Comano: una notte sotto un cielo di stelle e paglia

0
200

    UN’ESTATE DOVE L’ ESPERIENZA SI FA VACANZA

 

Più spazi, più libertà, più sicurezza: nella valle Distretto Famiglia e Riserva Biosfera Unesco, una vacanza d’avventura e di favole: si dorme sotto le stelle in un maso col tetto di paglia, si cammina tra le fiabe che si animano, ci si scopre contadino in fattoria.

Nella valle dove si trova il centro termale unico in Europa per la cura delle malattie della pelle dei bambini (che cura con successo la dermatite atopica dagli otto mesi di vita), c’è un paradiso verde (Distretto Famiglia certificato dalla Provincia di Trento, come territorio vocato a “dimensione famiglia”) dove la natura è… divertente. E mai come in questo momento, dopo mesi di forzata vita domestica, i bambini hanno bisogno sia di spazi aperti e puri, sia di immergersi in mille esperienze, per stare insieme a papà e mamma, riscoprire la bellezza del condividere ogni momento, facendo cose semplici e recuperando gesti dimenticati, lenti, armoniosi: accarezzare una capretta o un coniglio, condurre un dolcissimo lama, spazzolare un cavallo, immergersi nella storia, nelle fiabe dei Sentieri dei Piccoli Camminatori, vedere l’alba in una malga, vivere la natura con l’avventura e il gioco. E tutto questo tra il piacere delle passeggiate o della pedalata in ebike con tutta la famiglia (col comodo carrellino o cammellino per percorrere i tour). Ecco qualcuna delle tante proposte della vacanza di Comano 2020

 

NOTTE AL MASO, SOTTO IL TETTO DI PAGLIA

Weekend da contadini a caccia di streghe (21/8-23/8, 28/8-30/8, 4/9-6/9)

I fine settimana senza papà e mamma per le prime avventure da grandi sotto al segno di “più spazi, più libertà, più sicurezza”: dormire in un antico masocon il tetto di paglia e immergersi nella natura, sotto il cielo stellato, con il canto dei grilli a fare compagnia. Questa è l’occasione giusta per vivere una prima notte da veri contadini, ma anche, una idea di weekend che permette di alternare momenti di gioco con i genitori ad altri di esperienze con nuovi amici (dai 12 anni). Il programma infatti si dipana alternando momenti “di famiglia” ad altri in cui i bambini sono tutti insieme e con gli animatori. La sera del venerdì avviene l’accreditamento per i genitori presso l’hotel scelto (tra quelli aderenti alla iniziativa), mentre i ragazzi, dalle 17, presso il VillaGino di Comano ricevono il certificato di contadino del Maso. E la prima sera è già una emozione, perché alle 21.00 scatta la Notte al Maso col tetto di paglia che si raggiunge con una bella camminata insieme agli animatori… Questo è un maso specialissimo: Maso al Pont è una vecchia casa contadina circondata da campi coltivati recentemente restaurata nel rispetto della tradizione contadina locale con le pareti in sasso e, unico in Trentino, con il tetto di paglia, che un tempo caratterizzava gran parte delle case della valle e nell’estate il Maso diventa la casa dei bambini delle Terme di Comano (da 7 anni anche da soli) nel rispetto delle norme di sicurezza. Il Maso è stato organizzato a piani: primo piano: fare, creare e scoprire: dalle attività manuali, come la falegnameria, la cucina e la sartoria dove i bambini possono partecipare alle attività laboratoriali, al le stanze della musica, del teatro, della danza, alla web radio e web tv sino alla scoperta di giochi nuovi. E mamma e papà? Loro dormono in hotel! Il sabato è giornata di nuove emozioni ed esperienze; a partire dalla colazionecontadina al Maso per i bambini, poi una corroborante passeggiata, assieme a mamma e papà e con Merlino il cane San Bernardo mascotte del gruppo. Si parte tutti in trenino fino alle cascate del Rio Bianco e al BoscoArteStenico, per poi rientrare a piedi al Maso per gustarsi, sui prati intorno al maso, il picnic Chic, menu speciali a Km0 preparati e interpretati dai ristoratori locali, confezionati in un elegante borsa zainetto. Il pomeriggio lo si può dedicare alla arrampicata sulla parete del VillagGino oppure per visitare il Museo delle Palafitte di Fiavè (alla ricerca degli uomini primitivi e del loro modo di vivere, con ricostruzioni fedelissime e antichi reperti) o il Castello di Stenico. E dopo la cena, stavolta in hotel altra notte di emozioni …con La notte delle streghe, una escursione in trenino alla ricerca delle streghe per tutta la famiglia. Domenica, giornata libera.

Costo completo per tutta la famiglia, soggiorno in hotel compreso, a partire da € 315

Info e pacchetti su https://www.visitacomano.it/it/offerte-vacanze/notte-al-maso-sotto-il-tetto-di-paglia

E per il resto della settimana? Non c’è che imbarazzo della scelta.

 

UNA NATURA FAVOLOSA…si cammina nelle fiabe!

