Il Sipario Musicale alla scoperta dell’Oman

0
574
Exterior view of the Sultan Qaboos Grand Mosque on a sunny day, Wilayat Bawshar, Muscat Oman

Un lungo viaggio da favola per vivere la magica atmosfera del lontano Oriente,

all’insegna del relax e delle escursioni tra paesaggi naturali mozzafiato,

e l’appuntamento con una superstar del melodramma: Plácido Domingo

 

L’agenda 2019 dei viaggi organizzati dal Sipario Musicale si apre con una meta di grande fascino e forte richiamo: destinazione Oman (1-9 febbraio), per un lungo viaggio da favola per vivere la magica atmosfera del lontano Oriente, all’insegna del relax e alla scoperta dell’architettura tradizionale araba e di paesaggi naturali mozzafiato.

Se i luoghi sono incantevoli, i programmi culturali non lo sono da meno. Questa è una delle prerogative irrinunciabili che caratterizza le proposte firmate dal tour operator leader assoluto nel settore dei viaggi musicali. E anche in questo caso, i professionisti del Sipario Musicale hanno realizzato un programma ricco di appuntamenti esclusivi, sia dal punto di vista turistico che da quello prettamente artistico.

Si tratta di un viaggio con accompagnatore, che presenta una forte connotazione “a cinque stelle de-luxe” e dove nulla è ovviamente lasciato al caso; a partire dal soggiorno presso l’Hotel Al Bustan Palace*****L di Muscat, passando per l’escursione di tre giorni alla scoperta delle bellezze naturali del territorio – come il canyon Wadi Al Arbeieen e il cratere Bimmah Sink Hole, con sistemazione presso il campo tendato Desert Nights Camp*****L – per arrivare alle visite a Nizwa (l’antica capitale del Sultanato), al massiccio dell’Al-Jabal Al-Akhdar e all’oasi di Bahla, con la sua splendida città fortificata.

Sultanat d’Oman

Al cuore del programma si trova ovviamente Muscat, la capitale dell’Oman, una delle più antiche città del Medio Oriente. Le visite guidate riguardano in modo particolare la Grande Moschea, straordinario capolavoro dell’architettura islamica moderna, e la Royal Opera House di Muscat, il teatro realizzato per volere del Sultano Qaboos bin Said al Said al fine di competere con i migliori teatri a livello internazionale. Completata nel 2011, si tratta di una costruzione avveniristica, che rappresenta uno dei principali centri culturali nel Golfo Persico e che ambisce ad aggiudicarsi il titolo di teatro più tecnologico al mondo.

È qui che il 7 febbraio andrà in scena La traviata, celeberrimo e amatissimo capolavoro operistico di Giuseppe Verdi, per la regia di Marta Domingo; sul podio il maestro Eugene Kohn dirigerà l’Orchestra e il Coro del Teatro Massimo di Palermo e un cast di cantanti solisti che comprende il soprano russo Kristina Mkhitaryan (Violetta), il tenore messicano Arturo Chacón-Cruz (Alfredo) e la leggendaria superstar Plácido Domingo, che ricoprirà il ruolo di Germont.

Uno spettacolo nello spettacolo, che sublima l’esperienza unica e irripetibile garantita dai grandi viaggi firmati dal Sipario Musicale.

Nel corso degli anni Il Sipario Musicale ha sempre avuto modo di arricchire la sua proposta, aumentando il numero di viaggiatori e di destinazioni raggiunte. Oggi registra un fatturato di 4.500.000 euro, è capillarmente radicato sul territorio italiano, lavora ogni anno con oltre 400 tra associazioni e tour operator stranieri e più di 8.000 clienti (di cui 6.000 clienti privati italiani).

I cataloghi quadrimestrali sono pubblicati con una tiratura di 12 mila copie e distribuiti anche presso le più prestigiose istituzioni musicali italiane.

Il sito web, aggiornato in tempo reale, registra oltre 2.500 visite mensili (il 44% delle quali dall’Italia).

Il Catalogo febbraio-luglio 2019 è consultabile online (Catalogo Online) e scaricabile nella versione pdf (Catalogo Pdf).

A panoramic view of the Opera House

 

www.ilsipariomusicale.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here