BMT 2019: incontriamoci a Napoli

0
373

Dal 22 al 24 marzo alla Mostra d’Oltremare si svolgerà la ventitreesima edizione della BMT – Borsa Mediterranea del Turismo che, quest’anno, offre al suo pubblico privilegiato delle agenzie di viaggio l’opportunità di incontrare protagonisti vecchi e nuovi della scena turistica per consolidare i rapporti e le scelte utili per la stagione che si appresta a partire.

 

Da venerdì 22 a domenica 24 marzo, la manifestazione organizzata da Progecta riproporrà il tradizionale schema con l’area espositiva riservata a tutto quanto fa turismo, dai tour operator alla start up impegnate soprattutto nella ricerca di una nuova tecnologia utile alle aziende del turismo e a chi viaggia.

 

CAMPANIA CAPOFILA DELL SUD ITALIA CHE FA RETE

La Campania sarà ovviamente uno dei prodotti turistici su cui si poserà l’interesse dei compratori esteri che scelgono la BMT proprio per la possibilità di toccare con mano una delle principali destinazioni del turismo mondiale quale è la nostra regione, grazie alle sue Perle del Golfo Ischia, Capri e Procida, alle costiere sorrentina e amalfitana, al litorale domitio e al Cilento così come le aree interne che regalano agli ospiti scorci magnifici e località ricche di storia e di cultura.

L’attenzione si concentrerà poi sulle altre regioni meridionali grazie alla collaborazione delle Regioni che stanno assicurando in gran parte la presenza in fiera con i loro stand istituzionali. BMT lancerà il Gran Tour del Sud per favorire la costruzione di itinerari riservati al turismo estero che, partendo dai capoluoghi e dalle principali città, conducano l’ospite attraverso più regioni alla scoperta delle bellezze del nostro territorio.

TUTTA L’ITALIA IN VETRINA

La presenza del Trentino Alto Adige alla BMT è ormai una tradizione. Altre due regioni particolarmente amate dagli italiani del centro sud sono l’Emilia Romagna e l’Umbria, ormai presenze consolidate in fiera così come la Toscana, rappresentata dalla Camera di Commercio di Pisa e dalle Strade del Vino. Accanto a loro è da segnalare il debutto di San Marino, una destinazione che non è italiana dal punto di visto storico e politico ma che rappresenta una naturale estensione di chi trascorre le sue vacanze sulla riviera adriatica.

MERCATI ESTERI: CONFERME E NOVITA’

Anche per questa edizione, l’area Incoming ospiterà i quattro workshop di prodotto dedicati all’Italia, a Incentive & Congressi, alle Terme e Benessere e al Turismo Sociale.

Ai tavoli dei workshop Incoming Italia, la presenza della domanda estera sarà assicurata da circa 120 buyers di diverse provenienze, sia da mercati tradizionali che nuovi.  Per gli operatori stranieri è previsto un educational che seguirà la loro partecipazione alla borsa.

Il workshop Incentive e Congressi vedrà protagonisti 25 meeting planner organizzatori di eventi nazionali ed internazionali, mentre il workshop Turismo associato e Cral ospiterà i rappresentanti di un mercato che muove grossi gruppi anche fuori stagione e quindi utili per la tanto auspicata destagionalizzazione dei flussi turistici.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here