Comunicati Stampa

0 37

Ogni weekend del mese un’ampia scelta di appuntamenti per soddisfare tutti i target di ospiti – dalle coppie, alle famiglie, al gruppo di amici – e le più svariate esigenze, sempre nel segno del buon mangiare e del buon bere.

Trento, 21 aprile 2017 – Torna anche quest’anno l’ormai tradizionale appuntamento con Gemme di Gusto, kermesse di iniziative organizzate da una settantina di aziende associate alla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino per dare il benvenuto alla primavera.

Nei quattro weekend del mese di maggio, dalla Vallagarina alla Valle di Cembra, dalle Giudicarie a Trento, dalla Piana Rotaliana all’Alto Garda, si susseguiranno 21 appuntamenti, tra pic-nic, aperitivi, cene, trekking, passeggiate didattiche, biciclettate, visite in cantina, incontri con i produttori. Eventi diversi tra loro ma collegati da un comune filo conduttore: la scoperta del territorio e delle sue eccellenze enogastronomiche.

1° weekend

Il via venerdì 5 maggio a Mori con il pic-nic “country-chic” Sotto tralci di stelle (in replica la settimana successiva), seguito da Small: la fiosofia dei contrasti, trekking impreziosito da inconsuete armonie di sapori alla scoperta del sito archeologico San Martino Lundo-Lomaso, in programma per sabato 6 maggio a Comano Terme (in replica il 20 maggio), e da Caccia ai Sapori, camminata in compagnia di produttori locali, alla scoperta dei sapori e dei profumi primaverili, in programma domenica 7 maggio ad Altavalle.

2° weekend

Per il secondo fine settimana, oltre al secondo appuntamento di Sotto tralci di stelle, venerdì 12 maggio è in programma anche La merenda contadina, passeggiata nel vigneto con visita in cantina e degustazione a Martignano di Trento, mentre sia sabato 13 che domenica 14 maggio sono previste Degustazioni di primavera a Mezzocorona precedute da visita al vigneto centenario del Teroldego, alla cantina sotterranea di fine Ottocento e alla barricaia. Inoltre, sabato 13 nel meraviglioso borgo medioevale di Tenno si svolge Trekking e  pic-nic con vista lago attraverso i vigneti di Chardonnay e Gewürztraminer, mentre a Civezzano, in occasione di Palazzi Aperti, Antichi vitigni tra forti, chiese e castelli, in cui si scopriranno edifici storici e gli antichi vitigni del San Lorenzo e del Negron di Orzan, e a Borgo Lares Boccioli giudicariesi con menù trentino dedicato interamente alla primavera presentato direttamente dai produttori. Domenica 14 maggio, a Dro, è la volta di Gemme bike – Tour di primavera, giornata in bicicletta, in compagnia di un naturalista, alla scoperta dell’affascinante territorio della Valle dei Laghi lungo un tracciato di 24 km, e a Mori Erborista per un giorno, in replica il 28 maggio, in cui si esploreranno i campi di piante officinali biologiche e il laboratorio dedicato alla loro lavorazione.

3° weekend

Il terzo weekend si apre venerdì 19 maggio a San Michele all’Adige con Orchidee e Gewürztraminer, serata in compagnia di un esperto floricoltore che racconterà le caratteristiche di questi fiori e di enologi che li abbineranno a vini e piatti del territorio, e a Giovo con Maso Franch: lezioni di natura, passeggiata didattica tra i filari con degustazione in campo; e prosegue sabato 20 maggio con la replica di Small: la filosofia dei contrasti a Comano Terme e con Tutti #fuori a Zambana, la festa delle Pro Loco del Trentino che andrà in scena anche domenica 21, in contemporanea alla camminata enogastronomica Girovagando in Destra Adige Lagarina ad Isera e a Masetto “biodiverso” a San Michele all’Adige, pomeriggio tra i filari dove si imparerà a riconoscere e a cucinare le piante selvatiche.

4° weekend

A chiudere la kermesse, il tradizionale appuntamento con Cantine Aperte, in programma in varie località del Trentino sabato 27 e domenica 28 maggio, ma anche Gemme dei Ciucioi, percorso enogastronomico sulle terrazze del suggestivo Castello-Giardino Bortolotti di Lavis previsto per sabato 27 maggio; Dürer & Co, trekking sulle orme dell’artista Albrecht Dürer proposto sia nella versione lunga da 17 km che in quella breve da 6 km, più adatto alle famiglie, in programma per domenica 28 maggio in Valle di Cembra e, infine, la replica di Erborista per un giorno a Mori.

Tutti i dettagli sul sito web della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino

In allegato, due immagini della kermesse. Per riceverne altre, contattare:
Ufficio stampa Strada del Vino e dei Sapori del Trentino
Stefania Casagranda | 393 9994515
press@stradavinotrentino.com

0 87

DAL 2 al 18 GIUGNO 2017

Festival Franciacorta d’estate

Evento clou il 18 giugno a Palazzo Monti della Corte di Nigoline di Corte Franca,

che farà da cornice ad un raffinato Brunch Pic Nic con piatti d’autore

e ai Banchi d’assaggio del Franciacorta

 

 

Torna in Franciacorta, il 17 e 18 giugno, uno degli appuntamenti più amati da wine lovers, il Festival d’Estate. Molte le novità dell’edizione 2017, ad iniziare dal fatto che sarà preceduto da Aspettando il Festival d’Estate: dal 2 al 16 giugno, un fitto e vario calendario di eventi, tra food&wine, arte e cultura, sport e natura animerà questa terra di grandi vini dove l’ospitalità e l’accoglienza sono un’arte, prediletta dagli enoturisti italiani e stranieri. Un’occasione unica per scoprire il Franciacorta e la Franciacorta, attraverso i suoi protagonisti, dai vignaioli ai ristoratori, dai produttori agroalimentari ai distillatori. Per due settimane le cantine e tutte le strutture ricettive della Strada del Franciacorta apriranno le porte ai visitatori per visite, degustazioni, attività, menu tematici.

Il weekend dal 2 al 4 giugno sarà dedicato alla cultura: si andrà alla scoperta dei luoghi più segreti e affascinanti della Franciacorta, alcuni dei quali solitamente inaccessibili al pubblico, aperti ai visitatori a cura dei Comuni di Terra della Franciacorta, con il patrocinio del FAI–Delegazione di Brescia. Si visiteranno pievi, castelli, ville. Saranno aperte anche le cantine e i produttori tipici.

Il weekend dal 10 all’11 giugno sarà dedicato allo sport: verranno proposti itinerari in bicicletta e escursioni a piedi con tappa in cantina. Produttori tipici e aziende vinicole accoglieranno i turisti per visite e degustazioni. Domenica 11 sarà organizzata la Pedalonga, pedalata enogastronomica fra lago d’Iseo e Franciacorta.

Il 17 e 18 giugno si entrerà nel vivo del Festival d’Estate. Per chi ama la vita attiva, saranno organizzate escursioni a piedi e in bicicletta che porteranno alla scoperta degli angoli più reconditi e incantevoli della Franciacorta. Sabato 17 le cantine organizzeranno micro eventi a tema, visite guidate e degustazioni. Saranno aperte al pubblico anche le aziende di prodotti tipici e le distillerie, che sveleranno ai visitatori i segreti delle loro lavorazioni. La giornata si concluderà all’insegna di un grande evento diffuso su tutto il territorio, che coinvolgerà ristoranti, trattorie, agriturismo, winebar della Strada del Franciacorta, ciascuno dei quali proporrà il suo personalissimo Menu Festival, creato per l’occasione utilizzando prodotti del territorio.

Domenica 18, dalle ore 11.00, tutti i protagonisti della Franciacorta si ritroveranno nello storico e scenografico Palazzo Monti della Corte di Nigoline di Corte Franca, che farà da cornice ad un raffinato Brunch Pic Nic con piatti d’autore a base di prodotti del territorio abbinati a Franciacorta. Una grande festa en plein air – nel parco secolare e fra le vigne del brolo – all’insegna del gusto, che vedrà impegnati Chef locali e Chef ospiti, che proporranno al pubblico le loro creazioni. Nei Banchi d’assaggio saranno messe in degustazione varie tipologie di Franciacorta: un’occasione unica per conoscere da vicino i produttori e di degustarne i vini sotto la loro guida competente. Dalle 18.00 in poi, lo scenario cambierà, per dar spazio all’Aperitivo e alla festa finale con un unico, grande Banco di assaggio per la degustazione dei Franciacorta, accompagnati da pizza e barbecue, con sottofondo di musica. A corollario della giornata, in programma anche Laboratori legati al Franciacorta, al cibo e al territorio.

 franciacorta_festival-destate_ph-f-cattabiani-2

QUESTI GLI CHEF

E I LORO PIATTI D’AUTORE DEDICATI ALLA FRANCIACORTA:

 

Chef Franciacortini

 

Fabio Abbattista | Bistrò Vistalago – L’Albereta Relais & Chateaux | Erbusco

Pancetta di maialino laccata e ketchup di albicocche

 

Marco Acquaroli | Dispensa Pani e Vini | Torbiato Di Adro

Manzo all’olio non tradizionale

 

Alberto Bittu | Trattoria del Gallo | Rovato

Manzo all’Olio di Rovato

Risotto alle fragole con sfumature di Franciacorta Rose’

 

Alessandro Cappotto | Ristorante Villa Calini | Coccaglio

Sarda di lago fritta in crosta, lattuga di mare e cialda di riso venere

 

Stefano Cerveni | Due Colombe, Ristorante Al Borgo Antico | Borgonato di Cortefranca

Anguilla Psichedelica

 

Andrea Martinelli | Trattoria del Muliner | Clusane d’Iseo

Tinca al Forno versione street food

 

Ennio Zanoletti | Hostaria Uva Rara | Monticelli Brusati

Raviolo di tinca ripiena, con burro di malga e formaggella camuna

 

Attilio Bernacchini | Ristorante Bella Iseo | Pilzone d’Iseo

Spaghetti trafilati al bronzo con bottarga di lavarello e spuma di aglio e olio del Sebino

 

Piercarlo Zanotti | Cappuccini Cucina San Francesco | Cologne

Éclair all’olio d’oliva riserva Cappuccini con fonduta di formaggella della Valsabbia e sarde di Monte Isola

 

Fausto Peci | Albergo Rosa | Iseo

Sfoglia all’uovo ripiena, accompagnata da vellutata di zucchine e bottarga del Sebino

 

Chef ai confini della Franciacorta

 

Beppe Maffioli | Ristorante Carlo Magno | Collebeato

Risotto mantecato al Franciacorta con ragout di faraona e tartufo estivo

 

Maurizio Rossi | Osteria della Villetta | Palazzolo sull’Oglio

Pasta e fagioli cannellini, pomodorini, basilico e olio extravergine dell’orto del Terzo Paradiso

 

Chef Franciacortini in Trasferta

 

Vittorio Fusari | Al Pont de Ferr |Milano

Picnic sul Lago

 

Fabrizio Albini | Cristallo Hotel SPA & Golf, Ristorante Gazebo | Cortina d’Ampezzo

Pasta fermentata, cappuccio, speck, rafano e blu di malga

 

Il Pizzaiolo

Corrado Scaglione | Enosteria Lipen | Canonica Lambro (MB)

Due tipologie: una classica e una integrale con prodotti tipici della Franciacorta

Il programma dettagliato su www.festivalfranciacorta.it.

 

FESTIVAL FRANCIACORTA D’ESTATE – ISTRUZIONI PER L’USO

 

  • Domenica 18 giugno – Costi ingresso e degustazioni

Adulti: € 25,00

Il biglietto include:

– Ingresso

– 9 Gettoni
– Calice e tasca porta calice
– Acqua
– Caffè

 

Ragazzi (fino a 18 anni): Ingresso gratuito
Per i ragazzi è disponibile il menu “Piccoli amici della Franciacorta”, che include al prezzo di 15€:

– 6 Gettoni
– Acqua

 

Come utilizzare i gettoni:

– 1 Degustazione di Franciacorta • 2 Gettoni
– 1 Piatto d’autore • 3 Gettoni
– 1 Porzione di Pizza d’autore/Prodotti tipici/Panino e salamina • 2 Gettoni

– 1 Gelato • 1 Gettone

– 1 copertina • 2 Gettoni

 

  • I biglietti si potranno acquistare domenica direttamente a Palazzo Monti della Corte di Nigoline

o, in prevendita, online da www.festivalfranciacorta.it.

Disponibili anche all’Infopoint del Franciacorta Outlet Village di Rodengo Saiano.

Per ogni biglietto verrà donato 1€ al Comune di Civitella del Tronto (TE) per la ricostruzione della Scuola Materna.

 

  • Per chi vorrà trascorrere qualche giornata in Franciacorta durante il Festival d’Estate, sono stati messi a punto pacchetti turistici per weekend o più giorni in hotel, agriturismo, campeggio, dimore storiche e bed & breakfast.

