Due hotel super lusso tra St. Moritz e Arosa

0
1095

di Elena Pizzetti

 

60 tra suite e junior suite affacciate con balcone o terrazzo sul Lago di St. Moritz e arricchite dalla vivace cifra cromatica dell’interior designer Carlo Rampazzi. E’ total allure al pluripremiato Carlton Hotel di St. Moritz, vincitore del Condé Nast Traveler Readers’ Choice Award 2017 come “Best Hotel in St. Moritz” e del World Travel Award come “Switzerland`s Leading Hotel 2018”.

A tavola si può scegliere l’eleganza del ristorante Romanoff e la bravura dello chef Gero Porstein, che esalta i prodotti regionali con grande classe. Oppure le esclusive specialità dei fratelli tristellati Enrico e Roberto Cerea al ristorante “Da Vittorio – St. Moritz”.  Per un cocktail o il tè si va sulla terrazza assolata del Carlton Bar & Lobby, con vista sul lago ghiacciato. E per sognare si prova un Carlton massage, unione di cinque tecniche, nella Leading Spa. Originali ed emozionanti le esperienze organizzate su misura dall’outdoor butler, il maggiordomo “open air”, Urs Wiederkehr, 30 anni trascorsi a Saint Moritz come istruttore di sci e grande conoscitore dell’Engadina e dei suoi abitanti.

Un altro tempio del lusso è il Tschuggen Grand Hotel ad Arosa, con la sua avveniristica spa la Tschuggen Bergoase realizzata nel grembo della montagna.  Firmata da Mario Botta, si estende per 5.000 mq suddivisi su quattro livelli, dove visuali mozzafiato e materiali naturali, calore, acqua, pietra e luce offrono piacevoli suggestioni tra piscine interne ed esterne, saune, bagni di vapore, area relax panoramica, terrazze e spa suite. All’esterno, nove imponenti vele di vetro introducono luce e creano all’imbrunire uno spettacolo cromatico. A disposizione: 130 stanze e suite e ben cinque tra lounge e ristoranti. Si va da La Vetta, cucina alpina gourmet e una stella Michelin al raffinato Grand Restaurant: dal The Basement, un fast food con pregiati prodotti del territorio, a La Collina con cucina mediterranea. Snack leggeri alla Spa Lounge della Bergoase, musica dal vivo al Tschuggen Bar e molta atmosfera nella Cigar Lounge. Sul versante sportivo un’altra sorpresa: una cabinovia su rotaia privata che trasporta al comprensorio sciistico di Arosa. Per essere sempre con gli sci ai piedi. Info: www. tschuggen.ch, www.myswitzerland.com.

 

Articolo pubblicato su Il Giornale il 31 dicembre 2017

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here