Comunicati Stampa

0 66

PRESENTATI I DETTAGLI DELLA PARTNERSHIP CHE PORTA IN MARE

LO SHOW ESCLUSIVO DEI LEADER MONDIALI DELL’INTRATTENIMENTO

 

 

Al via su MSC Meraviglia il ‘Cirque du Soleil at Sea’ con 2 entusiasmanti spettacoli al giorno:

  • VIAGGIO: la poetica avventura di un pittore in un mondo di colori, immerso in un viaggio all’interno della sua immaginazione
  • SONOR: con il suono come protagonista, lo spettacolo accompagna gli ospiti in un’avventura a ritmo di musica

 

Ginevra, 22 maggio 2017 - MSC Crociere, la più grande compagnia di crociere a capitale privato al mondo, basata in Svizzera e leader di mercato in Europa, Sud America e Sud Africa, rivela i dettagli dell’esclusiva partnership con il Cirque du Soleil, il leader mondiale dell’intrattenimento, protagonista a bordo di MSC Meraviglia, la nave ammiraglia di ultima generazione pronta al battesimo del prossimo 3 giugno a Le Havre. E non solo: quella tra MSC Crociere e Cirque du Soleil sarà una collaborazione a lungo termine, volta a fissare nuovi standard di intrattenimento in mare attraverso la creazione di otto show originali a cui sarà possibile assistere su MSC Meraviglia e, in futuro, anche a bordo delle sue tre gemelle in arrivo entro l’autunno 2020.

Gianni Onorato, CEO di MSC Crociere ha commentato: “Siamo costantemente impegnati nel creare novità uniche, in grado di portare l’esperienza degli ospiti a livelli sempre più alti. Per questa ragione lavoriamo con i leader mondiali più innovativi di ogni settore. Naturale quindi, parlando di intrattenimento, collaborare con partner come il Cirque du Soleil”.

Onorato ha proseguito: “Oggi siamo lieti di svelare i concept ispiratori degli show del Cirque du Soleil at Sea, presto disponibili sulla nostra nuova nave ammiraglia MSC Meraviglia. Con la creazione di due spettacoli diversi per ciascuna delle quattro navi di generazione Meraviglia e Meraviglia Plus, proporremo un servizio esclusivo ai nostri ospiti, qualcosa di nuovo ed emozionante, per ciascuna di queste navi. Si tratta di una novità assoluta nel settore delle crociere”.

Yasmine Khalil, presidente di 45 Degrees, la compagnia responsabile dei progetti e degli eventi speciali targati Cirque du Soleil, ha dichiarato: “Dopo anni di duro lavoro, il nostro team è lieto di svelare i dettagli del progetto; proporremo due concept molto diversi tra loro, ma entrambi rappresentativi del ‘savoir-faire’ degli artisti di Cirque du Soleil. Per gli ospiti di MSC Meraviglia sono in arrivo davvero delle belle sorprese!”

 

 

I 2 nuovi spettacoli

A bordo di MSC Meraviglia assisteremo a due show molto differenti tra loro, con caratteristiche contrastanti e diversi concept, atmosfere, trame, costumi e make-up. Tutti e due gli spettacoli andranno in scena una volta al giorno per sei notti: sarà così possibile, volendo, assistere ad entrambi.

VIAGGIO, il primo dei due spettacoli racconta la storia di un appassionato ed eccentrico pittore, che sente la chiamata della sua “Musa senza volto”. Misteriosa e seducente, lo porterà ad esplorare il vivido mondo della sua fantasia più sfrenata, per completare il suo capolavoro. Ad ogni colpo di pennello, il pittore rivelerà i dettagli del suo quadro grandioso. Uno show da colori elettrizzanti che riempiranno la scena proponendo motivi intriganti, ricchi e convincenti. Un’opera teatrale maestosa che trasformerà il teatro in una tela vivente. Davanti ai nostri occhi, il capolavoro prenderà vita.

Con il suono come protagonista, SONOR, il secondo spettacolo, accompagnerà gli ospiti in un’avventura acustica con ballerini, acrobati e altri personaggi che si muoveranno a ritmo di musica. Viene così evocato un mondo di sensazioni uniche, suoni sorprendenti, musiche audaci e proiezioni profonde e penetranti, fino al gran finale a conclusione dello show in un’apoteosi di emozioni.

 

 

Ogni spettacolo porterà con sé anche l’atmosfera unica di una Cocktail o Dinner Experience

Gianni Onorato ha concluso: “Abbiamo voluto elevare ulteriormente il livello qualitativo dell’esperienza proposta ai nostri ospiti e per questo abbiamo lavorato a stretto contatto con il team creativo del Cirque du Soleil per creare il primo Dinner &Show a bordo delle nostre navi”.

L’esperienza della cena consiste in una delizia gastronomica in cui ogni dettaglio è coordinato allo show: dalla disposizione dei tavoli, ai costumi, alla musica, fino agli effetti visual del menu. Il tutto comincerà ad un’ora dall’inizio dello spettacolo. Sarà un momento davvero piacevole, tra animazioni a sorpresa dei performer; musica dal vivo; eleganti tovaglie e un menu fisso di tre prelibate, creative ed eclettiche portate.

L’esperienza gastronomica proietterà gli spettatori di SONOR in un mondo parallelo in cui le creazioni culinarie non inganneranno solo l’occhio, ma i sensi; gli spettatori di VIAGGIO, invece, verranno immersi in un universo di colori, in cui saranno chiamati a testare la propria immaginazione, dall’inizio alla fine dell’esperienza.

Oltre alla formula Dinner&Show, è possibile scegliere la formula Cocktail & Show, che inizierà 30 minuti prima dello spettacolo e includerà uno special cocktail d’autore.

Il Cirque du Soleil at Sea può essere prenotato sia prima della crociera sia a bordo. Il teatro – il Carousel Lounge – sarà in grado di ospitare fino a 413 persone, quindi, per esser certi di non perdersi l’esperienza, è importante prenotare con quanto più anticipo possibile.

 

Il Carousel Lounge, teatro high-tech da 20 milioni di euro

MSC Meraviglia diventerà la prima nave da crociera ad ospitare un Entertainment Lounge progettato per soddisfare le esigenze specifiche del Cirque du Soleil at Sea. È Il Carousel Lounge, pensato da MSC Crociere insieme all’architetto Marco De Jorio.

Dotato della tecnologia più all’avanguardia, consentirà ai performer del Cirque du Soleil di offrire prestazioni sublimi. Il Carousel Lounge si presenta come uno spazio molto intimo, più piccolo delle location in cui è abituato a esibirsi il circo di fama mondiale, rendendo così l’interazione tra gli ospiti e gli artisti ancora più speciale.

Il nome del teatro è stato scelto come il più indicato per trasmettere lo spirito comune di MSC Crociere e del Cirque du Soleil, un mix in grado di evocare emozioni magiche, come quelle vissute al luna park. L’immagine del “Carosello” è associata infatti ai più gioiosi ricordi dell’infanzia. C’è qualcosa di intrinsecamente affascinante legato all’immagine della giostra. Musica, colori, luci e movimenti combinati in un unica, esperienza mozzafiato.

 

Note aggiuntive

Il Cirque du Soleil at Seas si esibirà con i due spettacoli ogni notte per sei giorni a settimana. Ogni performance durerà 40 minuti. Il servizio dinner sarà disponibile per un massimo di 120 persone, in alternativa sarà disponibile l’opzione Cocktail & Show.

 

Il Cirque du Soleil at Sea è un’esperienza disponibile a prezzi altamente competitivi. Il Dinner & Show sarà fruibile a soli 35 euro, il Cocktail & Show a 15 euro.

 

 

MSC CROCIEREUfficio stampa consumer

Tel. 081/7942602 – 603

publicrelations@msccrociere.it

www.mscpressarea.it

 

0 9

Al via oggi a Firenze il primo Keesy Point, presto anche a Roma, Milano e Venezia.

