Da Cortina con gli sci ai piedi verso il giro del Sella

0
225

di Edoardo Stucchi

 

Cortina non si ferma e guarda avanti: per la stagione 2021 la nuova funivia, che collegherà le Tofane alle 5 Torri, lunga 4,5 chilometri e realizzata da Leitner ropeways, sarà pronta per i Mondiali 2021. Il sindaco Ghedina: «Impianto atteso da anni, ci aiuta a pensare alla necessità di reagire».

 I Mondiali di sci – Cortina non interrompe il suo cammino di avvicinamento ai Mondiali del febbraio 2021. E così in un’Italia pressoché paralizzata dall’emergenza sanitaria e con un preoccupante panorama economico, le notizie che arrivano da Cortina costituiscono uno spiraglio di sole. Nei giorni scorsi infatti la Provincia di Belluno, nell’ambito del piano degli interventi infrastrutturali messi in campo dal Governo italiano in vista dell’evento iridato del 2021, ha proceduto all’aggiudicazione dei lavori per la realizzazione della cabinovia «Son dei Prade –Bai de Dones». Un nuovo collegamento funiviario, che di fatto unirà i comprensori sciistici delle Tofane con quello delle Cinque Torri e che porterà la firma di Leitner ropeways. L’azienda altoatesina solo pochi mesi fa aveva ultimato i lavori di realizzazione della nuova cabinovia Cortina-Col Druscie, che aveva sostituito la prima sezione della storica funivia «Freccia nel cielo». Per Leitner, che assieme a Prinoth (battipista) e Demaclenko (innevamento programmato) è partner tecnico della Fondazione Cortina 2021, una nuova importante opportunità per riaffermare la propria tecnologia in quella che è l’indiscussa Regina delle Dolomiti.

Impianto strategico – «L’aggiudicazione dei lavori della nuova cabinovia che collegherà le aree di Tofana e 5 Torri giunge in un momento difficile della nostra storia – ha commentato il sindaco di Cortina Gianpietro Ghedina -, ma deve aiutare a pensare alla necessità di reagire e di pensare al nostro futuro. Un impianto da lungo tempo atteso, strategico, di collegamento tra i nostri comprensori sciistici, tra poco diventerà realtà. Nel nostro presente e prossimo futuro ci aspettano grandi sfide, ma anche importanti traguardi come i Mondiali del 2021: lo sport, come la montagna, è in questo un vero maestro».

Verso il Sella – La nuova cabinovia, un’opera da quasi 15 milioni di euro, avrà una lunghezza di quattro chilometri e mezzo ed è la più lunga mai realizzata da Leitner nell’arco alpino e si articolerà in due tronchi con una stazione intermedia all’altezza della località Cianzopè tra la stazione sciistica di Pocol e quella delle Cinque Torri. Un collegamento strategico non solamente in vista dell’appuntamento con i Mondiali di sci alpino del 2021 ma anche e soprattutto per lo sviluppo turistico di Cortina nel medio e lungo termine, ponendo di fatto le basi per un collegamento diretto via impianti funiviari tra il comprensorio delle Tofane con il giro del Sella. Tutto questo senza dimenticare gli importanti riflessi positivi sulla mobilità e viabilità ai piedi delle Tofane che questa nuova funivia sarà in grado di fornire. Sulla base di quanto disposto dalla gara d’appalto, e coronavirus permettendo, i lavori dovrebbero risultare completati tra la fine dell’anno e i primi di gennaio 2021, giusto in tempo per consentire a Cortina di presentarsi nel migliore dei modi al grande pubblico dei Mondiali.

La piscina – Contemporaneamente parte la ristrutturazione di un altro impianto, la piscina di  Guargnè. «Con l’affidamento della gara d’appalto per la progettazione e direzione lavori inerenti il recupero funzionale e la riqualificazione della Piscina di Guargné, oltre alla realizzazione della viabilità d’accesso, un altro tassello del mosaico cortinese va al suo posto. Dichiara il Sindaco di Cortina d’Ampezzo, Gianpietro Ghedina: «Si tratta indubbiamente di un obiettivo ambizioso, che mette in atto un processo di rigenerazione dell’architettura esistente, valorizzando le potenzialità dell’edificio e, al contempo, dimostrando che esso è in grado di ospitare nuove e più moderne funzioni per la collettività».

Un progetto impegnativo seguito con la massima determinazione da Valerio Toniolo, Commissario di Governo per la realizzazione del progetto sportivo dei Mondiali di sci alpino “Cortina 2021”, che dichiara: «Al fine della realizzazione dell’opera, la Struttura Commissariale si è impegnata nell’espletamento delle procedure amministrative in tempi record, con l’indizione della conferenza dei servizi in sede comunale il 18/6/2019 e la conseguente determinazione conclusiva con decreto di approvazione il 20/02/2020.  Il progetto della piscina prevede la riqualificazione della struttura esistente, risalente agli anni Sessanta, attraverso interventi che prevedono la realizzazione di 1900 mq di vasche sportive; 800 mq di area relax e vasche ludiche; 350 mq di solarium esterno; vasca con acqua calda interna/esterna; 1000 mq di centro benessere, ristorante interno ed esterno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here