 

  • Programma dettagliato del Festival su: www.festivalfranciacorta.it

 

PER INFORMAZIONI: Strada del Franciacorta

www.festivalfranciacorta.it

www.stradadelfranciacorta.it info@stradadelfranciacorta.it

Tel. +39 030 7760870

0 19

È un vero e proprio viaggio…nel viaggio quello che Ticino Turismo proporrà ai turisti d’Oltralpe dal 21 aprile fino al 28 ottobre 2017. Il progetto “On Board Concierge Service”, presentato il 12 aprile a Biasca, prevede di offrire ai visitatori sui treni una consulenza itinerante al termine della quale verranno trasmessi su smartphone o stampati dei veri e propri programmi personalizzati. Con questa iniziativa si conclude la campagna triennale “Entdecke die andere Seite” dedicata all’apertura della Galleria di base del San Gottardo.

Trasformare il viaggio in treno in un momento privilegiato durante il quale assistere i turisti, facendo in modo che inizino a pregustare l’atmosfera che li attenderà una volta giunti a destinazione. È con questo obiettivo che Ticino Turismo, in collaborazione con le Ferrovie federali svizzere (FFS), ha ideato il progetto innovativo denominato “On Board Concierge Service”. Dal 21 aprile fino al 28 ottobre 2017, ogni venerdì e sabato su due treni che da Lucerna e Zurigo arriveranno in Ticino, nove promotrici turistiche saranno a disposizione dei turisti per aiutarli a pianificare al meglio le proprie vacanze. Al termine della consulenza itinerante, grazie all’ausilio di supporti tecnologici (iPad e piccole stampanti portatili), ai visitatori verrà trasmesso su smartphone o stampato un vero e proprio programma personalizzato.

Con il progetto “On Board Concierge Service” si conclude la campagna triennale dedicata all’apertura della Galleria di base del San Gottardo promossa da Ticino Turismo grazie a un credito straordinario di due milioni di franchi votato dal Gran Consiglio. Lo slogan “Entdecke die andere Seite” ha voluto fare leva, più che sulla rapidità del nuovo collegamento ferroviario, sulla curiosità del turista. I visitatori sono stati invitati a scoprire un Ticino nuovo, all’avanguardia, con un’offerta turistica che si è molto ampliata rispetto ai tradizionali clichés. “L’obiettivo del progetto “On Board Concierge Service” è di fare in modo che il viaggio verso la destinazione diventi esso stesso un’esperienza turistica coinvolgente e unica – afferma Elia Frapolli, direttore di Ticino Turismo -. L’esigenza è emersa già nel corso del 2015 quando abbiamo organizzato due workshop aperti al pubblico alle stazioni FFS di Zurigo e Locarno. I circa 600 interpellati hanno espresso in modo chiaro il desiderio di poter beneficiare di una comunicazione su misura che fornisca loro un ventaglio di offerte mirate rispetto alle proprie esigenze”.

In totale saranno più di un centinaio i treni sui quali sarà attivo il nuovo servizio. Le nove promotrici turistiche, che nei mesi scorsi hanno partecipato a una formazione specifica, garantiranno assistenza a circa 7.000 visitatori. Tra i loro compiti, oltre a quello di aiutare i turisti a pianificare meglio le loro vacanze, vi è anche quello di raccogliere informazioni sul visitatore stesso con il quale in futuro sarà possibile stabilire un contatto duraturo. Per maggiori informazioni su questa iniziativa e su tutte le attività legate alla campagna promozionale, è consultabile il sito internet www.alptransit.ticino.ch.

Le FFS: “Un viaggio ancora più attrattivo”

L’apertura della Galleria di base del San Gottardo rappresenta una grande opportunità per il Ticino turistico. Grazie al nuovo tunnel ferroviario i tempi di percorrenza tra Zurigo e il Sud delle Alpi sono diminuiti di circa mezz’ora, mentre dal 2020 la riduzione sarà di circa 50 minuti. Le FFS si complimentano con Ticino Turismo per aver reso il viaggio verso il Sud delle Alpi ancora più attrattivo dando la possibilità ai passeggeri di ottenere consigli personalizzati in vista del loro soggiorno. Da tempo le FFS si impegnano per la promozione del turismo in Ticino e nella regione del San Gottardo. Il 1° gennaio 2017, unitamente al Governo ticinese e a Ticino Turismo, hanno lanciato Ticino Ticket, il biglietto che permette al turista che pernotta in un albergo, in un ostello o in un campeggio di muoversi liberamente con i mezzi pubblici per tutta la durata del suo soggiorno. Dal 14 aprile è entrato in servizio il Gotthard Panorama Express, un treno panoramico che percorrerà la tratta storica del massiccio.

Per ulteriori informazioni:

TICINO TURISMO

Cecilia Brenni
Press Office
Tel: +41 (0)91 821 53 30
e-mail: cecilia.brenni@ticino.ch
Via C. Ghiringhelli 7, CH – 6500 Bellinzona

0 22

Roma, Italia – Si è appena conclusa la conferenza stampa organizzata da American Airlines e Aeroporti di Roma, in collaborazione con VisitDallas e l’assessorato allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale. Nel corso della conferenza è stata annunciata l’imminente partenza del primo volo diretto tra l’Italia e il Texas che, in data 6 maggio 2017, decollerà da Roma Fiumicino FCO alla volta di Dallas – Fort Worth DFW.

“Sono entusiasta di annunciare l’inizio del primo collegamento diretto tra l’Italia e il Texas, si tratta di un importante investimento che American Airlines sta effettuando in Italia ed è un chiaro segnale dell’attenzione che la compagnia ha per il nostro mercato e per l’aeroporto di Roma Fiumicino in particolare”, ha dichiarato Roberto Antonucci, Direttore Commerciale per il Sud Est Europa e Legale Rappresentante per American Airlines Italia. “Aumentare la nostra presenza all’interno del più importante hub italiano collegandolo con Dallas – Fort Worth, il principale hub di American, rafforzerà ed agevolerà l’incremento del traffico business, leisure e cargo tra i due paesi e consentirà ai passeggeri di proseguire il loro viaggio con comodi collegamenti verso altre destinazioni degli Stati Uniti, Caraibi e America Latina”.

“Siamo onorati di essere al fianco ad American Airlines in un giorno così importante” – ha dichiarato Fausto Palombelli, Chief Commercial Officer di Aeroporti di Roma. “La prossima apertura del volo diretto per Dallas – Fort Worth DFW rappresenta un’importante crescita in termini di accessibilità intercontinentale di Fiumicino, uno dei fondamentali obiettivi perseguiti nell’ambito della strategia di sviluppo di ADR. Con questa nuova apertura il Leonardo da Vinci sarà connesso direttamente con 12 destinazioni degli Stati Uniti. Si tratta del primo mercato di Lungo Raggio che ha visto nel 2016 una crescita del 6% con oltre 2 milioni di passeggeri.”

L’introduzione della nuova rotta da Roma Fiumicino FCO a Dallas – Fort Worth DFW è parte del piano di ampliamento del network globale della compagnia aerea più grande al mondo. La rotta sarà operata da un aeromobile Boeing 777-200 Retrofit. Tale aeromobile offre poltrone di Business Class completamente reclinabili e con accesso diretto al corridoio, collegamento Wi-Fi a bordo, prese di alimentazione CA, porte USB e monitor touch screen da 16 pollici disponibili su ogni singola poltrona. L’Economy Class invece prevede monitor installati su ogni singola poltrona per accedere al sistema di intrattenimento on-demand a bordo che offre fino a 260 film, 240 programmi televisivi, 13 canali radio, 375 album, 20 giochi e programmi TV internazionali in diretta. Inoltre sono accessibili da ogni singola poltrona prese di alimentazione CA e porte USB. È presente inoltre una sezione dedicata alle poltrone di Main Cabin Extra che offrono fino a 15cm di spazio in più per le gambe.

Con l’introduzione del nuovo volo per Dallas – Fort Worth, American Airlines opera fino a 8 collegamenti giornalieri verso gli Stati Uniti dagli aeroporti italiani di Roma Fiumicino FCO, Milano Malpensa MXP e Venezia VCE. Dall’aeroporto di Roma Fiumicino FCO, il principale aeroporto italiano per il vettore dove American Airlines opera fino a 5 collegamenti diretti giornalieri verso gli aeroporti statunitensi di Charlotte CLT, Chicago ORD, Dallas – Fort Worth DFW, New York JFK e Philadelphia PHL. Dall’aeroporto di Dallas – Fort Worth DFW, American Airlines opera oltre 800 voli al giorno. Al Leonardo da Vinci i passeggeri in partenza e in transito per le destinazione servite da American Airlines sono accolti nella nuova area di imbarco E, infrastruttura di 90.000 quadrati dedicata ai voli Extra Schengen, con un’offerta di qualità e all’insegna del Made in Italy, tra servizi, prodotti enogastronomici e brand fashion.

Su American Airlines Group

American Airlines e American Eagle offrono una media di quasi 6.700 voli al giorno verso circa 350 destinazioni in oltre 50 paesi. American dispone di hub a Charlotte, Chicago, Dallas/Fort Worth, Los Angeles, Miami, New York, Philadelphia, Phoenix e Washington, D.C. American è tra i fondatori di oneworld®, l’alleanza che con i suoi membri serve oltre 1.000 destinazioni e opera circa 14.250 voli quotidiani verso oltre 150 paesi. Le azioni di American Airlines Group Inc. sono quotate al Nasdaq con la sigla di negoziazione AAL. Nel 2015 sono entrate nell’indice S&P 500. American Airlines è su Twitter @AmericanAir e Facebook Facebook.com/AmericanAirlines

0 90

Benessere e cultura:
questa primavera nasce la prima sauna cinema firmata QC Terme Dolomiti.

Ora in programma una selezione di tre cortometraggi d’autore grazie alla partnership con il prestigioso Trento Film Festival.

Questa primavera, vivi da protagonista il tuo film di benessere: QC Terme Dolomiti, la nuova struttura nel cuore della Val di Fassa, presenta la Sauna Cinema, un luogo speciale nel quale gli Ospiti potranno trascorrere momenti di relax godendo di un palinsesto di cortometraggi dedicati alla natura.

Grazie alla partnership con l’edizione 2017 del Trento Film Festival, QC Terme Dolomiti seleziona tre cortometraggi girati nel suo contesto unico al mondo, quello del Trentino Alto Adige: foreste, cascate, cime innevate e verdi radure si susseguono mentre la mente si riposa e il corpo si rilassa.
La programmazione prevede tre titoli d’autore alternati al QC Terme Visual Poem, film emozionale del Gruppo, manifesto dei suoi valori:

“Il turno di notte lo fanno le stelle”, scritto da Erri De Luca e con Nastassja Kinski, è la storia di una splendida amicizia e di una bellissima avventura di alpinismo puro verso le cime delle Dolomiti.
Una sfida di famiglia, invece, quella di “Pan Aroma” di Jon Herranz, nel quale padre e figlio riescono nella scalata della leggendaria via sulla Cima Ovest di Lavaredo, una delle più difficili al mondo.

È il Sassolungo in Val Gardena, lo sfondo dell’happening ad alta quota di “Saslonch”, di Andreas Pichler, nel quale uno spericolato gruppo di musicisti, climber e funamboli cerca un punto di contatto tra musica jazz e alpinismo estremo.

Tre cortometraggi girati in uno dei contesti naturalistici più straordinari del pianeta, Patrimonio dell’UNESCO e oggi cornice dell’ultimo Centro QC Terme aperto lo scorso dicembre 2016: QC Terme Dolomiti.

0 106

La scoperta di posti lontani e l’esplorazione dei mari più belli del mondo rendono le vacanze estive l’esperienza più bella da vivere in famiglia

 

Milano, 13 aprile 2017: Club Med – brand leader mondiale nella vacanza all inclusive esclusiva – ridefinisce il concetto di vacanza premium con una particolare attenzione alla felicità dei bambini e alla serenità dei genitori.

 

Le vacanze estive sono il momento per i genitori di rilassarsi e trovare del tempo per stare insieme alla famiglia e per i più piccoli l’occasione di crescere e scoprire ed essere felici tutti insieme. Esplorare posti lontani, entrare in contatto con nuove culture, relazionarsi con coetanei da tutto il mondo e vivere esperienze uniche ed emozionanti sono gli ingredienti della formula Club Med che rendono unica la vacanza di grandi e piccini.

Inoltre grazie all’esperienza Club Med, il servizio di assistenza bambini offerto nei Resort del tour operator francese si prende cura dei ragazzi di tutte le età e garantisce ai genitori tranquillità senza uguali. Un’esperienza senza pari che negli anni si è evoluta con nuove ed affascinanti attività pensate e dedicate per interessi e fasce di età.

Dai 4 mesi ai 17 anni Club Med pensa proprio a tutti con i suoi Baby (4-23 mesi), Petit (2-3 anni) e Mini Club (4-10 anni) e Juniors’ Club o Club Med Passworld® (11-17 anni)! Lezioni di tiro con l’arco, circo, tennis e tante altre attività divertenti trasformeranno le vacanze dei più piccoli in un vero e proprio paradiso. Percorsi di scoperta, nuovi sport individuali e di gruppo, spettacoli e danze saranno quindi i pilastri di una splendida avventura da vivere in famiglia.

Grazie all’assistenza di G.O® professionisti, tutti i bambini si divertiranno, si meraviglieranno e acquisiranno nuove conoscenze durante la vacanza Club Med.

Ed ecco 4 idee per passare una meravigliosa vacanza in famiglia: volate ai Caraibi con La Caravelle a Guadalupa e Punta Cana nella Rep. Domenicana, a Mauritius con La Pointe aux Canonniers e alle Maldive con Kani. In più i bambini sotto i 6 anni hanno il soggiorno gratuito, dai 6 agli 11 anni riduzioni fino al -50% e dai 12 ai 17 anni riduzioni fino al -20%.

 

La Caravelle 4Ψ – Guadalupa – Antille Francesi

 

Un Resort a misura di famiglia in una delle spiagge più belle della Guadalupa. Grazie alla posizione unica in un’ampia baia protetta dalla barriera corallina è possibile scoprire e giocare in riva al mare caldo. I bambini avranno solo l’imbarazzo della scelta tra le tantissime attività che Club Med ha pensato per loro.

Attraverso giochi di ruolo impareranno a giocare a tennis in modo facile e divertente, potranno avvicinarsi alla natura grazie ad attività organizzate che li trasformeranno in piccoli esploratori o preparare veri e propri spettacoli per intrattenere i genitori.

Giugno da 1.495€/persona con volo da Milano

Luglio da 2.060€/persona con volo da Milano

 

Punta Cana 4Ψ con Spazio 5Ψ – Rep. Dominicana

 

Il “set ideale” per girare un film sulle vacanze da sogno in famiglia grazie anche alla posizione della laguna turchese circondata da una spiaggia privata con una splendida piantagione di cocco. Il Resort è stato recentemente ristrutturato con un pensiero specifico per renderlo a misura di bambino. Ad accogliere i giovani ospiti tantissime attività sportive, creative e ludiche secondo l’età. A completare il tutto la collaborazione di Club Med con Cirque Du Soleil, che offre alle famiglie una bellissima occasione per imparare le arti circensi nello spazio CREACTIVE®.

Giugno da 1.305€/persona con volo da Milano

Luglio da 1.475€/persona con volo da Milano

 

La Pointe aux Canonniers 4Ψ – Mauritius

I colori, la sabbia e il caldo Oceano Indiano rendono il Resort a perfetta misura di bambini stimolandone ogni giorno l’immaginazione. I piccoli si divertiranno tra i numerosi giochi, sport acquatici e le gite alla scoperta degli animali. La Pointe aux Cannoniers è il resort idilliaco per grandi e piccini.

Giugno da 1.525€/persona con volo da Milano

Luglio da 1.590€/persona con volo da Milano

 

 

Kani 4Ψ con Spazio 5Ψ – Maldive

 

Un’isola giardino da cartolina con acque turchesi e fondali marini da esplorare. Kani rappresenta la meta ideale per staccare la spina ed entrare in una dimensione da sogno. Grazie alla recente implementazione dei servizi per bambini con attività appositamente pensate dai 4 ai 17 anni, i genitori potranno rilassarsi e rigenerarsi mentre i piccoli passeranno giornate indimenticabili.

Giugno da 1.835€/persona con volo da Milano

Luglio da 2.195€/persona con volo da Milano

 

Club Med

Club Med, Leader mondiale nelle vacanze all-inclusive, esclusive, multiculturali e conviviali, con oltre 70 Resort nei luoghi più belli del mondo, è sin dalla sua nascita, oltre 60 anni fa, il simbolo del sogno, della felicità e della convivialità per single, coppie e famiglie in tutto il mondo. Nel 1950 Gérard Blitz e Gilbert Trigano coniano il concept dell’alchimia della felicità, diventando così ideatori del concetto di vacanza all-inclusive. Nasce nello stesso anno il primo Villaggio Club Med, Alcudia nelle Baleari, e prende vita la professione di G.O® Gentils Organisateurs, Gentili Organizzatori, ambasciatori dei valori Club Med, e il concetto di G.M® Gentils Membres, i Clienti Club Med. Oggi il gruppo conta 13.000 G.O® di 100 nazionalità diverse. Dal 1978, la Fondazione Club Méditerranée si impegna a combinare turismo e solidarietà.

Per Informazioni. Ufficio stampa Club Med.

Federica Mancini Tel. 02/57378308; email fmancini@webershandwick.com

Simona Modica Tel. 02/57378426; e-mail: smodica@webershandwick.com

0 27

Un calendario ricco di appuntamenti per la primavera che si trasforma in un’occasione per piacevoli weekend

 

Genova, 12 aprile 2017 – Gli oggetti antichi hanno sempre esercitato un fascino particolare: abbigliamento, oggetti di antiquariato, mobilio, libri, gioielli, il tutto in stile vintage, che circonda questi oggetti di un’aurea tradizionale ma allo stesso tempo sempre attuale e alla moda. E tutti quelli che, con l’arrivo della bella stagione, sentissero rinascere il desiderio di andare in giro a curiosare, in cerca magari di qualche occasione per rinnovare il proprio armadio o per dare un tocco in più all’arredamento di casa, non rimarranno certamente delusi dal ricco calendario di mercatini dell’antiquariato offerto dalla regione Liguria per la primavera 2017. Andar per mercatini è di sicuro anche un’ottima scusa per scoprire le tradizioni e il fascino dei comuni liguri, dai centri maggiori e più noti a quelli più piccoli e tutti da svelare.

Partiamo dal cuore della regione, il suo capoluogo: a Genova, nell’elegante porticato di Palazzo Ducale e in Piazza Matteotti, da oltre 18 anni ogni prima domenica del mese e il sabato che la precede si tiene il tradizionale appuntamento di “Genovantiquaria”. Questo evento raduna decine di espositori provenienti da tutto il nord Italia all’ombra delle volte e delle imponenti colonne di marmo dei cortili coperti dello storico Palazzo Ducale e, di domenica, anche in Piazza Matteotti. Lasciatevi incantare dalla bellezza della location e dalle chicche che potrete trovare: bambole di porcellana, gioielli in ambra e perle, cappelli a falda larga da vera diva, quadri e orologi antichi, mobili in legno intarsiati, tazze in ceramica decorate, insomma, davvero tutto il necessario per fare un tuffo nel passato, con stile!

Ogni seconda domenica del mese, invece, non potrete perdere il mercatino dell’antiquariato di Loano, il bel centro della Riviera in provincia di Savona. Dalle ore 8 alle 19, sotto i portici di Corso Europa e nei vicini giardini potrete trovare antichità e oggetti da collezionismo, in bancarelle di circa 50 espositori che presentano una ricca selezione di mobili, argenti, quadri, tappeti e oggetti dal sapore antico che sapranno conquistarvi. È un’ottima occasione per fare una bella passeggiata all’aperto, nelle tiepide giornate primaverili. E poi magari un salto rilassante in spiaggia.

Un interessantissimo appuntamento dall’originale format è quello proposto il quarto weekend del mese nel centro storico di Sarzana, in provincia della Spezia. In questo comune dalla gloriosa storia medievale di vescovi e imperatori, gli antiquari della città, depositari di un’illustre tradizione artigiana, sono protagonisti del mercato “Weekend in soffitta”. Le vie del centro storico diventano una festa di colori e di suoni, di bancarelle e di oggetti curiosi, inondando la città di una vivace atmosfera di festa. È davvero un piacere poter girare per Sarzana in questa occasione, e immergersi in un caleidoscopio di gioielli vintage, tappeti colorati, libri, stampe e quadri, mobili d’epoca e abiti.

Anche il ponente offre un ricco calendario di mercatini; in molti casi vale la pena abbinare alla manifestazione, una visita ai luoghi. È il caso di Pieve di Teco, nella verdissima Valle Arroscia, un borgo antico che si divide tra l’antiquariato e l’arte contemporanea. Nel centro storico, l’ultima domenica del mese, divertitevi a curiosare tra gli oltre 150 banchi che espongono oggetti antichi e preziosi accanto a quelli più semplici e umili della civiltà contadina. Un’occasione da non perdere anche per i più golosi che potranno indugiare tra le botteghe che offrono prodotti tipici, dall’Ormeasco della vicina Pornassio, vino rosso doc, all’olio extravergine della valle Arroscia, fino al pregiato aglio di Vessalico e alla gustosa toma di pecora brigasca.

Per ulteriori informazioni:
www.turismoinliguria.it

0 18

Maximilian Waldmann, CEO di conichi, e Tobias Ragge, CEO di HRS, introducono l’avanzata tecnologia bluetooth all’Hotel Tocq di Milano

 

Milano, 11 aprile 2017 – Tobias Ragge e Maximilian Waldmann presentano oggi, in una conferenza stampa all’ Hotel Tocq di Milano, un’innovazione sviluppata di recente per dominare la sfida della digitalizzazione nell’hotellerie. L’app di conichi permette agli ospiti dell’hotel di fare check-in e check-out dal proprio smartphone utilizzando la tecnologia bluetooth. All’interno del loro profilo personalizzato gli ospiti possono salvare un form digitale che permetterà di effettuare un Express check-in all’arrivo in uno Smarthotel. Nell’app si possono memorizzare anche la scelta della camera o dettagli relativi ad allergie a determinati cibi. Appena l’ospite entra nella lobby, le sue informazioni personali vengono comunicate in reception dall’app conichi, evitando al cliente code per fare il check-in.

HRS ha investito una cifra a sette zeri nella startup tecnologica di Berlino e ha già integrato questa tecnologia nella propria app, già installata su oltre 20 milioni di device, con la denominazione di “Smarthotel”. Desideri e preferenze relativi al soggiorno possono essere memorizzati nel profilo My HRS e vengono comunicati allo staff automaticamente via conichi. Gli hotel che forniscono i servizi “Smarthotel” sono chiaramente segnalati nell’app.

Con quest’app gli ospiti risparmiano molto tempo, specialmente quando si tratta di viaggi di lavoro durante i quali si ha ben poco tempo libero. Tra le funzioni di conichi c’è anche la fatturazione digitale per ridurre i costi organizzativi di un viaggio. In Germania già molte aziende all’interno del DAX30 usano conichi per i loro viaggi di lavoro e anche in Italia l’interesse cresce. Dopo il lancio all’Hotel Tocq il servizio di conichi sarà a disposizione negli hotel delle destinazioni maggiormente richieste.

“L’industria dell’hotellerie è ancora molto lontana dal suo potenziale per quanto riguarda l’innovazione digitale” ha commentato Waldmann. “Con conichi supportiamo gli hotel in questa fase di transizione con l’aiuto di una tecnologia che si può facilmente integrare anche in sistemi già operativi”.

“La tecnologia mobile è una tendenza che determinerà il futuro dell’industria dei viaggi. Già oggi il 40 percento delle ricerche sul nostro portale proviene da smartphone e tablet” ha commentato Tobias Ragge, CEO di HRS. “Ecco perché continuiamo a sviluppare le nostre app aggiungendo servizi come quello di conichi per dare ai nostri ospiti esperienze sempre nuove. D’altro canto aiutiamo i singoli hotel a stare al passo con le grandi catene in termini di digitalizzazione dei servizi.

 

Su conichi:

Conichi è stata fondata da Max Waldmann e Frederic Haitz. È un’app di prenotazioni indipendente che offre express check-in e il check-out,indipendentemente da dove ci si trova, pagamento e possibilità di aprire la porta della camera, il tutto dal proprio smartphone. Il provider di prenotazioni alberghiere HRS ha finanziato conichi nel 2015 con oltre 10 milioni di euro e ha integrato questa tecnologia nella propria app. Ben presto molte altre app di viaggio utilizzeranno conichi SDK mettendola a disposizione soprattutto di chi viaggia per lavoro. Dopo il successo sul mercato tedesco con oltre 300 hotel che attualmente utilizzano questa tecnologia, conichi si sta sviluppando anche nelle altre regioni europee di lingua tedesca, nel resto dell’Europa, negli Stati Uniti e in Cina.

Maggiori informazioni su www.conichi.com

 

Su HRS Group: 

HRS GROUP è il solution provider per le prenotazioni alberghiere di riferimento in tutto il mondo. Più di 350.000 hotel in 190 paesi sono offerti a viaggiatori d’affari e per vacanza da HRS GROUP. Nel complesso, i portali di HRS GROUP tra cui hrs.com e hotel.info fanno registrare 160 milioni di visite all’anno. Grazie all’elevato numero di utenti globali e le diverse opportunità di marketing, i portali di HRS GROUP sono un efficace canale di distribuzione internazionale per il settore alberghiero. Gli hotel affiliati beneficiano dei diversi canali di distribuzione a livello mondiale, tra i quali applicazioni mobili, il collegamento con i principali GDS, e circa 8.000 portali partner, nonché l’integrazione di numerosi Online Booking Tools. Oltre a milioni di clienti privati, più di 40.000 clienti corporate, e decine di migliaia di piccole e medie imprese prenotano le loro camere per viaggi d’affari e conferenze tramite i portali del HRS GROUP. Con più di 1.600 dipendenti, il gruppo ha l’head quarter a Colonia ed è presente in tutto il mondo con 28 filiali tra cui, Milano, Londra, New York, San Paolo, Shanghai, Singapore e Tokyo. 

Maggiori informazioni su www.hrs.com

 

Per ulteriori informazioni stampa:                           

Via Vincenzo Monti, 9 – 20123 Milano

Tel. (+ 39) 02 4953 6650

E-mail: martinengo@martinengocommunication.com

Web: www.martinengocommunication.com

 

Per info su HRS Group:

Fulvio Origo

Marketing Manager

HRS Group

fulvio.origo@hrs.com

tel. 02 359 604 65

 

0 7

Con la primavera ormai alle porte, perché non cominciare a pensare a una gita fuoriporta, lontano dallo stress del traffico, per riscoprire i paesaggi dimenticati della Lombardia, comodamente seduti in treno? Con la destinazione finale che può essere una gita in battello sul Lago d’Iseo piuttosto che la degustazione di prodotti tipici della tradizione lombarda; o verso altre mete ancora, anche fuori regione, tutte comunque da ‘leccarsi i baffi’.

E’ quanto propone il programma 2017, al via il prossimo 1° maggio, con iniziative fino a dicembre, messo a punto dalle Associazioni di volontariato senza scopo di lucro ‘Ferrovia del Basso Sebino’ e “Ferrovia Turistica Camuna” (entrambe del Gruppo “F.T.I. – Ferrovie Turistiche Italiane”), in collaborazione con il Consorzio Concordia Onlus (ex Cooperativa Sociale Il Nucleo Onlus), con la Fondazione FS e altri Enti.

L’iniziativa ‘TrenoBLU – Treni turistici per il Lago d’Iseo… e non solo’, quest’anno alla sua ventiquattresima stagione, prevede quasi sempre partenze da Milano e Bergamo in direzione soprattutto del Lago d’Iseo ed i suoi dintorni, senza dimenticare altre notevoli località lombarde, sedi di interessanti manifestazioni, per lo più gastronomiche. Da sottolineare che le manifestazioni in calendario si svolgeranno esclusivamente con treni storici a vapore, trainati da una sbuffante locomotiva del 1913 (la mitica 625-100, detta la “Signorina”, ormai ultracentenaria), con le tipiche carrozze “centoporte”, dalle classiche panche in legno, degli anni ’30 del secolo scorso (oggi preservate nel parco storico della Fondazione FS).

Il viaggio si svolgerà principalmente lungo la linea turistica Palazzolo sull’Oglio – Paratico Sarnico, una linea rimasta chiusa per quasi 30 anni e riattivata nel 1994 grazie all’iniziativa di FBS, Trenitalia e RFI, WWF, enti locali e aziende private.

Da inizio maggio a fine giugno e poi da settembre a metà ottobre, in numerose occasioni verranno quindi proposte interessanti iniziative rivolte a tutti coloro che vorranno passare una giornata al lago o immergersi in qualche evento enogastronomico, a stretto contatto con la natura e lontani mille miglia dal caos stradale.

Pertanto, lungo la linea che si affianca al fiume Oglio nel suo percorso dal lago alla pianura, gli appuntamenti saranno il 1°, il 14 ed il 28 maggio oltre all’ 11 e 25 giugno ed al 10 settembre.

Si ricorda che, per chi non fosse interessato al solo viaggio sul treno storico, sono quasi sempre disponibili anche delle proposte a “pacchetto completo” comprensive di viaggio in treno, escursione in battello, pranzo tipico in ristorante e visite a interessanti borghi.

Per restare in tema, non mancheranno poi le occasioni per scoprire i vini DOC Val Calepio in una limitata serie di bottiglie con etichetta ‘Selezione TrenoBLU.

Da segnalare, tra le proposte di quest’anno, anche alcune significative conferme come l’originale rappresentazione teatrale in viaggio con il ’”Delitto sul Sebino Express” (il 14 maggio) ed i più recenti successi degli ultimi anni con gli appuntamenti autunnali della “Sagra e Palio dell’oca” a Mortara (PV) il 24 settembre, poi “Tra Storia e fede” verso Varallo Sesia (il 1° ottobre) ed i “Sapori di Valtellina” per la Mostra del Bitto a Morbegno il 15 ottobre, seguita dalla novità 2017, “Formaggi in Piazza” a Sondrio il 29 ottobre.

In collaborazione con “FTC – Ferrovia Turistica Camuna” viene inoltre confermata l’offerta di proposte per gruppi con partenza da Brescia o Rovato, con treni ordinari, alla scoperta degli scorci più belli della Franciacorta e del lago. Anche qui non mancheranno le occasioni “golose” con escursioni sempre a carattere enogastronomico, disponibili per un ampio periodo da fine marzo a fine settembre.

Da sottolineare che ci piace definire questa serie di particolari gite fuoriporta (che riassumiamo insieme a quelle già segnalate prima) come ‘treni del gusto’, visto che le mete coincidono quasi sempre con i paesi e i borghi dove si tengono alcune tra le più interessanti sagre lombarde.

Con i ‘treni del gusto’ sarete così a:

  • Palazzolo s/O (BS) con un’escursione “Alla scoperta di Palazzolo” da Milano, Monza e Bergamo (1° maggio)
  • Paratico-Sarnico (BS-BG) per la “Festa di Primavera” da Milano, Monza e Bergamo (14 maggio)
  • Iseo (BS) per il “Festival dei Laghi italiani” da Bergamo e Palazzolo (28 maggio)
  • Paratico-Sarnico (BS-BG) per la “Festa d’Estate” da Milano, Monza e Bergamo (11 giugno)
  • Sarnico (BG) per la “Sagra del pesce fritto” da Milano, Monza e Bergamo (25 giugno)
  • Paratico-Sarnico (BS-BG) per la “Festa dei borghi del lago d’Iseo” da Milano, Monza e Bergamo (10 settembre)
  • Mortara (PV) per il “Palio e la Sagra del salame d’oca” da Milano e Pavia (24 settembre)
  • Morbegno (SO) per i “Sapori di Valtellina” da Milano, Monza e Lecco (15 ottobre)
  • Sondrio per “Formaggi in Piazza” da Milano, Monza e lecco (29 ottobre).

E per concludere, altre puntate fuori Lombardia, visto che il ‘treno d’emozioni’ della Ferrovia del Basso Sebino promette fin d’ora che il 26 novembre, oltre al 3 e 8 dicembre vi porterà in tutta comodità, sempre con un treno d’epoca, stavolta elettrico, nella magica atmosfera dei mercatini di Natale di Trento.

Ci piace chiudere ricordando la conferma dell’accordo tra TrenoBLU e Riserva Naturale Oasi WWF di Valpredina a sostegno delle attività dell’area protetta per la diffusione della cultura ambientale e nella lotta alle emissioni di CO2.

