1.4 C
Milano
giovedì, Dicembre 1, 2022

EHMA per l’innovazione

L’ Associazione Europea Direttori d’Albergo favorisce la crescita di talenti emergenti per ruoli di leadership nell’industria dell’ospitalità.

 

Il Comitato per l’Innovazione di EHMA Italia si è insediato ufficialmente all’Hotel Principe di Savoia di Milano in occasione della serata del Premio Excellence alla presenza del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini, del Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, della Direttrice di MET Università Bocconi Magda Antonioli e del Delegato Nazionale di EHMA Italia Ezio Indiani, General Manager dell’Hotel Principe di Savoia. Il Comitato è costituito dal Capo Gruppo Ivan Artolli, General Manager Verdura Resort Rocco Forte Hotels, e dai soci Roberto Cappelletto, Direttore Generale Villa Cortine Palace, Damiano De Crescenzo, Direttore Generale Planetaria Hotels, e Giuseppe Mariano, Direttore Generale Vestas Hotels & Resorts.

L’obiettivo principale del Comitato per l’Innovazione è la creazione di una “Young EHMA” che possa portare avanti la grande tradizione del management di stile italiano che si è evoluto assimilando tutte le conseguenze e le implicazioni della rivoluzione tecnologica. È in programma anche una giornata formativa presso scuole alberghiere/turismo volta a coniugare competenze e valori per insegnare ai giovani a creare il proprio futuro e non a rincorrerlo.

Il primo progetto sul quale il Comitato sta lavorando è legato al concept di Mentoring. Il mentore è un professionista esperto che lavora con un “mentee” – una persona con meno esperienza – per farne progredire la carriera ed ampliare il suo network. Uno degli aspetti più importanti è rendere i giovani manager consapevoli dei vantaggi di questa attività, tra cui l’avanzamento della carriera e la conoscenza della varietà di settori offerta dall’industria dell’ospitalità.

Il programma di EHMA sarà unico in quanto si focalizzerà su un continuo sviluppo professionale sia per il mentore che per il mentee. Il mentore condivide conoscenze professionali che vanno dalla “best practice” alla teoria, sulla base di un rapporto uno-a-uno con il mentee. In cambio, gli allievi condividono le loro esperienze e le conoscenze acquisite in un rapporto di arricchimento reciproco. Numerosi mentori infatti affermano che spesso beneficiano dal rapporto di mentoring tanto quanto i loro allievi. Materiali didattici supplementari guidati e personalizzati al livello gestionale dei mentori e dei mentee potranno essere disponibili su base mensile. È opportuno che mentore e mentee non facciano parte dalla stessa organizzazione in quanto la riservatezza è fondamentale nella costruzione di un rapporto professionale di fiducia.

Il Mentoring offre notevoli vantaggi alle parti coinvolte. È un metodo eccellente che permette a generazioni diverse di condividere conoscenze ed offre ai manager la possibilità di trasmettersi reciprocamente competenze. Nonostante il ruolo di mentore richieda un’ampia esperienza di gestione, anche i soci più giovani di EHMA possono essere adatti a ricoprire questo ruolo.

Oltre ai vantaggi già citati del Mentoring, questa attività ha altre potenzialità. Aiuta per esempio a superare gli ostacoli che si presentano nella carriera ed è una fonte di ispirazione per chiarire in che direzione procedere e quali sono gli obiettivi a lungo termine.

In occasione della riunione estiva della Delegazione Italiana all’Hotel Meliá di Campione d’Italia dal 10 al 12 giugno, il comitato presenterà il progetto ed illustrerà lo svolgimento dei lavori.

Il Chapter italiano dell’EHMA ha costituito inoltre un Comitato per il Sociale, costituito al momento dalle socie Alessandra Bragoli, Corporate Director for Special Projects Starhotels S.p.A., e Cinzia Montelli, General Manager Novotel Genova City. Nel prossimo incontro italiano a Campione verrà presentato il progetto “HeForShe per EHMA”, nell’ambito di una campagna mondiale contro le disparità di genere.

 

Identikit dell’Ehma

Ehma è stata fondata a Roma nel 1974, quando un piccolo gruppo di general manager di alcuni prestigiosi alberghi romani decise di dar vita alla European Hotel Managers Association, organizzazione dedita al miglioramento delle capacità professionali allo scopo di ampliare la qualità dei servizi forniti ai clienti. Attualmente l’associazione è composta da 419 direttori che gestiscono, in 29 diversi paesi, i più prestigiosi hotel europei e rappresentano 350 hotel (con 92.000 stanze) e 72.000 impiegati. I soci si incontrano una volta l’anno per discutere problemi di interesse comune: nuove tecnologie, tendenze, difficoltà, relazioni interpersonali e ricerche di mercato nell’ambito dell’industria alberghiera europea. Per entrare a far parte della Ehma, il candidato deve ricoprire la posizione general manager di un hotel di lusso di fama internazionale e avere un’esperienza di almeno dieci anni nel settore.

Nella foto da sinistra a destra: Giuseppe Mariano – Direttore Generale Vestas Hotels & Resorts; Damiano De Crescenzo – Direttore Generale Planetaria Hotels; Ombretta Fumagalli Carulli – già Deputato e Sottosegretario di Stato; Ezio Indiani – GM Hotel Principe di Savoia & National Delegate Ehma Italia; Giuliano Pisapia – Sindaco di Milano; Magda Antonioli Corigliano – Direttrice di MET Università Bocconi; Dario Franceschini – Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo; Ivan Artolli – GM Verdura Resort, Rocco Forte Hotels & Capo Gruppo Comitato Innovazioni Ehma Italia
 

 

EHMA SECRETARIAT

c/o Hotel Quirinale, Via Nazionale 7, 00184 Roma, Italia
Tel. +39.06.4818.888, fax +39.06.4788.0826

e-mail: secretariat.ehma@ehma.com

www.ehma.comwww.ehma-italia.it

 

Ufficio Stampa – Marina Tavolato

Tel. 06/822940 – Cell. 333/1299646 – E-Mail martav@rmnet.it

Seguici su facebook

 

 

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles