0.7 C
Milano
mercoledì, Dicembre 7, 2022

Borsa Mediterranea del Turismo, l’estate comincia a Napoli


testo di Giovanni Stefani

 

 

Alla Borsa Mediterranea del Turismo di Napoli (30 marzo-1° aprile 2012) l’offerta turistica italiana si incrocia con quella di numerosi Paesi dell’Est e dei Balcani. Ne parliamo con Angiolino De Negri, presidente di Progecta, la società che gestisce l’evento.
 

Presidente, innanzitutto qualche numero che riguarda la Borsa.
"Sono oltre 400 gli espositori presenti, tutti i tour operator nazionali e oltre 100 operatori stranieri che vengono da venti Paesi, compreso l’Adutei, che rappresenta Croazia, Slovenia, Grecia e Romania. E quindi sono presenti anche i Paesi dell’Est e dei Balcani. La Bmt ha 16 anni di attività, io mi sento orgoglioso di averla inventata a Napoli che è la capitale del Mezzogiorno e del Mediterraneo".
Dalla Russia alla Germania c’è molto interesse per l’offerta turistica italiana. Che cosa piace, in particolare, del nostro paese?
"Piace un po’ tutto. L’arte, innanzitutto, l’artigianato, la cucina… Tutte le nostre prerogative per essere un Paese attrattivo, un Paese ricettivo. Noi abbiamo anche dei workshop e dalla Russia vengono 23 tour operator a incontrare la nostra offerta, quella campana perché ci troviamo a Napoli, ma nazionale, perché sono, ripeto, 400 gli operatori che vengono in Bmt con il prodotto Italia. Dovremmo fare maggiore promozione, dovremmo avere una cabina di regia che purtroppo non riusciamo ad avere perché le offerte sono un po’ diversificate, ogni regione fa il suo programma e io, come tecnico del settore, lo reputo negativo. Dovrebbe esserci un’unica cabina di regia per far capire quali sono i tour e le alternative da offrire al turista".
In questo avvio di 2012 si colgono segnali di crisi nel settore turistico, a suo parere?
"Sicuramente, sicuramente. La crisi non è finita. Più che crisi vera, c’è una psicosi. Questa limitazione a 999 euro della spesa in contanti porta panico, in tutti i sensi. Quindi il turismo, che è l’unica risorsa italiana, dovrebbe essere accompagnata, o comunque aiutata, altrimenti non ne usciamo facilmente".

 

Servizio andato in onda in "Estovest" (Radio1 Rai) il 25 marzo 2012

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
- Advertisement -

Latest Articles