Frantoi aperti in Umbria, il rilancio del turismo rurale

0
302
Frantoi aperti in Umbria

La XXIII edizione dell’evento Frantoi aperti in Umbria è un’occasione per celebrare l’arrivo dell’olio nuovo e.v.o e per scoprire i piccoli borghi medievali e siti in genere non visitabili, come antiche ville, abbazie e dimore storiche. Luoghi di grande pregio che saranno contenitori di esperienze enogastronomiche, artistiche, musicali, culturali e naturalistiche.

La manifestazione si svolgerà nel periodo della frangitura delle olive, con le visite ai frantoi dal 24 ottobre al 29 novembre

Nei sei weekend della manifestazione, numerose attività in programma: brunch con musica in luoghi speciali dell’Umbria, visite guidate alla scoperta dei borghi, concerti, giochi per i più piccoli, laboratori di cucina, partecipazione alla raccolta delle olive e poi ancora fattorie didattiche, trekking tra gli ulivi, passeggiate a cavallo, caccia al tartufo, mostre diffuse in luoghi ameni.

 In questo difficile anno è giusto celebrare il lavoro che gli agricoltori hanno portato avanti nonostante le difficoltà dovute alla pandemia della scorsa primavera. Mentre tutto era fermo, la natura ha continuato il suo corso con la fioritura in primavera, le olive nate in estate che stanno arrivando a maturazione e che sapientemente i produttori raccoglieranno e moliranno nei loro frantoi per ottenere l’olio e.v.o. eccellenza umbra. Sul sito www.frantoiaperti.net sarà possibile acquistare l’olio nuovo e prenotare anche le diverse proposte di esperienza in oliveto, in campo ed in frantoio.

In Umbria i frantoi sono ormai divenuti luoghi multifunzionali e di accoglienza oltre che di lavorazione; molti, bellissimi da visitare, attenti al design, altri invece mantengono il calore e lo spirito tradizionale offrono la possibilità, tutto l’anno, di fare esperienze legate alla conoscenza dell’olio e.v.o. e del territorio.

 

Frantoi aperti in Umbria

 

Per maggiori informazioni su Frantoi Aperti:
info@stradaoliodopumbria.it – www.frantoiaperti.net

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here