Food Zurich, la nuova frontiera del turismo enogastronomico

0
1786

di Cnzia Dal Brolo

Da tempo desideravo visitare Zurigo (www.zuerich.com) una città di cui ho sempre sentito parlare molto bene. L’occasione per un breve soggiorno ha coinciso con FOOD ZURICH (15-17.09.2017), una kermesse di grande attrazione, non solo per gli abitanti, ma anche e soprattutto per i numerosi turisti in visita alla città. Zurigo, infatti, nota per essere la capitale finanziaria della Svizzera, ha recentemente intrapreso un nuovo indirizzo, legato al food, gioioso e vivace, per avvicinare target diversi e offrire spunti nuovi per vivere la città. Di qui, un ricco panel di proposte enogastronomiche in grado di soddisfare i palati più esigenti, ma anche il grande pubblico, tra cui i giovani, particolarmente attratti dallo street food. 

Ho scoperto, così, il lato culinario di Zurigo, immersa nella variopinta atmosfera dei locali di tendenza e dei bar di Zurich-West, ex quartiere industriale, riconvertito sapientemente a luogo sociale. Qui si possono gustare deliziosi stuzzichini a base di verdure, carne o pesce, insieme ad una birra zurighese, come quella bevuta nella prima tappa del percorso gastronomico da Steinfels (www.steinfels-zuerich.com) dove Mattias Muller ha illustrato le fasi della produzione e presentato alcune delle loro birre.

Nell’area ci sono numerosi ristoranti, caratterizzati da arredi moderni, con oggetti vintage ed elementi di design, che si distinguono per originalità e proposte food. Tra questi, il ristorante LaSalle (www.lasalle-restaurant.com) prepara piatti vegetariani, come la deliziosa tartare di barbabietola, ma anche piatti più tradizionali a base di carne. Imperdibile è la sosta nell’ex garage Peugeot, ora Les Halles (www.les-halles.ch), con annesso negozio per l’acquisto di prodotti enogastronomici, che vi delizierà con degli ottimi stuzzichini, tra cui le ostriche con il vino bianco. Nel frattempo, immersi nella splendida atmosfera retrò del locale, si può curiosare qua e là tra biciclette, dischi, strumenti musicali e immagini artistiche, oppure giocare a flipper. Meno alternativo, ma certamente interessante è il bar Sphèere (www.spheres.com), ideale per una pausa colta, dove si può sorseggiare un buon calice di vino leggendo un libro.
Ogni venerdì, grazie a Zurich Food Tour, i buongustai e i turisti hanno l’opportunità di scoprire le contaminazioni gastronomiche da tutto il mondo. Si tratta di un percorso sensoriale a piedi, che si snoda tra i bar e i ristoranti popolari, ammirando nel contempo anche le architetture e lo stile degli edifici di Zurich West, quartiere di tendenza molto frequentato dai residenti. 

Il mercato coperto di St.Jakob (www.st.jakob.ch) annovera vari negozi, bar, punti ristoro, ed è meta di numerose famiglie, che trovano anche delle aree ludiche per i bambini. Il panificio St.Jakob è conosciuto in tutta la città per un’ampia varietà di pane, sandwich, dolciumi, cioccolatini e gelati, ma soprattutto per le sue finalità sociali. Tutti i prodotti, infatti, sono frutto del lavoro di persone con disabilità, inserite nel mondo produttivo con varie mansioni.
Ma, oltre allo street food, Zurigo ha molto da offrire in termini di ristoranti di qualità, dove si può gustare la cucina tradizionale. Situato nel cuore della città, il ristorante Zunfthaus zur Waag (www.zunbfthaus-zur-waag.ch) ha il pregio di esaltare modernità e tradizione, con un menu che presenta piatti raffinati come sashimi di tonno, gratin di porcini, petto di fagiano con salsa d’uva. Il ristorante, da circa 700 anni casa delle corporazione dei tessitori della lana e del lino, è famoso per lo spezzatino alla zurighese, carne di vitello tagliata a fettine, infarinata e indorata con funghi e panna, che viene servito nell’elegante sala Biedermeier. 

Dulcis in fundo, essere a Zurigo e non fare tappa in una delle sue eleganti pasticcerie per bere un’ottima cioccolata con panna, è quasi impossibile. Per i più golosi, il locale giusto è lo storico Cafe Schober (www.peclard-zurich.ch), che offre cioccolata fatta in casa, pasticcini, dolci, brioches, yogurt, muesli, ma anche formaggi e salumi, degni di una colazione principesca. 

Per informazioni: www.zuerich.com

 

Articolo pubblicato al link; http://www.saporinews.com/2017/09/food-zurich/

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here