 

Per ulteriori informazioni:

www.ferrovieturistiche.it

e-mail: trenoblu@ferrovieturistiche.it

0 123

La Mongolia non è una destinazione per turisti, ma soltanto per grandi viaggiatori. I primi rischierebbero di trovarla alquanto monotona e priva di interessi; soltanto i secondi sono in grado di apprezzarne le indubbie peculiarità. Non si tratta comunque di una meta facile: questo paese, grande cinque volte l’Italia ma con una densità di un abitante per kmq, presenta infatti un ambiente aspro formato essenzialmente da steppe infinite, qualche foresta e una porzione di deserto del Gobi, un altipiano ondulato ad un’altitudine media di 1.500 m (ma con cime che arrivano a 4.356 m) con ampie zone perennemente ghiacciate, forti escursioni termiche diurne e stagionali, scarse precipitazioni, forti venti e una rete stradale quasi inesistente, dove il principale mezzo di locomozione per questo fiero popolo di pastori seminomadi disseminati tra steppe e deserti è ancora rappresentato dal cavallo e dal cammello, solo di recente affiancati dalle moto. Un paesaggio infinito, dolce e vivace, tra il verde tenero delle praterie punteggiate da mandrie di cavalli selvaggi, cammelli a due gobbe e yak e le bianche gher, le case dei nomadi, e il giallo ocra delle dune che cela uno dei maggiori cimiteri di dinosauri della terra. Eppure un simile contesto ambientale nel 1200 diede vita ad uno dei maggiori imperi dell’Eurasia. Il merito fu tutto di Gengis Khan, il mongolo più famoso e uno dei più geniali condottieri e politici di tutta la storia, che fu capace di trasformare dei pastori individualisti in una invincibile armata, in grado di conquistare in pochi decenni un territorio che si estendeva dalla Cina settentrionale al mar Nero, dalla Corea alla Polonia, dall’Indocina fino alla Persia e alla Crimea. E per un secolo la Mongolia costituì l’epicentro di razze, culture e religioni diverse, meta e luogo di transito per commerci e conoscenze. Così rapidamente come era sorto, altrettanto rapidamente l’impero si dissolse e nel 1350 la Mongolia divenne una provincia cinese, per rimanere tale fino al 1921 quando entrò nella soffocante orbita sovietica, dalla quale si è scrollata soltanto nel 1990. Al viaggiatore colto e curioso si aprono oggi le porte di un paese fuori dal tempo, dove ammirare le vestigia del passato, dove solcare le immensità di una steppa verdissima o le dune infuocate del deserto, entrando in contatto con i suoi abitanti e scoprire i loro peculiari stili di vita come la musica, il canto, la medicina tradizionale e lo sciamanesimo, nonché il profondo senso religioso nei confronti del rinato buddismo lamaista.

 

Considerate le sue enormi dimensioni, la scarsità di strade, l’estrema varietà ambientale e l’importanza storica e naturalistica, in Mongolia c’è davvero parecchio da vedere, per cui occorre programmare un viaggio di almeno due settimane. Ogni viaggio parte obbligatoriamente da Ulaanbaatar, la città nomade divenuta capitale soltanto nel 1911, dopo la proclamazione dell’indipendenza dalla Cina, dove ancora oggi sono parecchi gli abitanti che risiedono nelle mobili gher piuttosto che nei palazzi. Ed è anche l’unica vera città della nazione. Da non perdere il monastero di Gandan, il principale del paese funzionante anche sotto la dittatura comunista, il museo-monastero di Choijin Lama, contenente maschere e sculture originali, e infine il museo di storia naturale, con una ricca documentazione di scheletri e di uova fossili di dinosauri. Il parco nazionale Gorkhi Terelj, luogo natale di Gengis Khan, vanta un paesaggio alpino con fauna rara tipo orso bruno, e una statua equestre del condottiero alta 40 m. Il parco Khustain Uruu protegge una steppa che ospita gli ultimi cavalli selvatici takhi, progenitori di tutte le specie equestri, oltre a cervi e marmotte. Karakorum fu invece la capitale medievale dell’impero di Gengis Khan, fino al suo trasferimento a Pechino. Della città cosmopolita e multiculturale resta poco, ma non bisogna perdere l’Erdene Zuu, il maggior monastero mongolo, capace in passato di ospitare fino a diecimila lama. Qui si diparte la Valle del fiume Orkhon, riserva storica e naturalistica tra colate di lava, laghi e steppe punteggiate di gher; un luogo magico e intonso, traboccante di luce, sito Unesco. Dopo l’importante monastero di Ogni si raggiunge il deserto del Gobi, secondo per dimensioni al mondo soltanto al Sahara, esteso su un terzo della Mongolia e su un tratto della Cina settentrionale; offre una delle maggiori escursioni termiche del pianeta, quasi 100°C, dai -40-50 in inverno (stagione che dura sei mesi) ai +45 durante la breve estate. Nonostante ciò presenta numerosi insediamenti di nomadi che abitano nelle caratteristiche gher allevando cavalli, cammelli a due gobbe, pecore e yak, oltre ad ospitare una fauna peculiare composta da asino selvatico, cavallo di Prewalski, saiga (un’antilope endemica), il raro orso del Gobi, e poi cammelli bactriani, gru, gazzelle e rapaci. Da non perdervi le rupi fiammeggianti di Bayanzang, uno dei maggiori giacimenti di ossa e di uova di dinosauri vecchi di 80 milioni di anni, le dune che cantano al sibilo del vento di Khongoryn Els e infine la Valle delle Aquile, un canyon tra rocce vulcaniche alto 200 m, e tanto stretto da non far passare più di due persone affiancate.

 mong08m-monumento-a-gengis-khan

L’operatore urbinate “Apatam Viaggi” (tel. 0722 32 94 88, www.apatam.it), specializzato in turismo culturale con accompagnamento qualificato in tutto il mondo e un buon rapporto qualità/prezzo, propone in Mongolia un itinerario di 13 giorni, dedicato alla scoperta delle principali valenze storico-artistiche, ambientali e naturalistiche. Unica partenza di gruppo con voli di linea da Milano e Roma via Mosca il 6 agosto 2017, pernottamento in hotel a 4 stelle e in campi turistici attrezzati di gher con pensione completa, accompagnatore dall’Italia, quota da 3.990 euro in doppia tutto compreso.

 

SOCIAL

1,777FansLike
237FollowersFollow

COMUNICATI STAMPA

0 37
Ogni weekend del mese un’ampia scelta di appuntamenti per soddisfare tutti i target di ospiti - dalle coppie, alle famiglie, al gruppo di amici...

News in pillole

0 11
E’ PRIMAVERA: CITY-TRIP A FRIBURGO E DINTORNI FRA SHOPPING, NATURA ED ECO-SOSTENIBILITA’   Aprile 2016 – Friburgo in Brisgovia, una delle città più soleggiate della Germania,...

Vita Associativa

0 26
Si è svolta oggi, lunedì 3 aprile, presso la Borsa Internazionale del Turismo, l’assegnazione del Green Travel Award, il premio indetto dal Gist e...
Annuario Gist 2017