Consente ai proprietari e ai gestori di appartamenti di ottimizzare i servizi di accoglienza, per offrire agli ospiti massima libertà nel corso del soggiorno e una guida completa dell’alloggio, ancor prima del loro arrivo

 

 

Firenze, 22 maggio 2017. Nata a Firenze, Keesy è una start up 100% made in Italy dedicata al turismo extra-alberghiero che si occupa di gestire check-in, check-out e altri servizi di accoglienza in modo completamente automatizzato per appartamenti, B&B e affittacamere.

Il fenomeno dell’home sharing è quadruplicato dopo l’Expo di Milano e, ad oggi, l’Italia è il terzo paese al mondo per giro d’affari dopo Francia e Stati Uniti. Nel nuovo e dinamico contesto della sharing economy, gli affitti a breve termine rappresentano quindi una grande opportunità.

Ma gestire l’ospitalità extra-alberghiera non è sempre così semplice.

Keesy nasce proprio da questa esigenza: rispondere alle problematiche di chi fa home sharing, per garantire la massima flessibilità all’Host, il proprietario che affitta, e al Guest, l’ospite che andrà a soggiornare.

Ci siamo resi conto che uno dei problemi principali degli Host è il tempo.

Keesy nasce proprio per semplificare la vita di chi fa dell’ospitalità un servizio, restituendogli la libertà di godersi il proprio tempo libero”, spiega il fondatore Patrizio Donnini. “Conciliare ritmi di lavoro, famiglia e gestione degli ospiti in arrivo è davvero una sfida: spesso manca il tempo per effettuare la consegna delle chiavi, mentre in altri casi è la distanza rispetto alla struttura da affittare a rappresentare un ostacolo insormontabile per i proprietari, che a volte si trovano costretti a rinunciare all’attività o non sono in grado di sfruttarne a pieno il potenziale”.

 

cos’è Keesy

Keesy è il primo servizio di check-in e check-out completamente automatizzato per chi fa home sharing. Imprevisti o ritardi nell’accoglienza non sono più un problema. I Keesy Point, localizzati in punti strategici di arrivo come stazioni e aeroporti, sono aperti 24 ore su 24, 365 giorni all’anno, per garantire la massima libertà di Host e Guest. Il servizio non si occupa solo del passaggio delle chiavi, ma gestisce in sicurezza anche tutti gli adempimenti burocratici più “noiosi” e impegnativi, dalla raccolta dei documenti degli ospiti con il rilascio della relativa ricevuta, alla riscossione della tassa di soggiorno con la possibilità di inviarlo direttamente al proprio comune, rendendo il tutto automatico e gestibile anche a distanza, direttamente da cellulare, tablet o PC.

La gestione del tempo non è un problema solo degli Host. Secondo una recente ricerca di mercato svolta da GFK Eurisko nel mese di marzo, per il 38% degli italiani avere degli orari definiti per fare il check-in rappresenta una difficoltà oggettiva. A richiedere la possibilità di fare check-in fuori dalla fascia oraria predefinita (13-20) è in media il 37,8% dei viaggiatori. I dati raccolti mostrano inoltre che l’esistenza di un servizio come quello offerto da Keesy avrebbe un impatto notevole sul mercato dell’home sharing e che circa la metà degli italiani (il 45%) aumenterebbe l’utilizzo delle formule extra-alberghiere.

 

Keesy App, l’ospitalità a portata di mano

Keesy offre una nuova idea di accoglienza e reinventa con la chiave dell’innovazione il concetto di ospitalità.

Come?

Grazie alla Keesy App (disponibile gratuitamente sia per iOS che Android), l’Host può fornire ai suoi ospiti una guida completa dell’alloggio ancor prima della partenza. Scaricando l’applicazione, il Guest può consultare una presentazione con foto e video della casa, con indicazioni su come usare gli oggetti a sua disposizione durante il soggiorno e molti altri preziosi consigli per vivere al meglio la città. Tramite l’apposita chat, potrà inoltre essere sempre in contatto in tempo reale con il proprio Host.

 

Come funziona Keesy?

Utilizzare Keesy è davvero semplice: il proprietario scarica l’app o si registra sul sito www.keesy.com e, scegliendo tra Keesy Check giornaliero o abbonamento, prenota la data per il check-in (o il check-out) del proprio ospite. A questo punto, il Guest riceve via sms/e-mail il codice unico e segreto per accedere al Keesy Point, dove troverà la chiave del proprio alloggio, insieme al link da cui scaricare l’app per gestire il servizio in completa autonomia. Tutta la burocrazia è automatizzata: il Guest può inviare prima del check-in il suo documento d’identità o scansionarlo direttamente al Keesy Point, sarà quindi il servizio Keesy a provvedere automaticamente all’invio in questura. Anche i pagamenti sono semplificati al massimo, perché la riscossione della tassa di soggiorno e degli altri servizi extra avviene digitalmente tramite POS.

 

Il Keesy Point, luogo dell’accoglienza 2.0

Il Keesy Point è il luogo dell’accoglienza 2.0 per gli ospiti in arrivo o in partenza. La chiave dell’alloggio prenotato è custodita all’interno di un Key Box, che solamente Host e Guest possono aprire, grazie al codice unico e segreto, generato automaticamente dall’applicazione. All’interno di ogni Keesy Point, l’ospite entra in un ambiente sicuro, videosorvegliato giorno e notte, in cui ha a disposizione molti altri servizi: il deposito bagagli (attivo da 24 ore prima a 24 ore dopo il soggiorno), il collegamento Wi-Fi gratuito, una colonnina ricarica-cellulare e assistenza da remoto per gestire ogni imprevisto.

 

Questo servizio ci permette di rispondere a un’esigenza non coperta da altri, che si limitano a fornire le prestazioni di personal concierge occasionali per i servizi di consegna delle chiavi nel momento del check-in, senza però curarne tutta la burocrazia che inevitabilmente sta dietro alla messa in regola dell’attività”, sottolinea ancora Donnini. “Con Keesy, invece, queste incombenze sono automatizzate e, allo stesso tempo, si offre all’utente un servizio accessibile 24 ore su 24 per 365 giorni l’anno”.

 

Il lancio a Firenze

Il primo Keesy Point ha aperto a Firenze, in Via Santa Caterina da Siena 1/F, accanto alla stazione di Santa Maria Novella, punto principale di arrivo e partenza per moltissimi turisti che scelgono di vistare il capoluogo fiorentino e i suoi dintorni. “Abbiamo deciso di partire da Firenze in fase di lancio perché è una delle città italiane più attive sul fronte dell’home sharing. A giugno apriremo a Roma, per poi arrivare nei mesi successivi anche a Milano e Venezia”, conclude Donnini.

 

Per maggiori informazioni si rimanda al sito: www.keesy.com

 

 

Keesy

Keesy Srl è la start up dedicata al turismo extra-alberghiero, composta da un team di professionisti accomunati da una profonda passione per i viaggi e le nuove tecnologie. Fondata a Firenze da Patrizio Donnini, imprenditore e consulente nel settore nuovi media, Keesy nasce dalla volontà di semplificare la vita di chi ogni giorno fa dell’ospitalità la sua missione, restituendo a chi affitta e a chi ospita la libertà di decidere del proprio tempo. www.keesy.com

0 6

Isolaverde di Chioggia (Ve) – Isamar Holiday Village ospita la 7a edizione del camp estivo per giovani rugbisti della storica colonna della Nazionale azzurra di rugby.

MAURO BERGAMASCO SUMMER RUGBY CAMP

Dal 18 al 24 giugno, dal 25 giugno all’1 luglio e dal 2 all’8 luglio 2017: una settimana a lezione con il tuo campione.

 

 

Se tuo figlio adora il rugby e passa ogni momento della sua giornata con la palla ovale, non esiste regalo migliore. Una vacanza al mare con uno dei grandi campioni del rugby internazionale, per imparare tutti i segreti del suo sport preferito, allenarsi e divertirsi. Isamar Holiday Village, a Isolaverde di Chioggia (Ve), ospita la 7a edizione del Summer Rugby Camp Mauro Bergamasco. Una settimana di sole, mare e tanto sport, sotto la guida esperta del campione di rugby e del suo staff di professionisti dello sport per una vacanza indimenticabile fatta di tante attività, sportive, ricreative e formative.

In vacanza con il campione

106 presenze in Nazionale, 11 Tornei 6 Nazioni, record di longevità in maglia azzurra. Tra i 2 giocatori al mondo ad aver partecipato a 5 Rugby World Cup. E’ l’atleta dalla più lunga carriera di sempre nel RBS 5 – 6 Nations. Mauro Bergamasco è l’icona del rugby italiano e per i rugbisti in erba un esempio da seguire. Passare una settimana di vacanza con il loro idolo, imparare da lui tecniche di gioco, divertendosi al mare, sarà sicuramente un’esperienza indimenticabile.

Isamar Holiday Village a Isolaverde di Chioggia (Ve) ospita la 7a edizione del Mauro Bergamasco Summer Rugby Camp. La prima settimana, che si terrà dal 18 al 24 giugno 2017, è aperta ai ragazzi nati nel 2006 e nel 2007, la seconda, dal 25 giugno al 1 luglio 2017, è dedicata ai nati dal 2004 al 2006, mentre la terza, dal 2 all’8 luglio 2017 è per i ragazzi nati tra il 2002 e il 2004. I partecipanti verranno ospitati in lussuosi bungalow del villaggio, con 4/5 posti ciascuno, dotati di ogni comfort: cucina, frigo, bagno privato, biancheria, veranda esterna. Saranno suddivisi in gruppi omogenei in base a età e sesso dagli istruttori del Campus e dai tutor, che li seguiranno per tutta la durata del camp.

Gioco, divertimento, condivisione, fair play e impegno: il Campus è stato progettato per permettere ai giovani di avvicinarsi in modo diverso a questo speciale sport, trascorrendo attivamente una o più settimane in un ambiente sano, gioioso e divertente.

Il programma prevede tre sedute di allenamento giornaliere, calibrate per intensità dei contenuti, in rapporto all’età dei ragazzi. La giornata tipo inizia di buon mattino con il risveglio muscolare: warm up con attività di condizionamento cardio vascolare e muscolare svolte a circuito. Segue, sempre al mattino, la seconda sessione: svolta in ambienti naturali diversi (acqua – sabbia – erba) a piccoli gruppi o individualmente (individual training ability), skills e tecnica individuale della corsa con incremento delle capacità Condizionali. La terza sessione si tiene nel pomeriggio e predilige le Capacità Coordinative e Tecniche di gruppo con ampi spazi dedicati al gioco del Rugby.

I ragazzi avranno anche l’opportunità di sperimentare altre discipline, coerenti e complementari al rugby, grazie alla supervisione e al coordinamento tecnico di specialisti di alto livello.

Il Campus, inoltre, prevede attività e giochi di gruppo dedicati all’integrazione e allo sviluppo psico-educativo; rappresenta un momento di crescita e formazione fisico-sportiva, ma soprattutto umana e relazionale. Un’esperienza di vita che sviluppa determinazione ed energia da giocare anche fuori dal campo. (www.campusmaurobergamasco.it)

Per i genitori che vogliono accompagnare i piccoli atleti e regalarsi qualche giorno di relax, in assoluta tranquillità, al mare, mentre i figli sono seguiti da un team di professionisti,

Isamar Holiday Village propone diverse offerte molto convenienti, dalla settimana al weekend lungo (info: www.villaggioisamar.com).

Isamar Holiday Village, una vacanza di sport e divertimento

Un immenso parco verde affacciato sul mare, piscine, scivoli, un centro ippico per indimenticabili passeggiate a cavallo, i profumi della cucina del territorio e sullo sfondo la laguna di Venezia. Isamar Holiday Village sa regalare momenti indimenticabili perché propone la vacanza giusta per tutti.

Un’ampia spiaggia privata si estende lungo tutto il Villaggio con ombrelloni, lettini e il Beach bar, ideale per un aperitivo o una golosità da gustare all’ombra di una bella terrazza vista mare. E poco lontano dalla spiaggia, con terrazze vista mare, un grande Parco acquatico, rinnovato in occasione della riapertura della stagione estiva 2017, con 7 piscine e scivoli con discese mozzafiato e giochi per i più piccoli, nuoto in corsia, idromassaggio, nuoto controcorrente, centro wellness con massaggi e trattamenti e una palestra aperta a tutti e a ingresso gratuito, con personale a disposizione per allenamenti personalizzati.

Dall’alba al tramonto, chi ama lo sport non avrà che da scegliere a Isamar tra programmi di fitness giornalieri, con risveglio muscolare, yoga, acquagym, la tradizionale aerobica e l’energica zumba, corsi di nuoto, tennis, tiro con l’arco, tornei di calcio, pallanuoto, beach volley, canoa, vela, wind surf e corsi di hip-hop e danze latino-americane per scatenarsi in pista. Gli amanti dell’equitazione hanno a disposizione uno dei migliori centri ippici a livello nazionale: Tenuta Santa Grazia. Gli ospiti possono avvicinarsi all’equitazione partecipando a lezioni per principianti, essere affiancati negli allenamenti in preparazione di gare agonistiche o sperimentare l’ippoterapia. Si organizzano escursioni a cavallo in spiaggia, alla foce dell’Adige o nell’entroterra, mentre i bambini possono provare l’emozione di cavalcare un pony.

Isamar riserva poi ai suoi ospiti una sorpresa speciale: un diving center che organizza immersioni in mare aperto, per conoscere da vicino un’area naturalistica di grande fascino, lo splendido parco marino delle Tegnùe di Chioggia. I pescatori le hanno sempre chiamate Tegnùe per la loro capacità di trattenere e rompere le reti. Sono le rocce sommerse del nord Adriatico, dei veri e propri reef naturali, occupano un’area di circa 35 km e stanno diventando un punto di riferimento per i sub più appassionati per le forme di vita che si possono ammirare immergendosi in questi fondali. Spugne, anemoni, piccoli paguri, ma anche gronghi, corvine bavose, castagnole, sacchetti e scorfani. Isamar Diving Center organizza corsi di immersione subacqua per adulti e bambini, per principianti desiderosi di lanciarsi in una nuova avventura.

Il Gruppo Isaholidays, comprende Isamar Holiday Village a Isola Verde di Chioggia (Ve) e Barricata Holiday Village, nel cuore del Delta del Po (Ro). Isamar Holiday Village, fondato nel 1971, è un punto di riferimento dei villaggi vacanze in Europa. Immerso in un’area verde di 300.000 mq affacciata sul mare, con ampia spiaggia privata, ha un grande parco acquatico, aree divertimento per i bambini e ragazzi, attrezzature per attività sportive, centro wellness e animazione internazionale. Alle porte del Villaggio si trova un centro ippico di importanza nazionale, Tenuta Santa Grazia, che offre agli ospiti la possibilità di indimenticabili passeggiate a cavallo sulla spiaggia. Fa parte di Isamar anche Isamar Holiday Residence, un complesso residenziale con 130 appartamenti di design, all’interno di un grande parco, direttamente di fronte con accesso a tutti i servizi di animazione e sport del Villaggio. Barricata Holiday Village, nel cuore del Parco Naturale del Delta del Po, è il luogo ideale per chi vuole riscoprire il piacere di una vacanza a contatto con la natura. Spiagge, lagune, boschi e dune tutte da esplorare a cavallo, in barca o in bicicletta per poi tornare in un villaggio perfettamente attrezzato per un soggiorno all’insegna del relax e del divertimento.

Info: Isaholidays, tel. 041 5535811, info@villaggioisamar.com, www.isaholidays.com. Ufficio Stampa: Studio Eidos di Sabrina Talarico, tel. 049.8910709, www.studioeidos.it

0 4

Dalla suggestione delle piccole Galapagos peruviane, le isole Ballestas, all’imponenza mistica di Machu Picchu, passando per i colori accesi dei mercati inca, le rilassate atmosfere delle città coloniali fino alla ricchezza di una gastronomia che si fonda sulla incredibile biodiversità del territorio. C’è proprio tutto in questo “Perù dal Pacifico alle Ande”: viaggio di 17 giorni/15 notti proposto dal tour operator Vuela con partenza di gruppo (max 15 partecipanti) il prossimo 15 agosto.

L’itinerario tocca: Lima, Paracas, Isole Ballestas, Arequipa, Colca, Puno, Lago Titicaca (Isole galleggianti degli Uros) Cusco, Valle Sacra degli Incas, Pisac e il suo mercato, Ollantaytambo, Aguas Calientes, Machu Picchu, Cusco, Lima. Quota di partecipazione in camera doppia: 3.150 euro inclusi i voli intercontinentali (escluse tasse aeroportuali di 100 euro e quota di iscrizione di 40).

Si parte da Lima, la capitale, con i suoi balconi coloniali in cedro e mogano, la Cattedrale, il Convento di Santo Domingo e quello di San Francisco, ma anche grattacieli e giardini a Miraflores o gallerie d’arte e locali trendy a Barranco. Con una gastronomia divertente che permette di scegliere tra migliaia di cevicherie e ristoranti per ogni tasca e gusto, dove si possono provare piatti che sono il risultato della fusione della cucina europea, africana e asiatica con quella andina.

peru, paracas: Ballestas islands, protected marine park

E’ poi la volta di Paracas con il gigantesco “candelabro”, misterioso geoglifo, culla di un’antica civiltà pre-incaica, dove il deserto si tuffa nell’oceano. Al largo delle scogliere, le piccole isole Ballestas, rocciose e scure, lambite dalla fredda corrente di Humboldt, sono abitate da colonie di pinguini e leoni marini, e da migliaia di uccelli celebri per fornire il prezioso guano, fertilizzante che procurò molta ricchezza nell’Ottocento. E dal Pacifico si passa in Dune Buggies 4X4 al deserto di Ica per una cena sotto le stelle.

Riprendendo il viaggio si scopre Arequipa, la città bianca con il convento di Santa Catalina e il Canyon del Colca, uno dei più profondi al mondo. Si avvista il condor e si prosegue in autobus tra montagne, nuvole, cime innevate, villaggi e valli fino ai villaggi senza tempo di Yanque, Coporaque, Achoma e Maca. Puno, sulle sponde nel maestoso Lago Titicaca, il lago più alto navigabile al mondo, è situato a 3.812 m.

tit-061-copia

Sulle sue acque galleggiano le Isole Flottanti abitate dagli Uros, antico popolo conosciuto anche come la Tribù Acquatica che costruisce le isole intrecciando canne di totora, così come case e barche. L’Isola di Taquile è invece abitata dai nativi Quechua, abilissimi tessitori.

Cusco, l’antica capitale dell’impero incaico, accoglie con il suo fascino millenario. Vivace per la vita notturna animata da caffè e ristoranti, e molto interessante per via del centro storico che preserva edifici di costruzione inca come il tempio del Sole o Koricancha.

Il tempo sembra scorrere sempre più a ritroso nella Valle Sacra degli Inca che si dispiega in tutta la sua magia con la cittadella inca di Pisac e il mercato indigeno locale, dove è possibile conoscere meglio gli usi e i costumi degli abitanti. Si raggiungono quindi Calca, Urubamba, la Fortezza e la Cittadella di Ollantaytambo.

Machu Picchu, la città perduta degli Inca, è una concreta sfida dell’uomo nei confronti della natura: fu costruita sul dorso di uno sperone sporgente nella parte intermedia di una montagna. Un dedalo di costruzioni abbarbicate, quasi sospese, suddivise in due parti distinte: in basso, la zona agricola con le terrazze coltivate, in opposizione alla parte urbana, più vicina alle cime. Un luogo che appartiene al mito, che conserva ancora tanti enigmi e, non a caso, una delle sette meraviglie del mondo.

Dopo una giornata libera a Cusco si ritorna a Lima e quindi in Italia.

peru, machu picchu

 

Credit foto: Vittorio Sciosia

Info: “Vuela con noi” tel. 02.26.80.91.17, info@vuela.it, www.vuela.it www.facebook.com/pages/Vuelait/

 

Info per la stampa: Elena Pizzetti cell.338/2039880, press.elenapizzetti@vuela.it

 

 

 

 

 

 

0 3

Tante proposte di viaggio personalizzate per trascorrere l’estate

nei luoghi più suggestivi dell’Africa Australe.

 

Milano, 10 maggio 2017 – Siete alla ricerca di un viaggio speciale per quest’estate? SABI, società che organizza viaggi personalizzati in Sudafrica e nei vicini Paesi dell’Africa Australe, propone diversi itinerari per vivere appieno la magia della natura africana e scoprire popoli e tradizioni affascinanti.

Tanti gli itinerari proposti, tutti personalizzabili secondo i propri desideri e necessità.

Si può scegliere di combinare un’esperienza safari in Botswana alla ricerca dei big five a qualche giorno in Sudafrica nella provincia del Western Cape, dove esplorare la vibrante Cape Town e i suoi dintorni, con un’immancabile tappa nella zona delle Winelands.

Il safari in Botswana, nell’area del Delta dell’Okavango, è un’esperienza che non lascia indifferenti. In questo santuario naturale è possibile avvistare gli animali tutto l’anno: leoni, ghepardi, ippopotami, leopardi, branchi di bufali ed elefanti ma anche i lechwe, animali semiacquatici che si sono adattati a questo particolare habitat nel corso dei secoli. SABI propone di soggiornare allo Xugana Island Lodge, situato in una spettacolare posizione, proprio sul fiume. Oltre al tradizionale safari in jeep qui è possibile fare anche il safari acquatico, a bordo di tradizionali canoe o altre imbarcazioni.

Passato e presente si uniscono in queste terre e danno vita ad aree come il Chobe National Park, uno dei parchi più conosciuti del Botswana che vanta la massima concentrazione di elefanti di tutto il continente nero. Sulle rive del Chobe, si trova il Chobe Game Lodge, 5 stelle, splendida struttura all’interno del parco nazionale. Una curiosità? Il team dei ranger è tutto al femminile!

Dopo aver fatto il pieno di emozioni a contatto con la natura, SABI propone di trascorrere qualche giorno in Sudafrica per scoprire Cape Town, con l’iconica Table Mountain, e vivere tante esperienze appassionanti. Divertente, sia per i grandi che per i più piccoli, è la Boulders Penguin Colony, a Simon’s Town, dove una piccola metropoli di pinguini vi darà il benvenuto con il loro particolare verso che ricorda quello di un asino, i Pinguini Africani sono infatti chiamati Jackass Penguin, ovvero Pinguini Asino. L’Isola delle Foche ad Hout Bay è sicuramente un’altra attrazione interessante, una volta trovata una barca e un marinaio nel piccolo porticciolo è possibile visitare la famosa Seal Island, con le sue buffe foche che si tuffano in mare! Qui vicino sorge la Groot Constantia Wine Estate, una delle cantine più antiche del Paese.

Per chi desidera concedersi esclusive degustazioni sono disponibili piccoli tour delle rinomate cantine delle Winelands.

A tema food&wine SABI propone di trascorrere qualche giorno nell’incantevole Babylostoren, fattoria olandese del 1690 che sorge in mezzo ai vigneti, circondata dalle splendide montagne della Drakenstein Valley (a metà strada tra Stellenbosch e Paarl). All’interno di questa tenuta si sviluppa un grande orto dove si coltivano frutta e verdura: è proprio questo appezzamento a fornire la maggior parte degli ingredienti utilizzati nel ristorante della farm.

 sudafrica

SABI

SABI nasce con l’intento di sviluppare progetti dedicati al Sudafrica. La società con sede a Roma presta la propria consulenza a privati o ad aziende interessati al Sudafrica: servizi che spaziano dal turismo con la creazione di pacchetti viaggio personalizzati all’investimento immobiliare, dall’importazione in Italia di vini all’ideazione di progetti di business per l’espansione di aziende italiane in Sudafrica.

 

CONTATTI

Per info e prenotazioni: www.sabiworld.it

info@sabiweorld.it – 06 99291890

 

Ufficio stampa: MN Italia 02 89015519

Viviana.pepe@mnitalia.com – 346 66002299

 

 

0 4

Francoforte, Germania – 15 maggio 2017 – Star Alliance è tornata a Francoforte, il suo luogo di nascita, per celebrare 20 anni di “Connecting People and Cultures”. Per il prossimo decennio, l’Alleanza ha annunciato una strategia incentrata sull’utilizzo della tecnologia digitale per migliorare ulteriormente l’esperienza di viaggio dei clienti dell’Alleanza.

Ieri si è tenuto a Francoforte il board meeting di metà anno del Chief Executive Board di Star Alliance, composto dai CEO di tutte le 28 compagnie aeree membre, durante il quale si è fatto il punto sugli sviluppi dell’attuale business plan dell’Alleanza e sulla strategia futura. Il board meeting si è tenuto proprio 20 anni dopo, nella stessa data in cui i membri fondatori - Air Canada, Lufthansa, Scandinavian Airlines, THAI e United – hanno sbalordito l’industria aeronautica con l’annuncio che si sarebbero uniti per formare la prima alleanza nel settore dell’aviazione a livello globale.

“I nostri padri fondatori hanno avuto una vision molto lungimirante nel 1997″, ha dichiarato Jeffrey Goh, che ha assunto l’incarico di CEO di Star Alliance lo scorso gennaio. “Da quel momento in poi il destino di Star Alliance è stato quello di guidare l’innovazione nel settore del trasporto aereo. Lo abbiamo fatto con successo negli ultimi 20 anni, cercando costantemente di soddisfare quella vision originale di una rete globale di collegamenti perfettamente integrata per una confortevole esperienza di viaggio a livello internazionale”.

L’Alleanza entra nel suo terzo decennio con un network forte e completo, che serve oltre 1.300 destinazioni in 191 paesi. La connettività continua a espandersi grazie ai vettori membri che lanciano nuove rotte e aumentano le frequenze. Allo stesso tempo la portata della rete di collegamenti crescerà attraverso l’aggiunta di compagnie aeree locali e regionali che diventeranno Connecting Partner.

In questo contesto, l’obiettivo strategico dell’Alleanza si è chiaramente spostato dall’espansione della rete all’offerta di un’esperienza comoda soprattutto agli oltre 14 milioni di clienti che ogni anno utilizzano la rete di collegamenti fra i vettori membri nei loro viaggi. Andando avanti, le tecnologie digitali saranno al centro di questa strategia.

“L’accesso a informazioni istantanee aggiornate online praticamente da qualunque luogo ha completamente modificato le aspettative dei clienti durante il viaggio”, ha dichiarato Pedro Heilbron, CEO di Copa Airlines e attuale chairman del Chief Executive Board di Star Alliance. “I passeggeri vogliono avere il controllo sul loro viaggio a portata di mano. Ciò significa avere pieno accesso a una grande quantità d’informazioni, ma anche essere in grado di personalizzarle secondo le esigenze di ciascuno. Fornire tali servizi al viaggiatore “digitale” di oggi su un livello di alleanza è il cardine del nostro nuovo orientamento strategico”.

La nuova infrastruttura IT hub, che l’Alleanza ha introdotto negli ultimi anni, ha consentito una migliore integrazione dei servizi di back-end tra i vettori membri. Con questo ora in funzione, possiamo iniziare a costruire e a offrire applicazioni digitali. La nuova infrastruttura IT hub ha già consentito all’alleanza di migliorare, ad esempio, l’affidabilità di processi come il through-check in per gli itinerari multi-vettore o garantire il rapido accredito delle miglia frequent flyer accumulate sull’account del cliente.

In Star Alliance per primi, nel caso improbabile in cui manchino delle miglia, i membri di qualsiasi programma frequent flyer (FFP) di Star Alliance possono ora inoltrarne richiesta online, attraverso il corrispettivo sito web FFP, anche quando le miglia sono state accumulate volando con un altro vettore membro.

Il baggage hub, il più recente progetto IT hub, è stato attivato alla fine del 2016 e facilita il trasferimento dei messaggi relativi al bagaglio tra le compagnie aeree membre, i loro gestori di terra e i sistemi di movimentazione dei questi negli aeroporti. Oggi questo sistema gestisce una media di cinque milioni di messaggi sui bagagli al secondo. Ciò consente alle compagnie aeree di gestire meglio le operazioni e di tenere informati i clienti sullo stato del proprio bagaglio. Una volta implementato su tutta la rete, diventerà più facile dare ai clienti aggiornamenti proattivi sullo stato di consegna dei propri bagagli.

Utilizzando l’IT Hub esistente, Star Alliance ha ora introdotto una nuova funzionalità che consente agli addetti front line di assistere meglio i clienti in caso d’irregolarità. Nel caso in cui il loro volo feeder dovesse essere in ritardo, le informazioni relative alle operazioni d’imbarco in coincidenza sono ora accessibili da parte del vettore che opera il volo feeder, consentendo così un processo di rebooking più veloce e più semplice. Fino ad ora, tali operazioni a volte richiedevano che l’altra compagnia aerea coinvolta venisse chiamata.

“La nostra strategia è sviluppare centralmente le funzionalità digitali, che possono essere utilizzate dai nostri vettori membri per migliorare i propri prodotti, così che questi possano offrire una assistenza ampia ai propri clienti abituali anche quando viaggiano altrove all’interno del network”, ha dichiarato Jeffrey Goh. “Nei prossimi anni lanceremo molti di questi miglioramenti. Singolarmente, questi offriranno un miglioramento incrementale. Considerati insieme, offriranno ai clienti un livello completamente nuovo d’informazione e di controllo del loro viaggio”.

Per sostenere l’attuazione della nuova strategia, Star Alliance ha ristrutturato la sua sede centrale di Francoforte e riorganizzato il team di gestione dell’Alleanza, che è ora composto da:

Janice Antonson è il nuovo Vice President Commercial and Communications. Con una grande esperienza nella gestione d’aeroporto a livello senior, durante la sua carriera ha ricoperto ruoli dirigenziali in cinque Paesi, recentemente a Northern Queensland Airports Inc., di proprietà privata, in Australia.

Christian Draeger, Vice President Customer Experience. È entrato a far parte di Star Alliance in qualità di Director Customer Experience, avendo lavorato prima per Swissport International. In qualità di Managing Director è stato responsabile delle unità di business in vari parti del mondo. Vanta 25 anni di esperienza nel settore dell’aviazione.

Dr. Martin Mueller, ora Director Finance and Strategy, è entrato a far parte di Star Alliance nel 2009 come Director Alliance Development, avendo lavorato in precedenza per società come LSG Sky Chefs, Thomas Cook e Lufthansa eCommerce.

Alska Scherer, oggi General Counsel & Director Human Resources, è entrata a far parte di Star Alliance nel 2005 come legal manager.

 

 

Star Alliance

Star Alliance è stata fondata nel 1997 come la prima vera alleanza tra compagnie aeree a livello mondiale per offrire ai passeggeri una rete globale di collegamenti e una confortevole esperienza di viaggio. Sono numerosi i riconoscimenti ricevuti e che sanciscono la sua importanza sul mercato, quali l’Air Transport World Market Leadership Award e la qualifica di Best Airline Alliance da parte di Business Traveller Magazine e di Skytrax. Queste le compagnie aeree facenti parte dell’alleanza: Adria Airways, Aegean Airlines, Air Canada, Air China, Air India, Air New Zealand, ANA, Asiana Airlines, Austrian, Avianca, Avianca Brasil, Brussels Airlines, Copa Airlines, Croatia Airlines, EGYPTAIR, Ethiopian Airlines, EVA Air, LOT Polish Airlines, Lufthansa, Scandinavian Airlines, Shenzhen Airlines, Singapore Airlines, South African Airways, SWISS, TAP Portugal, Turkish Airlines, THAI e United. Attualmente Star Alliance opera oltre 18.400 voli giornalieri verso 1.300 aeroporti in 191 Paesi.

