunicato del 27 maggio 2020)

Info aggiornate sulla riapertura in ambito turistico: Svizzera.it (pagina in costante aggiornamento)

 

La sfida: rafforzare la fiducia degli ospiti

La Confederazione e le Associazioni di categoria hanno elaborato dei piani di protezione che tutti gli operatori sono obbligati a rispettare per poter riaprire in sicurezza. Il controllo del rispetto dei piani viene demandato alle autorità cantonali. Per alcuni ospiti, tuttavia, il passo verso la nuova normalità può generare dubbi e incertezze. Per rafforzare la fiducia nella Svizzera come destinazione turistica, HotellerieSuisse, Funivie Svizzere, IG Parahotellerie Schweiz, Unione dei Trasporti Pubblici, Associazione delle aziende svizzere di navigazione, Associazione svizzera dei manager del turismo e GastroSuisse lanciano, su iniziativa di Svizzera Turismo, il programma “Clean & Safe”: un nuovo marchio e una piattaforma informativa www.clean-and-safe.ch con una panoramica di tutti i piani di protezione specifici per settore.

Info: www.clean-and-safe.ch

 

Il programma “Clean & Safe”

L’etichetta “Clean & Safe” è fornita dalle Associazioni di categoria ed è declinata in sei versioni a seconda dell’attività svolta: alloggi, gastronomia, impianti di risalita, wellness & spa, trasporti pubblici, seminari. Le aziende, che desiderano utilizzare il marchio, devono rivolgersi alle rispettive associazioni e sottoscrivere un impegno a rispettare i piani di protezione.

Una comunicazione chiara e uniforme

L’obiettivo di “Clean & Safe” è avere un marchio uniforme e facilmente riconoscibile: le aziende hanno l’opportunità di comunicare all’esterno il loro impegno per l’igiene e la sicurezza in questa delicata fase di ripartenza. Gli ospiti, provenienti dalla Svizzera e dall’estero, possono viaggiare con più serenità scegliendo le strutture con questo marchio che attesta il rispetto delle norme di igiene e comportamento.

Escursionismo a Riex nel Canton Vaud. Copyright by: Switzerland Tourism – By-Line: swiss-image.ch/Andre Meier

Sicurezza e igiene: un nuovo fattore competitivo

In questo clima di incertezza, generato dalla pandemia, è necessario rassicurare gli ospiti sulla possibilità di viaggiare senza rischi. Svizzera Turismo può fare leva, da un lato, sulla qualità delle infrastrutture, sulla capacità organizzativa e sul rispetto delle regole – aspetti da sempre associati all’immagine della Svizzera all’estero – e, dall’altro, sulla reputazione della Svizzera come paese pulito e sicuro che emerge nella valutazione degli utenti su Tripadvisor. “Oltre a una recensione scritta, i nostri utenti possono valutare criteri come posizione, servizio, rapporto qualità-prezzo e pulizia degli alloggi che hanno visitato” afferma Fabrizio Orlando, Global Senior Manager Industry Relations di Tripadvisor. “Se confrontato con gli altri paesi europei che hanno ottenuto almeno 5’000 recensioni di alloggi, la Svizzera si aggiudica il punteggio più alto nella categoria pulizia nel 2019” aggiunge. È perciò fondamentale sottolineare questi aspetti per incentivare le vacanze in Svizzera.

Svizzera Turismo punta, quindi, a far conoscere i piani di protezione adottati dalle Associazioni di categoria nell’ambito della sua strategia di rilancio (Recovery Plan), dapprima sul mercato domestico e successivamente su quello estero man mano che verrà decisa l’apertura dei confini. Il marchio “Clean & Safe” risponde al bisogno di sicurezza che, insieme alla variegata offerta turistica elvetica, orienterà le scelte degli ospiti. L’obiettivo, quindi, è che venga utilizzato ampiamente dalle strutture turistiche di tutta la Svizzera.

Tradizione sul Monte Generoso. Formaggini Marisa Clericetti e i suoi ospiti portano formaggio fresco sul treno del Monte Generoso
Copyright by: Switzerland Tourism – By-Line: swiss-image.ch/Ivo Scholz

Info:

Numero verde: 00800 100 200 30

www.svizzera.it

info@myswitzerland.com

 

Social Media

Twitter: @myswitzerland_i / Facebook.com/myswitzerland / Instagram: myswitzerland

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here