Camminare fa bene, si apprende un sano stile di vita e si impara a apprezzare la natura, ma deve anche essere divertente, e cosa meglio che immergersi con papà e mamma in quello che è il mondo più amato dai bambini, ovvero le fiabe? Il Sentiero degli Animali del Bosco By Thun in Val Algone C’è un sentiero segnalato, nel Parco Naturale Adamello Brenta, costellato di simpatici animali di ceramica della Thun per conoscere e giocare, in modo divertente, con gli abitanti dei boschi. perfetto per le famiglie e di facile percorrenza: (20-30 minuti, 70 metri di dislivello) consente una suggestiva immersione nel mondo degli animali. Ma con la guida del parco, tutti i venerdì fino al 4 settembre (ritrovo: ore 14.30 all’imbocco della Val Algone – termine attività ore 17.00) i bambini si trasformano in altri esseri viventi animali, attraverso favole, pescate sfogliando i secoli e provando cosa significhi cambiare punto di vista. Il Parco naturale Adamello Brenta si esprime in tutta la sua semplicità e bellezza. I Sentieri dei Piccoli camminatori adesso anche con le audio fiabe! Quello che è il grande classico, amato dalle famiglie, ovvero la possibilità della buona pratica del cammino su percorsi diversi e su temi fiabeschi (e per di più legati alle antiche favole del territorio tramandate dalle generazioni nel tempo) quest’anno ha la novità “smart”! Infatti dal proprio telefono mobile sarà come leggerle sul libro le sei storie scritte dal famoso scrittore per bambini Stefano Bordiglioni e ognuna nata nei luoghi del territorio: Il Grillo Parlante della Val Lomasona, Il pifferaio magico e le palafitte nel biotopo di Fiavé, Il ritorno di Capitan Piccinino nel Borgo di Frapporta (Tenno), La bambina e la strega nei borghi di Rango e Balbido, La casa dei porcellini nell’area natura del lago di Nembia, L’orso lungo il percorso BoscoArteStenico a Stenico.

https://www.visitacomano.it/it/animazione-bambini-trentino/i-sentieri-dei-piccoli-camminatori 

LA STREGA PIÙ GRANDE DEL MONDO

Non è da tutti al ritorno a casa, raccontare ai compagni di scuola e agli amichetti, magari con la testimonianza di un selfie, che si è visto la strega piu grande del mondo! Che sta in un piccolo borgo tutto dipinto, come le case, i muri e ogni androne! Come per le fiabe dei boschi la strega è legata alla tradizione del luogo, poiché si pensava secoli fa, che streghe birbantelle si divertissero a fare i dispetti ai contadini che tornavano dalla val Marcia al borgo di Balbido (gettando sassi sulle ruote dei carri o creando acquazzoni improvvisi), alla fine della giornata di lavoro. Ecco perché è stata costruita la strega del guinness dei primati, con un fitto intreccio di bambù e legno, cappellaccio e immancabile paiolo, che domina la valle con la sua altezza di quasi undici metri!

NATURA E… GLI AMICI ANIMALI

Nei tre altipiani Banale, Bleggio e Lomaso la vita scorre lenta tra lo scoccare dei campanili e le fattorie dove i bambini possono partecipare a diverse attività, nel rispetto delle norme sanitarie e di sicurezza. Di asinelli e patenti asinine Cosa c’è di più tenero e al contempo intelligente di un asinello? All’Agrilife, in Val Lomasone Moira alleva con amore e dedizione 40 asinelli. Dalle femmine ricava il prezioso latte d’asina, dalle stesse proprietà del latte materno e ai bambini viene insegnata la cura dell’asino, per conseguire la patente asinina, avvolti dalla purezza e bellezza della natura del luogo. Al Ballino di Fiavè, invece gli asini sono dieci (insieme a una cavalla, maialini e caprette) e qui si può fare del vero trekking asinino! Gli asini accompagneranno le persone caricando sui basti viveri e quanto necessario per il cammino. I conduttori si occuperanno di guidare sensibilizzandolo alla relazione con l’animale. La filiera della lana, Comano Paese Laboratori per imparare a conoscere la filiera della lana? Ecco un altro modo di divertirsi con nuove esperienze. Da una sessantina di pecore di razza “Tingola”, specie in via d’estinzione, dalla caratteristica macchia scura sugli occhi, parte l’intera filiera della lana. Sandro e la moglie si occupano della tosatura e della lavorazione, che avviene in inverno. Ma anche della colorazione, a base vegetale e della creazione di prodotti finiti, come calzini, guanti, sciarpe, giacche di lana e maglioni. A Ca’ de Mel, Stumiaga di Fiavè, Cristiano ama da sempre il fantastico mondo delle api. Nel suo agriturismo ha costruito una camera di volo dove mostra ai bambini come le api fanno il miele, da degustare nel suo spaccio, dove i bambini possono anche partecipare a laboratori con la cera. Tra lama, husky e altri quadrupedi! Fattoria Athabaska, San Lorenzo in Banale

Una sosta in questa fattoria, immersa nella natura selvaggia di Deggia, è da farsi. Qui ogni animale ha il suo nome, la sua personalità e le sue abitudini: Maurizio e Lorenzo accompagnano i bambini alla scoperta del loro allevamento di lama e alpaca, ma anche della vacca scozzese e la sua compagna Rendena, ancora, altri asinelli, Gretel la maialina thailandese con i suoi piccoli, i vari animali da cortile e, naturalmente i cani alaskan husky! La super merenda all’aria aperta poi è ancora più buona.

Proposta pacchetto

Info: https://www.visitacomano.it/it/esperienze/vacanza-family o al telefono 0465702626

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here