 

www.staralliance.com

Twitter @staralliance https://twitter.com/staralliance

Facebook: www.facebook.com/staralliance

LinkedIn: https://www.linkedin.com/company/star-alliance

Youtube: https://www.youtube.com/user/staralliancenetwork

Instagram: https://instagram.com/staralliance/

 

Per maggiori informazioni:

TT&A – Ufficio Stampa Star Alliance

Stefania Bambini, stefania.bambini@tta.it / Patrick Trancu, patrick@tta.it

Tel. 02 5845701

0 7

La Compagnia leader in Europa, Sud America e Sud Africa la più votata da agenti di viaggio e viaggiatori

 

MSC Crociere è la migliore Compagnia di crociere nel nostro Paese.

 

Questo il verdetto della seconda edizione dell’ “Italia Travel Awards – gli Oscar del Turismo italiano”, la manifestazione che testimonia l’impegno, la passione e l’eccellenza dei protagonisti dell’industria del turismo italiano, andato in scena ieri presso l’Acquario Romano nel cuore della capitale.

Il prestigioso riconoscimento assegnato alla più grande compagnia di crociere al mondo a capitale privato è dovuto al verdetto espresso sia dai viaggiatori, che dagli agenti di viaggio.

Per MSC Crociere ha ritirato gli awards il Country Manager Leonardo Massa: “Il giudizio dei viaggiatori e agenti di viaggio rappresenta il fattore più importante per la nostra attività. Loro rappresentano infatti la cartina tornasole del nostro lavoro, dunque questo riconoscimento testimonia che stiamo percorrendo la giusta rotta. MSC Crociere vive uno dei momenti più entusiasmanti della propria storia. A meno di un mese dal battesimo di MSC Meraviglia e in attesa dell’arrivo di altre 11 nuove unità con cui proseguire la crescita ampliando l’offerta in tutti i mari del mondo. Da Cuba, ai Caraibi fino a tutti gli altri continenti

Alla base dell’apprezzamento della giuria un’offerta sempre più innovativa ed esclusiva rivolta a un pubblico di tutte le età. Il catalogo 2018/2019  recentemente presentato proietta infatti i viaggiatori nel futuro, grazie a una programmazione da record completa e comprensiva di un giro del mondo in 119 giorni e 49 destinazioni uniche attraverso sei continenti e viaggi alla scoperta delle più belle mete del Mediterraneo e del Nord Europa, delle acque cristalline dei Caraibi, Cuba e delle Antille, dei tesori di Dubai, Abu Dhabi e Sir Bani Yas, dei ritmi del Sud America, della natura incontaminata del Sud Africa e dei paesaggi mistici di Cina, Giappone e Corea.

A bordo l’esperienza sarà ancora più esclusiva. Le numerose partnership siglate con le migliori eccellenze del panorama internazionale dell’intrattenimento faranno la differenza. Dagli chef di fama internazionale come Carlo Cracco e Roy Yamaguchi fino a Jean-Philippe Maury, uno dei migliori chocolatier e pasticceri francesi, chiamati a tentare gli ospiti con le loro incredibili creazioni. E poi la Wellness Experience, realizzata in partnership con Technogym, oltre agli spettacoli del Cirque du Soleil at Sea, disponibili in un inedito pacchetto Dinner&Show: questa proposta permetterà di sedersi ad un tavolo esclusivo da cui ammirare uno spettacolo suggestivo ed emozionante con i migliori acrobati e performer del mondo. E per i più piccoli tante idee e giochi da ritrovare nelle aree firmate Chicco e Lego.

 

 

 

MSC Crociere, compagnia del Gruppo MSC, è leader di mercato in Europa, Mediterraneo compreso, in Sud America e in Sud Africa. Naviga tutto l’anno nel Mediterraneo e nei Caraibi offrendo itinerari stagionali anche nel Nord Europa, Oceano Atlantico, Antille Francesi, Sud America, Sud Africa, Abu Dhabi, Dubai e Sir Bani Yas. L’esperienza MSC Crociere trae ispirazione dal lato elegante del Mediterraneo per creare emozioni uniche e indimenticabili per i viaggiatori, attraverso la scoperta di culture, bellezze e sapori di tutto il mondo. La sua flotta si compone di 12 moderne navi: MSC Preziosa, MSC Divina, MSC Splendida, MSC Fantasia, MSC Magnifica, MSC Poesia, MSC Orchestra, MSC Musica, MSC Sinfonia, MSC Armonia, MSC Opera e MSC Lirica.Nel 2014 MSC Crociere ha avviato un nuovo piano industriale per sostenere la seconda fase della sua crescita attraverso l’ordine di due navi di generazione Meraviglia e altre due di generazione Seaside (più un’opzione di una terza unità) e a febbraio del 2016 ha confermato l’opzione esistente per la costruzione di altre due navi Meraviglia Plus con una capacità passeggeri ancora maggiore. Nell’aprile 2016 è stata annunciata la firma di una lettera d’intenti per la costruzione di quattro ulteriori navi dotate delle più evolute tecnologie e di propulsori alimentati a GNL. Il valore complessivo del nuovo piano industriale sale quindi a 9 miliardi di euro e di conseguenza, tra il 2017 e il 2026, entreranno in servizio 11 nuove navi di ultima generazione. La Compagnia è il primo brand crocieristico globale ad aver sviluppato un piano di investimenti di tali dimensioni che copre un orizzonte temporale di oltre dieci anni, a partire dal 2014 fino al 2026.MSC Crociere sente una profonda responsabilità verso l’ambiente in cui opera ed è stata la prima compagnia a ricevere il riconoscimento “7 Golden Pearls” da Bureau Veritas per il suo alto livello di gestione e tutela ambientale. Nel 2009 MSC Crociere ha iniziato una duratura partnership con UNICEF, per sostenere diversi programmi di aiuto rivolti ai bambini di tutto il mondo. Fino ad oggi MSC Crociere ha raccolto più di 6,5 milioni di euro grazie a donazioni volontarie degli ospiti a bordo.

MSC CROCIERE

Ufficio stampa consumer

Tel. 081/7942602 – 603

publicrelations@msccrociere.it

www.mscpressarea.it

 

 

0 4

©Steve McCurry, Monk at Jokhang Temple. Lhasa, Tibet, 2000

28 maggio – 26 novembre 2017

Forte di Bard. Valle d’Aosta

 

 

Il Forte di Bard presenta un inedito progetto espositivo di uno dei più grandi maestri della fotografia contemporanea internazionale. Steve McCurry. Mountain Men è il titolo della coproduzione Forte di Bard, Steve McCurry Studio, Sudest57 che affronta i temi della vita nelle zone montane e della complessa interazione tra uomo e terre di montagna. Una selezione di paesaggi, ritratti e scene di vita quotidiana mette in evidenza il continuo e necessario processo di adattamento delle popolazioni al territorio montano che influenza ogni aspetto dello stile di vita delle persone: dalle attività produttive al tempo libero, dalle tipologie di insediamento, di coltivazione e di allevamento ai sistemi e mezzi di trasporto. Il tema della mostra è la vita in montagna, ossia evidenziare attraverso un percorso di immagini le specifiche antropologiche delle popolazioni che vi vivono, i legami e le interazioni fra gli uomini e l’ambiente e la terra in aree non pianeggianti. La montagna influenza il modo di vivere e tutte le attività dell’uomo, dai trasporti al tempo libero, dall’agricoltura alla produzione di energia, al costo stesso della vita.

Il percorso è incardinato su 77 immagini del celebre fotografo stampate e allestite in formati diversi e selezionate dai suoi archivi rispetto al concept del progetto. Sono immagini di popolazioni di montagna raccolte da McCurry nel corso dei suoi innumerevoli viaggi: Afghanistan, Pakistan, India, Tibet, Nepal, Brasile, Etiopia, Myanmar, Filippine, Marocco, Kashmir, Slovenia e Yemen.

Oltre a far conoscere al pubblico la vasta produzione di Steve McCurry, la mostra propone in anteprima assoluta, il frutto di una campagna fotografica condotta in tre periodi di scouting e shooting, tra il 2015 e il 2016, che ha avuto come teatro la Valle d’Aosta; un vero e proprio “mountain lab”, laboratorio a cielo aperto sulle specifiche della vita di montagna, dove tra l’altro spiccano i quattro 4.000 metri delle Alpi: Monte Bianco, Cervino, Gran Paradiso e Monte Rosa. Ben dieci gli scatti in mostra destinati a entrare nell’archivio del più richiesto fotografo al mondo, risultato dell’assiduo lavoro svolto in Valle d’Aosta: un racconto visivo ed emotivo ricco di suggestione. Immagini che resteranno quale patrimonio della collezione del Forte di Bard.

