Noia? No, ricordi e sogni sul divano

0
490

Il socio Gist Alberto Lupini, direttore della prestigiosa rivista Italia a Tavola, ha invitato i soci Gist a raccontare come un giornalista di turismo vive il tempo del coronavirus.

Gli articoli raccolti sono pubblicati sul sito della rivista Italia a Tavola  nella rubrica Cronache del Viaggiatore Curioso

 

 

di Stefania Mezzetti

Anche chi gira il mondo come giornalista può sognare nuovi posti mai visti o riannodare le fila delle sue memorie e ritrovare lo spirito per battere la noia.

E poi ci si può semrpe rifare a una nonna e preparare la torta.

Come sopra un tappeto volante della fantasia, il divano viene in soccorso al viaggiatore sempre a caccia di emozioni, relegato all’interno di pochi metri quadrati in assoluta solitudine. Da una depressione iniziale, lo spirito d’avventura invano represso cerca soluzioni alternative: io per esempio, rimettendo in ordine fra le mie fotografie sono partita per un bellissimo viaggio intorno al mondo, sulle ali dei miei ricordi, provando emozioni inaspettate.

A bordo di meravigliosi treni ho viaggiato sui binari del mondo, ho percorso centinaia di chilometri testimoniando lo spettacolo dei paesaggi inaspettati che scorrevano dal finestrino. E così ho ritrovato luoghi e volti che nella mia vita spasmodica fino ad ora sempre lanciata verso nuove esperienze, avevo lasciato ad impolverarsi nei luoghi reconditi della memoria.

Ho vissuto oggi come allora quelle esperienze di viaggio, ripescando quei momenti di allegria, sorpresa, e affetto che mi hanno riempito il cuore. Ho sfogliato quegli album della memoria con lentezza, riscoprendo dettagli e curiosità che ancora mi sorprendono e ho capito il valore del tempo, della meditazione e della serenità.

Come un fotogramma di una pellicola che corre veloce, fermarsi a guardare il passato attraverso le proprie esperienze di viaggio, è un’opportunità che finalmente posso apprezzare con tanto tempo a disposizione. Raccontare la storia dei miei viaggi a me stessa mi ha riempito di gioia e calmato la mia ansia, comunque vada  sono felice e soddisfatta per quello che ho fatto, la mia vita è piena di bei ricordi.

Stefania Mezzetti - Cronache del viaggiatore curioso Noia? No, ricordi e sogni sul divanoStefania Mezzetti

E poi, per vincere la noia della detenzione, ho provato ad addentrarmi in nuove esperienze culinarie finora a me sconosciute. Facendo appello alla memoria a quei tempi quando ero bambina e andavo in campagna per le vacanze estive, rivedo la nonna impastare la pasta, creare profumate pagnotte cotte nel forno a legna e trasformare il latte appena munto in gustose ricotte profumate. Mi sto organizzando come posso, con pochi semplici ingredienti, e con amore e pazienza mi dedico a quella cucina semplice e basilare che si praticava nelle campagne quotidianamente.

Non è arte di arrangiarsi, è viaggiare indietro nel tempo e trovare in quei gesti antichi il calore umano e l’affetto che in questi giorni di grande isolamento sento con immensa nostalgia.

Così mi tengo occupata per non fermarmi a pensare al futuro, che come non mai è oscuro e imprevedibile.

Stefania Mezzetti
Giornalista sui binari del mondo per cultura, turismo e piacere di viaggiare
https://www.facebook.com/smezzetti1

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here