L’esposizione, inoltre, offre ai visitatori la possibilità di assistere alla proiezione in altissima risoluzione di oltre 290 scatti iconici del grande Maestro e di un video che racconta il backstage e il making of dello shooting valdostano.

 

Main sponsor del progetto sono Gruppo Banca Sella e Montura.

«Il progetto fotografico di Steve McCurry, attraverso una straordinaria capacità di comunicare l’autenticità – spiega Pietro Sella, Ceo del Gruppo Banca Sella, – esplora ambienti e valori che da sempre fanno parte della tradizione e della visione della famiglia Sella, avviatasi alla documentazione fotografica fin dalla metà dell’Ottocento con Giuseppe Venanzio Sella. Questi valori, come la ricerca e l’innovazione, sono tutt’ora perseguiti dal nostro Gruppo, nella sua attività al fianco dei clienti e delle comunità locali. Il supporto al progetto, dunque, è una testimonianza del forte legame con la Valle D’Aosta e della consolidata collaborazione con il Forte di Bard, che ci hanno dato la possibilità di contribuire a un progetto culturale di grande rilievo, che parla dell’uomo, del suo lavoro e del suo habitat».

«La partecipazione di Montura al progetto Mountain Men del grande Steve McCurry – spiega Roberto Giordani, Presidente di Montura – conferma l’impegno dell’azienda volto a sostenere iniziative di grande valenza culturale, nelle quali spicca un forte spirito di ricerca e di innovazione. E consolida la collaborazione con Forte di Bard, partner qualificato per lo sviluppo di iniziative che rafforzano il legame tra l’uomo ed il territorio».

La mostra è accompagnata da un book (Edizioni Forte di Bard) dal titolo Steve McCurry. Mountain Men e da una linea di merchandising.

Il fotografo sarà presente in via eccezionale all’inaugurazione della mostra il giorno 27 maggio 2017, con vernissage che sarà seguito da una sessione di book signing. L’evento è ad invito.

Un workshop con Steve McCurry

Il progetto espositivo prevede anche, per i più appassionati, la possibilità di iscriversi ad un workshop con il grande fotografo, della durata di due giorni e mezzo con inizio al venerdì e termine la domenica, in programma dal 15 al 17 settembre 2017 e con numero chiuso di 15 partecipanti (per informazioni eventi@fortedibard.it).

Steve McCurry. Biografia

Nato a Philadelphia nel 1950, Steve McCurry studia storia e cinematografia alla Pennsylvania State University. Inizialmente pensava di dedicarsi alla realizzazione di documentari, ma comincia dopo la laurea a collaborare come fotografo con un giornale locale. Dopo quattro anni decide di recarsi in India per qualche mese come freelance per comporre il suo primo vero portfolio con immagini di questo viaggio. Viaggia per due anni e, dopo la pubblicazione del suo primo lavoro importante che documentano il conflitto afghano, collabora con alcune delle riviste più prestigiose: Time, Life, Newsweek, Geo e il National Geographic. Inviato su mille fronti di guerra, da Beirut alla Cambogia, dal Kuwait all’ex Jugoslavia, all’Afghanistan, Steve McCurry si è sempre spinto in prima linea rischiando la vita pur di testimoniare gli effetti e le conseguenze dei conflitti in tutto il mondo. Membro dell’agenzia Magnum dal 1986, vincitore di molti premi fotogiornalistici (tra cui alcuni World Press Photo Awards) autore del celeberrimo reportage sulla ragazza divenuta icona del conflitto afghano sulle pagine del National Geographic nel mondo, Steve McCurry è uno dei maestri contemporanei del fotogiornalismo. Ogni suo ritratto racchiude un complesso universo di esperienze, storie, emozioni, dolori, paure, speranze. Veterano di National Geographic, sempre in viaggio, più facilmente in qualche parte dell’Asia che non in America, Steve McCurry ha fatto del viaggiare una sua dimensione di vita: «Solo viaggiare e approfondire la conoscenza di culture diverse, mi procura gioia e mi dà una carica inesauribile».

 

SCHEDA DELLA MOSTRA

Titolo: Steve McCurry. Mountain Men

Sede: Cantine Forte di Bard

Periodo: 28 maggio – 26 novembre 2017

Una coproduzione: Forte di Bard, Steve McCurry Studio, Sudest57

A cura di: Forte di Bard curatorial Team

 

Partner istituzionali

Regione autonoma Valle d’Aosta

Compagnia di San Paolo

Fondazione Crt

 

Main sponsor

Gruppo Banca Sella

Montura

 

Media partner

La Stampa

 

Orari

Martedì- venerdì 10.00-18.00

Sabato, domenica e festivi 10.00-19.00

Lunedì chiuso

Aperta tutti i giorni dal 31 luglio al 3 settembre 2017

 

Tariffe

Intero: 9,00 €

Ridotto: 7,00 € (gruppi, 6-18 anni, studenti universitari, over 65 anni)

Gratuito per minori di 6 anni e persone con disabilità

 

Informazioni

Associazione Forte di Bard

+ 39 0125 833811

info@fortedibard.it

fortedibard.it

 

Ufficio Stampa Forte di Bard

Equipe International Tel. +39 0234538354

Maria Grazia Vernuccio cell. +39 3351282864 | mariagrazia.vernuccio@equipemilano.com

Agnese Paris cell. +39 3203506955 |  agnese.paris@equipemilano.com

0 4

11% DI CRESCITA PER I PERNOTTAMENTI DI TURISTI INTERNAZIONALI

Mese dopo mese Dubai conferma solidi tassi di crescita nel settore turistico nei mercati chiave per la Città, con performance notevoli di Cina, Russia e India

 

Milano, 11 maggio 2017Il comparto turistico di Dubai sta registrando performance notevoli già nei primi mesi del 2017. DTCM – Dubai Department of Tourism and Commerce Marketing (Dubai Tourism) – rende noto lo stellare incremento dell’11% nei pernottamenti internazionali rispetto allo stesso periodo nel 2016. Da gennaio a marzo 2017, circa 4,57 milioni di turisti hanno visitato la Città, pari ad una crescita più che duplice rispetto a quella registrata nel primo trimestre dello scorso anno.

Nella classifica dei 20 mercati top del turismo inbound, Cina e Russia proseguono la loro traiettoria di crescita senza precedenti, con performance rispettivamente pari a +64% e +106% rispetto al primo trimestre 2016, che in termini assoluti si traducono in 230.000 e 126.000 arrivi turistici. Conservano intatta la loro posizione sul podio India, Arabia Saudita e Regno Unito che costituiscono complessivamente il 30% del totale degli arrivi a Dubai nel primo trimestre. In questo contesto l’India si avvia a diventare il primo mercato mondiale registrando quasi 580.000 visitatori nel trimestre, con un’imponente crescita del 23% degli arrivi tra gennaio e marzo.

Dubai ha inoltre registrato un altro primato: i Paesi dell’Europa Occidentale arrivano in pole position rappresentando il 22% dei pernottamenti totali e superando così i Paesi del Golfo, leader tradizionali della classifica. Scorrendo le altre aree di provenienza dei flussi turistici a Dubai, nel primo trimestre 2017 l’America rappresenta il 6%, l’Africa il 4% e l’Australasia l’1%.

 

Sua Eccellenza Helal Saeed Almarri, Direttore Generale del Dubai Tourism, ha commentato: “Il primo trimestre 2017 ci ha posto su una traiettoria molto positiva per l’anno e siamo lieti di vedere che le nostre strategie e riforme politiche stiano già producendo tali risultati. Dubai continua a sviluppare ed arricchire la sua offerta turistica, oggi lavoriamo per migliorare l’appealing e la reputazione della nostra Città promuovendola non solo nei confronti di chi si reca qui per la prima volta, ma vogliamo anche incentivare i turisti a ritornare a Dubai per viaggi di lavoro o svago.

Grazie al sostegno della nostra leadership che da sempre ha un approccio pionieristico e lungimirante, sostenuto dalla collaborazione con stakeholder chiave, abbiamo compiuto enormi passi in avanti nell’aumentare la facilità di ingresso in Città e nel rendere il viaggio il più veloce possibile per i turisti che in futuro visiteranno e rivisiteranno Dubai”.

Oltre a migliorare la promozione della Città con l’appoggio di tutti i nostri partner, il nostro programma è incentrato nel dare “voce ai nostri viaggiatori”, vero fulcro che definisce le nostre prospettive di crescita per il futuro. In questa strategia di lungo termine, possiamo contare sul costante sostegno del nostro Governo, dei nostri partner del settore pubblico e privato per raggiungere l’obiettivo di 20 milioni di visitatori annui entro il 2020, e al tempo stesso creare oggi ciò a cui il mondo potrà aspirare da qui a dieci anni sul fronte del turismo mondiale”.

 

Comparto alberghiero a Dubai

Alla fine del primo trimestre 2017 il numero di camere d’albergo a Dubai ammonta a 104.503 unità, distribuite in 680 strutture, pari ad una crescita del +6% rispetto a fine marzo 2016. Anche il numero di camere occupate aumenta anno dopo anno, passando da 7,55 milioni di camere nei primi tre mesi del 2016 ad un totale di 7,96 milioni nello stesso periodo di quest’anno. Il tasso di occupazione medio in tutte le categorie di hotel e hotel appartment cresce di 2 punti percentuali fino a raggiungere uno stabile 87%.

“Guardando al futuro, dal 2017 e oltre, le nostre priorità sono chiare: crescita continua del comparto turistico di Dubai nella traiettoria che abbiamo intrapreso; accrescere la capacità di contribuire significativamente all’aumento del PIL dell’Emirato; e soprattutto essere 10 anni avanti rispetto a qualsiasi altra città del mondo. Il perseguimento di questo programma da parte dell’Ente del Turismo di Dubai si basa su collaborazioni trasversali su diversi settori e sulle relazioni con stakeholder chiave che sono parte integrante della nostra strategia di crescita. In questo senso confidiamo nel forte sostegno da parte di tutti i nostri partner strategici negli anni a venire” – chiude Sua Eccellenza Helal Saeed Almarri.

 

DTCM – Dubai Department of Tourism and Commerce Marketing (Dubai Tourism)

In linea con la visione di affermare il ruolo di Dubai quale destinazione turistica e hub commerciale leader nel mondo, la missione di Dubai Tourism consiste nell’accrescere la visibilità di Dubai nei confronti del grande pubblico, attrarre turisti ed investimenti stranieri nell’Emirato.

Dubai Tourism è l’autorità principale responsabile della pianificazione, supervisione, sviluppo e commercializzazione del comparto turistico di Dubai; promuove inoltre il settore commerciale dell’Emirato ed è responsabile delle licenze e della classificazione di tutti i servizi turistici a destinazione, tra cui alberghi, tour operator e agenzie di viaggio.

I brand e i dipartimenti del portfolio di Dubai Tourism includono Dubai Convention and Events Bureau, Dubai Calendar, Dubai Festivals e Retail Establishment (già noto come Dubai Events and Promotions Establishment).

Per ulteriori informazioni: www.visitdubai.com

 

UFFICIO STAMPA

Interface Tourism Italy

Via Carducci, 36 – 20123 Milano

Martina D’Aguanno – martina.daguanno@interfacetourism.com

Tel: +39 02 8366 0917

0 5

Il celebre romanzo di Umberto Eco dalle fosche tinte medievali in realtà non c’entra nulla con la leggerezza e i colori di questi giorni che a Portorose si inebriano dei profumi avvolgenti di questo fiore e delle sue variegate sfumature dal rosso vermiglio ai rosa intensi.

Dal 2 al 6 giugno Portorose, cittadina il cui nome sembra derivi proprio da questo fiore, celebra la bellezza della rosa con una serie di manifestazioni dedicate, appunto, al simbolo della città dei ioni negativi: la rosa. La festa vedrà la presenza di produttori di rose e venditori di fiori e piante con una selezione di Rose Portorose e di altre bellissime produzioni “verdi”. I bambini potranno partecipare a divertenti laboratori creativi e per grandi e piccini sarà organizzata anche una visita guidata dei parchi di Portorose.

Negli alberghi LifeClass Portorose e nelle Terme Portorož anche l’offerta benessere (valida dal 27. 5. al 4. 6.) si declina al “rosa” creando momenti di piacevole relax fra bagni rigeneranti immersi nei petali e rituali in cui la rosa è l’assoluta protagonista, tutti, per l’occasione, disponibili a prezzi scontati, motivo in più per non farseli sfuggire. Dopo il bagno si potrà preparare il corpo all’estate con un massaggio esfoliante alle rose. Chi preferisce dedicarsi al viso avrà possibilità di scegliere un trattamento idratante alle rose oppure per viso e corpo è disponibile il rituale con le rose per un’idratazione intensiva e un sicuro effetto ringiovanente. E per concludere un massaggio avvolgente e rilassante con olii eterici di Rosa. Come se non bastasse uno sconto del 20 % su tutti prodotti della linea Rosa Valcena, per chi vorrà portarsi a casa il profumo e i benefici intensa di questa vacanza speciale.

Tante valenze simboliche della rosa affondano in epoche arcane. Nella cultura classica la rosa era l’equivalente occidentale simbolico del fiore di loto orientale con i suoi significati esoterici legati alla ruota, per gli egizi invece è il fiore consacrato ad Iside come simbolo di rinascita e di madre natura, così come diventa fiore sacro di Afrodite dea dell’amore e dell’eros nell’olimpo greco e poi romano. La rosa bianca indica la purezza ed è simbolo della Vergine Maria, tanto che in alcune liturgie viene invocata come “Rosa tra le rose”. Nel Medioevo la rosa diventa un talismano contro ogni male, le vengono attribuite proprietà taumaturgiche contro l’ansia e depurative, i petali di rosa vengono usati per depurare l’aria e per disinfettare gli indumenti.

Di seguito i link per i pacchetti per le giornate della rosa »Portorož« con tariffe base per 3 giorni, 4 notti in mezza pensione a partire da 151€

http://www.lifeclass.net/it/offerta-alberghiera/914/un-pizzico-d-estate

http://www.lifeclass.net/it/offerta-alberghiera/818/equilibrio-perfetto-3-notti

Galleria immagini in alta def.

https://lifeclass-pub.av-dms.com/folders/folder.php?p_uid=ef00-b2ce-45bf-b620&folder_id=4433

Prenotazioni e informazioni: +386 5 692 8009 & wellness@lifeclass.net

http://www.lifeclass.net/it/e-news/4313

booking@lifeclass.net

 

E’ a disposizione materiale fotografico di qualità anche scaricabile dal nostro sito www.blu-communication.com/clienti

 

BLU COMMUNICATION di Cinzia Galletto

Tel . 011 5184535 – Cell. 340 1381553

E – mail c.galletto@blu-communcation.com oppure segreteria@blu-communication.com web: www.blu-communication.com

SOCIAL

1,783FansLike
238FollowersFollow

COMUNICATI STAMPA

0 66
PRESENTATI I DETTAGLI DELLA PARTNERSHIP CHE PORTA IN MARE LO SHOW ESCLUSIVO DEI LEADER MONDIALI DELL’INTRATTENIMENTO     Al via su MSC Meraviglia il ‘Cirque du Soleil...

News in pillole

0 41
Milano – 22 Maggio 2017 – Oceania Cruises, la compagnia di crociere leader per i suoi itinerari incentrati sulle esperienze gastronomiche e sulle destinazioni...

Vita Associativa

0 96
Si è svolta oggi, lunedì 3 aprile, presso la Borsa Internazionale del Turismo, l’assegnazione del Green Travel Award, il premio indetto dal Gist e...
Annuario Gist 2017